User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 23
Like Tree5Likes

Discussione: Estremismo (anarchismo e comunismo di Neanderthal) malattia infantile del comunismo

  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    15 Dec 2009
    Località
    Morte al liberismo!
    Messaggi
    15,836
    Mentioned
    157 Post(s)
    Tagged
    19 Thread(s)

    Predefinito Estremismo (anarchismo e comunismo di Neanderthal) malattia infantile del comunismo

    FA BENE LEGGERE QUESTO SCRITTO DI LENIN PER CAPIRE CHE LE TENDENZE ESTREMISTE (ANARCHISMO, CONSILIARISMO E IN SEGUITO TROTZKISMO, BORDIGHISMO ECC....) SONO DELETERIE PER IL MOVIMENTO COMUNISTA. MOLTI DI QUESTI "ESTREMISTI", AGGIUNGO, SI SONO OLTRETUTTO DIMOSTRATI SERVI DELLA REAZIONE.

    L?estremismo: malattia infantile del comunismo (Lenin) | Andria Comunista

    Con la speranza che queste correnti possano essere spazzate via definitivamente dagli autentici partiti comunisti.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    288 amu
    Data Registrazione
    19 Sep 2009
    Località
    115
    Messaggi
    21,155
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Estremismo (anarchismo e comunismo di Neanderthal) malattia infantile del comunis

    AMEDEO BORDIGA/ Fascismo e Antifascismo, facce della stessa medaglia

    AMEDEO BORDIGA/ Fascismo e Antifascismo, facce della stessa medaglia





    Quando tutti i partiti politici riconoscevano un potenziale rivoluzionario al fascismo Amedeo Bordiga, tra i fondatori nel 1921 del Partito Comunista d'Italia, dimostrava la sua vera essenza così come quella dell'antifascismo. Le sue parole suscitarono grande scalpore affermando con grande forza un concetto primario: fascismo e antifascismo, facce della stessa medaglia.

    di Alfredo IncollingoDalle prime manifestazioni del fascismo (1919 – 1920) fino alla sua morte, nel 1970, Amedeo Bordiga con grande lucidità studiò la natura del fascismo e di quel vasto movimento di sinistra, pacifista e democratico, che viene definito “antifascismo”.Il fascismo, espone l'economista italiano durante il IV Congresso della Terza Internazionale nel 1922, è il frutto non di un movimento politico e sociale alternativo: nasce da un atteggiamento degli industriali italiani che si riscontra già nel periodo 1914 – 1915, quando la borghesia industriale decise di scendere in guerra a fianco dell'Austria e della Germania. A fianco di questo gruppo vi si troverebbero quelle frange del sindacalismo rivoluzionario, del liberalismo e del marxismo che fornirono le basi popolari al nascente movimento fascista.Ciò che è importante evidenziare, dice Bordiga, non sono le componenti politiche che gli donano una certa estetica politica, ma il sostegno borghese. La borghesia si ritrovava di fronte ad un "problema gigantesco. Essa non poteva risolverlo né dal punto di vista tecnico, né da quello militare mediante una lotta aperta contro il proletariato; doveva risolverlo dal punto di vista politico". Questo problema riguardava la paura per il Biennio Rosso e la possibilità di una rivoluzione. All'inizio la borghesia con Niti e Giolitti concesse dei contentini al proletariato, concedendo una serie di riforme sociali. Nel contempo preparava l'esercito per stroncare possibili rivolte e finanziava quegli ufficiali smobilitati che costituirono l'apparato militare fascista.Tutto ciò in vista della rivoluzione, per evitarla. Quindi una forza prettamente controrivoluzionaria. Il fascismo in realtà non è una ideologia pura e schematica, ma riprende i proprio principi da una serie altre mentalità e posizioni politiche che rappresentano gli interessi dei ceti medi e della borghesia. Di conseguenza esso si adatta bene al parlamentarismo, a differenza del marxismo, e si pone come rappresentante non di una borghesia, ma di tutte. Propone quindi, come emerge dal Manifesto di San Sepolcro (1919), una forma di collaborazione tra le classi. Questo riformismo è legato poi ad una estetica rivoluzionaria che copia in parte le istanze della rivoluzione bolscevica: partito unico e centralizzato, gerarchia ecc.Il fascismo però non è una conseguenza della scelta economica della borghesia, non è in definitiva sovrastruttura. E' in realtà la matrice di tutti i governi borghesi, cioè struttura, specie in questo periodo in cui il capitalismo ha raggiunto la sua forma matura, l'imperialismo. Di conseguenza la borghesia richiede un modo di governo totalitario e duro.Per continuare a sopravvivere (siamo all'indomani del 1929) il capitale deve definirsi “fascista”. Questo però non rappresenta una sconfitta per il proletariato. Infatti il fascismo non è peggio della democrazia. In esso i rapporti di classe vengono chiariti e evidenziati per quelli che sono. In questo modo il proletariato avrà una maggiore coscienza di se.All'indomani della caduta del fascismo Bordiga biasima i suoi compagni opportunisti che, invece di portare avanti la rivoluzione in un momento propizio come quello fascista, hanno preferito la reazione antifascista con la difesa della democrazia. "Il risultato peggiore, per le sorti della classe proletaria, è l'entrata nel tronfio affasciamento antifascista della parte proletaria che aveva finalmente imboccata la via originale ed autonoma, sicché tutti, ognuno a modo suo, si sono rimessi a rifare lo sviluppo del primo Risorgimento. Merito, questo, controrivoluzionario, che pesa un secolo, se quello di Mussolini ha pesato un ventennio. Ma il secondo ha pesato in senso controrivoluzionario perché così l'hanno interpretato i maneggioni della politica opportunista".Il fascismo è stato una ideologia che si è affermata con la violenza. Ciò che Bordiga biasima è il fatto che gli antifascisti paragonino le varie forme di governo in base alla violenza. La democrazia non è migliore del fascismo perché non è repressiva. Tutte le forme di governo borghese sono violente, perché frutto del capitalismo che continuamente violenta l'umanità.Nel 1924 al V Congresso della I.C. l'economista italiano mostra alcune delle novità del fascismo: un partito unico borghese centralizzato, l'organizzazione militare e sociale che è riuscita ad inquadrare anche il proletariato. Evidenzia anche una forma di contraddizione tra la centralità e l'ideologia ultraliberista dei fascisti, cioè tra il fascismo nella sua essenza e chi lo guida. Se le cose stanno così, dice Bordiga, non possono durare,"il fascismo è condannato al fallimento in forza dell'anarchia economica del capitalismo, malgrado il fatto che abbia preso saldamente in pugno le redini del governo".In quell'anno il partito fascista è in crisi non riuscendo a sfruttare al meglio la vittoria elettorale per rilanciare l'economia e ristrutturale lo Stato. Il proletariato sfrutta l'assassinio Matteotti per risvegliare la propria coscienza di classe prima della repressione. Lo sguardo di Bordiga però pecca. Infatti il governo fascista riuscirà a razionalizzare il dispotismo economico con una politica liberale e monopolistica. Nel contempo si riesce a combattere la tendenza monopolistica e il libero mercato. Lo Stato divenne il primo capitalista acquisendo le aziende in crisi e risollevandole. Nonostante tali riforme il fascismo rimane un forte alleato del capitale e della borghesia.Al di là di questo errore di valutazione, Bordiga sarà il primo in anticipo a dimostrare come il fascismo dilagherà fuori dall'Italia e il fatto che il pacifismo e la democrazia saranno le cause di tutto ciò. Tali dichiarazioni suscitarono aspre critiche. I socialdemocratici furono i primi a contrastare la posizione bordigana. Ed è proprio per costoro che il fascismo sia in Italia sia in Germani si affermò posizionandosi su un antifascismo sterile. Nel contempo gli stalinisti uccidevano la vecchia guardia bolscevica e in Spagna fucilarono anarchici e comunisti internazionalisti, decretando la fine del movimento rivoluzionario.L'accentramento politico ed economico era una istanza della Destra Storica fino al 1876 quando la Sinistra Storico ebbe la maggioranza. Il Fascismo riprende dalla destra tale politica ma la rielabora in chiave riformista riprendendo alcune istanze del socialismo."Quando il primo esempio del tipo di governo totalitario borghese si ebbe in Italia col fascismo, la fondamentale falsa impostazione strategica di dare al proletariato la consegna della lotta per la libertà e le garanzie costituzionali nel seno di una coalizione antifascista manifestò il fuorviarsi totale del movimento comunista internazionale dalla giusta strategia rivoluzionaria. Il confondere Mussolini e Hitler, riformatori del regime capitalistico nel senso più moderno, con Kornilov o con le forze della restaurazione e della Santa Alleanza del 1815, fu il più grande e rovinoso errore di valutazione e segnò l'abbandono totale del metodo rivoluzionario".L'antifascismo portò il proletariato a combattere in Spagna e nei paesi occupati dall'Asse a favore di una delle due fazioni in guerra. Il partigiano, mitizzato dal Pci, in realtà è un mercenario che non lotta per soldi, ma per un ideale falso. Di fatto a causa dell'antifascismo il movimento operaio degenerò.

  3. #3
    Marxista Libertario
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    3,767
    Mentioned
    43 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Estremismo (anarchismo e comunismo di Neanderthal) malattia infantile del comunis

    Citazione Originariamente Scritto da tercerista Visualizza Messaggio
    FA BENE LEGGERE QUESTO SCRITTO DI LENIN PER CAPIRE CHE LE TENDENZE ESTREMISTE (ANARCHISMO, CONSILIARISMO E IN SEGUITO TROTZKISMO, BORDIGHISMO ECC....) SONO DELETERIE PER IL MOVIMENTO COMUNISTA. MOLTI DI QUESTI "ESTREMISTI", AGGIUNGO, SI SONO OLTRETUTTO DIMOSTRATI SERVI DELLA REAZIONE.

    L?estremismo: malattia infantile del comunismo (Lenin) | Andria Comunista

    Con la speranza che queste correnti possano essere spazzate via definitivamente dagli autentici partiti comunisti.
    L'estremismo sarebbe una malattia infantile? Solo un fascio reazionario fintosocialista avanguardista come lenin poteva partorire questa puttanata!
    SINISTRA COMUNISTA

  4. #4
    Anti-eurozerbini
    Data Registrazione
    23 Nov 2011
    Località
    Ενότρια / Socialnazionalismo bolscevizzante
    Messaggi
    31,101
    Mentioned
    488 Post(s)
    Tagged
    127 Thread(s)

    Predefinito Re: Estremismo (anarchismo e comunismo di Neanderthal) malattia infantile del comunis

    Citazione Originariamente Scritto da Comunardo° Visualizza Messaggio
    L'estremismo sarebbe una malattia infantile? Solo un fascio reazionario fintosocialista avanguardista come lenin poteva partorire questa puttanata!

    Madò, questo è un altro che la rivoluzione l'ha inventata lui e Lenn gli ha rubato l'idea.
    "L'odio per la propria Nazione è l'internazionalismo degli imbecilli"- Lenin
    "Solo i ricchi possono permettersi il lusso di non avere Patria."- Ledesma Ramos
    "O siamo un Popolo rivoluzionario o cesseremo di essere un popolo libero" - Niekisch

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    15 Dec 2009
    Località
    Morte al liberismo!
    Messaggi
    15,836
    Mentioned
    157 Post(s)
    Tagged
    19 Thread(s)

    Predefinito Re: Estremismo (anarchismo e comunismo di Neanderthal) malattia infantile del comunis

    Citazione Originariamente Scritto da Kavalerists Visualizza Messaggio

    Madò, questo è un altro che la rivoluzione l'ha inventata lui e Lenn gli ha rubato l'idea.
    Come si diceva una volta...don't feed the troll

  6. #6
    Marxista Libertario
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    3,767
    Mentioned
    43 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Estremismo (anarchismo e comunismo di Neanderthal) malattia infantile del comunis

    Citazione Originariamente Scritto da Kavalerists Visualizza Messaggio

    Madò, questo è un altro che la rivoluzione l'ha inventata lui e Lenn gli ha rubato l'idea.
    E' inutile creare un esercito di "pecore lobotomizzate" che seguono un "condottiero" perchè la Rivoluzione deve partire dentro di noi ovvero dall'autoconsapevolezza che il capitalismo procura solo morte e distruzione e non perchè c'è qualcuno che dall'alto impone queste idee.
    SINISTRA COMUNISTA

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    24 Apr 2012
    Messaggi
    1,002
    Mentioned
    27 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Estremismo (anarchismo e comunismo di Neanderthal) malattia infantile del comunis

    Citazione Originariamente Scritto da tercerista Visualizza Messaggio
    F, SI SONO OLTRETUTTO DIMOSTRATI SERVI DELLA REAZIONE.
    Con la speranza che queste correnti possano essere spazzate via definitivamente dagli autentici partiti comunisti.
    Senza alcun intento polemico, mi chiedo perché nella stragrande maggioranza dei tuoi interventi trapeli cosi' tanta acrimonia nei confronti di concezioni diverse di prassi socialista o anti-capitalista.
    Trovo particolarmente curiosa la smania di distribuire capi d'accusa e criminalizzare le diverse esperienze ascrivibili all'alveo della storia dei movimenti di lotta.
    Non entro nel merito del "bordighismo" e del "trotskysmo", poiché sono fenomeni strettamente correlati alle lotte intestine dei vari partiti comunisti e non mi sono mai parsi interessanti, tuttavia ritengo di essere abbastanza informato sulla storia dell'anarchismo e dei movimenti comunisti della cosiddetta "autonomia".
    Ritenendomi equidistante (ossia ferocemente critico tanto nei confronti delle loro narrazioni, quanto delle tue), posso affermare che assai di rado le vituperate forze politiche hanno dimostrato deferenza, sostenuto forme di vassallaggio o marciato al fianco della "reazione" (lemma dalla natura semantica mutevole che si adatta ai differenti vocabolari).
    A riprova di questa tesi, vi sono le migliaia di casellari giudiziari compilati, nel corso di almeno due secoli, da forze di polizia di ogni foggia e colore.
    In ogni caso, cio' non costituisce un ideale salvacondotto per sottrarsi al terreno del mito: queste correnti restano comunque ostaggio delle loro narrazioni.
    Volendo utilizzare gli stessi canoni, pero', si potrebbe muovere la medesima critica, questa volta suffragata da molte testimonianze, al Partito Comunista Italiano che per anni ha goduto di finanziamenti vari- soldi da Mosca compresi-, ha esteso la propria area di influenza in numerosi settori strategici, legati sia al mondo dell'economia che a quello dell'opinione pubblica, e ha vissuto proprio grazie ai soldi di quello stato "reazionario e borghese" che per diversi lustri ha promesso di abbattere (o per lo meno di trasformare radicalmente), mutuandone i modi e la ragion d'essere.
    Non è che oggi le cose siano diverse: anarchici e comunisti autonomi subiscono perquisizioni, azioni repressive, atti intimidatori; nella migliore delle ipotesi si vedono consegnare "fogli di via" che vietano loro la permanenza in determinate aree, nella peggiore atti che notificano un vero e proprio arresto.
    Gli ortodossi? Indisturbati a stampare profluvi di giornali (non perché abbiano qualche collegamento con lo Stato o con gli apparati, semplicemente perché sono innocui).
    Insomma: soggiogati dal mito si' (ed è cosa ben piu' grave, ai miei occhi, di una presunta collusione con la "reazione", soprattutto per chi dichiara di voler riconquistare il quotidiano), servi della "reazione" no.
    Ultima modifica di Egomet; 10-08-13 alle 05:37
    "Una salus victis, nullam sperare salutem"

  8. #8
    Marxista Libertario
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    3,767
    Mentioned
    43 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Estremismo (anarchismo e comunismo di Neanderthal) malattia infantile del comunis

    Citazione Originariamente Scritto da Comunardo° Visualizza Messaggio
    L'estremismo sarebbe una malattia infantile? Solo un fascio reazionario fintosocialista avanguardista come lenin poteva partorire questa puttanata!



  9. #9
    Canaglia
    Data Registrazione
    06 Oct 2011
    Messaggi
    36,989
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    363 Post(s)
    Tagged
    23 Thread(s)

    Predefinito Re: Estremismo (anarchismo e comunismo di Neanderthal) malattia infantile del comunis

    L'estremismo è solo un punto di vista. Lenin intendeva semlicemente affermare che l'unica dottrina accettabile fosse la sua e tutto il resto da reprimere.
    e come possiamo escludere l'ipotesi che i druidi fossero migliori medici dei medici odierni? (darksunshine)

  10. #10
    288 amu
    Data Registrazione
    19 Sep 2009
    Località
    115
    Messaggi
    21,155
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Estremismo (anarchismo e comunismo di Neanderthal) malattia infantile del comunis

    Citazione Originariamente Scritto da Egomet Visualizza Messaggio
    Senza alcun intento polemico, mi chiedo perché nella stragrande maggioranza dei tuoi interventi trapeli cosi' tanta acrimonia nei confronti di concezioni diverse di prassi socialista o anti-capitalista.
    Trovo particolarmente curiosa la smania di distribuire capi d'accusa e criminalizzare le diverse esperienze ascrivibili all'alveo della storia dei movimenti di lotta.
    Non entro nel merito del "bordighismo" e del "trotskysmo", poiché sono fenomeni strettamente correlati alle lotte intestine dei vari partiti comunisti e non mi sono mai parsi interessanti, tuttavia ritengo di essere abbastanza informato sulla storia dell'anarchismo e dei movimenti comunisti della cosiddetta "autonomia".
    Ritenendomi equidistante (ossia ferocemente critico tanto nei confronti delle loro narrazioni, quanto delle tue), posso affermare che assai di rado le vituperate forze politiche hanno dimostrato deferenza, sostenuto forme di vassallaggio o marciato al fianco della "reazione" (lemma dalla natura semantica mutevole che si adatta ai differenti vocabolari).
    A riprova di questa tesi, vi sono le migliaia di casellari giudiziari compilati, nel corso di almeno due secoli, da forze di polizia di ogni foggia e colore.
    In ogni caso, cio' non costituisce un ideale salvacondotto per sottrarsi al terreno del mito: queste correnti restano comunque ostaggio delle loro narrazioni.
    Volendo utilizzare gli stessi canoni, pero', si potrebbe muovere la medesima critica, questa volta suffragata da molte testimonianze, al Partito Comunista Italiano che per anni ha goduto di finanziamenti vari- soldi da Mosca compresi-, ha esteso la propria area di influenza in numerosi settori strategici, legati sia al mondo dell'economia che a quello dell'opinione pubblica, e ha vissuto proprio grazie ai soldi di quello stato "reazionario e borghese" che per diversi lustri ha promesso di abbattere (o per lo meno di trasformare radicalmente), mutuandone i modi e la ragion d'essere.
    Non è che oggi le cose siano diverse: anarchici e comunisti autonomi subiscono perquisizioni, azioni repressive, atti intimidatori; nella migliore delle ipotesi si vedono consegnare "fogli di via" che vietano loro la permanenza in determinate aree, nella peggiore atti che notificano un vero e proprio arresto.
    Gli ortodossi? Indisturbati a stampare profluvi di giornali (non perché abbiano qualche collegamento con lo Stato o con gli apparati, semplicemente perché sono innocui).
    Insomma: soggiogati dal mito si' (ed è cosa ben piu' grave, ai miei occhi, di una presunta collusione con la "reazione", soprattutto per chi dichiara di voler riconquistare il quotidiano), servi della "reazione" no.
    L'anarchismo oltre ad essere una favola, nemmeno tanto bella, oltre ad essere individualista, è assolutamente inutile per la lotta dei lavoratori.

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 05-05-09, 17:17
  2. il sinistrismo: vecchia malattia infantile del comunismo
    Di Terraeamore nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 21-06-07, 20:53
  3. L’estremismo malattia infantile del comunismo
    Di Myrddin-Merlino nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 43
    Ultimo Messaggio: 12-04-07, 12:16
  4. L'estremismo, malattia infantile della sinistra
    Di tigermen nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 18-07-06, 00:00
  5. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 08-11-05, 02:26

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226