User Tag List

Risultati da 1 a 10 di 10
  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    15,605
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito La questione meridionale.

    http://www.omniauto.it/magazine/23706/truffe-rc-auto-la-questione-meridionale
    Truffe Rc auto: la questione meridionale
    Al Sud un numero enorme di incidenti con legali al seguito


    Punto primo: vietato fare d’ogni erba un fascio. Punto secondo: che al Sud gli incidenti stradali siano più numerosi rispetto al Nord è risaputo, così come le truffe con legali al seguito sono un dato di fatto. Parliamo di Rca che schizza alle stelle per gli abitanti di certe zone del Meridione, perché le Assicurazioni spalmano i costi eccessivi su tutta la collettività. Per colpa di pochi furbetti: e qui torniamo al punto primo, visto che il Sud è affollato di guidatori prudenti e onesti, e di assicurati in prima classe di merito che pagano però Rca stratosferiche a causa del principio di mutualità. Una situazione drammatica, per la quale vale la definizione di questione meridionale, che è emersa anche dal più recente rapporto Ania (Assicurazioni).

    UN MALE ETERNO
    Le frodi in assicurazione, ricorda l’Ania, esistono da sempre e il fenomeno non è diffuso soltanto in Italia. Nel nostro Paese, tuttavia, hanno raggiunto negli ultimi anni livelli allarmanti soprattutto per le infiltrazioni della criminalità organizzata che vi ha visto un promettente
    ramo di affari. La crisi economica, inoltre, ha esacerbato il problema. Per contrastare in maniera più efficace il fenomeno, negli anni scorsi l’Ania si era proposta per un ruolo di impulso e coordinamento nella lotta alle frodi assicurative, utilizzando le banche dati delle imprese, così come avviene con successo in altri paesi europei. Il Garante per la protezione della Privacy non l’ha considerato praticabile.


    AL SUD QUALCOSA NON QUADRA
    Anche se in miglioramento, l’incidenza dei sinistri con danni fisici nel nostro Paese rimane tra le più elevate in Europa e in alcune province italiane si raggiungono valori record che sfiorano il 40%. Nel 2011 (ultimo dato disponibile) sono le province del Mezzogiorno a presentare valori assolutamente fuori linea rispetto alla già elevata media nazionale (22,4%) e in particolare tutte quelle della Puglia, della Calabria e parte della Campania. Nel 2011, in Italia, sono stati rilevati 54.502 sinistri fraudolenti, pari al 2,04% di tutti quelli accaduti e denunciati nell’anno stesso (nel 2010 ne erano stati accertati 69.763, pari al 2,30% del totale): continua quindi la riduzione del numero delle frodi accertate, concentrata soprattutto nelle aree dove l’incidenza dei sinistri con frode era più elevata. Migliora invece la percentuale di frodi registrata nell’Italia meridionale (da 6,55% a 5,66%) che continua però a detenere il primato dei sinistri connessi con comportamenti fraudolenti. Ha contribuito a tale andamento esclusivamente la Campania, unica regione del Sud in cui l’incidenza è diminuita significativamente (da 9,58% a 7,32%), riconfermandosi comunque la regione d’Italia in cui il fenomeno è più diffuso (a Napoli e a Caserta l’incidenza è pari rispettivamente a 8,91% e a 8,13%). Foggia diventa la città dove l’incidenza del numero dei sinistri con frode accertata è la più elevata d’Italia (13,25%).


    IL DRAMMA DELLE CAUSE
    In queste aree, infatti, oltre a concentrarsi un numero elevatissimo di cause civili pendenti presso i Giudici di pace (le sole Campania, Puglia e Calabria raccolgono oltre il 75% di tutte le cause civili pendenti nazionali), si registra anche una più elevata incidenza di cause che hanno visto la compagnia soccombente rispetto al valore mediano nazionale (e, parallelamente, un’incidenza più bassa di cause che hanno visto la Compagnia assicuratrice come parte vincitrice). In dettaglio, delle oltre 240.000 cause civili pendenti davanti a un Giudice di pace circa 150.000 sono concentrate in Campania e, di queste, 108.000 nella sola città di Napoli. Di quelle rimanenti, altre 26.000 riguardano la Puglia, mentre 18.000 sono quelle presenti in Sicilia e quasi 10.000 in Calabria.


    C’È CHI POLEMIZZA
    Dice l’Ania: “Sul tema del danno alla persona c’è innanzitutto un dato incoraggiante da registrare, ossia i primi effetti delle norme – approvate con il pieno sostegno dell’industria assicurativa – che nel 2012 hanno previsto l’accertamento strumentale per la risarcibilità dei danni fisici lievi. Ebbene, lo scorso anno, a fronte di un calo del numero dei sinistri del 15%, i colpi di frusta rimborsati dalle compagnie si sono ridotti di quasi il doppio, con un benefico effetto sui costi dei risarcimenti e, conseguentemente, sui prezzi delle coperture. Occorre, comunque, monitorare l’andamento del fenomeno al fine di evitare che tattiche elusive – poste in essere da studi legali e di infortunistica – possano compromettere l’efficacia del provvedimento”.

    Ma Stefano Mannacio, numero uno del Cupsit (patrocinatori stragiudiziali), polemizza dal blog Automobilista.it: “Il presidente dell’Ania se la prende con avvocati e patrocinatori quando tutelano il danneggiato per ottenere un equo risarcimento come se fosse un attentato di lesa maestà. Oggi – come mai nel passato – se un danneggiato non è assistito, l’Assicurazione vuol fa passare l’idea che il che il colpo di frusta non c’è più, come tutte le lesioni di carattere soggettivo o di natura psichica. Un professionista attento e scrupoloso può comprendere, dall’analisi della documentazione medica e del danno materiale, che il danno è risarcibile. Contrariamente a una falsa propaganda, il colpo di frusta viene pagato dalle Compagnie come prima, con le buone (stragiudizialmente) o con le cattive (causa)”.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    tra Baltico e Adige
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Località
    terra dei cachi
    Messaggi
    9,567
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La questione meridionale.

    Il sud era un vaso di Pandora che dei deficienti hanno voluto aprire.

    I settentrionali ne pagheranno le conseguenze per generazioni.



  3. #3
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    35,040
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La questione meridionale.

    Manovre costano a Sud 1,5% pil in 2013

    Rapporto Svimez calcola peso degli interventi sulle macro-aree



    (ANSA) - ROMA, 26 LUG - Il Sud ha pagato caro le manovre degli ultimi anni. Gli interventi dal 2010 a oggi hanno avuto un impatto più pesante nel Mezzogiorno in rapporto al pil: nel solo 2013 hanno pesato per un ammontare pari l'1,5% del Pil contro lo 0,9% al Centro-Nord. Lo evidenzia il rapporto Svimez 2013, che aggiunge: l'Italia nel 2014 comincerà ad agganciare la ripresa, che resterà comunque più timida nel Mezzogiorno: il Pil nazionale registrerà un +0,7%, ma nel Sud si attesterà a +0,1%.

    Cazzo!
    E noi sempre a lamentarci.
    Dobbiamo prenderne atto e diventare un po' più obiettivi.
    Buone vacanze!
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    21,993
    Mentioned
    55 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La questione meridionale.

    Citazione Originariamente Scritto da ventunsettembre Visualizza Messaggio
    Manovre costano a Sud 1,5% pil in 2013

    Rapporto Svimez calcola peso degli interventi sulle macro-aree





    (ANSA) - ROMA, 26 LUG - Il Sud ha pagato caro le manovre degli ultimi anni. Gli interventi dal 2010 a oggi hanno avuto un impatto più pesante nel Mezzogiorno in rapporto al pil: nel solo 2013 hanno pesato per un ammontare pari l'1,5% del Pil contro lo 0,9% al Centro-Nord. Lo evidenzia il rapporto Svimez 2013, che aggiunge: l'Italia nel 2014 comincerà ad agganciare la ripresa, che resterà comunque più timida nel Mezzogiorno: il Pil nazionale registrerà un +0,7%, ma nel Sud si attesterà a +0,1%.

    Cazzo!
    E noi sempre a lamentarci.
    Dobbiamo prenderne atto e diventare un po' più obiettivi.
    Buone vacanze!
    Essere più obiettivi, potrebbe aumentare l'incazzatura .
    Il Silenzio per sua natura è perfetto , ogni discorso, per sua natura , è perfettibile .

  5. #5
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,176
    Mentioned
    43 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: La questione meridionale.

    5 Settembre 2013
    Napoli, ai cavalli da corsa il nome dei “capi-mafia”



    di REDAZIONE



    Toto’ Riina e Carmine Schiavone, detto anche o’ Malese, ma pure Sandokan: nomi noti per storie di mafia e o di camorra, dati a cavalli. Animali da un accurato esame in buono stato di salute, nutriti e idratati, dotati di codice stalla e microcippatura. Ma ospitati in box realizzati con materiali di risulta. E’ la scoperta a Napoli fatta dalla polizia all’interno di una scuderia, localizzata alla periferia del quartiere Vomero.
    Irregolarità per la quale i proprietari sono stati multati e intimati a ottemperare a interventi di ristrutturazione in tempi prefissati.
    L’intervento e’ stato eseguito nell’ambito di controlli contro i maltrattamenti e gli abusi nei confronti di animali, predisposto dall’Ufficio prevenzione generale coordinato dal primo dirigente Michele Spina, insieme al garante cittadino dei diritti degli animali, Stella Cervasio. Nella scuderia in via Pigna vi erano 14 cavalli, del tipo insanguinati o mezzi cavalli, che hanno una stazza di poco piu’ grande di quella di un pony, impiegati in corse agonistiche e, spesso, anche in competizioni clandestine.

    Napoli, ai cavalli da corsa il nome dei ?capi-mafia? | L'Indipendenza
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  6. #6
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,701
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La questione meridionale.

    Citazione Originariamente Scritto da Quayag Visualizza Messaggio
    Il sud era un vaso di Pandora che dei deficienti hanno voluto aprire.

    I settentrionali ne pagheranno le conseguenze per generazioni.
    è da 150 anni che ne paghiamo le conseguenze

    adesso purtroppo siamo già in piena fase 2 ... fallire assieme a loro (con tricolore e mameli al seguito)

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    21,993
    Mentioned
    55 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La questione meridionale.

    Citazione Originariamente Scritto da sciadurel Visualizza Messaggio
    è da 150 anni che ne paghiamo le conseguenze

    adesso purtroppo siamo già in piena fase 2 ... fallire assieme a loro (con tricolore e mameli al seguito)
    E magari diran pure che è colpa nostra...
    Il Silenzio per sua natura è perfetto , ogni discorso, per sua natura , è perfettibile .

  8. #8
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,176
    Mentioned
    43 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: La questione meridionale.

    Citazione Originariamente Scritto da Freezer Visualizza Messaggio
    E magari diran pure che è colpa nostra...
    Ovvio. Tipico atteggiamento monoteista, mediterraneo e mediorientale: creare il capro espiatorio - solitamente la vittima - su cui scaricare le proprie colpe.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    21,993
    Mentioned
    55 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La questione meridionale.

    Citazione Originariamente Scritto da Eridano Visualizza Messaggio
    Ovvio. Tipico atteggiamento monoteista, mediterraneo e mediorientale: creare il capro espiatorio - solitamente la vittima - su cui scaricare le proprie colpe.
    Adesso sul monoteista non direi, diabolico sì.
    Il Silenzio per sua natura è perfetto , ogni discorso, per sua natura , è perfettibile .

  10. #10
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,176
    Mentioned
    43 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: La questione meridionale.

    Citazione Originariamente Scritto da Freezer Visualizza Messaggio
    Adesso sul monoteista non direi, diabolico sì.
    È un dato di fatto. Anche se può non piacere.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

 

 

Discussioni Simili

  1. La Questione Meridionale
    Di x_alfo_x nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 12-11-09, 17:42
  2. La questione meridionale
    Di oggettivista nel forum Storia
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 29-12-08, 09:57
  3. La questione meridionale
    Di Metapapero nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 10-01-06, 16:18
  4. La questione meridionale
    Di pietro nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 25-10-02, 11:18

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226