User Tag List

Pagina 33 di 33 PrimaPrima ... 233233
Risultati da 321 a 329 di 329
Like Tree25Likes

Discussione: Musica padana

  1. #321
    Forumista senior
    Data Registrazione
    05 Oct 2010
    Messaggi
    1,926
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Musica padana

    Citazione Originariamente Scritto da sciadurel Visualizza Messaggio
    segnalo come ESEMPIO di classe, eleganza, precisione musicale, intonazione e tecnica vocale, cura degli arrangiamenti, suoni, contest ecc...
    i concerti che fanno queste bravissime e bellissime donne sono sempre al top, penso che nel mondo della musica leggera (pop, canzonette, folk e ballards) non ci sia nessuno che le raggiunga
    ovviamente i complimenti vanno anche ai musicisti, ma quello si sa che in questo campo non c'è partita: "Anglo-Saxon do it better"

    https://www.youtube.com/watch?v=Yfwlj0gba_k

    https://www.youtube.com/watch?v=2ioy...AYD_w&index=53

    https://www.youtube.com/watch?v=beVb...AYD_w&index=93

    https://www.youtube.com/watch?v=CNVJfIL4E0I&t=2364s

    Ottimo e piacevole ascoltarle.

    Ma però mai dimenticare che gli itagliani si considerano i migliori del mondo, e per loro tali cose non saranno mai all'altezza degli italici.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #322
    Forumista senior
    Data Registrazione
    05 Oct 2010
    Messaggi
    1,926
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Musica padana

    Citazione Originariamente Scritto da Freezer Visualizza Messaggio
    Tra un pò postare questa musica potrebbe essere sovversivo .
    Certo e l'invidia è tanta.

  3. #323
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    19,509
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Musica padana

    Citazione Originariamente Scritto da psico Visualizza Messaggio
    Certo e l'invidia è tanta.
    Dietro la caccia all'uomo bianco c'è ogni forma possibile ed immaginabile di male .
    Il Silenzio per sua natura è perfetto , ogni discorso, per sua natura , è perfettibile .

  4. #324
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    39,376
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Musica padana

    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  5. #325
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    39,376
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Musica padana

    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  6. #326
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,183
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Musica padana

    Citazione Originariamente Scritto da psico Visualizza Messaggio
    Ma però mai dimenticare che gli itagliani si considerano i migliori del mondo, e per loro tali cose non saranno mai all'altezza degli italici.
    gli itagliani musicalmente hanno una cultura da discarica indifferenziata
    Eridano likes this.

  7. #327
    email non funzionante
    Data Registrazione
    16 Oct 2010
    Messaggi
    5,407
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Musica padana

    Addio a Nanni Svampa il cantore di una città che ormai non c'è più
    Ora tutto diverso: invece dei risotti si mangia sushi e le case dei nostri nonni sono occupate
    Simone Finotti
    C'è da scommettere che ora, lassù, Nanni Svampa sta già insegnando agli angeli a cantare in milanese. Magari invitandoli a una delle sue lezioni-concerto che hanno divertito generazioni di appassionati, facendo riscoprire anche ai più giovani un patrimonio tradizionale inestimabile, destinato purtroppo a venire immolato sull'altare di uno scomposto - e illusorio- multiculturalismo.
    I tempi cambiano, i loro poeti se ne vanno e, dopo tanto cantare, stavolta «il gallo è morto» per davvero. Ironia della sorte, l'anima dei «Gufi» ci ha lasciato nel bel mezzo di un sabato sera di tarda estate, uno di quelli in cui, nella Milano a misura d'uomo che lui tanto amava, si sarebbero ripopolati i «trani» in fondo a via Marghera dopo il rientro dei vacanzieri. Rumori di case di ringhiera, colori di panni stesi a filo, sapore di milanese impanata col manico, risotto giallo e vino di fiasco. Come la barbera a 16 gradi in cui Svampa affogava le testine d'agnello fra aneddoti, accordi di chitarra e ricordi di Brassens. «Chi è che dis ch'el vin el fa mal l'è tutta gente de l'ospedal. Io ne ho bevuto tanto e non mi ha fatto male», intonava, cantore di una Milano più semplice, meno sofisticata, in cui il vero «social» erano le chiacchiere nei bar e nei cortili.
    Una città che bastava a se stessa e di cui ci si accontentava con orgoglio, senza pretendere di trovarvi Londra, Parigi, Barcellona, New York, Tokyo. Con buona pace di chi, ora, lungo i Navigli ci va per mangiare il sushi e fare l'happy hour. Mentre quelle case di corte, per cui i nostri nonni hanno tanto sgobbato, adesso sono occupate, e interi isolati della Milano che fu hanno l'aspetto di anonime banlieue, dove domina l'incuria e i coltelli hanno preso il posto delle sane, catartiche scazzottate cantate dal Nanni, che finivano immancabilmente con una sbronza intorno a un tavolo.
    Ma ora «le coq est mort» e, con lui, una città intera è passata dalla cotoletta all'aperitivo, dalla bella gioventù del «mangiare e bere» ai malati di fitness, dalle liti di cortile alle faide fra gang. Cosi' quelli di Svampa sono rimasti 79 lunghi anni di pura poesia da affidare alla memoria. Anche perché, avrebbe cantato lui, «bej cume num la mama ne fa pù», belli come noi la mamma non ne fa più.
    Era nato nel 1938, sotto il segno dei Pesci, in una Porta Venezia popolare. Conobbe la guerra e, da bimbo, sfollo' a Porto Valtravaglia, sul Lago Maggiore. Torno' a Milano per studiare, maturità scientifica e laurea in Bocconi: «In Bocconi ci andavo a spizzichi», ricordava. Commercialista mancato, si definiva «il chitarrista più incapace della Val Padana», ma le sue doti di musicista non sono mai state in discussione.
    La folgorazione risale al 1959: assisté a un concerto di Georges Brassens e da li' decise di «mettersi al servizio di un grande poeta». Ecco lo Svampa che conosciamo: gli anni del boom del cabaret, in una Milano fucina di talenti come Fo, Jannacci, Gaber, Walter Valdi, Cochi e Renato; l'esperienza de «I soliti idioti», l'amicizia con Magni, Brivio e Patruno e l'avventura coi «Gufi», pionieri del rock demenziale, che si sciolsero (come i Beatles) nel 1969, dopo essere saliti dal buio delle cantine alla ribalta delle reti tv nazionali. Ma il destino del Nanni era Milano. Troppo autentico e poco propenso ai compromessi per farsi interprete nazional popolare, si dedico' a mettere in musica l'anima meneghina.
    Il suo testamento artistico è racchiuso nella dozzina di album di «Milanese-Antologia della canzone lombarda». Speriamo che i nostri figli ne facciano tesoro.
    Addio a Nanni Svampa il cantore di una città che ormai non c'è più - IlGiornale.it

    Nanni Svampa - El Testament


    Nanni Svampa: Nanni 70 - I Peggiori Anni della Mia Vita. Il film.

  8. #328
    email non funzionante
    Data Registrazione
    16 Oct 2010
    Messaggi
    5,407
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Musica padana

    Lino Patruno & Nanni Svampa - Blues in Milan


    Nek, P.A. Bertoli e A. Bertoni - Turneen indree

    Ma beda bien che te’n’nee granch un po’ cambiee
    seimper cla facia ed to’in in gir
    e chi descaurs tot scartasee
    seimper cla giaca che oramai la per un stras
    a srè seint an ch’an t’iva vest
    t’ee anchera lè ch’et fe al paias
    con la chitara et cant anchera
    “Country road” “Take me home”
    me chè in d’un curtil
    ch’a corr adree a di ragasoo
    I disen: “Guerda che la veta l’ee po’ lè
    as gira e as prela come i mat
    e po’da vec as caunta i dè
    un al se spausa e quand al pol as fa na cà
    al fa di fioo sperand che un dè
    sperand ch’la vena e intand la va”
    in d’la me radio as seint anchera
    “Yesterday” “Let is be”
    Saun I a me al sugaman
    o sret este t’ee che te capii
    Turner indree, turner indree
    l’ee come dir “l’ee mei che me
    pero' me a feva un’etra cosa”
    Turner indree vleir turner indree
    eser cunvint d’aveir finit
    ch’an ghe n’è pio' di vita in rosa
    ch’l’era stee un eter ch’l’iva capii
    Adesa a vagh a saun cunvint t’gh avree da fer
    e po’ anca me prema ch’i seren
    a vrev cumprerem da fumer
    po’ a dev ander a fer un gir per al paeis
    perché an savrev pio' cusa dir
    e po an vrev mai dvinteret ed peis
    seimper che a te l’at vaga bien
    a fagh come mee
    non ch’al gh’iva i teimp di cuntadein
    Mo dai sta chè un mumeint ‘ndo vot ander
    a saun cunteint d’aveiret vest
    a m’ha fat baun pseiret parler
    too la chitara a ciam I amigh e a stam alvee
    a psam canter fin a d’mateina
    come se gninta a fosa cambiee
    cantam almeno un’etra volta
    “Country road” “Take me home”
    seinsa tanti bal seinsa ciaved seinsa padraun
    Turner indree, turner indree
    l’ee come dir “l’ee mei che me
    pero' me a feva un’etra cosa”
    Turner indree vleir turner indree
    eser cunvint d’aveir finit
    ch’an ghe n’è pio' di vita in rosa
    ch’l’era stee un eter ch’l’iva capii.

    Ma guarda li' che non sei neanche un po’ cambiato
    sempre quella faccia da prendere in giro
    e quei discorsi tutti strampalati
    sempre quella giacca che ormai sembra uno straccio
    saranno stati cent’anni che non ti vedevo
    e sei ancora li' che fai il pagliaccio
    con la chitarra canti ancora
    “Country road” “Take me home”
    io qui in un cortile corro dietro a dei bambini
    Guarda che dicono che la vita è poi li'
    si gira, si gira come matti
    e poi da vecchi si contano i giorni
    uno si sposa e quando puo' si fa una casa
    e fa dei figli sperando che un di'…
    sperando che venga e intanto va…
    nella mia radio si sente ancora
    “Yesterday” “Let it be”
    sono io quello giusto o sarai tu ad aver capito?
    Tornare indietro, tornare indietro
    è come dire “Sei meglio di me
    pero' io facevo un’altra cosa”
    tornare indietro, volere tornare indietro
    essere convinto di avere finito
    che non ce n’è più di vita in rosa
    che era stato un altro che aveva capito
    Adesso vado, sono convinto che avrai da fare
    e poi anch’io prima che chiudano
    vorrei comprarmi da fumare
    poi devo andare a farmi un giro per il paese
    perché non saprei più che cosa dire
    e poi non vorrei mai diventarti di peso
    magari torno un’altra volta sempre che a te vada bene
    faccio come mio nonno che aveva i tempi dei contadini
    Ma dai stai qui un momento, dove vuoi andare…
    sono contento di averti visto
    mi ha fatto bene poterti parlare
    prendi la chitarra, chiamo gli amici, stiamo alzati
    possiamo cantare fino a domattina
    come se niente fosse cambiato:
    cantiamo almeno un’altra volta
    “Country road” “Take me home”.

    Calagiubella - Carlin passa da là

    Carlin passa da là
    j’ha dacc la bon-assèira
    a tuta la gent dla ca.
    peui dis a la Carlòta
    s’a l’ava zà cenà.
    «Si, si, j’hò zà cenà,
    mamà porté na banca
    ch’as seto nojàucc doi»
    ‘d na banda la Carlòta
    e da l’àutra ‘l sò amor.
    [‘Ns na banca as son setà
    e ‘s son butà dëscori
    paròle dell’amor
    ciamandje a la Carlòta
    «Sposomse nojacc doi».]
    «S’a j’hò da essi sposa
    ciamej-ji da mè pari
    e da tucc ij mè parent,
    s’a j’hò da esse sposa
    ël mè cheur l’é tut content».
    Sò pari j’ha rëspondù:
    «Mi a veuj nen maridela
    la veuj da maridà,
    se ben ch’a la marida
    al Carlin la veuj nen dà!»
    Carlin al torna a ca
    sbatù ‘l capel për tèra
    sbatulo ‘n sël taulin:
    «Òh mama, dla mè mama,
    mi a veuj la Carlotin».
    So mari j’ha rëspondù:
    «Tënivi la vòsta fija,
    butela ant un botal
    Con d’euli e ‘mpò ‘d vin brusch
    ch’as la peussa conservà!»

    Maghi di CarrOz (con Cristiano Turato) - Impressioni di settembre


    Marie Boine, Inna Zhelannaya, Sergey Starostin - Песня Лесорубов (La canzone dei taglialegna)

  9. #329
    email non funzionante
    Data Registrazione
    16 Oct 2010
    Messaggi
    5,407
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Musica padana

    Il baghèt


    Belumat - Daniela

    Danièla la piandhe sentada sul lèt,
    ge xlùxega i èci de drio ‘l fatholet;
    nesun la kapise, nesuni ge ‘ol ben,
    strukada al kusin da piàndher ge vien.
    La radio inpithada ke va tut al dì
    la sona na muxika tuta par ti;
    an fotoromantho te basta a sonhar,
    par cénerte magra te salta al manhar;
    A sedexe ani ke vita ke l’é,
    te piandhe, te ride, e sentha ‘n parké;
    te sònha na vita ke pol
    portarte tut kuel ke te ‘ol…
    El tenp al desfa e ‘l fà,
    rento kualkosa mor;
    ‘l é la tó prima età
    ke pasa e và!
    Paròle, poexie, diari d’ amor,
    amighe, tristethe le skanpa dal kór;
    te ingruma pastròci su le onjhe de i piè
    par farte pi vècia de kuel ke te sé;
    Tó pare, tó mare, ormai no i kapis,
    te cen senpre el muxo su kuel ke i te dis,
    te fuma, te beve, te veja la nòt
    ma sora le kuèrte te à ancora i pupòt!

    Menagrama - Miraluna

    Se ci sarà
    questo lago si ricorderà
    di una canzone che cantava di lui.
    Se porterai
    un altro bacio sul pelo dell'onda
    ammirerò il riflesso su di te.
    Mi trasporterà
    una breva mi trasporterà
    piöma gulerà dalla mia pèll.
    Portami con te Miraluna
    Tajia l fùlmin del tò destin
    Ul to tatuàgg me mètt pagùra
    ma tu portami con te
    Portami con te Miraluna
    dove il tuono inizia il suo cammino,
    e se anca la loena se ribalterà
    Miraluna portami con te.
    E danzerà, gira e svolza quella sottana
    come una gitana o la fata di suspììr
    nel prufund del laagh
    s'è innamurada e senza fiàà,
    fiaba m'ha purtà via con se
    Portami con te Miraluna
    Tajia l fùlmin del tò destin
    Ul to tatuàgg me mètt pagùra
    ma tu portami con te
    Portami con te Miraluna
    dove il tuono inizia il suo cammino,
    e se anca la loena se ribalterà
    Miraluna portami con te.

    Orchestra Bailam e Compagnia di Canto Trallalero - A mae moae

    A me moë mi gh’ê l’ho ditô
    vôggio ô serciô in te fadette
    ma se le a nô me goù mette
    ma se le a nô me goù mette
    A me moë mi ghê l’ho dito
    vôggio ô serciô in te fadette
    ma se le a nô me goù mette
    qualche d’un me goù mettiä
    Faccia bella veritä
    Sette franchi tê l’ò de-êti
    pe accattate i stivaletti
    te accattä tanti sciurbêtti
    te accattä tanti sciurbêtti
    Sette franchi tê l’ò de-êti
    pe accattate i stivaletti
    ti te accattä tanti sciurbêtti
    sutta ô pônte dê Caignan
    Faccia bella veritä
    Bella se ti fiscï mê galante
    te pôrtieva all’accasoa
    se a barchetta a fisse voa
    se a barchetta a fisse voa
    Bella se ti fiscï mê galante
    te pôrtieva all’accasoa
    se a barchetta a fisse voa
    te pôrtieva a barchezä
    Faccia bella veritä
    in veritä

    John Renbourn Group - Belle Qui Tiens Ma Vie/La Magdalena/Douce Dame Jolie

 

 
Pagina 33 di 33 PrimaPrima ... 233233

Discussioni Simili

  1. Vi piace la musica fascia o la musica compagna?
    Di Peppe Sombrero nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 68
    Ultimo Messaggio: 26-06-12, 11:31
  2. Con Zimbalam promuovi la tua musica su Ovi Musica
    Di Templares nel forum Telefonia e Hi-Tech
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 10-01-11, 21:30
  3. Musica Padana
    Di Miles nel forum Destra Radicale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 10-05-10, 00:10
  4. [Musica] Musica militante sarda
    Di pietro nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 20-12-06, 23:49
  5. Musica "Padana"................
    Di HIROSHI SHIBA nel forum Padania!
    Risposte: 34
    Ultimo Messaggio: 31-05-06, 02:26

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Clicca per votare

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225