User Tag List

Pagina 5 di 5 PrimaPrima ... 45
Risultati da 41 a 46 di 46
  1. #41
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    11,779
     Likes dati
    357
     Like avuti
    1,383
    Mentioned
    106 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: L'elettorato socialista ha iniziato a votare Fronte Nazionale

    Citazione Originariamente Scritto da italicum Visualizza Messaggio
    in realtà sono la 'sinistra' di nulla, visto che sono PROGRESSISTI ossia mondialisti-capitalisti. L'alternanza progressisti-conservatori(reazionari) serve a che non cambi nulla, che il sistema venga mantenuto in piedi sempre e comunque.
    Essere progressisti significa essere a sinistra nei valori, cioè essere per le minoranze etniche o altro, per i diritti degli omosessuali, per la laicità, per i diritti degli immigrati, per la mobilità illimitata delle persone, per il mondo aperto, per le quota rosa, per i viaggi, per la filantropia, contro il razzismo, ed essere a destra nel portafoglio e nelle gerarchie del potere politico.
    L' esempio più lampante è dato dall' industria informatica.
    Attenzione, io a differenza dei bigotti che purtroppo affollano gli ambienti del neofascismo, non sono contro un pò di quelle battaglie, di se stesse non sono male, ma diventano male quando divengono la foglia di fico per coprire, peggiorare le gerarchie politiche ed economiche, peggio ancora per incrementare la strategia del dividi e comanda.
    FASCISMO MESSIANICO E DISTRUTTORE. PER UN MONDIALISMO FASCISTA.

    "NELLA MIA TOMBA NON OCCORRE SCRIVERE ALCUN NOME! SE DOVRO' MORIRE, LO FARO' NEL DESERTO, IN MEZZO ALLE BATTAGLIE." Ken il Guerriero, cap. 27. fumetto.

  2. #42
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    11,779
     Likes dati
    357
     Like avuti
    1,383
    Mentioned
    106 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: L'elettorato socialista ha iniziato a votare Fronte Nazionale

    Citazione Originariamente Scritto da 22gradi Visualizza Messaggio
    Una bella occasione persa per tirare fuori i muscoli dinanzi all'Europa (Dis)unita.
    La Francia con il suo voto regionale poteva dimostrare che anche nei grandi Paesi l'elettorato si è stufato di farsi prendere in giro ma non hanno colto l'occasione ed ora ne pagheranno le conseguenze con la stagnazione piena anche nelle regioni.
    Ha prevalso la paura del cambiamento, in parte pure la paura di un finto cambiamento solo più destroso dunque più legge ed ordine. Si è temuto l' avvento di un assetto che può fare perdere quel poco di libertà e benessere ancora rimasto. Quindi parecchi francesi generalmente astensionisti sono andati alle urne per scegliere, tra i più ladri ma poco poco più tolleranti e i meno ladri però potenzialmente più rompipalle, i primi! Hanno temuto che il Front National potesse danneggiarli riguardo i propri interessi, i propri vizi, la propria condotta.
    Un cambiamento importante, non limitato a elargire soldini qua e là, a rimuovere stranieri cattivi, a tenui riformismi, orientato invece ad una visione dell' uomo e della società, richiede da parte dei cittadini sacrificio, rinunce, autodisciplina, lotta ai propri vizi, ai propri difetti, ai propri egoismi, richiede che i diritti siano il risultato del perseguimento di doveri, come insegnava Benito Mussolini.
    Così sono andati a fare diga contro il Front National uscendo dal loro astensionismo persone timorose che l' uscita dall' Euro, la lotta all' Europa, l' avvicinamento a Putin potessero creare ulteriori rovine dell' economia facendo perdere quel poco di sicurezze e benessere rimasti. Poi molti che hanno temuto di essere ostacolati per quanto concerne i propri vizi, la propria condotta, parecchi di questi sono su forti posizioni anti-sistema ma sono individualisti e non si sentono parte di una collettività, magari hanno visto nel Front National solo una maschera del sistema più rompicoglioni delle altre al punto che sia meglio tenersi le maschere normali. Pensa, gente con il vizio della droga, della marijuana e dell' haschish, timorosi della repressione; bamboccioni timorosi di essere strappata dalla casa o dall' università parcheggio per essere costretti a lavorare duramente, proletari dediti al teppismo, alla microcriminalità, non certo desiderosi di leggi e controlli più severi; persone nel pieno della loro vita sessuale che hanno temuta strette su aborti, contraccezione; lavoratori bischeri timorosi di un mondo del lavoro ancora più rigido di quanto stia già divenendo. Disoccupati, asociali che vivono di sussidi, pensioni fasulle di invalidità, che hanno temuto di perdere questi sostentamenti. Poi gente di origine straniera che hanno temuto campi di concentramento, espulsioni (timore smentito dal fatto che a votare il Front National ci sia un pò di gente di origine straniera, con buona pace di molti suoi detrattori e ammiratori).
    Aggiungi qualche inquadrato antifascista.
    La presenza di due donne al commando, in un partito con la nomea di destra ordine&disciplina, considerando che le donne al commando sono più severe, più rompiscatole, è stata ulteriormente decisiva. Marine e Marion Merechal sono due donne fortissime, che a noi uomini ci fanno un culo così. Indipendentemente dai discorsi sulla sistematicità del partito ultra-nazionalista francese, sulla presenza di ebrei-sionisti, gay, sui viaggi dai neoconservatori americani, sulle indagini per corruzione ecc., quelle donne sono comunque toste e severissime.
    FASCISMO MESSIANICO E DISTRUTTORE. PER UN MONDIALISMO FASCISTA.

    "NELLA MIA TOMBA NON OCCORRE SCRIVERE ALCUN NOME! SE DOVRO' MORIRE, LO FARO' NEL DESERTO, IN MEZZO ALLE BATTAGLIE." Ken il Guerriero, cap. 27. fumetto.

  3. #43
    ___La Causa del Popolo___
    Data Registrazione
    23 Nov 2011
    Località
    Sovranità politica, indipendenza economica, giustizia sociale
    Messaggi
    33,249
     Likes dati
    40,110
     Like avuti
    24,078
    Mentioned
    584 Post(s)
    Tagged
    136 Thread(s)

    Predefinito Re: L'elettorato socialista ha iniziato a votare Fronte Nazionale

    Ceci n’est pas un pays démocratique

    Solo in Francia i primi possono arrivare ultimi.
    di Sebastiano Caputo - 14 dicembre 2015

    Ceci n?est pas un pays démocratique
    "L'odio per la propria Nazione è l'internazionalismo degli imbecilli"- Lenin
    "Solo i ricchi possono permettersi il lusso di non avere Patria."- Ledesma Ramos
    "O siamo un Popolo rivoluzionario o cesseremo di essere un popolo libero" - Niekisch

  4. #44
    Anticapitalista!
    Data Registrazione
    21 Jun 2010
    Messaggi
    32,183
     Likes dati
    10,128
     Like avuti
    14,615
    Mentioned
    221 Post(s)
    Tagged
    15 Thread(s)

    Predefinito Re: L'elettorato socialista ha iniziato a votare Fronte Nazionale

    Citazione Originariamente Scritto da Avanguardia Visualizza Messaggio
    Essere progressisti significa essere a sinistra nei valori, cioè essere per le minoranze etniche o altro, per i diritti degli omosessuali, per la laicità, per i diritti degli immigrati, per la mobilità illimitata delle persone, per il mondo aperto, per le quota rosa, per i viaggi, per la filantropia, contro il razzismo, ed essere a destra nel portafoglio e nelle gerarchie del potere politico.
    L' esempio più lampante è dato dall' industria informatica.
    Attenzione, io a differenza dei bigotti che purtroppo affollano gli ambienti del neofascismo, non sono contro un pò di quelle battaglie, di se stesse non sono male, ma diventano male quando divengono la foglia di fico per coprire, peggiorare le gerarchie politiche ed economiche, peggio ancora per incrementare la strategia del dividi e comanda.
    le battaglie che citi, se noti, sono però sempre e comunque colluse con gli interessi delle oligarchie mondialiste!

    guardacaso, non ci sono battaglie portate avanti dai 'progressisti' contro la disoccupazione, contro la precarietà (che anzi promuovono ferocemente, da Prodi-Treu in poi), contro l'emarginazione di fette consistenti di italiani, contro le delocalizzazioni criminali, contro lo sfruttamento portato avanti dalle multinazionali in molti paesi del mondo (si pensi a Jobs, eroe dei progressisti), contro l'imperialismo delle grosse corporation, ecc.
    L’immigrazione è fenomeno padronale. Chi critica il capitalismo approvando l’immigrazione, di cui la classe operaia è la 1a vittima, farebbe meglio a tacere. Chi critica l’immigrazione restando muto sul capitale, dovrebbe fare altrettanto. De Benoist

  5. #45
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    11,779
     Likes dati
    357
     Like avuti
    1,383
    Mentioned
    106 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: L'elettorato socialista ha iniziato a votare Fronte Nazionale

    Citazione Originariamente Scritto da italicum Visualizza Messaggio
    le battaglie che citi, se noti, sono però sempre e comunque colluse con gli interessi delle oligarchie mondialiste!

    guardacaso, non ci sono battaglie portate avanti dai 'progressisti' contro la disoccupazione, contro la precarietà (che anzi promuovono ferocemente, da Prodi-Treu in poi), contro l'emarginazione di fette consistenti di italiani, contro le delocalizzazioni criminali, contro lo sfruttamento portato avanti dalle multinazionali in molti paesi del mondo (si pensi a Jobs, eroe dei progressisti), contro l'imperialismo delle grosse corporation, ecc.
    Per la precisione, la collusione con le oligarchie mondialiste si crea quando ci si fossilizza su quei temi in maniera esclusiva, ossessiva, isterica, in un senso o nell' altro: quindi quando si fa come i cosiddetti progressisti che stanno solo a pensare istericamente a stranieri, minoranze, omosessuali, laicità, questione femminile ecc. aggiungendo offensive rivendicazioni fuori dalla realtà, sia quando si fa come i destroidi bigotti che si fossilizzano su queste cose vedendole come le minacce principali, il male assoluto, scandendo in analisi della realtà penose e idiote.
    Fino agli anni '70 le battaglie denominate "liberal" negli States e la lotta al capitalismo, alla disoccupazione, la giustizia sociale, il dirigismo economico, la sovranità monetaria hanno marciato di pari passo, come una cosa sola quasi, poi la sinistra si è quasi tutta omologata un pò per vantaggio, interesse, un pò perché negli anni '70 e '80 il capitalismo si mostrò, pur tra varie crisi persino in quegli anni, capace di rispondere alle esigenze dei ceti inferiori, inglobandoli. Non risultando più operai, contadini, impiegati autoctoni come classi seriamente oppresse, esaurendosi le coscienze di classe tranne che per i ceti elevati, e avendosi una progressiva riduzione numerica degli operai, degli agricoltori autoctoni, chiaro che l' attenzione della sinistra estrema finisse per spostarsi su altri soggetti più o meno marginali, "diversi".
    Il quadro è certamente più deprimente riguardo gli ambienti di estrema destra e neofascisti/neonazisti; loro, a parte lodevoli soggetti minoritari, un serio antagonismo non lo hanno fatto neppure negli anni '60-70, alternandosi tra il ruolo di guardie bianche del sistema e la dispersione in cazzate.
    FASCISMO MESSIANICO E DISTRUTTORE. PER UN MONDIALISMO FASCISTA.

    "NELLA MIA TOMBA NON OCCORRE SCRIVERE ALCUN NOME! SE DOVRO' MORIRE, LO FARO' NEL DESERTO, IN MEZZO ALLE BATTAGLIE." Ken il Guerriero, cap. 27. fumetto.

  6. #46
    ___La Causa del Popolo___
    Data Registrazione
    23 Nov 2011
    Località
    Sovranità politica, indipendenza economica, giustizia sociale
    Messaggi
    33,249
     Likes dati
    40,110
     Like avuti
    24,078
    Mentioned
    584 Post(s)
    Tagged
    136 Thread(s)

    Predefinito Re: L'elettorato socialista ha iniziato a votare Fronte Nazionale

    Marx voterebbe Marine Le Pen. Parola di Michéa

    Il filosofo francese Michéa torna in Italia grazie alla casa editrice Neri Pozza. "I misteri della sinistra. Dall’ideale illuminista al trionfo del capitalismo assoluto" fa già tremare i salotti progressisti

    Marx voterebbe Marine Le Pen. Parola di Michéa
    "L'odio per la propria Nazione è l'internazionalismo degli imbecilli"- Lenin
    "Solo i ricchi possono permettersi il lusso di non avere Patria."- Ledesma Ramos
    "O siamo un Popolo rivoluzionario o cesseremo di essere un popolo libero" - Niekisch

 

 
Pagina 5 di 5 PrimaPrima ... 45

Discussioni Simili

  1. BIBLIOTECA SOCIALISTA NAZIONALE
    Di Etrvsco nel forum Socialismo Nazionale
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 04-08-12, 13:00
  2. 10 motivi per votare Partito Socialista
    Di Danny nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 02-04-08, 12:46
  3. Un socialista laico per chi deve votare?
    Di ubik966 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 30
    Ultimo Messaggio: 22-02-08, 14:04
  4. Chi si definisce Socialista Nazionale?
    Di Taigermen nel forum Destra Radicale
    Risposte: 102
    Ultimo Messaggio: 23-01-07, 14:26
  5. Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 25-10-05, 16:20

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •