User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: La terra del rimorso

  1. #1
    288 amu
    Data Registrazione
    19 Sep 2009
    Località
    115
    Messaggi
    21,155
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito La terra del rimorso



    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    288 amu
    Data Registrazione
    19 Sep 2009
    Località
    115
    Messaggi
    21,155
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: La terra del rimorso

    "La terra del rimorso": le ragioni di una ricerca
    Una mattina di giugno del 1959, una équipeguidata dall'etnografo Ernesto De Martino parte da Roma in direzione di Galatina, in Salento, per studiare un fenomeno che, nel passato, aveva interessato molti medici e studiosi, ma che non era mai stata considerata a sufficienza dal punto di vista psichiatrico: il fenomeno degli attarantati. L'obiettivo è infatti quello di analizzare la presunta componente patologica (latrodectismo) dei casi di tarantismo per comprendere se essi non possano essere spiegati attraverso una osservazione psicanalitica. Ad accompagnare De Martino "uno storico delle religioni [...] e un gruppo di quattro giovani collaboratori rispettivamente addestrati in pichiatria, psicologia, etnomusicologia e antropologia culturale". I risultati della ricerca verranno successivamente condensati nel libro "La terra del rimorso - contributo a una storia religiosa del sud" (Il Saggiatore, Milano 21961)
    I criteri della ricerca. "Convenimmo di considerare attarantati - scrive'etnografo - tutti coloro i quali, nell'estate del '59, erano coinvolti in una vicenda che li caratterizzava come 'tarantati' presso la gente del luogo e partecipavano alla ideologia della cura del morso della taranta mediante la musica, la danza, i colori". L'équipe, presente nella cappella di Galatina nei giorni della festa di San Paolo (28-29 giugno), osservò i casi di 37 tarantolati di cui 32 erano di sesso femminile.
    Un caso esemplare: Maria di Nardò.Tra i casi analizzati dall'équipe, il caso di Maria di Nardò (nella foto) appare particolarmente esemplificativo dell'origine del fenomeno del tarantolismo. Maria, spiega De Martino, era una raccogltrice di tabacco e spigolatrice. Rimasta orfana di padre all'età di 9 anni, trascorse un'infanzia piuttosto infelice e in angustie. A 18 anni si era innamorata di un giovane ma per ragioni economiche la famiglia di lui si era opposta al matrimonio e il giovane l'aveva lasciata. Ecco, allora, che "una domenica a mezzogiorno fu morsa dalla tarantola mentre era alla finestra e fu costretta aballare". Frattanto una donna aveva ritenuto che Maria potesse essere la sposa ideale per suo figlio e cominciò ad avanzare profferte la cui risposta veniva puntualmente differita dalla giovane. Un giorno ebbe una visione: San Paolo che le comandava di non sposrasi. Ma la donna non demordeva e un giorno fece condurre Maria fino a una masseria dove, per affrettare il matrimonio, le propose di scappare col figlio e convivere more uxorio per qualche tempo. Maria accettò, anche se di mala voglia. Un giorno, dopo una lite col marito, incontrò per strada i Santi Pietro e Paolo che le ingiunsero di seguirla. Era passato un anno esatto dal primo incontro con San Paolo, stesso luogo e stessa ora. Dopo aver pagato per tre giorni per i campi, Maria tornò infine dal marito e San Paolo, per punirla di aver contravvenuto ai suoi ordini, la fece mordere una seconda volta dalla tarantola, costringendola a ballare per nove giorni. Intanto tutti vennero a sapere della convivenza e per riparare si resero necessarie le nozze. Ed ecco come conclude il racconto De Martino: "Maria consentì alle noze col marito [...] ma al tempo stesso mantenne il suo rapporto stagionale con la taranta e col Santo, rinnovando crisi e balloo ogni anno, con spiccata elettività per i mesi caldi, per il periodo catameniale e per l'approssimarsi della festa di Galatina"
    La spiegazione. Legando le coincidenze tra il manifestarsi della "malattia" e i momenti di massima crisi nella vita personale di Maria, De Martino tira alcune interessanti conclusioni. "Nell'orizzonte mitico rituale del tarantismo - scrive l'etnologo - Maria faceva periodicamente defluire le sue cariche conflittuali e realizzava in simbolo le sue frustrazioni, alleggerendo i periodi intercerimoniali, cioè la vita quotidiana, di un carico di sollecitazioni dell'inconscio che sarebbe stato estremamente pericoloso se non avesse trovato nel tarantismo un progetto socializzato e tradizionalizzato di trattamento calendariale e festivo". Attraverso l'ordine mitico della 'taranta', del 'veleno' e di San Paolo, Maria dava configurazione a contenuti psichici conflittuali e frustranei, e mediante l'ordine rituale della musica, della danza e dei colori raggiungeva quei contenuti secondo una posologia 'pro anno', che li evocava a tempo e luogo e li faceva comunicare col piano delle realizzazioni simboliche proposte dal mito". In breve: il rito della taranta opera come sublimazione delle frustrazioni di Maria di Nardò.
    Conclusione. Anche gli altri casi analizzati diedero adito a conclusioni simili a quelle tirate per il caso di Maria. De Martino arriva quindi a concludere che il tarantismo era "un dispositivo simbolico mediante il quale un contenuto psichico conflittuale che non aveva trovato soluzione sul piano della cosicenza, e che operava nell'oscurità dell'inconscio rischiando di farsi valere come simbolo nevrotico, veniva evocato e configurato sul piano mitico-rituale, e su tale piano fatto defluire e e realizzato periodicamente, alleggerendo del peso delle sue sollecitazioni i periodi intercerimoniali e facilitando per qui periodi un relativo equilibrio psichico."

    Untitled Document

  3. #3
    Sospeso/a
    Data Registrazione
    27 Aug 2010
    Messaggi
    14,934
    Mentioned
    569 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Re: La terra del rimorso

    cara,

    so che molti dopo avere fatto un torto provassero rimorso.

    Infatti mi ero illuso che avrei letto di una zona merdosa del sud pentita e che provava rimorso per aver sfruttato il nord, magari invocando su di se un terrometo giustiziero e riparatore.

    Invece sono solo le cazzate folkloristiche di un posto di merda

  4. #4
    288 amu
    Data Registrazione
    19 Sep 2009
    Località
    115
    Messaggi
    21,155
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: La terra del rimorso

    Citazione Originariamente Scritto da l'inquirente Visualizza Messaggio
    cara,

    so che molti dopo avere fatto un torto provassero rimorso.

    Infatti mi ero illuso che avrei letto di una zona merdosa del sud pentita e che provava rimorso per aver sfruttato il nord, magari invocando su di se un terrometo giustiziero e riparatore.

    Invece sono solo le cazzate folkloristiche di un posto di merda
    Il moderatore prende il sole nelle assolate valli padane? Quel troll dovrebbe sapere che questo non è Babbania!

 

 

Discussioni Simili

  1. Dio è rimorto (rimorso?) di Anna K. Valerio
    Di TifoSelvaggio nel forum Destra Radicale
    Risposte: 69
    Ultimo Messaggio: 05-11-09, 18:09
  2. Il rimorso cattolico
    Di Cuordy nel forum Cattolici
    Risposte: 984
    Ultimo Messaggio: 29-09-09, 17:46
  3. Travolse con l'auto una ragazza: si impicca per il rimorso
    Di lupodellasila nel forum Destra Radicale
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 11-11-08, 13:43
  4. Scatenati contro Pansa:"Triangolo Rosso,Nessun Rimorso"
    Di Mantide nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 31
    Ultimo Messaggio: 01-11-06, 08:59
  5. Magari con qualche rimorso...
    Di Kobra nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 14-08-06, 14:06

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226