User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    288 amu
    Data Registrazione
    19 Sep 2009
    Località
    115
    Messaggi
    21,155
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito 22 anni della propria vita per un reato di opinione?

    Adriano Sofri torna in libertà dopo 22 anni di carcere

    Adriano Sofri torna in libertà dopo 22 anni di carcere | L'indiependente Webzine

    Cos’è un mandante morale? Lo chiamano anche ”cattivo maestro”, o ”traviatore di coscienze”, in fondo è soltanto qualcuno che esprime delle idee, balorde o meno che siano, e per quelle idee rischia la libertà, a volte – come nel caso di Adriano Sofri– finisce per scontare una pena di 22 anni in carcere senza nessuna precisa accusa di omicidio diretto. Il delitto contestato è quello di Luigi Calabresi, commissario di polizia che indagava sulla strage di Piazza Fontana. Ma andiamo con ordine.E’ il 12 Dicembre 1969 quando scoppia una bomba alla Banca Nazionale dell’Agricoltura in piazza Fontana, a Milano, 17 morti avvolti ancora nel mistero di una strage che è stata archiviata come l’inizio della ”notte della Repubblica”: da allora in poi si conteranno 2.712 attentati terroristici, 351 morti, 768 feriti. Tra gli oltre ottanta sospettati della strage viene convocato in questura anche il ferroviere anarchico Giuseppe Pinelli, la cui vicenda sarà emblematica: durante l’interrogatorio del 15 Dicembre con il commissario Calabresi, Pinelli precipita dalla finestra del quarto piano e muore in ospedale poche ore dopo. Ben presto il commissario e il questore Guida cominciano a parlare di suicidio, versione che sarà poi contestata sia dalla vedova Pinelli che da alcuni giornali [riportiamo come esempio una lettera pubblicata su L'espresso il 13 giugno 1971 che raccoglieva l'intervento di numerosi politici, giornalisti e intellettuali]. Tra i quotidiani in prima linea nello smentire l’ipotesi del suicidio figurò Lotta Continua, che pubblicò anche La ballata del Pinelli. La campagna di Lotta Contina si concentrò soprattutto nelle accuse al commisario Calabresi riguardo la morte dell’anarchico.Nonostante Adriano Sofri fosse tra gli animatori della campagna di Lotta Continua, bisogna sapere che all’epoca non furono pochi i giornalisti a scrivere sullo scottante tema dell’omicidio-suicidio del Pinelli: ricordiamo per esempio la ricostruzione di Camilla Cederna in un libro che suonava come un j’accuse al commissario. E’ il 17 maggio del 1972 la giornata in cui viene ammazzato Luigi Calabresi: due sicari gli sparano alle spalle. Adriano Sofri verrà ”punito” come mandante morale: ”Personalmente non mi sento corresponsabile di alcun atto terroristico. Posso sentirmi tale invece, per quanto riguarda l’omicidio Calabresi, per aver detto o scritto, o per avere lasciato che si dicesse, che si scrivesse e che si facesse, con slogans del tipo ‘Calabresi attento: sarai suicidato – è uno dei commenti di Sofri sulla vicenda. Aveva lasciato dire, aveva scritto qualcosa, insieme a tanti altri, probabilmente denunciando un sistema insieme a una società intera che si chiedeva la verità, che si chiedeva i perchè, che tentava di ricostruire, e in nome a questo peccato fu sbattuto in carcere come un pluri-omicida. La testimonianza chiave che incastrò Sofri fu quella di Leonardo Marino, anch’egli militante di LC, che lo cita come corresponsabile del delitto. Ma resta solo un’ipotesi mai confermata, come tutta la storia d’Italia dell’epoca.L’arresto di Sofri scatta nel 1988, insieme a Bompressi e Pierostefani, entrambi compagni di LC. Nell’agosto ’88 Leonardo Sciascia commenta: ” Quando ho sentito dell’arresto di Adriano Sofri, ho subito pensato: se è davvero colpevole, appena davanti al giudice confesserà. E non che il fatto che non abbia confessato assuma per me piena convinzione di innocenza: ma è un elemento di intuizione, di impressione, cui altri più razionali, si aggiungono. ”, e ancora: ”Chi conosce Sofri e lo stima, si sente in diritto di avere l’opinione, fino a contraria e netta prova, che Marino sia un personaggio che ha trovato il suo autore nella legge sui pentiti.”.Concludiamo con un pensiero di Giuseppe D’avanzo sul tema:”In un sol punto le esistenze di Calabresi, Pinelli e Sofri possono concordare: nel fallimento della giustizia. Luigi Calabresi chiedeva in tribunale la difesa della sua onorabilità. Non la ebbe. Il giudice che doveva pronunciarsi anticipò le sue convinzioni in privato e il processo si spense nella legittima suspicione. Licia Pinelli chiedeva a un tribunale come il marito fosse morto. Ne ha ricavato soltanto una sentenza che spiega il «malore attivo» dell’anarchico Pinelli. Soluzione degna di una commedia buffa, non di una sentenza, tantomeno della verità. Adriano Sofri è in carcere a Pisa. Ci resterà fino al 2019. È, alla fine di questi tragici trent’anni, il solo destino che, invocando per se stesso ancora giustizia, chiede anche una verità per Luigi Calabresi.”

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    288 amu
    Data Registrazione
    19 Sep 2009
    Località
    115
    Messaggi
    21,155
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: 22 anni della propria vita per un reato di opinione?

    Ho postato questo ottimo articolo che ho appena trovato sulla rete perché non riesco a capire come per delle affermazioni, forse di cattivo gusto, vi sia stata una pena del genere.

    Per prevenire chi qui nel forum mi accuserà di terrorismo o cose del genere voglio dire che non ho mai simpatizzato per chi usa la violenza per esprimere le proprie idee giacché queste azioni servono solo al potere costituito per rafforzare il suo potere. Inoltre non sono mai stato simpatizzante di LC ma la mia è un dubbio che mi è venuto leggendo questo articolo.

  3. #3
    Klassenkampf ist alles!
    Data Registrazione
    31 May 2009
    Messaggi
    24,202
    Mentioned
    346 Post(s)
    Tagged
    26 Thread(s)

    Predefinito Re: 22 anni della propria vita per un reato di opinione?

    Citazione Originariamente Scritto da mirkevicius Visualizza Messaggio
    veramente la condanna a Sofri è come MANDANTE tout court, non mandante morale, reato inesistente.
    Un articolo che comincia in quel modo fa dubitare pesantemente dell'onestà intellettuale di chi l'ha scritto.
    A prescindere da quello che si pensa del caso, i giudici hanno scritto in sentenza che Sofri avrebbe dato ordine esplicito di uccidere Calabresi, non che si sarebbe limitato a non dispiacersene ("un atto in cui gli sfruttati riconoscono la propria volontà di giustizia", che è quasi una rivendicazione).

  4. #4
    288 amu
    Data Registrazione
    19 Sep 2009
    Località
    115
    Messaggi
    21,155
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: 22 anni della propria vita per un reato di opinione?

    Citazione Originariamente Scritto da amaryllide Visualizza Messaggio
    veramente la condanna a Sofri è come MANDANTE tout court, non mandante morale, reato inesistente.
    Un articolo che comincia in quel modo fa dubitare pesantemente dell'onestà intellettuale di chi l'ha scritto.
    A prescindere da quello che si pensa del caso, i giudici hanno scritto in sentenza che Sofri avrebbe dato ordine esplicito di uccidere Calabresi, non che si sarebbe limitato a non dispiacersene ("un atto in cui gli sfruttati riconoscono la propria volontà di giustizia", che è quasi una rivendicazione).
    In questo caso mi rimangio tutto

  5. #5
    Klassenkampf ist alles!
    Data Registrazione
    31 May 2009
    Messaggi
    24,202
    Mentioned
    346 Post(s)
    Tagged
    26 Thread(s)

    Predefinito Re: 22 anni della propria vita per un reato di opinione?

    Citazione Originariamente Scritto da mirkevicius Visualizza Messaggio
    Ho postato questo ottimo articolo che ho appena trovato sulla rete perché non riesco a capire come per delle affermazioni, forse di cattivo gusto, vi sia stata una pena del genere.
    molto semplice: perchè NON E' VERO. Sofri è stato condannato come mandante, non per le sue affermazioni. Per i giudici Sofri ha dato esplicito ordine a Marino e Bompressi di uccidere Calabresi. Non importa che sia vero o falso, ma non si può inventare che i giudici hanno condannato Sofri per un reato CHE NON ESISTE!
    Poi posso essere d'accordo che la sentenza sostanzialmente si basa sulle accuse di Marino, che sono spesso contraddittorie ecc.ecc., ma non si può inventare una condanna a un reato inesistente per far passare i giudici per carnefici a tutti i costi.
    Ultima modifica di amaryllide; 03-08-13 alle 13:59

  6. #6
    288 amu
    Data Registrazione
    19 Sep 2009
    Località
    115
    Messaggi
    21,155
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: 22 anni della propria vita per un reato di opinione?

    Citazione Originariamente Scritto da amaryllide Visualizza Messaggio
    molto semplice: perchè NON E' VERO. Sofri è stato condannato come mandante, non per le sue affermazioni. Per i giudici Sofri ha dato esplicito ordine a Marino e Bompressi di uccidere Calabresi. Non importa che sia vero o falso, ma non si può inventare che i giudici hanno condannato Sofri per un reato CHE NON ESISTE!
    Questo è poco ma sicuro.

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    16,480
    Mentioned
    100 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: 22 anni della propria vita per un reato di opinione?

    Sofri è solo un intellettualoide da strapazzo.
    io vorrei che si facessero verifichi sulla reale esistenza della malattia per cui è stata scarcerato. a me pare tutto molto sospetto.
    Non credo che ad un pinco pallino qualunque sarebbe stata data per buona ed avrebbe avuto i medici pronti a curarlo nè che avrebbe avuto un lavoro alla Normale nel periodo carcerario. Mi puzzano di privilegi di classe, anzi di casta.
    Ultima modifica di MaIn; 03-08-13 alle 15:03

 

 

Discussioni Simili

  1. Dignitas: padroni della propria vita, padroni della propria morte
    Di l'inquirente nel forum Laici e Laicità
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 01-12-11, 01:15
  2. delitto di opinione. Reato fascista
    Di pietroancona nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 23-11-08, 08:34
  3. Risposte: 44
    Ultimo Messaggio: 13-03-07, 10:11
  4. Reato D'opinione
    Di Alberht nel forum Destra Radicale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 18-11-05, 08:50
  5. Avanti con le riforme anche a costo della propria vita
    Di Studentelibero nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 25-03-02, 09:51

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226