A Berlino socialdemocrazia kaputt. La Spd mai così male in 150 anni - Affaritaliani.it

A tre settimane dal voto per la cancelleria del 22 settembre i sondaggi continuano ad essere sfavorevoli per il candidato socialdemocratico, Peer Steinbrueck (foto), mentre addirittura disastroso è quello riguardante le intenzioni di voto degli abitanti della capitale tedesca. Una rilevazione dell'Istituto Forsa per la progressista Berliner Zeitung, mette infatti in evidenza che a Berlino, dove il partito socialdemocratico guida il governo regionale dal 2001 con il borgomastro Klaus Wowereit, la Spd è crollata al 19%, quattro punti al di sotto del voto per la Cancelleria del 2009, il peggiore dei suoi 150 anni di storia.
Se questo pronostico venisse confermato dalle urne, per la Spd berlinese si tratterebbe del peggiore risultato di un'elezione politica nazionale del dopoguerra. Alla pari con il partito socialdemocratico si collocano i Verdi (19%), mentre la Cdu di Angela Merkel, attualmente partner di governo di Wowereit, ottiene il 27%, con la Linke (estrema sinistra) al 18%. Nella capitale tedesca i liberali della Fdp ottengono il 5%, mentre alla pari al 3% si collocano il partito antieuro "Alternative fue Deutschland" (AfD) ed i Piraten.