User Tag List

Pagina 1 di 15 1211 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 148
Like Tree31Likes

Discussione: “Sono veneto e creo mille posti di lavoro. In Carinzia”

  1. #1
    Christianita
    Data Registrazione
    08 Apr 2009
    Località
    Ελευσίνα
    Messaggi
    16,775
    Mentioned
    23 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito “Sono veneto e creo mille posti di lavoro. In Carinzia”

    L’Italia non è un Paese per imprenditori


    “Sono veneto e creo mille posti di lavoro. In Carinzia”


    Luigi Marcadella
    Parla Francesco Biasion, patron della Bifrangi spa, deluso dalla asfissiante burocrazia italiana


    Stemma di Klagenfurt, “capitale” della Carinzia
    49 shares9 sharesstampapdf

    «Non credo più al sistema Italia, non penso che si possa più fare impresa nel nostro Paese. Io sono un imprenditore onesto e vengo trattato dalle istituzioni alla stregua di un delinquente. E se vuole le faccio i nomi: sindacati, magistratura, amministrazione comunale, burocrazia locale. Le ultime multinazionali rimaste se ne andranno via una a una. Se tutto il sistema rema contro gli imprenditori, regole del mercato del lavoro, certezza del diritto, istituzioni, non ha più senso restare qui». È lo sfogo amarissimo di Francesco Biasion, presidente della Bifrangi Spa, un colosso dell’industria veneta che dà lavoro a circa cinquecento persone, più di un migliaio nel mondo. 108 milioni di fatturato per Bifrangi Spa e circa 70 milioni per Bifrangi Uk nel 2011.

    LEGGI ANCHE: Senza articolo 18 l’Austria non ha disoccupati

    Siamo a Mussolente, quaranta chilometri da Vicenza, profondo Nordest, locomotiva economica del Paese. La Bifrangi aprirà il prossimo stabilimento in Carinzia, dove secondo l’imprenditore vicentino chi fa impresa è visto «come un Dio in terra». In Italia lo hanno fiaccato le pastoie burocratiche di un Paese che non permette di investire in un’azienda che dà lavoro a centinaia di dipendenti, ma che consente invece di aprire un locale di lap dance o una sala scommesse in un mese.

    MUSSOLENTE (Vicenza)


    «Lunedì sono stato in Carinzia per definire le pratiche burocratiche per aprire il nuovo stabilimento. In un solo giorno abbiamo fatto tutto: mi hanno dato il terreno, aperto la partiva iva, acceso i conti correnti. In Italia ci avrei messo forse dieci anni. In Austria riceveremo anche una percentuale a fondo perduto sull’investimento. Di nostro ci metteremo capitali che vanno sull’ordine dei 40-50 milioni di euro in 3-4 anni».
    Soldi che non verranno investiti in Veneto, occupazione che andrà a beneficio delle statistiche austriache. A settembre del 2014 la produzione industriale partirà con trenta dipendenti, che diventeranno 300 in dieci anni. Ma quella di Francesco Biasion non è una scelta che nasce in una notte di mezza estate, la “guerra” della Bifrangi Spa contro i tentacoli amministrativi dello Stato è lunga e complessa.

    LEGGI ANCHE: “Paghiamo troppe tasse ma andare in Carinzia è sbagliato”

    La Bifrangi produce componenti meccaniche per multinazionali come John Deere, Nsk, Caterpillar, Skf, e per tutte le case automobilistiche di livello internazionale. Ha lottato per anni con le istituzioni locali per poter installare nel sito aziendale di Mussolente un maglio in grado di sprigionare forza per 55 mila tonnellate, il più grande e potente del mondo. Biasion si è stancato e ora il “gigante meccanico” lavora a pieno ritmo a Houston, negli Stati Uniti.
    «Lei pensa che qualche politico sia venuto per farci desistere dallo spostamento in America del nostro fiore all’occhiello industriale? Nessuno, nemmeno una telefonata. Ci hanno ostacolato in prevalenza a livello locale: avevamo il via libera da Regione, Provincia, Arpav, Spisal, Vigili del Fuoco. La “pratica” non è arrivata neanche in consiglio comunale, si è fermata nei meandri della burocrazia degli uffici tecnici».

    LEGGI ANCHE: Un governo crede alle nostre imprese: è quello austriaco

    Bifrangi ha spostato successivamente a Lincoln, nel Regno Unito, una pressa a vite da 32 mila tonnellate di potenza, 14 metri di altezza e 1750 tonnellate di stazza, per lo stampaggio a caldo dell’acciaio, il primo impianto del genere in Gran Bretagna e uno dei pochi esistenti al mondo. Un investimento da 100 milioni di euro in cinque anni. Cosa abbiamo perso come circuito economico Veneto? Milioni di euro di investimenti in edilizia, idraulica, meccanica di alto livello, impiego di manodopera qualificata.

    LA CARINZIA



    «Con il nostro nuovo stabilimento in Carinzia creeremo non meno di mille posti, tra operai e tecnici. L’acciaio che impiegheremo, migliaia di tonnellate, non verrà certamente comprato in Italia. Si compra il più vicino possibile allo stabilimento. Pensi che io non ho nemmeno guardato le differenze del costo del lavoro tra il Veneto e la Carinzia. Neanche la tassazione. Ma in Austria ci sono le condizioni istituzionali per creare valore: in Carinzia posso licenziare l’operaio che oltre a non lavorare rema contro l’impresa, o passa metà dell’anno in finta malattia. A Mussolente facciamo fatica a dare un ordine di officina ad un dipendente».
    Va detto che alla Bifrangi hanno cercato in tutti i modi di mettere i bastoni tra le ruote. Prima il sequestro del terreno adiacente alla fabbrica, voluto dai vigili urbani. Poi il “no” alla costruzione di alloggi per i lavoratori. Sempre “niet” per la riqualificazione residenziale della vecchia sede della fabbrica. La Bifrangi è stata anche denunciata all’Agenzia delle Entrate per una contestazione su una recinzione metallica.

    Francesco Biasion è un imprenditore che potrebbe rappresentare tutta la vecchia guardia di artigiani veneti che nel dopoguerra hanno creato dal nulla multinazionali con bilanci milionari. Quando siamo andati a trovarlo, tardo pomeriggio, caldo agostano infernale, ci ha accolto in una delle officine dello stabilimento, mani sporche di olio e scarpe da lavoro. Si vedeva lontano un miglio che non resisterebbe una settimana lontano dalla sua fabbrica, ma dell’Italia e della politica non vuole assolutamente più sapere niente.
    «In Carinzia mi ha accolto la televisione, il governatore, la giunta comunale e la guardia di finanza locale. Hanno offerto un grande pranzo di benvenuto per trenta persone. D’altronde lì porteremo sviluppo, un indotto calcolato in circa 40 imprese satelliti del luogo. I nostri mozzi sono famosi in tutto il mondo, la nostra tecnologia nello stampaggio è all’avanguardia per competere con tutti i migliori costruttori mondiali. A Mussolente ho dovuto contrastare persino un tentativo del Comune di inserire nel piano regolatore una strada che doveva attraversare i capannoni dello stabilimento».






    Leggi il resto: ?Sono veneto e creo mille posti di lavoro. In Carinzia? | Linkiesta.it
    Bilbo, Amati75, dDuck and 1 others like this.
    «Feared neither death nor pain,
    for this beauty;
    if harm, harm to ourselves.»
    (Ezra Pound - Canto XX, The Lotus Eaters)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Supreme Gentleman
    Data Registrazione
    15 Jul 2013
    Località
    725 Fifth Ave
    Messaggi
    37,683
    Mentioned
    797 Post(s)
    Tagged
    26 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: “Sono veneto e creo mille posti di lavoro. In Carinzia”

    i famosi salari da fame della carinzia
    Amati75, Metabo and -Duca- like this.

  3. #3
    tra Baltico e Adige
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Località
    terra dei cachi
    Messaggi
    9,567
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: “Sono veneto e creo mille posti di lavoro. In Carinzia”

    Bravo Biasion, va avanti che poi seguirà tutta la regione... territorio compreso.
    Juv and Metabo like this.



  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    16,480
    Mentioned
    100 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: “Sono veneto e creo mille posti di lavoro. In Carinzia”

    è una spettacolo già visto:

    il classico imprenditore veneto che ha eredita l'azienda di famiglia (l'attuale generazione di imprenditori veneti che si vanta tanto... si deve mettere solo la lingua in culo perchè ha ereditato e sta svendendo quello che altri hanno creato).
    azienda che ha fatto i soldi durante gli anni del boom e per commesse militari/lombarde degli anni 60 (vedasi Zitara in proposito).
    ora incapace di rinnovare ha chiesto di poter fare il padrone ottocentesco e la giunta (di centrodestra) locale, comunale e regionale, gli ha risposto picche.
    oltre la precarietà attuale non si può andare ed allora si trasferisce in carinzia dove la tassazione e la burocrazia sono minori, vi resisterà un paio di anni e poi venderà per godersi l'eredità di famiglia ai tropici.

    se continua così, invece di avere i pugliesi a far gli operai e impiegati in veneto, avremo i veneti a fare gli stagionali in puglia.
    Ultima modifica di MaIn; 10-08-13 alle 17:11

  5. #5
    Alleanza Ribelle
    Data Registrazione
    19 Oct 2012
    Località
    Shanghai, RPC
    Messaggi
    6,158
    Mentioned
    49 Post(s)
    Tagged
    12 Thread(s)

    Predefinito Re: “Sono veneto e creo mille posti di lavoro. In Carinzia”

    Citazione Originariamente Scritto da MaIn Visualizza Messaggio
    oltre la precarietà attuale non si può andare ed allora si trasferisce in carinzia dove la tassazione e la burocrazia sono minori, vi resisterà un paio di anni e poi venderà per godersi l'eredità di famiglia ai tropici.
    Posso citarti decine di aziende solo nella mia provincia, ma, per privacy non lo faccio.

    Ragazzi, questa è la verità.
    TIOCFAIDH ÁR LÁ
    ╾━╤デ╦︻

    革命无罪,造反有理

  6. #6
    Forumista storico
    Data Registrazione
    24 Dec 2012
    Località
    genova
    Messaggi
    30,424
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Re: “Sono veneto e creo mille posti di lavoro. In Carinzia”

    Non so, io vorrei capire perche' toshiba vemga a farsi da zero un impianto per produrre alternatori per centrali elettriche in liguria.....a carcare, su parte del sito ex ferrania

    Licenza edilizia entro il 31/10/3013, consegna degli immobili entro il 30/06/2014


    Qualcosa non quadra
    dedelind and capitan harlock like this.

  7. #7
    Liberale
    Data Registrazione
    19 Mar 2012
    Messaggi
    10,698
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: “Sono veneto e creo mille posti di lavoro. In Carinzia”

    Citazione Originariamente Scritto da MaIn Visualizza Messaggio
    è una spettacolo già visto:

    il classico imprenditore veneto che ha eredita l'azienda di famiglia (l'attuale generazione di imprenditori veneti che si vanta tanto... si deve mettere solo la lingua in culo perchè ha ereditato e sta svendendo quello che altri hanno creato).
    azienda che ha fatto i soldi durante gli anni del boom e per commesse militari/lombarde degli anni 60 (vedasi Zitara in proposito).
    ora incapace di rinnovare ha chiesto di poter fare il padrone ottocentesco e la giunta (di centrodestra) locale, comunale e regionale, gli ha risposto picche.
    oltre la precarietà attuale non si può andare ed allora si trasferisce in carinzia dove la tassazione e la burocrazia sono minori, vi resisterà un paio di anni e poi venderà per godersi l'eredità di famiglia ai tropici.

    se continua così, invece di avere i pugliesi a far gli operai e impiegati in veneto, avremo i veneti a fare gli stagionali in puglia.
    Ma avere tasse basse e poca burocrazia cos'è una colpa, un demerito, un peccato, qualcosa che tradisce le logiche del socialismo, cosa?
    .
    Il vizio insito nel capitalismo è la ineguale distribuzione della ricchezza. La virtù insita nel socialismo è la uguale distribuzione della miseria.

  8. #8
    Forumista storico
    Data Registrazione
    24 Dec 2012
    Località
    genova
    Messaggi
    30,424
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Re: “Sono veneto e creo mille posti di lavoro. In Carinzia”

    Citazione Originariamente Scritto da Zaccanasta Visualizza Messaggio
    Ma avere tasse basse e poca burocrazia cos'è una colpa, un demerito, un peccato, qualcosa che tradisce le logiche del socialismo, cosa?
    Le tasse basse in austria te le sogni - la pressione fiscale e' allo stesso livello italiano, ed i sindacati non sono certo dei pupazzi....IL sindacato,.dovrei dire

  9. #9
    From here to eternity
    Data Registrazione
    16 Sep 2009
    Messaggi
    8,020
    Mentioned
    37 Post(s)
    Tagged
    10 Thread(s)

    Predefinito Re: “Sono veneto e creo mille posti di lavoro. In Carinzia”

    Citazione Originariamente Scritto da MaIn Visualizza Messaggio
    è una spettacolo già visto:

    il classico imprenditore veneto che ha eredita l'azienda di famiglia (l'attuale generazione di imprenditori veneti che si vanta tanto... si deve mettere solo la lingua in culo perchè ha ereditato e sta svendendo quello che altri hanno creato).
    azienda che ha fatto i soldi durante gli anni del boom e per commesse militari/lombarde degli anni 60 (vedasi Zitara in proposito).
    ora incapace di rinnovare ha chiesto di poter fare il padrone ottocentesco e la giunta (di centrodestra) locale, comunale e regionale, gli ha risposto picche.
    oltre la precarietà attuale non si può andare ed allora si trasferisce in carinzia dove la tassazione e la burocrazia sono minori, vi resisterà un paio di anni e poi venderà per godersi l'eredità di famiglia ai tropici.

    se continua così, invece di avere i pugliesi a far gli operai e impiegati in veneto, avremo i veneti a fare gli stagionali in puglia.
    Ma hai fonti valide?
    "Populista: aggettivo usato dalla sinistra per designare il popolo quando questo comincia a sfuggire al suo controllo"

    Contro la destra del denaro e la sinistra delle canne.

  10. #10
    Mai l'altra guancia
    Data Registrazione
    08 Mar 2006
    Località
    -
    Messaggi
    25,492
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: “Sono veneto e creo mille posti di lavoro. In Carinzia”

    Citazione Originariamente Scritto da MaIn Visualizza Messaggio
    è una spettacolo già visto:

    il classico imprenditore veneto che ha ereditato l'azienda di famiglia [...]
    Non mi pare proprio.
    Inoltre sembra che i bastoni tra le ruote glieli abbiano messi proprio i suoi conterranei.
    Niente reputazioni ma opere di bene. Grazie.
    Che tristezza dev'essere ricevere un "ILike" da un cretino.

    -

    Cinguetto QUI

 

 
Pagina 1 di 15 1211 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 18-06-08, 00:44
  2. I posti di lavoro sono aumentati.
    Di giupippo nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 130
    Ultimo Messaggio: 04-03-06, 22:21
  3. Laureandi: Perche' In Italia non ci sono posti di lavoro?
    Di Mr. Hyde nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 136
    Ultimo Messaggio: 08-09-05, 22:00
  4. Molise, persi mille posti di lavoro
    Di yurj nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 22-11-02, 11:13

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226