User Tag List

Pagina 1 di 25 1211 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 241
Like Tree42Likes

Discussione: Il Cattolicesimo è un frutto della Romanitas?

  1. #1
    Cacciaguida
    Data Registrazione
    29 May 2008
    Messaggi
    35,409
    Mentioned
    596 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Il Cattolicesimo è un frutto della Romanitas?

    Sulle rovine del paganesimo tradizionale romano, il Cattolicesimo Romano, l'affermarsi come universale della Sede dei Papi, la sua gerarchia, la sua liturgia ecc...si configurano gradualmente come salvezza del salvabile della Romanitá in crisi?

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Cacciaguida
    Data Registrazione
    29 May 2008
    Messaggi
    35,409
    Mentioned
    596 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Il Cattolicesimo è un frutto della Romanitas?

    Per dirla con Evola perché sorgesse il Cattolicesimo, insomma, si è resa manifesta una forza provvidenziale che ha di nuovo innalzato Roma in un mondo nuovo?

  3. #3
    Cancellato
    Data Registrazione
    01 Oct 2012
    Messaggi
    2,333
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    8

    Predefinito Re: Il Cattolicesimo è un frutto della Romanitas?

    Il Cattolicesimo è la veste che la Romanità ha indossato per sopravvivere nei secoli.

    Una sorta di esoscheletro che si sviluppa automaticamente per la conservazione di un organismo.

    Sicuramente non rappresenta la mia idea di Cristianità.
    Ultima modifica di Ceslom; 17-07-13 alle 23:54

  4. #4
    Forumista senior
    Data Registrazione
    23 May 2013
    Località
    Delegazione Apostolica di Spoleto
    Messaggi
    4,976
    Mentioned
    213 Post(s)
    Tagged
    52 Thread(s)

    Predefinito Re: Il Cattolicesimo è un frutto della Romanitas?

    Citazione Originariamente Scritto da amerigodumini Visualizza Messaggio
    Sulle rovine del paganesimo tradizionale romano, il Cattolicesimo Romano, l'affermarsi come universale della Sede dei Papi, la sua gerarchia, la sua liturgia ecc...si configurano gradualmente come salvezza del salvabile della Romanitá in crisi?
    Secondo me sì. Dopo il crollo dell'Impero, il Papato rimase l'unica autorità in occidente in grado di imporsi ai nuovi regni barbarici. La romanizzazione dei barbari consentì alla cultura romana di perpetuarsi e non credo che questa sarebbe avvenuta come è avvenuta se questi non si fossero prima cristianizzati.
    Senza contare che la presenza della Chiesa fu il vero vettore che materialmente consentì ai testi classici di giungere dall'antichità al medioevo.
    Ultima modifica di Flaviogiulio; 18-07-13 alle 00:07

  5. #5
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    29 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Mentioned
    228 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Re: Il Cattolicesimo è un frutto della Romanitas?

    Citazione Originariamente Scritto da amerigodumini Visualizza Messaggio
    Per dirla con Evola perché sorgesse il Cattolicesimo, insomma, si è resa manifesta una forza provvidenziale che ha di nuovo innalzato Roma in un mondo nuovo?
    Il mondo romano è il mondo migliore.
    La Fede in Cristo è la Fede Vera.
    E' normale che , venendo dallo stesso Principio Creatore abbiano trovato sublime sintesi a seguito della Rivelazione.
    Dio tollera che i senzaDio la pensino diversamente.
    E' palese però che il loro parere è erroneo.
    Può un cieco descrivere la bellezza del Cielo?
    Ultima modifica di Miles; 18-07-13 alle 00:16
    Preferisco di no.

  6. #6
    INVICTIS VICTI VICTURI
    Data Registrazione
    21 Apr 2009
    Messaggi
    4,268
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Il Cattolicesimo è un frutto della Romanitas?

    No.

  7. #7
    Mistica Fascista
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    117,164
    Mentioned
    490 Post(s)
    Tagged
    22 Thread(s)

    Predefinito Re: Il Cattolicesimo è un frutto della Romanitas?

    Il Cristianesimo è già in se stesso cattolico, cioè universale, all'atto della nascita di Cristo. Sotto questo aspetto, Roma - intesa sia come Urbe che come Impero - non c'entra: anzi, come argomentò giustamente San Tommaso d'Aquino nella Summa theologiae, Cristo nacque a Betlemme da madre di stirpe e religione ebraica, e non a Roma da padre romano, per confondere i forti, mostrare come la mens divina sfugga alle logiche profane ed evitare che la potenza salvifica del Messia potesse essere vista, soprattutto dai semplici, come conseguenza del dominio terreno di una città.
    Ma, d'altro canto, come insegnano praticamente all'unanimità i Santi Padri e i Dottori della Chiesa, l'espansione dell'Impero Romano venne permessa da Dio perché, una volta pacificato tutto l'orbe conosciuto, potesse avverarsi la profezia veterotestamentaria che annunciava la venuta del Salvatore. Orosio, correttamente, vedeva in tale felice circostanza la prova dell'appartenenza onoraria di Cristo alla cittadinanza romana.
    E, a conti fatti, senza l'Impero Romano sarebbe stato molto più difficile diffondere il Verbo: la scelta di Roma come sede della Chiesa non è casuale; è provvidenziale e voluta da Dio. Così come da Dio - le Scritture ne danno conferma - è stata voluta la diffusione del Cristianesimo prima in Europa e nell'area mediterranea e poi nel resto del mondo.
    Infine, non si può fare a meno di constatare come il Cattolicesimo abbia conservato e al tempo stesso purificato la Romanità restante dopo secoli di decadenza, attestata dagli stessi autori romani sia tardorepubblicani che di epoca imperiale, con un principio nuovo e vitale, trasformando Roma da città considerata illusoriamente eterna in virtù della sua gloria terrena a città effettivamente eterna in virtù di un imperium spirituale senza fine.
    Credere - Pregare - Obbedire - Vincere

    "Maledetto l'uomo che confida nell'uomo" (Ger 17, 5).

  8. #8
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    29 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Mentioned
    228 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Re: Il Cattolicesimo è un frutto della Romanitas?

    Citazione Originariamente Scritto da Ceslom Visualizza Messaggio
    .

    Per quanto concerne la questione della centralità della città di Roma, essa svolse sicuramente un ruolo fondamentale in quanto fulcro organizzativo delle prime comunità cristiane, ma questa centralità si limita prettamente ad un ambito logistico e pragmatico, non ha alcunché di provvidenziale poiché la sua presunta provvidenzialità è priva di fondamento nelle Sacre Scritture.
    .
    Ma mica tanto.
    L'idea della missio universale aggregatrice sinergica di Roma che però allo stesso tempo è la Roma della Virtus prische di morigeratezza e laboriosità, è la creazione ad hoc di un preesistendo in cui il Cristianesimo va si ad inserirsi ma in cui Roma non cessa la sua componente, traendo il principio di comando medesima origine del Verbo.
    Preferisco di no.

  9. #9
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    29 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Mentioned
    228 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Re: Il Cattolicesimo è un frutto della Romanitas?

    Citazione Originariamente Scritto da Ceslom Visualizza Messaggio
    Attualmente la Cristianità non necessita di una regione specifica in cui implementi ed evolva, poiché lo sviluppo tecnologico e la globalità delle potenzialità comunicative consentono di annunciare la Parola del Signore a livello internazionale.
    Il Cristianesimo è gerarchia.
    La gerarchia prevede un capo ed una sede.
    Ciò che dici quindi non ha molta logica.
    Preferisco di no.

  10. #10
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    29 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Mentioned
    228 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Re: Il Cattolicesimo è un frutto della Romanitas?

    Citazione Originariamente Scritto da Ceslom Visualizza Messaggio
    Io intendevo soltanto affermare che la Cristianità non ha una "capitale".
    La Tradizione non è camminare sulle orme umane di predecessori, ma percorrere la strada indirizzata dalla Provvidenza.
    Roma è metastoricamente come la prefigurazione e l'ovvia culla del Cristianesimo e storicamente è la spina dorsale della Chesa militante.

    Non è mica poco...
    Preferisco di no.

 

 
Pagina 1 di 25 1211 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Vi presento il frutto della mia riflessione
    Di frameeme nel forum Comunismo e Socialismo Libertario
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-02-14, 12:29
  2. Il frutto avvelenato della tolleranza zero
    Di Kranzler II nel forum Destra Radicale
    Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 02-10-08, 19:15
  3. Risposte: 61
    Ultimo Messaggio: 18-06-08, 14:59
  4. La UE : frutto della massoneria sionista
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 10-07-06, 14:21

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226