Il bagno sacro e rituale nel Gange rappresenta il ritorno alle acque dell'utero materno, il futuro legato inesorabilmente al passato