User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    03 Sep 2006
    Messaggi
    17,631
     Likes dati
    1,413
     Like avuti
    1,398
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Elezioni regionali e provinciali 2013

    Elezioni provinciali Trento 27 ottobre 2013. Liste presentate

    Elezioni: Provincia Trento, 24 le liste presentate 11 i candidati (2)

    Elezioni: Provincia Trento, 24 le liste presentate 11 i candidati (2)

    173 26 SET 2013

    (AGI) - Trento, 26 set. - Le liste presentate sono: Partito democratico; Partito autonomista trentino tirolese; Upt - Unione per il Trentino con Dellai; Riformisti del Trentino; Italia dei Valori; Verdi Ecologisti e Civici - Verdi Europei; Union Autonomista Ladina (collegate al candidato presidente Ugo Rossi); Lega Nord; Cattolici Europei Uniti (collegate al candidato presidente Maurizio Fugatti); Progetto Trentino; Amministrare il Trentino; Civica Trentina; Insieme per l Autonomia; Autonomia 2020 Nt Nt; Fare Trentino (collegate al candidato presidente Diego Mosna); Fratelli d Italia (collegata al candidato presidente Cristano de Eccher); Movimento Cinque Stelle (collegata al candidato presidente Filippo Degasperi); Rifondazione Comunista (collegata al candidato presidente Ezio Casagranda); Associazione Fassa (collegata al candidato presidente Alessandra Cloch); Sel (collegata al candidato presidente Emilio Arisi); Forza Trentino Italiani per l'Italia Autonomia Ladina Dolomites (collegate al candidato presidente Giacomo Bezzi); Mir (collegata al candidato presidente Giuseppe Filippin). (AGI) tn1/Mal

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    03 Sep 2006
    Messaggi
    17,631
     Likes dati
    1,413
     Like avuti
    1,398
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni regionali e provinciali 2013

    Elezioni provinciali di Bolzano 27 ottobre 2013. Liste presentate

    Elezioni provinciali: presentate sedici liste - Cronaca - Alto Adige
    Elezioni provinciali: presentate sedici liste

    Mondo italiano estremamente frammentato in dieci simboli


    Sono 16 le liste presentate per le elezioni provinciali, in programma il 27 ottobre in Alto Adige. Il mondo politico italiano è caratterizzato da una forte frammentazione. Salvo verifiche della validità delle firme si presenteranno: Forza-Lega Nord/A-Team, Unitalia, Alto Adige nel cuore, La Destra, Fratelli d'Italia, Scelta Civica, M5S, Pd, Verdi-Sel, Idv, Pci, Prc, Svp, Freiheitliche, Buerger Union-Ladins-Wir Suedtiroler, Suedtiroler Freiheit. Si sono chiusi oggi a mezzogiorno i termini per la presentazione delle liste dei candidati. Tre in meno rispetto ai simboli depositati dieci giorni fa, ma si trattava di simboli doppi (Sel, Pdl e Lega Nord) depositati per precauzione.


    Elezioni: in Alto Adige fuori Idv e FdI - Top News - ANSA.it
    Elezioni: in Alto Adige fuori Idv e FdI

    Ammesse 14 liste alle provinciali del 27 ottobre

    26 settembre, 193


    (ANSA) - BOLZANO, 26 SET - È stato sorteggiato l'ordine dei simboli sulle schede elettorali per il voto del prossimo 27 ottobre. In lizza alle provinciali ci saranno 14 formazioni politiche, 2 invece le liste escluse: Fratelli d'Italia e Italia dei Valori. Idv è stata escluso per non aver raccolto il numero di firme necessario alla presentazione della lista, FdI in quanto 200 firme sono state autenticate a Bolzano da un giudice di pace di Mezzolombardo (Trento), quindi al di fuori della propria competenza territoriale.

    http://www.provincia.bz.it/usp/servi...icle_id=437401

    Elezioni provinciali: 14 liste ammesse, sorteggiato l'ordine sulle schede elettorali


    È stato sorteggiato oggi (giovedì 26) l’ordine dei simboli sulle schede elettorali per il voto del prossimo 27 ottobre. In lizza alle provinciali ci saranno 14 formazioni politiche, 2 invece le liste escluse (Fratelli d'Italia e Italia dei Valori).
    Il sorteggio dell'ordine dei simboli sulla scheda elettorale è stato effettuato in serata a Palazzo Widmann a Bolzano dalla Commissione elettorale centrale presieduta dal giudice del TAR Peter Michaeler e con i giudici Alessandro Pallaoro (Corte dei conti) e Werner Mussner (Tribunale). Sono state 16 le liste presentate ma 2 sono state escluse, Italia dei valori e Fratelli d'Italia: IDV per non aver raccolto il numero di firme necessario alla presentazione della lista, Fratelli d'Italia in quanto oltre 200 firme - come ha spiegato il presidente Michaeler - sono state autenticate a Bolzano da un giudice di pace di Mezzolombardo, quindi al di fuori della propria competenza territoriale. Possibile il ricorso al TAR.
    Alle elezioni provinciali del 27 ottobre saranno quindi in corsa 14 formazioni politiche (nel 2008 erano 15). Questa la posizione dei simboli in linea orizzontale sulla scheda elettorale:
    Comunisti italiani
    Forza Alto Adige - Lega nord autonomia
    Unitalia
    Alto Adige nel cuore
    SVP
    La destra Minniti
    Rifondazione comunista
    PD Alto Adige
    Südtiroler Freiheit
    Die Freiheitlichen
    Verdi - SEL
    Bündnis Ladins Dolomites-Bürgerunion-Wir Südtiroler
    Scelta civica per l'Alto Adige
    Movimento 5 stelle
    Ultima modifica di ConteMax; 27-09-13 alle 05:25

  3. #3
    birra al popolo
    Data Registrazione
    17 Dec 2004
    Messaggi
    9,534
     Likes dati
    3,986
     Like avuti
    4,151
    Mentioned
    175 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni regionali e provinciali 2013

    Quali sono i candidati alla carica di Presidente della Provincia di Bolzano?
    Ho cercato un po' su Google ma non ho trovato nessuna lista dei concorrenti, solamente questo sito con i contrassegni e altre informazioni.

    Elezioni provinciali 2013 | Provincia autonoma di Bolzano ? Alto Adige

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    03 Sep 2006
    Messaggi
    17,631
     Likes dati
    1,413
     Like avuti
    1,398
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni regionali e provinciali 2013

    Bezzi senza firme: esclusa la lista ladina - Cronaca - Trentino Corriere Alpi

    Bezzi senza firme: esclusa la lista ladina

    Sorteggiato l’ordine di candidati presidente e simboli sulla scheda elettorale: apre Degasperi (M5S), chiude Arisi (Sel)

    di Paolo Morando TRENTO. Alla fine saranno 23 e non 24 le liste i cui candidati, tra esattamente un mese, si contenderanno i 35 seggi del Consiglio provinciale: sulla scheda non comparirà infatti una delle due che avrebbero dovuto sostenere la candidatura a presidente di Giacomo Bezzi. Non si tratta comunque di Forza Trentino, il che sarebbe stato clamoroso. Ad essere stata esclusa è invece la “lista-bicicletta” Italiani per l’Italia-Autonomia Ladina Dolomites, il cui simbolo riportava entrambi i loghi e il cui elenco di candidati (dovevano essere 27, con capolista Emilio Talmon) a fianco di nomi espressione della val di Fassa comprendeva anche esponenti di quell’area del Pdl più marcatamente di destra. Bezzi e i suoi avevano raccolto in extremis circa 530 firme, a fronte delle 500 che a norma di legge sarebbero bastate: uno scrupolo comunque insufficiente, visto che già sapevano che la regolarità di alcune di quelle sottoscrizioni, per via della fretta con cui erano state raccolte, non era del tutto certa. Come dire insomma che l’esclusione della lista era in qualche modo attesa. E così è stato. L’Ufficio centrale circoscrizionale del Servizio giunta ed elettorale della Provincia lo ha ufficializzato nel verbale delle operazioni di verifica consegnato a fine mattinata ai delegati di lista.


    IL SORTEGGIO DEI SIMBOLI. Nella sala Wolf, concluse le verifiche sui candidati, si è poi proceduto al sorteggio dell’ordine in cui i candidati presidente e le rispettive liste compariranno sulla scheda elettorale. Lo si può vedere in alto, nella foto più grande di questa pagina. Primo estratto Filippo Degasperi del Movimento 5 Stelle, a seguire Ezio Casagranda di Rifondazione comunista, Alessandra Cloch (Fassa) e Diego Mosna (la coalizione Civiche per il Trentino che comprende sei liste). Fin qui la parte a sinistra della scheda, seguono al centro Ugo Rossi (con le sette liste del centrosinistra autonomista) e Maurizio Fugatti (Cattolici democratici europei e Lega Nord), infine nella parte più a destra Giuseppe Filippin del Mir, Agostino Carollo con la lista che porta il suo nome, Cristano de Eccher (Fratelli d’Italia), Giacomo Bezzi (dunque con la sola Forza Trentino), infine Emilio Arisi di Sel. Dopo quello dei candidati presidente, il sorteggio delle liste per decidere l’ordine di quelle che si presentano in coalizioni. E così, a fianco del nome di Mosna, dall’alto verso il basso compariranno sulla scheda Insieme per l’Autonomia, Civica trentina, Amministrare il Trentino, la “bicicletta” composta da Autonomia 2020-Nuovo Trentino, Fare Trentino e Progetto Trentino. Per Rossi invece l’ordine prevede Ual, Riformisti per l’Autonomia, Upt, Civica valori e diritti, Pd, Verdi e Patt. Infine Fugatti, con Cattolici democratici europei a sopravanzare la Lega Nord.
    LE ALTRE ESCLUSIONI. La mancata accettazione della lista ladina pro Bezzi non costituisce l’unico “niet” formulato dal Servizio elettorale guidato da Patrizia Gentile. Sono infatti stati esclusi anche tre singoli candidati, per irregolarità nella documentazione presentata. Si tratta di Katia Ciurletti, candidata numero 12 nella lista Riformisti per l’Autonomia-Diritti opportunità equità che sostiene la candidatura a presidente di Ugo Rossi. «Pazienza - commenta il segretario provinciale del Psi Alessandro Pietracci - avevamo in lista dodici donne, ora scenderemo a undici». Poi Cinzia Osti, numero 19 di Rifondazione comunista (candidato presidente Ezio Casagranda). Infine Maria Grazia Fazion, candidata numero 28 (penultima nell’elenco) della lista Ago Carollo che sostiene appunto la candidatura a presidente del musicista roveretano. Rispetto alle composizioni delle liste annunciate nei giorni scorsi dai partiti, va segnalata anche l’estromissione di Giorgio Cattani, capolista di Insieme per l’Autonomia, una delle sei liste a sostegno di Diego Mosna. In questo caso però non si tratta di una decisione dell’Ufficio elettorale: sono stati gli stessi delegati della lista a optare all’ultimo momento per il ritiro della candidatura. L’altro ieri, al momento del deposito della documentazione, si sono infatti accorti di difformità di date nel materiale relativo all’ex segretario provinciale dell’Udc. Alla fine dunque Insieme per l’Autonomia presenterà 33 e non 34 candidati, con lo spostamento verso l’alto (come per i casi precedenti) dell’intera lista, il cui numero 1 sarà ora Stefano Boscherini. Nessun problema invece per il leghista Gianni Chizzola, numero 23 del Carroccio, sulla cui documentazione pure l’Ufficio elettorale aveva inizialmente eccepito.


    29 settembre 2013
    Ultima modifica di ConteMax; 03-10-13 alle 06:06

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    03 Sep 2006
    Messaggi
    17,631
     Likes dati
    1,413
     Like avuti
    1,398
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni regionali e provinciali 2013

    Suppongo che il Alto Adige non ci sia elezione diretta del Presidente, ma solo l'elezione del Consiglio, al cui interno sarà eletto il Presidente.

  6. #6
    birra al popolo
    Data Registrazione
    17 Dec 2004
    Messaggi
    9,534
     Likes dati
    3,986
     Like avuti
    4,151
    Mentioned
    175 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni regionali e provinciali 2013

    Non so niente sul sistema elettorale in Provincia di Bolzano, se non si trovano i nomi dei candidati sarà così come dici tu.
    So solo che la SVP ha fatto le primarie e che le ha vinte Kompatscher che è quindi il loro Governatore in caso di successo, magari anche gli altri partiti hanno indicato in caso di vittoria i loro uomini.

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    03 Sep 2006
    Messaggi
    17,631
     Likes dati
    1,413
     Like avuti
    1,398
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni regionali e provinciali 2013

    Basilicata

    PDL, UDC e Scelta Civica insieme. Sel e PRC in una sola lista, da soli. Da soli anche Radicali e M5S. PD con IDV, PSI e Centro Democratico


    REGIONALI, TANTE LISTE E “GRANDI” ESCLUSI - Politica Basilicata

    REGIONALI, TANTE LISTE E “GRANDI” ESCLUSI

    Giunta regionale - 31 gennaio 2012



    Media voti: - Voti: 0


    Conclusa la presentazione, comincia ufficialmente la campagna elettorale. Si vota il 17 e 18 novembre. 20 e non più 30 i consiglieri da eleggere.
    di ANTONIO GRASSO
    Basilicata Regionali del 17 e 18 novembre. Depositate le liste, comincia ufficialmente la campagna elettorale. Ma non tutto è andato per il verso giusto in sede di presentazione. Anzi. Complice il ritardo fatto registrare da quasi tutti i partiti nella fase di formazione e preparazione delle liste stesse. E che ha trasformato le “naturali” operazioni di consegna in una sorta di “cosa all’ultimo minuto”. Così il caos e la tensione l’han fatta da padroni nel Palazzo di Giustizia di Potenza. Tanto che è stato necessario l’intervento della Polizia per calmare gli animi e riportare l’ordine tra i delegati alla consegna delle liste. Oltre a far scattare anche a una denuncia formale, da parte di un candidato de La Destra, per presunte irregolarità nella documentazione allegata ad una lista (quella per “Pittella Presidente” ndr) della coalizione di centrosinistra. Lista, a quanto pare, sprovvista dell’atto principale di “dichiarazione di presentazione della lista” stessa. Vale a dire di quel documento comprendente: il numero dei presentatori, la loro sottoscrizione, le autenticazioni delle sottoscrizioni e l’indicazione dei delegati autorizzati a designare i rappresentanti della lista provinciale e l’indicazione dei delegati alla presentazione della lista provinciale autorizzati a dichiarare il collegamento della lista provinciale con quella regionale. Insomma, un atto indispensabile per l’accettazione della lista. Che, infatti, è stata esclusa dalla competizione. Esclusione che ha spinto l’entourage di Pittella a presentare prontamente ricorso. Ricorso non andato a buon fine, però, dal momento che l’Ufficio centrale regionale della Corte d’Appello di Potenza lo ha ritenuto inammissibile, confermando – così – la decisione già presa, sabato scorso, dall’Ufficio centrale circoscrizionale. Ora la “palla” passa al Tar (Tribunale amministrativo regionale ndr), il quale, entro due giorni (o meglio, 48 ore) dalla presentazione del ricorso, dovrà – a sua volta - dare una risposta. In un senso o nell’altro. Per cui, se tutto va bene, entro giovedì si conoscerà l’esito. Dentro o fuori, lo si vedrà. Intanto, oltre alla lista per “Pittella Presidente” (esclusa solo per la circoscrizione di Potenza), rimangono – per il momento – fuori dalla corsa anche altre tre liste. E precisamente: “Liberiamo la Basilicata” (ispirata dal tenente della polizia provinciale di Potenza, Giuseppe Di Bello), La Destra (anche questa per la sola circoscrizione di Potenza) e il Mir di Samorì. Le prime due, nella consegna della documentazione richiesta, non avrebbero fatto riferimento alla Legge Severino ma alla normativa precedente. E anche per queste si conoscerà a giorni il “destino” elettorale. Alla luce di tutto ciò, il quadro dei contendenti è – allo stato - così composto. Il centrosinistra, sulla scorta del risultato dopo primarie, candida a governatore Marcello Pittella. L’ex assessore regionale alle Attività produttive è sostenuto da Pd, Idv, Socialisti e dal Centro Democratico. Oltre che dalla lista del presidente (almeno per la provincia di Matera). Fuori dalla coalizione di centrosinistra si collocano Sel e Rifondazione comunista che, tornano in un’unica lista e sotto l’insegna di “Basilicata 2.0 – La scelta giusta”, candidano a presidente la giovane segretaria lucana del partito di Vendola, Maria Murante. Ancora più a sinistra c’è il Partito comunista dei lavoratori, alla cui guida si pone Florenzo Doino. Correranno da soli anche i Radicali, che sotto simbolo della “Rosa nel pugno”, candidano l’ex deputata Elisabetta Zamparutti, già eletta alla Camera dei deputati nel 2008 all’interno delle liste del Pd lucano. C’è, poi, il MoVimento 5 Stelle che alla Presidenza della Regione propone Piernicola Pedicini. Mentre il centrodestra si riunisce attorno a Tito Dimaggio, senatore in carica di “Scelta civica”. Sarà lui a guidare la coalizione che comprendere, oltre al Pdl, l’Udc, il Mir (in attesa di giudizio) e il “Laboratorio Basilicata” (cartello che unisce la stessa “Scelta civica”, Grande Sud e Fratelli d’Italia, entrambi rientrati in extremis a far parte della coalizione) Ma non della “La Destra-Fiamma Tricolore”, in corsa solitaria con il candidato Leonardo Tauro). Infine, a completare la griglia, due liste civiche: “Regionali 2013” (candidato-presidente Franco Grillo) e “Matera si muove” (candidato-presidente Doriano Manuello). 20 e non più 30 i consiglieri da eleggere: 10 i seggi spettanti alla provincia di Potenza, 6 a quella di Matera e i restanti 4 ad appannaggio del listino unico regionale della coalizione vincitrice. Queste le liste regionali, in corsa per la provincia di Matera, per le elezioni in programma il 17 e 18 novembre:
    “La Basilicata presente”: candidato-presidente Marcello PITTELLA
    Listino: Achille Spada, Vito Giuzio, Luigi Simonetti, Maria Chiara Montemurro.
    PSI - Innocenzo Loguercio, Nicola Andrisani, Nicola Bonanova, Salvatore Auletta, Michele Lamacchia, Francesco D’Onofrio.
    Partito Democratico - Pasquale Bellitti, Annamaria Amenta, Felicetta Baldarri, Roberto Cifarelli, Tommaso Dubla, Franco Labriola.
    Lista “Pittella Presidente” - Giuseppe Soranno, Carmine Lisanti, Franco Auletta, Carmine Vetere, Luigi Bradascio, Nicola Carlucci.
    Realtà Italia - Paolo Giannasio, Antonio Ripoli, Andrea Di Giura, Giorgio Bruno, Salvatore Mattei, Francesco Paolo Moliterni.
    Centro Democratico - Nicola Benedetto, Domenico Martino, Giuseppe Cianfraglia, Giuseppe Comanda, Gennaro Olivieri, Nicola Tauro.
    Italia dei Valori - Michele Grieco, Raffaele D’Ascanio, Rocco Martoccia, Giovanni Morelli, Francesco Naccarati.

    “Basilicata 2.0 - La scelta giusta”: candidato-presidente Maria MURANTE
    Listino: Emilia Simonetti, Giuseppe Morelli, Domenico Lence, Francesco Blumetti.
    SEL - Gino Battafarano, Eligio Iannuzziello, Antonio Santochirico, Pasquale Truncellito, Maria Murante, Rocco Stasi.

    “Per la Basilicata”: candidato-presidente Tito DI MAGGIO
    Listino: Titti Pizzolla, Marina Buoncristiano, Rocco Orofino, Giampaolo Mecca.
    PDL - Paolo Castelluccio, Leonardo Giordano, Vito Gaudiano, Fabio Mazzilli, Domenico Lazazzera, Antonio Quarato.
    Laboratorio Basilicata (Scelta Civica, Grande Sud, FdI) - Michele Casino, Stefano Conte, Salvatore Cosma, Domenico Fiore, Giovanni Pasciucco, Vincenzo Maida.
    Udc - Francesco Mollica, Sante Pantano, Carlo Oriolo, Rudy Marranchelli, Francesco D’Onofrio, Gaetano Russo.
    Mir (Moderati in Rivoluzione) - Francesco De Stefano, Angelo Molentino, Maria Lucia Fusco, Nicolino Lopatriello, Vincenzo Puppio, Vincenzo Ruggiero.

    “La Destra - Fiamma Tricolore”: candidato-presidente Leonardo Rocco TAURO
    Listino: Laveglia Antonino, Vincenzo Mancusi, Modrone Luigi.

    Lista: Emanuele Radogna, Edgardo D'Orsi, Antonella Astrella, Dalila Chiurazzi.

    “Radicali - La Rosa nel Pugno”: candidato-presidente Elisabetta ZAMPARUTTI
    Listino: Maria Antonietta Cimminelli, Carlo Giordano, Gaetano Bonomi, Emma Bonino.
    Lista: Maurizio Bolognetti, Elisabetta Zamparutti, Mauro Martiello, Giacinto Marco Pannella, Gaetano Bonomi, Emma Bonino.

    “Movimento a 5 Stelle”: candidato-presidente Piernicola PEDICINI
    Listino: Angela Calia, Saverio Castoro, Giuseppe Papapietro, Vincenzo Toce.
    Lista: Mimmo Genchi, Giovanni Perrino, Giovanni Lasalandra, Antonio Buonpastore, Antonio Materdomini, Filippo Ambrosini.

    “Matera si Muove”: candidato-presidente Manuello DORIANO
    Listino: Angelo Angelastri, Nicola Guanti, Giuseppe Francione, Benedetto Tartamo.
    Lista: Massimiliano Amenta, Antonio Cappiello, Angelo Cinnella, Doriano Manuella, Giovanni Tortorelli, Francesco Saverio Chita. (Nessuna lista provinciale collegata presentata a Potenza).

    “Partito Comunista dei lavoratori”: candidato-presidente Florenzo DOINO
    Listino: Florenzo Doino, Carlo Agata Giannoccari, Angela Labella, Fabio Vincenti. (Nessuna lista collegata)
    “Regionali 2013”: candidato-presidente Franco GRILLO
    Listino: Alessandro Marra, Emiliana Censullo, Angela Lionetti.
    Lista: Denis Stefano Martucci, Benito Mirto, Maria Felicia Basso, Gennaro Ruggieri, Michele Lacivita, Rosa Turi.
    Ultima modifica di ConteMax; 24-10-13 alle 16:55

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    03 Sep 2006
    Messaggi
    17,631
     Likes dati
    1,413
     Like avuti
    1,398
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni regionali e provinciali 2013

    http://www.nuovadelsud.it/primo-piano/primo-piano-news/politica/3946-regionali-2013,-pannella-dimostreremo-i-brogli-dei-partiti.html


    Regionali 2013, Pannella: dimostreremo i brogli dei partiti


    Dettagli 23 Ott 2013
    Scritto da redazione





    POTENZA - Sulla vicenda liste i radicali vogliono vederci chiaro. Ieri mattina il segretario regionale, Maurizio Bolognetti, ha depositato in tribunale a Potenza un’istanza di accesso agli atti per verificare la documentazione e le firme a corredo delle liste presentate per le elezioni regionali di novembre.
    Stessa richiesta sarà presentata al Tribunale di Matera. Nella giornata di oggi, intanto, saranno il leader radicale Marco Pannella, Rita Bernardini e la candidata alla carica di presidente della Regione per ”La Rosa nel pugno”, Elisabetta Zamparutti, insieme allo stesso Bolognetti, a presentare un esposto sulle liste e sulle firme presentate nella convulsa giornata di sabato. In mattinata è quindi atteso l’arrivo del leader nazionale, Marco Pannella: ”Saremo in Basilicata - ha sottolineato Pannella - per raggiungere e dare subito manforte a Maurizio Bolognetti, capolista della Rosa nel Pugno alle elezioni regionali in Basilicata”. Il comizio di apertura della campagna elettorale è invece in programma domani, nel primo pomeriggio, probabilmente in piazza Mario Pagano a Potenza. ”Inizieremo questa campagna elettorale - prosegue il leader dei Radicali - donando alla gente lucana quello che finora probabilmente mai sono riusciti ad avere. Forniremo la semplice verità su queste elezioni, sull’atmosfera di assoluto broglio politico e civile che costituisce il contesto di quanto potremo documentare: di quanto il Regime partitocratico locale riesca a battere perfino la fama di quello romano e di tutta la penisola. Speriamo di farne un convegno, un incontro pubblico per dire pubblicamente quello che già si dovrebbe conoscere, volendolo, dalla lettura dei quotidiani. La Procura della Repubblica, tanto per dirne una, dovrebbe interessarsene. Le elezioni qui le fanno come noi abbiamo documentato e denunciato ormai da decenni, finalmente ottenendo dei barlumi di luce in occasioni elettorali in Lombardia e in Lazio. Se ne vedranno delle belle!”.
    (Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”)



    Basilicata: regionali, esposto dei Radicali per vicenda liste e firme - - Libero Quotidiano


    Basilicata
    Basilicata: regionali, esposto dei Radicali per vicenda liste e firme



    Potenza, 22 ott. - (Adnkronos) - Il segretario dei Radicali Lucani, Maurizio Bolognetti, ha depositato stamane al Tribunale di Potenza un'istanza di accesso agli atti per verificare la documentazione e le firme a corredo delle liste presentate per le elezioni regionali di novembre. Stessa richiesta sara' presentata al Tribunale di Matera.
    Inoltre domani saranno il leader radicale Marco Pannella, Rita Bernardini e la candidata alla carica di presidente della Regione per "La Rosa nel pugno" Elisabetta Zamparutti, insieme allo stesso Bolognetti, a presentare un esposto sulle liste e sulle firme. La presentazione dei documenti elettorali e' stata molto convulsa, soprattutto nella giornata di sabato, tanto che quattro liste sono rimaste fuori in provincia di Potenza perche' escluse dagli uffici elettorali (Pittella presidente, La Destra, Liberiamo la Basilicata e Mir). Inoltre alcune liste hanno indicato il candidato presidente in extremis per il deposito degli atti e comunque hanno presentato il numero di firme necessario.
    Ultima modifica di ConteMax; 24-10-13 alle 16:47

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    03 Sep 2006
    Messaggi
    17,631
     Likes dati
    1,413
     Like avuti
    1,398
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni regionali e provinciali 2013

    Elezioni: restano fuori le liste Pittella Presidente, Liberiamo la Basilicata ? Ten. Di Bello, La Destra e MIR Samorì |

    Elezioni: restano fuori le liste Pittella Presidente, Liberiamo la Basilicata – Ten. Di Bello, La Destra e MIR Samorì

    Lunedì sera. Ore 20:00. L’Ufficio centrale regionale della Corte d’Appello pubblica in bacheca gli esiti dei ricorsi presentati contro l’esclusione delle liste elettorali:

    • La Destra-Fiamma Tricolore = NON ammessa nel Potentino, riammessa nel materano
    • MIR(Samorì) = NON ammessa
    • Liberiamo la Basilicata – Tenente Di Bello = NON ammessa
    • Pittella Presidente = NON ammessa.
      I tre giudici che compongono l’Ufficio centrale regionale evidenziano un’ulteriore anomalia nella documentazione che era sfuggita all’ufficio circoscrizionale.
      “La dichiarazione di collegamento della lista provinciale di Potenza Pittella presidente con il listino La Basilicata presente, reca effettivamente la data del 18 ottobre del 2013 e la firma di Francesco Rizzi autenticata da un pubblico ufficiale tuttavia l’affermazione contenuta in tale dichiarazione <<il sottoscritto Rizzi Francesco… delegato alla presentazione della lista provinciale…>> non risponde a verità poiché l’elenco dei sottoscrittori della lista provinciale (che il ricorrente ha successivamente allegato al ricorso peraltro in fotocopia non conforme) contiene firme di elettori rilasciate solo in data 19 ottobre 2013. Si desume tra l’altro che Francesco Rizzi alla data del 18 ottobre non era stato affatto delegato alla presentazione. Pertanto lo stesso non è da considerare legittimo delegato, nominato nei termini e come tale non è abilitato ad adire questo Ufficio regionale.”
      Oggi verrà depositato il ricorso al TAR che avrà 48H per decidere (sapremo Giovedì mattina). Secondo i legali di Pittella, la speranza è legata a precedenti simili che si sono verificati in Sardegna ed in Lombardia.
    • Movimento Franco Grillo Lavoro Pensioni e Piazza Pulita = riammessa
      inizialmente era stata esclusa per l’eccessiva somiglianza del contrassegno con quello del Movimento 5 Stelle di cui replicava anche il motivo “stellare”. Eliminati tutti gli elementi di confusione la lista è stata riammessa. I “veri” grillini però, starebbero valutando la possibilità di intentare un’azione per una nuova ricusazione.
    • candidato, Giuseppe Mariani (Pdl) = reintegrato (sabato aveva presentato il certificato di un omonimo anzichè il suo, rilasciatogli dal Comune in cui il papà è Sindaco!).
      La commissione, in questo caso, ha reso possibile l’integrazione del documento d’identità originale.
      Curiosità: il certificato errato presentato da Mariani oltre all’omonimia, aveva stesso luogo di nascita, stesso paese di residenza e stessa strada. I giudici dell’ufficio centrale regionale riammettendo Giuseppe Mariani nella lista del Pdl di Potenza “Non si può omettere di valutare che in taluni casi l’errore nella produzione del certificato può essere ritenuto scusabile ma appare evidente che il funzionario del Comune di Muro Lucano, addetto all’Ufficio elettorale nell’esitare la richiesta del candidato o del delegato ha rilasciato per errore il certificato elettorale relativo ad altra persona”

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    03 Sep 2006
    Messaggi
    17,631
     Likes dati
    1,413
     Like avuti
    1,398
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Elezioni regionali e provinciali 2013

    Regionali Basilicata: Le liste provinciali di Matera » Emmenews

    Regionali Basilicata: Le liste provinciali di Matera

    Scritto da Emmenews on 19 ottobre 2013. Postato in Politica


    Sono state in totale 16 le liste provinciali di Matera presentate tra tra venerdì e sabato per la provincia di Matera per il rinnovo del Consiglio regionale anche se sembrerebbero esserci problemi per la Lista “Pittella Presidente” poiché mancherebbe l’atto principale per la lista di Pittella.
    L’atto principale è un atto non integrabile quindi se così fosse la lista di Pittella sarebbe fuori dalla competizione elettorale.

    Movimento cinque stelle
    Giovanni Perrino, Filippo Anio Ambrosini, Domenico Genchi, Giovanni Lasalndra, Antonio Materdomini, Antonio Buonpastore.

    Movimento Grillo lavoro e pensioni
    Denis Stefano Martucci, Benito Mirto, Maria Felicia Basso, Gennaro Ruggieri, Michele Lacivita, Rosa Turi.

    Rosa nel Pugno
    Maurizio Bolognetti, Mauro Martiello, Elisabetta Zamparutti, Emma Bonino, Marco Pannella, Gaetano Bonomi.

    Matera si muove con la provincia:
    Massimiliano Amenta, Antonio Cappiello, Angelo Cinnella, Doriano Manuello, Giovanni Tortorelli e Francesco Saverio Chita.


    Partito socialista italiano
    Nicola Andrisani, Salvatore Auletta, Nicola Buonanova, Francesco D’Onofrio, Michele Lamacchia, Innocenzo Loguercio.


    Pdl
    Paolo Castelluccio, Vito Gaudiano, Leonardo Giordano, Domenico Gennaro Lazzazzera, Fabio Mazzilli, Antonio Quarato.


    Pd
    Pasquale Bellitti, Anna Maria Amenta, Felicetta Baldari, Roberto Cifarelli, Tommaso Dubla, Francesco Labriola.

    Pittella presidente:
    Luigi Bradascio, Nicola Carlucci, Francesco Auletta, Carmine Lisanti, Giuseppe Soranno, Carmine Vetere.

    La Destra
    Emanuele Radogna, Edgardo D’Orsi, Dalila Chiurazzi, Antonella Astrella.

    Udc
    Francesco Mollica, Sante Pantano, Carlo Oriolo, Rudy Maranchelli, Cosimo D’Onofrio, Gaetano Russo.

    Italia dei Valori
    Mauro Annese, Raffaele D’Ascanio, Michele Grieco, Rocco Martoccia, Giovanni Morelli, Francesco Naccarati.

    Mir
    Francesco De Stefano, Angelo Fiorentino, Maria Luigia Fusco, Nicolino Lopatriello, Vincenzo Puppio, Vincenzo Ruggiero.

    Centro democratico
    Nicola Benedetto, Nicola Tauro, Gennaro Olivieri, Domenico Martino, Giuseppe Ciarfaglia, Giuseppe Comanda.

    Sel
    Gino Battafarano, Eligio Iannuzziello, Maria Murante, Antonio Santochirico, Rocco Antonello Stasi, Pasquale Frungellito.

    Realtà Italia
    Paolo Giannasio, Antonio Ripoli, Andrea Di Giura, Francesco Paolo Moliterni, Giorgio Bruno, Salvatore Mattei.

    Laboratorio Basilicata
    Michele Casino, Stefano Conte, Salvatore Cosma, Domenico Fiore, Giovanni Pasciucco, Vincenzo Maida.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Domenica 27/10/2013: Elezioni Provinciali in Alto Adige
    Di Bisentium nel forum Destra Radicale
    Risposte: 46
    Ultimo Messaggio: 01-11-13, 17:02
  2. Elezioni Regionali del 24-25 febbraio 2013: Risultati.
    Di TEBELARUS nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27-02-13, 12:26
  3. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 17-01-13, 15:29
  4. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 17-01-13, 03:06
  5. elezioni regionali 2013-Lazio-Lombardia-Molise
    Di adelmo nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 76
    Ultimo Messaggio: 22-12-12, 19:18

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •