User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 36
Like Tree3Likes

Discussione: Scandalo datagate e moderne pratiche di sorveglianza quotidiane

  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,635
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito Scandalo datagate e moderne pratiche di sorveglianza quotidiane

    Giannuli: "I servizi segreti non solo ci spiano ma manipolano anche il mondo dell?informazione" | tiscali.notizie
    Lo scandalo Verizon ha fatto emergere che da anni milioni di americani vengono spiati al telefono e sul web. La notizia ha fatto insorgere le associazioni per la difesa dei diritti civili e ha riportato alla ribalta il ruolo e l’importanza dei servizi segreti di cui spesso ci si dimentica facilmente. In Italia uno dei massimi esperti in materia è Aldo Giannuli, storico contemporaneo dell’Università degli Studi di Milano e autore di diversi libri sull’argomento: Come funzionano i servizi segreti (2009 Ponte alle Grazie) e Come i servizi segreti usano i media (Ponte alle Grazie nel 2012) sono i più recenti.

    Professore iniziamo dallo scandalo Verizon. Cosa pensa di questa vicenda?
    “Penso che sia la scoperta dell’acqua calda. Una dei compiti fondamentali dei servizi segreti è la raccolta dell’informazione e figuriamoci se non intercettano tutto quello che possono intercettare con una legge come il Patriot Act (legge federale statunitense, concepita dopo gli attentati dell'11 settembre 2001, che rinforza il potere dei corpi di polizia e di spionaggio statunitensi, quali CIA, FBI e NSA, con lo scopo di ridurre il rischio di attacchi terroristici, ndr). Tutti si meravigliano di Obama ma vorrei ricordare che l’attuale presidente degli Stati Uniti non ha mai abrogato o modificato questa legislazione”.

    Lei ormai studia i servizi segreti da anni. Uno degli aspetti più interessanti che emerge dalle sue ricerche è che non si limitano ad ascoltare e a spiare ma che svolgono anche un ruolo attivo nella manipolazione dell’informazione. Quanto sono credibili le notizie che leggiamo o ascoltiamo?
    “Contrariamente a quanto si potrebbe pensare il problema principale non è la diffusione di notizie false o al contrario la mancata pubblicazione di informazioni su alcuni argomenti. Questo comportamento esiste ma solo in casi eccezionali. Il problema vero è il montaggio delle stesse ovvero le modalità di presentazione. I servizi influenzano il come le notizie devono uscire e il quando”.

    Ci può fare degli esempi concreti?
    “Per esempio si possono tacere dei particolati e sottolinearne degli altri. Si possono applicare tecniche di manipolazione linguistica come iniziare un servizio con il condizionale e nel corso dello svolgimento scivolare sull’indicativo, oppure creare delle relazioni inesistenti associando notizie tra di loro in modo da favorire un certo tipo di lettura. Con questo tipo di meccanismi i lettori o i telespettatori vengono condizionati e quindi manipolati".

    Per i cittadini è possibile difendersi ed eventualmente come?
    “Tutto sommato dal confronto fra le varie fonti di informazione (televisione, web, radio) seppur con qualche fatica si riesce ad estrarre delle indicazioni. Per fare questo tipo di lavoro ci vuole impegno e intelligenza. Però bisogna sempre tener presente che una informazione totalmente obiettiva, veritiera e imparziale non esiste”.

    Quali sono gli obiettivi dei servizi segreti, in quali ambiti tendono a condizionare l’informazione?
    “Ogni ambito può essere di loro interesse, non esistono aree escluse. E' ovvio che le tematiche di natura finanziaria o di politica internazionale sono più sensibili ma anche i campionati di calcio possono rappresentare un interesse politico ed economico. Per esempio, durante la guerra fredda i servizi segreti avevano interesse a condizionare il mondo dello spettacolo e il successo di alcune canzoni rispetto ad altre perché anche questo faceva parte dello scontro fra Est e Ovest".

    Quale è il punto di contatto tra servizi segreti e mondo dell'informazione?
    “Il primo anello delicato sono le agenzie di stampa in quanto da esse si irradia l’informazione. Però a tutti i livelli ci sono dei contatti in quanto il mondo dei media vive di scambi. In alcune circostanze i giornalisti sanno che i loro interlocutori fanno parte dei servizi segreti in altre invece no e pensano semplicemente di avere a che fare con uomini di partito o di altre organizzazioni di qualsiasi tipo”.
    07 giugno 2013


    Ultima modifica di Avanguardia; 26-10-13 alle 11:12
    FASCISMO MESSIANICO E DISTRUTTORE. PER UN MONDIALISMO FASCISTA.

    "NELLA MIA TOMBA NON OCCORRE SCRIVERE ALCUN NOME! SE DOVRO' MORIRE, LO FARO' NEL DESERTO, IN MEZZO ALLE BATTAGLIE." Ken il Guerriero, cap. 27. fumetto.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Alleanza Ribelle
    Data Registrazione
    19 Oct 2012
    Località
    Shanghai, RPC
    Messaggi
    6,729
    Mentioned
    71 Post(s)
    Tagged
    12 Thread(s)

    Predefinito Re: I servizi segreti ci spiano e manipolano l' informazione

    Beh, e l'ultima del Datagate?

    Ragazzi, che c'é di nuovo? E' logico che se vogliono possono spiarci anche il culo, è risaputo...

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,635
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito Re: I servizi segreti ci spiano e manipolano l' informazione

    Citazione Originariamente Scritto da RibelleInEsilio Visualizza Messaggio
    Beh, e l'ultima del Datagate?

    Ragazzi, che c'é di nuovo? E' logico che se vogliono possono spiarci anche il culo, è risaputo...
    Certamente.
    Quanto sta succedendo in America è solo un dispetto ad Obama, forse per punire la sua debolezza su Iran e Siria.
    Lawrence d'Arabia likes this.
    FASCISMO MESSIANICO E DISTRUTTORE. PER UN MONDIALISMO FASCISTA.

    "NELLA MIA TOMBA NON OCCORRE SCRIVERE ALCUN NOME! SE DOVRO' MORIRE, LO FARO' NEL DESERTO, IN MEZZO ALLE BATTAGLIE." Ken il Guerriero, cap. 27. fumetto.

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    22,330
    Mentioned
    107 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: I servizi segreti ci spiano e manipolano l' informazione

    Citazione Originariamente Scritto da Avanguardia Visualizza Messaggio
    Certamente.
    Quanto sta succedendo in America è solo un dispetto ad Obama, forse per punire la sua debolezza su Iran e Siria.
    O forse per dare l'idea che è un presidente debole, quindi israele sarà costretto a dover forzare la mano.
    Il Silenzio per sua natura è perfetto , ogni discorso, per sua natura , è perfettibile .

  5. #5
    Moderatore
    Data Registrazione
    04 Jun 2009
    Località
    Mein Reich ist in der Luft
    Messaggi
    11,094
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: I servizi segreti ci spiano e manipolano l' informazione

    Citazione Originariamente Scritto da Avanguardia Visualizza Messaggio
    Certamente.
    Quanto sta succedendo in America è solo un dispetto ad Obama, forse per punire la sua debolezza su Iran e Siria.

    Avanguà, come mai quell'avatar?
    ████████

    ████████

    Gli umori corrodono il marmo

  6. #6
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,635
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito Re: I servizi segreti ci spiano e manipolano l' informazione

    Citazione Originariamente Scritto da Majorana Visualizza Messaggio
    Avanguà, come mai quell'avatar?
    Mi è piaciuto. Mi piacciono i simboli antichi.
    Cosa non va nell' avatar?
    Ultima modifica di Avanguardia; 11-06-13 alle 00:06
    FASCISMO MESSIANICO E DISTRUTTORE. PER UN MONDIALISMO FASCISTA.

    "NELLA MIA TOMBA NON OCCORRE SCRIVERE ALCUN NOME! SE DOVRO' MORIRE, LO FARO' NEL DESERTO, IN MEZZO ALLE BATTAGLIE." Ken il Guerriero, cap. 27. fumetto.

  7. #7
    Moderatore
    Data Registrazione
    04 Jun 2009
    Località
    Mein Reich ist in der Luft
    Messaggi
    11,094
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: I servizi segreti ci spiano e manipolano l' informazione

    Citazione Originariamente Scritto da Avanguardia Visualizza Messaggio
    Mi è piaciuto. Mi piacciono i simboli antichi.
    Cosa non va nell' avatar?

    Nulla, mi riferivo al neo-fascismo di rautiana memoria...
    ████████

    ████████

    Gli umori corrodono il marmo

  8. #8
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,635
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito Re: I servizi segreti ci spiano e manipolano l' informazione

    Citazione Originariamente Scritto da Majorana Visualizza Messaggio
    Nulla, mi riferivo al neo-fascismo di rautiana memoria...
    Ma se quando è schiattato Rauti non ho scritto nemmeno un RIP!
    FASCISMO MESSIANICO E DISTRUTTORE. PER UN MONDIALISMO FASCISTA.

    "NELLA MIA TOMBA NON OCCORRE SCRIVERE ALCUN NOME! SE DOVRO' MORIRE, LO FARO' NEL DESERTO, IN MEZZO ALLE BATTAGLIE." Ken il Guerriero, cap. 27. fumetto.

  9. #9
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,635
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito Re: I servizi segreti ci spiano e manipolano l' informazione

    Obama nel birino?, Luciano Fuschini
    di Luciano Fuschini - 11/06/2013

    Fonte: il ribelle


    Nulla accade per caso, né nel micro delle nostre vite individuali né nel macro della grande politica. L’attacco fortissimo che Obama deve subire, proprio alla vigilia e durante il suo incontro col capo della Repubblica popolare cinese, ha senza dubbio una regìa e una finalità.

    Se c’è una cosa di cui qualunque persona che abbia la percezione corretta della realtà in cui vive deve essere consapevole da tempo, è che le nuove tecnologie permettono ai poteri di intercettare e spiare miliardi di persone sul pianeta Terra. Lo sappiamo bene. Sappiamo da anni che Echelon era (o è?) un sistema che permette di intercettare le telefonate da tutto il mondo. Sappiamo da anni che nella Rete restano tracce che consentono di individuare tutti gli utenti. Sappiamo da anni che i social network hanno anche lo scopo di schedare chi ne fa uso.

    Sospettavamo da anni che le stesse carte di credito possono essere fonte di informazione per chi usa gli strumenti di controllo in modo sofisticatissimo. Sappiamo da anni che leggi regolarmente approvate dal Congresso degli Stati Uniti autorizzano a violare la corrispondenza dei cittadini, americani e non, col pretesto della lotta al terrorismo.

    Come mai tanto scalpore proprio adesso? E perché prendersela con Obama, quando un’altra cosa che dovrebbe essere di dominio pubblico è che egli non fa altro che continuare le prassi dei suoi predecessori? La campagna contro il Presidente è talmente forte che, dati certi precedenti nella storia politica americana, c’è da pensare che cresca a valanga e possa mettere in discussione la sua stessa legittimità a continuare a ricoprire la carica.

    Allora la domanda che si impone è: chi e perché ha interesse a colpire il Presidente, forse a volerne le dimissioni?

    La più dura opposizione venne al suo progetto di riforma del sistema sanitario. Quella riforma è passata durante la sua prima presidenza, ed è passata con emendamenti che l’hanno ridimensionata. Ora c’è la levata di scudi della lobby dei produttori di armi individuali, quelle che entrano in quasi ogni casa e che fin troppo spesso finiscono fra le mani di allucinati che sparano nel mucchio. Può un progetto di limitazione della vendita di armi ai cittadini provocare una tale campagna destabilizzante? Non sembra molto probabile. Viene il dubbio che si voglia colpire un Presidente troppo titubante nella politica internazionale.

    Obama non è un pacifista. Lo dimostra l’uso spregiudicato di quel terribile e vile strumento di morte che sono i droni. Tuttavia l’intensificazione di questo sistema d’arma, già usato al tempo di Bush junior, sostituisce l’uso massiccio di truppe di terra e la politica dell’occupazione di territori. Obama volle che gli USA restassero defilati durante la crisi libica, anche se l’apporto tecnologico americano fu decisivo ai fini dell’efficienza dei bombardamenti franco-britannici.

    Obama ha appoggiato le “primavere arabe”, i cui sviluppi probabilmente non sono graditi a settori importanti dell’ establishment americano e israeliano.

    Su Siria e Iran tutto si può dire di Obama tranne che conduca una politica lineare e fortemente aggressiva. Sembra piuttosto la “tigre di carta” della famosa definizione di Mao. Probabilmente la cosa irrita molto la dirigenza israeliana, che si sa quanto sia influente negli USA.

    Concludendo, l’ipotesi è inquietante: montare un grande scandalo per travolgere un Presidente troppo poco guerriero. Nel 2008 Obama fu letteralmente spinto fino alla presidenza dai poteri che avevano compreso quanto fosse stata disastrosa la direzione di Bush e come fosse necessario ridare prestigio e credibilità agli USA con un Presidente mezzo nero, democratico, in odore di pacifismo.

    Ora, con l’approfondirsi di una crisi che potrebbe richiedere come unico sbocco possibile una nuova grande guerra, prima che la superiorità militare americana sia intaccata, qualcuno molto potente può avere pensato che la rielezione del debole Obama sia stata un errore.

    A questa ipotesi si potrebbe obiettare che il tema su cui Obama è attaccato, è caro non ai settori guerrafondai della società americana, ma ai liberal, nel significato che questo termine ha nel mondo anglosassone. Infatti in prima fila fra gli accusatori del Presidente c’è il New York Times, tradizionale portavoce dell’America democratica e liberal. Però quel giornale è anche da sempre il più schierato con Israele, il riferimento di quel mondo ebraico che è tanta parte della metropoli americana. E sappiamo quanto lo stato maggiore di Israele sia irritato con la cautela obamiana verso Siria e Iran, nonché molto perplesso sulla scelta di appoggiare le “primavere arabe”.

    Insomma, i contorni del disegno appaiono ancora incerti e sfumati, ma una cosa è evidente: si tratta di una campagna virulenta, destinata a crescere, con una posta in palio molto elevata. Sollevare tanto clamore per uno spionaggio largamente noto, non può essere casuale.
    Ultima modifica di Avanguardia; 12-06-13 alle 20:26
    FASCISMO MESSIANICO E DISTRUTTORE. PER UN MONDIALISMO FASCISTA.

    "NELLA MIA TOMBA NON OCCORRE SCRIVERE ALCUN NOME! SE DOVRO' MORIRE, LO FARO' NEL DESERTO, IN MEZZO ALLE BATTAGLIE." Ken il Guerriero, cap. 27. fumetto.

  10. #10
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,635
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)
    FASCISMO MESSIANICO E DISTRUTTORE. PER UN MONDIALISMO FASCISTA.

    "NELLA MIA TOMBA NON OCCORRE SCRIVERE ALCUN NOME! SE DOVRO' MORIRE, LO FARO' NEL DESERTO, IN MEZZO ALLE BATTAGLIE." Ken il Guerriero, cap. 27. fumetto.

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 18-01-14, 23:32
  2. Falso scandalo a Caracas copre vero scandalo a Singapore
    Di Outis nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-09-06, 02:07
  3. Sotto sorveglianza
    Di duas' atzasa nel forum Sardegna - Sardìnnia
    Risposte: 31
    Ultimo Messaggio: 23-03-05, 17:52
  4. MyCam, la sorveglianza con il cellulare
    Di Creso nel forum Telefonia e Hi-Tech
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-04-04, 17:32

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226