User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 15
  1. #1
    Alleanza Ribelle
    Data Registrazione
    19 Oct 2012
    Località
    Shanghai, RPC
    Messaggi
    6,725
    Mentioned
    71 Post(s)
    Tagged
    12 Thread(s)

    Predefinito De Gregori demolisce il Csx

    (Corriere della Sera)

    Francesco De Gregori, sono sei anni, da quando in un'intervista al «Corriere» lei demolì la figura allora emergente di Veltroni, che non parla di politica. Che cosa le succede?
    «Succede che il mio interesse per la politica è molto scemato. Ha presente il principio fondativo delle rivoluzioni liberali, "no taxation without representation?". Ecco, lo rovescerei: pago le tasse, sono felice di farlo, partecipo al gioco. Però, per favore, tassatemi quanto volete, ma non pretendete di rappresentarmi».
    Cos'ha votato alle ultime elezioni?
    «Monti alla Camera e Bersani al Senato. Mi pareva che Monti avesse governato in modo consapevole in un momento difficile. Sono contento di com'è andata? No. Oggi non so cosa farei. Probabilmente non voterei. Con questo sistema, tanto vale scegliere i parlamentari sull'elenco del telefono».
    Dice questo proprio lei, considerato il cantautore politico per eccellenza? L'autore de «La storia siamo noi», per anni colonna sonora dei congressi della sinistra italiana?
    «Continuo a pensarmi di sinistra. Sono nato lì. Sono convinto che vadano tutelate le fasce sociali più deboli, gli immigrati, i giovani che magari oggi nemmeno sanno cos'è il Pd. Sono convinto che bisogna lavorare per rendere i poveri meno poveri, che la ricchezza debba essere redistribuita; anche se non credo che la ricchezza in quanto tale vada punita. E sono a favore della scuola pubblica, delle pari opportunità, della meritocrazia. Tutto questo sta più nell'orizzonte culturale della sinistra che in quello della destra. Ma secondo lei cos'è oggi la sinistra italiana?».
    Me lo dica lei, De Gregori.
    «È un arco cangiante che va dall'idolatria per le piste ciclabili a un sindacalismo vecchio stampo, novecentesco, a tratti incompatibile con la modernità. Che agita in continuazione i feticci del "politicamente corretto", una moda americana di trent'anni fa, e della "Costituzione più bella del mondo". Che si commuove per lo slow food e poi magari, "en passant", strizza l'occhio ai No Tav per provare a fare scouting con i grillini. Tutto questo non è facile da capire, almeno per me».
    Alla fine la sinistra si è alleata con Berlusconi.
    «Questo governo non piace a nessuno. Ma credo fosse l'unico possibile. Ringrazio Dio che non si sia fatto un governo con Grillo e magari un referendum per uscire dall'euro. Se poi molti nel Pd volevano governare con Grillo e io non sono d'accordo non è un dramma. Ora il Pd è di moda occuparlo, prendere la tessera per poi stracciarla. Non ne posso più di queste spiritosaggini».
    Apprezza Letta?
    «Le ho detto che seguo poco. Se mi chiede chi è ministro di cosa, magari non lo so. Quando viaggio compro sei giornali, ma dopo dieci minuti li poso e comincio a guardare fuori dal finestrino...».
    [COLOR=#FFFFFF !important]Francesco De Gregori (Jpeg)[/COLOR]
    Colpa dei giornali o della politica?
    «Magari è colpa mia. Mi sento, mischiando Prezzolini e Togliatti, un "inutile apota". Comunque nutro un certo rispetto per il lavoro non facile di Letta e di Alfano. Sono stufo del fatto che, appena si cerca un accordo su una riforma, subito da sinistra si gridi all'"inciucio", al tradimento. Basta con queste sciocchezze. Basta con l'ansia di non avere nemici a sinistra; io ho sempre avuto nemici a sinistra, e non me ne sono mai occupato. Ho votato Pci quando era comunista anche Napolitano. Ma viene il momento in cui la realtà cambia le cose, bisogna distaccarsi da alcune vecchie certezze, lasciare la ciambella di salvataggio ed essere liberi di nuotare, non abbandonando per questo la tua terra d'origine. Non ce la faccio più a sentir recitare la solita solfa "Dì qualcosa di sinistra". Era la bellissima battuta di un vecchio film, non può diventare l'unica bandiera delle anime belle di oggi. Proviamo piuttosto a dire qualcosa di sensato, di importante, di nuovo. Magari scopriremo che è anche di sinistra».Di Berlusconi cosa pensa?
    «Berlusconi è stato fondamentalmente un uomo d'azienda. Nel suo campo e nel suo tempo una persona molto abile, non un vecchio padrone delle ferriere. Ha fatto politica solo per proteggere i suoi interessi, senza avere nessun senso dello Stato, nessun rispetto per le regole e, credo, con alle spalle una scarsa cultura generale. I risultati sono sotto gli occhi di tutti. È imputato di reati gravi e si è difeso dai processi più che nei processi. Che altro vuole sapere? Aveva ragione l'Economist : Berlusconi era inadatto a governare l'Italia. Mi chiedo però anche se l'Italia sia adatta a essere governata da qualcuno».
    Un premier non telefona in questura per far liberare un'arrestata dicendo che è la nipote di Mubarak, non crede?
    «Certo. Andreotti non si sarebbe mai esposto così. Però, guardi, ho seguito con crescente fastidio e disinteresse l'accanimento sulla sua vita privata. Forse potevamo farci qualche domanda in meno su Noemi e qualcuna di più sull'Ilva di Taranto? Pensare di eliminare Berlusconi per via giudiziaria credo sia stato il più grande errore di questa sinistra. Meglio sarebbe stato elaborare un progetto credibile di riforma della società e competere con lui su temi concreti, invece di gingillarsi a chiamarlo Caimano e coltivare l'ossessione di vederlo in galera. Non condivido nulla dell'etica e dell'estetica berlusconiana, ma mi irrita sentir parlare di "regime berlusconiano": è una falsa rappresentazione, oltre che una mancanza di rispetto per gli oppositori di Castro o di Putin che stanno in carcere. E ho trovato anche ridicolo che si sia appiccicata una lettera scarlatta al sindaco di Firenze per un suo incontro col premier».
    Renzi appare l'uomo del futuro.
    «Renzi è uno che ha sparigliato. Se il Pd avesse candidato lui probabilmente avrebbe vinto. Ma la scelta del termine rottamazione non mi è mai piaciuta, mi è sempre parsa volgare e violenta. E poi non sono più disposto a seguire nessuno a scatola chiusa».
    Quindi non crede in lui? E non voterà alle primarie?
    «Il verbo "credere" non dovrebbe appartenere alla politica. Non basta promettere bene e saper comunicare. E poi penso di non votare alle secondarie, si figuri se voterò alle primarie. Il Pd sta passando l'estate a litigare. E magari anche Renzi ne uscirà logorato».
    Aveva acceso speranze Grillo e l'idea della rete come veicolo di partecipazione.
    «Ho trovato inquietante la campagna di Grillo, il suo modo di essere e di porsi, il rifiuto del confronto, le adunate oceaniche. Condivido i tagli ai costi della politica e la richiesta di moralizzazione che viene da molti e che Grillo ha saputo ben intercettare. Molti elettori e molti eletti del M5S sono sicuramente persone degne e capaci di fare politica. Ma questa idea della Rete come palingenesi e istituzione iperdemocratica mi ricorda i romanzi di Urania».
    Con Veltroni avete fatto pace?
    «Per quell'intervista mi saltarono addosso in molti, compresi alcuni colleghi cantanti. Qualcuno mi chiese addirittura "Chi ti ha pagato?". Con Veltroni ci siamo incontrati per caso un paio di mesi fa al Salone del Libro a Torino, abbiamo parlato qualche minuto e credo che questo abbia fatto piacere a tutti e due. È sempre una persona molto ricca sul piano umano. Ma non mi andava di essere catalogato tra i Veltroni Boys».
    Non c'è proprio nessuno che le piaccia?
    «Papa Francesco, la più bella notizia degli ultimi anni. Ma mi piaceva anche Ratzinger. Intellettuale di altissimo livello, all'apparenza nemico del mondo moderno e in realtà avanzatissimo, grande teologo e per questo forse distante dalla gente. Magari i fedeli in piazza San Pietro non lo capivano. Ma il suo discorso di Ratisbona fu un discorso importante».
    Oggi non canterebbe più «Viva l'Italia»?
    «Al contrario. Sono convinto che l'Italia abbia grandi chance per il futuro. E ogni volta che canto quella canzone sento che ogni parola di quel testo continua ad avere un peso. "L'Italia che resiste", ad esempio; e solo le anime semplici potevano pensare che c'entrasse qualcosa con lo slogan giustizialista "resistere resistere resistere". "L'Italia che si dispera e l'Italia che s'innamora". L'Italia che ogni tanto s'innamora delle persone sbagliate, da Mussolini a Berlusconi. Ma il mio amore per l'Italia, e per gli italiani, non è in discussione. Sono stato berlusconiano solo per trenta secondi in vita mia: quando ho visto i sorrisi di scherno di Merkel e Sarkozy».

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    16,478
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    101 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: De Gregori demolisce il Csx

    però guarda che ha votato Monti e detesta il M5S cioè è favorevole ad un'ipotesi più liberista.
    probabilmente ritornerà soddisfatto se presenteranno Renzi.

  3. #3
    Alleanza Ribelle
    Data Registrazione
    19 Oct 2012
    Località
    Shanghai, RPC
    Messaggi
    6,725
    Mentioned
    71 Post(s)
    Tagged
    12 Thread(s)

    Predefinito Re: De Gregori demolisce il Csx

    Citazione Originariamente Scritto da MaIn Visualizza Messaggio
    però guarda che ha votato Monti e detesta il M5S cioè è favorevole ad un'ipotesi più liberista.
    probabilmente ritornerà soddisfatto se presenteranno Renzi.
    Almeno nella sua retorica demmmoggradiga però sottolinea il livello semidemenziale del centrosinistra italiano.

  4. #4
    Cancellato
    Data Registrazione
    01 Oct 2012
    Messaggi
    2,333
    Inserzioni Blog
    8
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: De Gregori demolisce il Csx

    E' un nostalgico del Baffone.

    Questi si nascondono ben bene, attendono il momento giusto e di colpo sprigionano nell'area la merda leninista come un gas nervino.

    Bisognerebbe stanarli e fucilarli uno ad uno, ma si mascherano piuttosto discretamente.

    Io li ho trovati quasi tutti.

    E voi?

  5. #5
    SOCIALISTA ILLIBERALE
    Data Registrazione
    23 Nov 2011
    Località
    Ενότρια / Socialnazionalismo bolscevizzante
    Messaggi
    28,579
    Mentioned
    427 Post(s)
    Tagged
    118 Thread(s)

    Predefinito Re: De Gregori demolisce il Csx

    Citazione Originariamente Scritto da MaIn Visualizza Messaggio
    però guarda che ha votato Monti e detesta il M5S cioè è favorevole ad un'ipotesi più liberista.
    probabilmente ritornerà soddisfatto se presenteranno Renzi.
    Citazione Originariamente Scritto da RibelleInEsilio Visualizza Messaggio
    Almeno nella sua retorica demmmoggradiga però sottolinea il livello semidemenziale del centrosinistra italiano.
    Concordo con entrambi.
    "L'odio per la propria Nazione è l'internazionalismo degli imbecilli"- Lenin
    "Solo i ricchi possono permettersi il lusso di non avere Patria."- Ledesma Ramos
    "O siamo un Popolo rivoluzionario o cesseremo di essere un popolo libero" - Niekisch

  6. #6
    SOCIALISTA ILLIBERALE
    Data Registrazione
    23 Nov 2011
    Località
    Ενότρια / Socialnazionalismo bolscevizzante
    Messaggi
    28,579
    Mentioned
    427 Post(s)
    Tagged
    118 Thread(s)

    Predefinito Re: De Gregori demolisce il Csx

    Citazione Originariamente Scritto da Ceslom Visualizza Messaggio
    E' un nostalgico del Baffone.

    Questi si nascondono ben bene, attendono il momento giusto e di colpo sprigionano nell'area la merda leninista come un gas nervino.

    Bisognerebbe stanarli e fucilarli uno ad uno, ma si mascherano piuttosto discretamente.

    Io li ho trovati quasi tutti.

    E voi?
    Ma tu quanti medici hai dovuto corrompere per farti esentare dal TSO?
    "L'odio per la propria Nazione è l'internazionalismo degli imbecilli"- Lenin
    "Solo i ricchi possono permettersi il lusso di non avere Patria."- Ledesma Ramos
    "O siamo un Popolo rivoluzionario o cesseremo di essere un popolo libero" - Niekisch

  7. #7
    Cancellato
    Data Registrazione
    01 Oct 2012
    Messaggi
    2,333
    Inserzioni Blog
    8
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: De Gregori demolisce il Csx

    Citazione Originariamente Scritto da Kavalerists Visualizza Messaggio
    Ma tu quanti medici hai dovuto corrompere per farti esentare dal TSO?
    E' stato semplice, mi è bastato regalargli dei busti di Hitler.

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    05 Feb 2012
    Messaggi
    118
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: De Gregori demolisce il Csx

    Questo individuo ha votato monti! Ma di che stiamo a parlare!?! Ma vada a farsi fottere lui insieme la sua cricca di lobbysti del cemento! Adesso difendere il verde da infrastrutture totalmente inutili (come nel caso della tav) sarebbe essere fuori dal mondo? Le critiche di de gregori sono da intendere in senso liberista non in senso anticapitalista perciò per me queste idee rappresentano il male assoluto.
    SOCIALISTA NAZIONALE

  9. #9
    SOCIALISTA ILLIBERALE
    Data Registrazione
    23 Nov 2011
    Località
    Ενότρια / Socialnazionalismo bolscevizzante
    Messaggi
    28,579
    Mentioned
    427 Post(s)
    Tagged
    118 Thread(s)

    Predefinito Re: De Gregori demolisce il Csx

    Citazione Originariamente Scritto da Romanvs Visualizza Messaggio
    Questo individuo ha votato monti! Ma di che stiamo a parlare!?! Ma vada a farsi fottere lui insieme la sua cricca di lobbysti del cemento! Adesso difendere il verde da infrastrutture totalmente inutili (come nel caso della tav) sarebbe essere fuori dal mondo? Le critiche di de gregori sono da intendere in senso liberista non in senso anticapitalista perciò per me queste idee rappresentano il male assoluto.
    Concordo, e poi capirai che sforzo che ci vuole a buttare m..da sull'attuale pseudosinistra
    "L'odio per la propria Nazione è l'internazionalismo degli imbecilli"- Lenin
    "Solo i ricchi possono permettersi il lusso di non avere Patria."- Ledesma Ramos
    "O siamo un Popolo rivoluzionario o cesseremo di essere un popolo libero" - Niekisch

  10. #10
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,635
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito Re: De Gregori demolisce il Csx

    Sì, in gran parte la sua è una critica in senso più tecno-globalista. Certo, che questi politici di merda dal cesso-sinistra al cesso-destra non siano neppure troppo funzionali ai mercati e alle elites mondialiste (perché deficienti e perché non vogliono tagli ai costi della politica) non è una novità.
    FASCISMO MESSIANICO E DISTRUTTORE. PER UN MONDIALISMO FASCISTA.

    "NELLA MIA TOMBA NON OCCORRE SCRIVERE ALCUN NOME! SE DOVRO' MORIRE, LO FARO' NEL DESERTO, IN MEZZO ALLE BATTAGLIE." Ken il Guerriero, cap. 27. fumetto.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. De Gregori
    Di Sabotaggio nel forum Destra Radicale
    Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 07-03-07, 13:55
  2. Francesco De Gregori
    Di pensiero nel forum Musica
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 16-08-05, 15:26
  3. Le Pen demolisce Fini
    Di Arancia Meccanica nel forum Destra Radicale
    Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 10-06-05, 09:23
  4. Francesco De Gregori.
    Di porcobollo (POL) nel forum Musica
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-01-04, 11:27
  5. Mi presento con De Gregori
    Di PacoWT nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 23-10-02, 12:12

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226