User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 20
Like Tree4Likes

Discussione: Decrescita radicale

  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    15 Dec 2009
    Località
    Morte al liberismo!
    Messaggi
    15,211
    Mentioned
    151 Post(s)
    Tagged
    19 Thread(s)

    Predefinito Decrescita radicale

    Ho letto un utente che propone, in ottica "nazionalbolscevica", un ritorno alla terra e il rifiuto del consumo.

    Voi cosa ne pensate di questi temi?

    Per capirci: l'approccio dell'utente in questione mi sembrava simile a quello descritto da Massimo Fini nel manifesto del Movimento Zero.

    Io sono per un approccio ecosostenibile ma, sinceramente, non comprendo il luddismo o il primitivismo.

    A voi la parola.
    Socialismo patriottico

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,635
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito Re: Decrescita radicale

    Io sono favorevole al ritorno alla terra e alla decrescita dei consumi.
    Il ritorno alla terra è benefico per il raggiungimento dell' autosufficienza alimentare, per cementare un maggiore legame tra i cittadini e il territorio, per far vivere una vita sana e quindi per la salute della stirpe.
    La decrescita dei consumi salvaguardia la sostenibilità ambientale, preserva la Terra. Sicché questa crisi iniziata nel 2008 avrebbe come risvolto benefico proprio la decrescita dei consumi se non fosse che questa è disomogenea nel senso che da un lato ci sono sempre più ricchi e questi si arricchiscono sempre di più mentre aumentano d' altro canto i poveri, diventando sempre più poveri. Nell' ambito di questa crisi valuto positivamente la crisi dell' edilizia, il calo della domanda di nuove case, perché, con tutto il rispetto per i muratori, è un settore che deturpa e distrugge il paesaggio, io sono per le selve che avanzano.
    FASCISMO MESSIANICO E DISTRUTTORE. PER UN MONDIALISMO FASCISTA.

    "NELLA MIA TOMBA NON OCCORRE SCRIVERE ALCUN NOME! SE DOVRO' MORIRE, LO FARO' NEL DESERTO, IN MEZZO ALLE BATTAGLIE." Ken il Guerriero, cap. 27. fumetto.

  3. #3
    Alleanza Ribelle
    Data Registrazione
    19 Oct 2012
    Località
    Shanghai, RPC
    Messaggi
    6,725
    Mentioned
    71 Post(s)
    Tagged
    12 Thread(s)

    Predefinito Re: Decrescita radicale

    Dipende cosa intendi con decrescita.

    Io sono fascista e futurista, ed il Fascismo insegna che le terre vanno bonificate e coltivate, non lasciate a marcire. Ho fiducia nel progresso della medicina e delle scienze e nell'avanzamento tecnologico per permettere una vita migliore.

    Questo non significa però distruggere l'ecosistema, giacché fare del male al pianeta significa essere automaticamente contro il progresso, inteso come miglioramento. Non vi può essere miglioramento senza salute dell'ambiente, per l'uomo, essendo l'ambiente il nostro habitat naturale.

    Ma è vero che non sono nemmeno disposto a dire "No!" a qualsiasi realizzazione infrastrutturale-industriale, perché la mia idea di politica e filosofia è un'idea di potenza e supremazia che trova realizzazione nel lavoro, nell'avanzamento, nel concetto di avanguardia e anche nella guerra, se necessaria, concetti e idee che vibrano nella forza sovrumana espressa dal littorio.
    Rick Hunter likes this.
    TIOCFAIDH ÁR LÁ
    ╾━╤デ╦︻

    革命无罪,造反有理

  4. #4
    Οὖτις
    Data Registrazione
    30 Nov 2012
    Località
    in mona
    Messaggi
    1,778
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Decrescita radicale

    Citazione Originariamente Scritto da tercerista Visualizza Messaggio
    Ho letto un utente che propone, in ottica "nazionalbolscevica", un ritorno alla terra e il rifiuto del consumo.

    Voi cosa ne pensate di questi temi?

    Per capirci: l'approccio dell'utente in questione mi sembrava simile a quello descritto da Massimo Fini nel manifesto del Movimento Zero.

    Io sono per un approccio ecosostenibile ma, sinceramente, non comprendo il luddismo o il primitivismo.

    A voi la parola.
    non mi dispiace affatto l'idea.. d'altronde sono nato in campagna, e ho iniziato a lavorare (ovviamente a dare una mano, beninteso ) a 9-10 anni.. ricordo quei bei pomeriggi passati con la carriola a portare nell'orto il letame, ad aiutare il papà e il nonno a fare il vino, ecc..
    provo un'istintiva repulsione per tutto ciò che è urbano e si ricollega a questo universo.. compresa la gente di città, che a pelle mi sta quasi sempre sui maroni da subito.
    ma al di là di simpatie personali legate alla mia vita non sono assolutamente contrario al progresso tecnologico e all'attività industriale in sé, bisogna tuttavia vedere come è gestita la questione.
    questo lo dico per far capire che la storia della decrescita non deve essere esposta in chiave "evangelizzatrice", né imposta a forza a nessuno.
    in definitiva secondo me è una buona cosa, che merita di essere pubblicizzata e dovrebbe essere seriamente incentivata, lasciando ovviamente libertà di scelta ai singoli.
    Ultima modifica di Adriano; 17-09-13 alle 20:54
    ...vivono tutte ancora le isole madri di Eroi
    ogni anno rifioriscono...


  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    15 Dec 2009
    Località
    Morte al liberismo!
    Messaggi
    15,211
    Mentioned
    151 Post(s)
    Tagged
    19 Thread(s)

    Predefinito Re: Decrescita radicale

    Uhm...però il fascismo e il nazionalsocialismo modernizzarono Italia e Germania. Certo, persistevano suggestioni bucoliche e Mussolini puntò molto sulla campagna. Discorso un po' diverso per il socialismo reale: con Stalin si assistette alla modernizzazione e all'industrializzazione forzata dell'URSS. Con Pol Pot , al contrario, la campagna avrebbe dovuto sostituire la città.

    Comunque mi pare di capire che nei movimenti "nazionalpopolari" sono gli strasseriani quelli maggiormente legati alla natura e a simili tematiche (oltre, ovviamente, alla scuola della Nuovelle Droite).
    Socialismo patriottico

  6. #6
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,635
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito Re: Decrescita radicale

    Citazione Originariamente Scritto da tercerista Visualizza Messaggio
    Uhm...però il fascismo e il nazionalsocialismo modernizzarono Italia e Germania. Certo, persistevano suggestioni bucoliche e Mussolini puntò molto sulla campagna. Discorso un po' diverso per il socialismo reale: con Stalin si assistette alla modernizzazione e all'industrializzazione forzata dell'URSS. Con Pol Pot , al contrario, la campagna avrebbe dovuto sostituire la città.

    Comunque mi pare di capire che nei movimenti "nazionalpopolari" sono gli strasseriani quelli maggiormente legati alla natura e a simili tematiche (oltre, ovviamente, alla scuola della Nuovelle Droite).
    Ci fu il Legionarismo Rumeno, quello di Codreanu, estremamente naturista, ambientalista, ruralista e anti-urbanista, al punto che vi erano veri e propri riti di carattere religioso sulla terra e sulla natura: i boschi, le campagne, avevano un importanza capitale per la preservazione della storia e della cultura nazionale.
    I maggiori regimi nazionalpopolari adottarono la modernizzazione, pur nel rispetto dell' ambiente, come risposta alle problematiche contingenti. Riguardo i tempi attuali, la modernizzazione inerentemente l' urbanesimo e il consumismo si è spinta troppo avanti, per cui meglio sarebbe rispondere ai problemi attuali con meno cemento e meno consumi. Praticamente, ci vorrebbe "eco-fascismo".
    Ultima modifica di Avanguardia; 18-09-13 alle 16:30
    FASCISMO MESSIANICO E DISTRUTTORE. PER UN MONDIALISMO FASCISTA.

    "NELLA MIA TOMBA NON OCCORRE SCRIVERE ALCUN NOME! SE DOVRO' MORIRE, LO FARO' NEL DESERTO, IN MEZZO ALLE BATTAGLIE." Ken il Guerriero, cap. 27. fumetto.

  7. #7
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    29 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Inserzioni Blog
    9
    Mentioned
    231 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: Decrescita radicale

    Il decrescismo è una figata, ma devi convincere contemporaneamente tutte le persone in tutto il mondo a metterlo in atto .

    In alternativa appena fondi tutti gli hard disk per farci le zappe, persino S.Marino ti può invadere militarmente , schiaffarti una doppietta su per il culo ed obbligarti a lavorare per lui (ovviamente in fabbrica).
    Preferisco di no.

  8. #8
    Alleanza Ribelle
    Data Registrazione
    19 Oct 2012
    Località
    Shanghai, RPC
    Messaggi
    6,725
    Mentioned
    71 Post(s)
    Tagged
    12 Thread(s)

    Predefinito Re: Decrescita radicale

    Citazione Originariamente Scritto da Miles Visualizza Messaggio
    Il decrescismo è una figata, ma devi convincere contemporaneamente tutte le persone in tutto il mondo a metterlo in atto .

    In alternativa appena fondi tutti gli hard disk per farci le zappe, persino S.Marino ti può invadere militarmente , schiaffarti una doppietta su per il culo ed obbligarti a lavorare per lui (ovviamente in fabbrica).
    Il che vale a dire "utopia portami via"...
    TIOCFAIDH ÁR LÁ
    ╾━╤デ╦︻

    革命无罪,造反有理

  9. #9
    Οὖτις
    Data Registrazione
    30 Nov 2012
    Località
    in mona
    Messaggi
    1,778
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Decrescita radicale

    Come l'autentico soldato in trincea disprezza il letterato che faceva del "colore" sulla guerra, così il contadino sorride quando gli viene dipinta una vita dei campi irreale, sotto colori poetici, come se lavorare la terra fosse un idillio, mentre è una severa fatica che talvolta aspetta invano il suo compenso.

    Benito Mussolini
    Ritorno alla terra. (Il Popolo d'Italia - 4 luglio 1933)
    parole sante
    d'altronde, sono del Dvce o/
    ...vivono tutte ancora le isole madri di Eroi
    ogni anno rifioriscono...


  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    22,330
    Mentioned
    107 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Decrescita radicale

    Citazione Originariamente Scritto da tercerista Visualizza Messaggio
    Uhm...però il fascismo e il nazionalsocialismo modernizzarono Italia e Germania. Certo, persistevano suggestioni bucoliche e Mussolini puntò molto sulla campagna. Discorso un po' diverso per il socialismo reale: con Stalin si assistette alla modernizzazione e all'industrializzazione forzata dell'URSS. Con Pol Pot , al contrario, la campagna avrebbe dovuto sostituire la città.

    Comunque mi pare di capire che nei movimenti "nazionalpopolari" sono gli strasseriani quelli maggiormente legati alla natura e a simili tematiche (oltre, ovviamente, alla scuola della Nuovelle Droite).
    Diciamo che erano sintesi di istanze diverse.Il tutto direi molto equilibrato, non è che la natura sia un paradiso in terra, anzi ha leggi spietate.
    Il Silenzio per sua natura è perfetto , ogni discorso, per sua natura , è perfettibile .

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. decrescita felice e Sud
    Di MaIn nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 07-09-13, 13:17
  2. tre sezioni di destra radicale contro una sola sezione di sinistra radicale?
    Di frameeme nel forum Supporto tecnico e news dall'Amministrazione
    Risposte: 141
    Ultimo Messaggio: 30-05-13, 09:26
  3. PIL e decrescita
    Di edera rossa nel forum Repubblicani
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 30-05-12, 02:31
  4. Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 07-05-12, 00:47
  5. Decrescita?
    Di Fabiosko nel forum Destra Radicale
    Risposte: 39
    Ultimo Messaggio: 02-03-10, 22:09

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226