Montemurlo, folle semina il panico per strada prendendo a sprangate le auto - La Nazione - Prato

Montemurlo, folle semina il panico per strada prendendo a sprangate le auto
L'uomo un nigeriano di 27 anni è stato arrestato

Prato, 18 giugno 2013 - I primi caldi di questi giorni devono aver dato alla testa a un giovane nigeriano senza fissa dimora che ieri sera intorno alle ore 21.30 in via Rosselli, poco distante dal Comune e dal centralissimo bar Novello, si è messo a minacciare i passanti con una spranga di legno lunga mezzo metro e a colpire le auto in passaggio.

Per fortuna nessuno è rimasto ferito e solo un’auto di proprietà di un cittadino cinese è rimasta danneggiata. Subito è scattato l’allarme. A essere allertati per primi sono stati i carabinieri della tenenza di Montemurlo, che, essendo impegnati in un’operazione a Prato, hanno girato la chiamata ai colleghi del Comando dei vigili urbani di via Toscanini.

Sul posto sono prontamente arrivati due agenti della municipale, che hanno cercato di far calmare il giovane, lo hanno distratto, sottraendogli il bastone. Il ragazzo è stato poi immobilizzato grazie all'intervento di un cittadino che con coraggio lo ha disarmato, ammanettato e portato in caserma per l’identificazione. Si tratta di U.F. nigeriano di 27 anni, clandestino, senza fissa dimora, già conosciuto dalle forze dell’ordine per una dozzina di precedenti, tra i quali resistenza a pubblico ufficiale. Tutto si è svolto in poco meno di dieci minuti e gli agenti della municipale hanno dato prova della loro professionalità, risolvendo la situazione senza l’uso della forza né di armi.

L’accaduto è stato ripreso dalle telecamere di sicurezza (messe a tutela dei cittadini alla rotonda di via Rosselli-via Montalese) e l’azione della municipale è stata coordinata dall’ispettore Stefano Grossi dal Comando di via Toscanini “I nostri agenti hanno dato prova di tempismo e preparazione professionale. Alle 21.45 il giovane era già qui al Comando da dove è stato poi portato alla Tenenza dei Carabinieri. Quello che vorrei sottolineare - aggiunge Grossi - è il senso civico dei cittadini, che dopo aver allertato le forze dell’ordine, hanno aiutato i nostri agenti a immobilizzare il giovane nigeriano”. I complimenti per la brillante azione condotta dai vigili urbani sono arrivati anche dal tenente dei Carabinieri, Cosimo Errico, mentre il sindaco del Comune di Montemurlo, Mauro Lorenzini, sottolinea: “A Montemurlo esiste una straordinaria collaborazione tra le forze dell’ordine e l’intervento di ieri sera lo dimostra. Grazie ai carabinieri, ai nostri vigili urbani e ai cittadini per il loro coraggio e senso civico. A Montemurlo, il Comune con le forze dell’ordine, continuerà a fare di tutto per continuare a garantire un’estate sicura e tranquilla”.