User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,635
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito La falsa battaglia del centrodestra contro l' euro

    La falsa battaglia del centro-destra contro l`Euro | Politica | Rinascita.eu - Quotidiano di Sinistra Nazionale

    di: Sebastiano Caputo
    sebastianocaputo@hotmail.it
    Che la sinistra sia più a destra della destra in materia economica è un dato di fatto. Lo dimostrano prima l’operato di Carlo Azeglio Ciampi (membro Bilderberg e Aspen, ministro del Tesoro dal 1996 al 1999 nei governi Prodi I e D’Alema I), il quale nel 1993 devastò le finanze italiane tramite la massiccia svalutazione della lira del 20 per cento e creando il Comitato Permanente di Consulenza Globale di Garanzia per le Privatizzazioni, e poi quello di Romano Prodi che tra 1997 e il 2000 intavolò il progetto di liquidazione delle maggiori industrie dello Stato fino ad acclamare nel 1999 l’ingresso dell’Euro in Italia con la celebre frase “con la moneta unica lavoreremo un giorno di meno guadagnando il doppio”.

    La battaglia contro l’euro sarebbe dovuta essere fin dal primo giorno della sua introduzione una battaglia teoricamente di sinistra - teoricamente perché la moneta unica genera debito, e gli introiti dello Stato vanno a risanarlo non lasciando margine di manovra alle politiche sociali - come insegnò il socialista Bettino Craxi, ma non è stato così. Craxi lo sapeva, ma la sinistra non lo ha ascoltato e ha proseguito per la sua strada fino a smascherare la sua vera identità - ultra-liberista - votando prima la fiducia a Mario Monti e poi partecipando all’attuale governo delle “larghe intese” subordinato agli ordini di Enrico Letta, chiara emanazione del Potere. A distanza di dieci anni le conseguenze disastrose della moneta unica sono evidenti, pertanto la sinistra fa finta di non vedere mentre la destra, con diversi anni di ritardo, sta iniziando a fare della critica all’euro una proposta-cardine del suo nascente manifesto politico. Tra una sinistra sottomessa alle logiche tiranniche del Capitale e una destra retroguardista che da anni parla solo di Berlusconi e dei suoi interessi, l’unico partito che durante la campagna elettorale di gennaio-febbraio aveva rimesso in discussione la moneta unica e parlato di sovranità monetaria è stato il Movimento 5 Stelle (gli “altri” chiamano le battaglie di avanguardia: “antipolitica”) di Beppe Grillo.

    Ora Giorgia Meloni (Fdi) si dice “Lepenista”, Gianni Alemanno sogna una nuova destra (“Prima l’Italia” è il nome del suo contenitore politico) che attui un’uscita progressiva dall’Euro mentre Alessandro Sallusti (Il Giornale) nell’editoriale del 18 settembre 2013 vuole far credere agli italiani che Berlusconi sia stato fatto fuori nel 2011 perché era contro la moneta unica tanto da aver prearato un piano B da presentare a Bruxelles. C’è un problema di credibilità però. Giorgia Meloni non è Marine Le Pen (la leader del Fronte Nazionale non si è mai sporcata le mani in politica, non ha mai millantato i partiti tradizionali, non si è mai seduta in Parlamento in un sistema maggioritario che non lascia spazio alle forze minoritarie) mentre Silvio Berlusconi ha avuto una maggioranza bulgara per anni che gli avrebbe permesso di attuare un referendum sull’Euro e organizzare una campagna di re-informazione (tramite Mediaset e giornali) per orientare il voto degli italiani. Avrebbe potuto, ma non lo ha fatto.

    Articolo letto: 1 volte (18 Settembre 2013)
    Ultima modifica di Avanguardia; 18-09-13 alle 17:42
    FASCISMO MESSIANICO E DISTRUTTORE. PER UN MONDIALISMO FASCISTA.

    "NELLA MIA TOMBA NON OCCORRE SCRIVERE ALCUN NOME! SE DOVRO' MORIRE, LO FARO' NEL DESERTO, IN MEZZO ALLE BATTAGLIE." Ken il Guerriero, cap. 27. fumetto.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    22,330
    Mentioned
    107 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: La falsa battaglia del centrodestra contro l' euro

    Mettersi contro l'europa vuol dire mettersi contro le forze i padroni del mondo, tanto coraggio non possono averlo. E' nello stato delle cose che chi si basa sulla volontà popolare non va contro certe forze, il popolo o non capisce o non vuol vedere.
    Il Silenzio per sua natura è perfetto , ogni discorso, per sua natura , è perfettibile .

 

 

Discussioni Simili

  1. La falsa battaglia del centro-destra contro l`Euro
    Di Ringhio nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 69
    Ultimo Messaggio: 30-09-13, 10:41
  2. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 06-09-12, 19:42
  3. Multe a chi compra merce falsa: sanzioni da 100 a 7.000 euro
    Di alexeievic nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 138
    Ultimo Messaggio: 30-07-09, 13:36
  4. La Battaglia di Gaza: una battaglia contro l'Eurasia
    Di DharmaRaja (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 20-01-09, 17:24
  5. La battaglia di Gaza: una battaglia contro l'Eurasia
    Di Sabotaggio nel forum Destra Radicale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 18-01-09, 23:37

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226