User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11
Like Tree1Likes

Discussione: Ora del delitto: 10,42

  1. #1
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    08 Oct 2012
    Messaggi
    8,720
    Mentioned
    39 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Ora del delitto: 10,42

    Questa mattina, alle ore 10:42 sul blog di Beppe Grillo appariva un inqualificabile editoriale firmato a quattro mani con Gianroberto Casaleggio [1].
    Essi lanciano un grave anatema contro la lodevole iniziativa di due senatori di M5S, Maurizio Buccarella e Andrea Cioffi, che hanno proposto un emendamento, poi approvato dalla Commissione Giustizia, che abolisce il reato di "immigrazione clandestina". Ben fatto!
    Lo fanno con ragionamenti che reazionari è dire poco.

    (1) I diarchi segnalano che il reato di "immigrazione clandestina" è “presente in Paesi molto più civili del nostro, come la Francia, la Gran Bretagna e gli Stati Uniti". Ora, anche volendo lasciare da parte i paesi presi a fulgido esempio di civiltà (tra cui gli USA, paese dove, come ci dicono i giuristi, lo Stato penale ha rimpiazzato da tempo lo Stato di diritto), vale ricordare che il reato che i diarchi vogliono difendere è presente in tutti, proprio tutti, i paesi dittatoriali e dispotici che pullulano il pianeta.

    (2) Affermare, in perfetto stile leghista, che l'abolizione di questo reato sarebbe «un invito agli emigranti dell'Africa e del Medio Oriente a imbarcarsi per l'Italia», non è solo indice sicuro di ignoranza in materia di flussi migratori, rappresenta una capitolazione ai sentimenti più retrivi, razzisti e abietti che allignano nelle torbide viscere della società italiana.

    (3) Scrivere poi, e questo dopo la tragedia sconvolgente di Lampedusa — un barcone affondato davanti alle coste, natanti che non prestano alcun soccorso, gli scampati alla morte arrestati e subito rinchiusi in condizioni disumane — che «Il messaggio che riceveranno sarà da loro interpretato nel modo più semplice "La clandestinità non è più un reato"», è indice di meschinità e bassezza morale conclamata.

    (4) I diarchi rincarano la dose dicendo: «Se durante le elezioni politiche avessimo proposto l'abolizione del reato di clandestinità ... il M5S avrebbe ottenuto percentuali da prefisso telefonico». Un cinismo opportunista da fare invidia ai vari demagoghi di regime e al piazzista Berlusconi, pronti a tutto pur di accalappiare voti ed ottenere uno scranno.

    Nel metodo l'editto dei diarchi è come minimo inquietante.

    Dopo aver insultato come "Stranamore" i due senatori di M5S, condannano la loro iniziativa come una scelta personale che viola il programma elettorale di M5S e il mandato ricevuto dagli elettori. Non è solo una censura, è l'implicita promessa di una condanna all'espulsione.

    La vicenda non tira in ballo solo la questione del "mandato imperativo", o "vincolo di mandato" per gli eletti, [2] ma l'architettura stessa di M5S, quale sia la fonte di legittimità delle decisioni politiche. E' evidente che l'inopinata sortita di Grillo e Casaleggio mostri, in barba al motto "uno vale uno", e alla bufala della "democrazia diretta digitale", come essi siano detentori di un micidiale diritto di veto, che essi e solo essi abbiano l'ultima parola sia in fatto di definizione della linea politica come per ciò che concerne l'investitura o la consegna della titolarità a rappresentare il movimento, e ciò in base al fatto che loro è la proprietà del simbolo.

    Ne vien fuori un partito a regime patriarcale, un sultanismo dispotico, dove la diarchia sovrana pretende di essere investita di potere esecutivo inviolabile, senza cioè che vi sia nel movimento alcuna possibilità effettiva di mutare il regime interno medesimo. I detentori del potere effettivo chiedono a iscritti ed eletti docilità e obbedienza, chi sgarra è fuori.

    Questa storia ha da finire, e finirà presto. Leggendo alla svelta i tanti commenti in coda all'editoriale di Grillo e Casaleggio si vede che il diavolo e l'acqua santa non potranno stare assieme ancora a lungo. Accanto ai tanti che sostengono i due senatori altrettanti vomitano una lordura razzista da far accapponare la pelle. Ci sono poi coloro che non si schierano, ma chiedono che sia la base a decidere. Staremo a vedere.

    Grillo e Casaleggio hanno fatto la pentola dimenticandosi di fare il coperchio. Il Vaso di Pandora si sta aprendo e, in barba a quanto schiamazzano, che destra e sinistra sono criteri divisori morti e sepolti, M5S tenderà a dividersi proprio su questo antico e irriducibile solco. Speriamo solo che chi abbandonerà i diarchi non approdi alla sinistra sistemica, per capirci Pd e suoi satelliti come Sel, che di sinistra, per avere il gradimento delle classi dominanti, han conservato solo la difesa dei diritti civili, dimenticando che essere (e non apparire) di sinistra significa lottare per una società che non sia più basata sullo sfruttamento dell'uomo sull'uomo, e quindi di uomini liberi sì, ma eguali.

    Non basta allora opporsi all'avanzata dei sentimenti e dei movimenti xenofobi e razzisti. Questa battaglia sarà perdente se non la si collega a quella contro il neoliberismo. Non si contrasta la xenofobia andando a braccetto con le oligarchie capitaliste che si fanno scudo della libera circolazione delle persone per difendere ciò che per essi più conta: la libera circolazione dei capitali e delle merci (e per loro gli esseri umani sono solo merci). Non si vincono xenofobia e razzismo avallando la perdita di sovranità nazionale e correndo dietro alla globalizzazione, spacciata dalla sinistra sistemica e non solo, come qualcosa di "progressista".

    La doverosa solidarietà agli ultimi della terra deve essere ancorata a quella contro il liberismo e l'imperialismo, che sono i veri colpevoli delle devastazioni che costringono milioni di uomini e donne alla fuga dalle loro terre.


    NOTE

    [1] «Ieri è passato l'emendamento di due portavoce senatori del MoVimento 5 Stelle sull'abolizione del reato di clandestinità. La loro posizione espressa in Commissione Giustizia è del tutto personale. Non è stata discussa in assemblea con gli altri senatori del M5S, non faceva parte del Programma votato da otto milioni e mezzo di elettori, non è mai stata sottoposta ad alcuna verifica formale all'interno. Non siamo d'accordo sia nel metodo che nel merito. Nel metodo perché un portavoce non può arrogarsi una decisione così importante su un problema molto sentito a livello sociale senza consultarsi con nessuno. Il M5S non è nato per creare dei dottor Stranamore in Parlamento senza controllo. Se durante le elezioni politiche avessimo proposto l'abolizione del reato di clandestinità, presente in Paesi molto più civili del nostro, come la Francia, la Gran Bretagna e gli Stati Uniti, il M5S avrebbe ottenuto percentuali da prefisso telefonico. Sostituirsi all'opinione pubblica, alla volontà popolare è la pratica comune dei partiti che vogliono "educare" i cittadini, ma non è la nostra. Il M5S e i cittadini che ne fanno parte e che lo hanno votato sono un'unica entità. Nel merito questo emendamento è un invito agli emigranti dell'Africa e del Medio Oriente a imbarcarsi per l'Italia. Il messaggio che riceveranno sarà da loro interpretato nel modo più semplice "La clandestinità non è più un reato". Lampedusa è al collasso e l'Italia non sta tanto bene. Quanti clandestini siamo in grado di accogliere se un italiano su otto non ha i soldi per mangiare?» Firmato: Beppe Grillo, Gianroberto Casaleggio [Reato di clandestinità]

    [2] Quanto sia aleatorio pretendere di applicare il principio del "vincolo di mandato" è mostrato esemplarmente da questa vicenda. Grillo dice: "non era nel programma l'abolizione del reato di immigrazione clandestina". Se è per questo non c'era nemmeno il contrario. Tante sono le decisioni che possono presentarsi davanti agli eletti che non erano necessariamente nel programma su cui hanno preso voti e ottenuto il mandato. Accade il più delle volte che gli eletti debbano prendere delle decisioni, spesso in tempi stringenti, e votare su questioni nuove e impreviste. Finché non si trova un (improbabile) sistema efficace di consultazione in tempo reale con tutti i propri elettori, l'eletto deve decidere e votare una data proposta di legge, certo in sintonia con il suo gruppo parlamentare e con la direzione del proprio mandatario, partito o movimento che sia.


    da sollevAzione

    Ora del delitto: 10,42

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    brescianofobo
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Bergamo, Italy
    Messaggi
    117,033
    Mentioned
    190 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Ora del delitto: 10,42

    sicuramente molti di questi concetti verranno ripresi nell' editoriale di Travalium atteso per domani mattina se nel frattempo non trova da scrivere qualcosa contro Napolitano a sostegno della richiesta di impeachment sostenuta dallo statista di genova
    lo rimpiangerete, Renzi, KOGLIONI

  3. #3
    Drugrillo
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Località
    L'ultima ridotta
    Messaggi
    39,116
    Mentioned
    352 Post(s)
    Tagged
    51 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Re: Ora del delitto: 10,42

    I sinistri dopo il post di Beppe e Casaleggio sono andati in paranoia

    se volete fare cose da comunisti, tipo far invadere l'Italia da altri milioni di morti di fame votate PD, SEL , non il MOVimento!
    Salvini, finto sovranista e vero neocon (sionista, americanista, ricchista)
    Maduro ce l'ha duro e ve lo mett'ar culo!

  4. #4
    brescianofobo
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Bergamo, Italy
    Messaggi
    117,033
    Mentioned
    190 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Ora del delitto: 10,42

    Citazione Originariamente Scritto da Robert Visualizza Messaggio
    I sinistri dopo il post di Beppe e Casaleggio sono andati in paranoia

    se volete fare cose da comunisti, tipo far invadere l'Italia da altri milioni di morti di fame votate PD, SEL , non il MOVimento!
    lo rimpiangerete, Renzi, KOGLIONI

  5. #5
    Moderato con i moderati
    Data Registrazione
    04 May 2005
    Località
    Bolzano/Bozen
    Messaggi
    39,282
    Mentioned
    97 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Re: Ora del delitto: 10,42

    Meno male che dentro il m5s c'è chi pensa e ragiona con la propria testa e non con quella dei capi.

  6. #6
    Forumista storico
    Data Registrazione
    24 Dec 2012
    Località
    genova
    Messaggi
    30,424
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Re: Ora del delitto: 10,42

    Dipende

    Se avere nell'ordinamento il reato di immigrazione clandestina ( a cui io sono favorevole) porta lero' ad una maggiore difficolta' di espulsione, allora sono d'accordo a depennarlo

    Quello che mi preoccupa, pragmaticamente, e' che si riesce ad espellerne troppo pochi, e che non si riesce a controllarne le attivita' in italia, tra cui i venditori ambulanti di merci fasulle

  7. #7
    Orgogliosamente Bannato .
    Data Registrazione
    29 Oct 2010
    Messaggi
    18,545
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Ora del delitto: 10,42

    Citazione Originariamente Scritto da seven77 Visualizza Messaggio
    Questa mattina, alle ore 10:42 sul blog di Beppe Grillo appariva un inqualificabile editoriale firmato a quattro mani con Gianroberto Casaleggio [1].
    Essi lanciano un grave anatema contro la lodevole iniziativa di due senatori di M5S, Maurizio Buccarella e Andrea Cioffi, che hanno proposto un emendamento, poi approvato dalla Commissione Giustizia, che abolisce il reato di "immigrazione clandestina". Ben fatto!
    Lo fanno con ragionamenti che reazionari è dire poco.

    (1) I diarchi segnalano che il reato di "immigrazione clandestina" è “presente in Paesi molto più civili del nostro, come la Francia, la Gran Bretagna e gli Stati Uniti". Ora, anche volendo lasciare da parte i paesi presi a fulgido esempio di civiltà (tra cui gli USA, paese dove, come ci dicono i giuristi, lo Stato penale ha rimpiazzato da tempo lo Stato di diritto), vale ricordare che il reato che i diarchi vogliono difendere è presente in tutti, proprio tutti, i paesi dittatoriali e dispotici che pullulano il pianeta.

    (2) Affermare, in perfetto stile leghista, che l'abolizione di questo reato sarebbe «un invito agli emigranti dell'Africa e del Medio Oriente a imbarcarsi per l'Italia», non è solo indice sicuro di ignoranza in materia di flussi migratori, rappresenta una capitolazione ai sentimenti più retrivi, razzisti e abietti che allignano nelle torbide viscere della società italiana.

    (3) Scrivere poi, e questo dopo la tragedia sconvolgente di Lampedusa — un barcone affondato davanti alle coste, natanti che non prestano alcun soccorso, gli scampati alla morte arrestati e subito rinchiusi in condizioni disumane — che «Il messaggio che riceveranno sarà da loro interpretato nel modo più semplice "La clandestinità non è più un reato"», è indice di meschinità e bassezza morale conclamata.

    (4) I diarchi rincarano la dose dicendo: «Se durante le elezioni politiche avessimo proposto l'abolizione del reato di clandestinità ... il M5S avrebbe ottenuto percentuali da prefisso telefonico». Un cinismo opportunista da fare invidia ai vari demagoghi di regime e al piazzista Berlusconi, pronti a tutto pur di accalappiare voti ed ottenere uno scranno.

    Nel metodo l'editto dei diarchi è come minimo inquietante.

    Dopo aver insultato come "Stranamore" i due senatori di M5S, condannano la loro iniziativa come una scelta personale che viola il programma elettorale di M5S e il mandato ricevuto dagli elettori. Non è solo una censura, è l'implicita promessa di una condanna all'espulsione.

    La vicenda non tira in ballo solo la questione del "mandato imperativo", o "vincolo di mandato" per gli eletti, [2] ma l'architettura stessa di M5S, quale sia la fonte di legittimità delle decisioni politiche. E' evidente che l'inopinata sortita di Grillo e Casaleggio mostri, in barba al motto "uno vale uno", e alla bufala della "democrazia diretta digitale", come essi siano detentori di un micidiale diritto di veto, che essi e solo essi abbiano l'ultima parola sia in fatto di definizione della linea politica come per ciò che concerne l'investitura o la consegna della titolarità a rappresentare il movimento, e ciò in base al fatto che loro è la proprietà del simbolo.

    Ne vien fuori un partito a regime patriarcale, un sultanismo dispotico, dove la diarchia sovrana pretende di essere investita di potere esecutivo inviolabile, senza cioè che vi sia nel movimento alcuna possibilità effettiva di mutare il regime interno medesimo. I detentori del potere effettivo chiedono a iscritti ed eletti docilità e obbedienza, chi sgarra è fuori.

    Questa storia ha da finire, e finirà presto. Leggendo alla svelta i tanti commenti in coda all'editoriale di Grillo e Casaleggio si vede che il diavolo e l'acqua santa non potranno stare assieme ancora a lungo. Accanto ai tanti che sostengono i due senatori altrettanti vomitano una lordura razzista da far accapponare la pelle. Ci sono poi coloro che non si schierano, ma chiedono che sia la base a decidere. Staremo a vedere.

    Grillo e Casaleggio hanno fatto la pentola dimenticandosi di fare il coperchio. Il Vaso di Pandora si sta aprendo e, in barba a quanto schiamazzano, che destra e sinistra sono criteri divisori morti e sepolti, M5S tenderà a dividersi proprio su questo antico e irriducibile solco. Speriamo solo che chi abbandonerà i diarchi non approdi alla sinistra sistemica, per capirci Pd e suoi satelliti come Sel, che di sinistra, per avere il gradimento delle classi dominanti, han conservato solo la difesa dei diritti civili, dimenticando che essere (e non apparire) di sinistra significa lottare per una società che non sia più basata sullo sfruttamento dell'uomo sull'uomo, e quindi di uomini liberi sì, ma eguali.

    Non basta allora opporsi all'avanzata dei sentimenti e dei movimenti xenofobi e razzisti. Questa battaglia sarà perdente se non la si collega a quella contro il neoliberismo. Non si contrasta la xenofobia andando a braccetto con le oligarchie capitaliste che si fanno scudo della libera circolazione delle persone per difendere ciò che per essi più conta: la libera circolazione dei capitali e delle merci (e per loro gli esseri umani sono solo merci). Non si vincono xenofobia e razzismo avallando la perdita di sovranità nazionale e correndo dietro alla globalizzazione, spacciata dalla sinistra sistemica e non solo, come qualcosa di "progressista".

    La doverosa solidarietà agli ultimi della terra deve essere ancorata a quella contro il liberismo e l'imperialismo, che sono i veri colpevoli delle devastazioni che costringono milioni di uomini e donne alla fuga dalle loro terre.


    NOTE

    [1] «Ieri è passato l'emendamento di due portavoce senatori del MoVimento 5 Stelle sull'abolizione del reato di clandestinità. La loro posizione espressa in Commissione Giustizia è del tutto personale. Non è stata discussa in assemblea con gli altri senatori del M5S, non faceva parte del Programma votato da otto milioni e mezzo di elettori, non è mai stata sottoposta ad alcuna verifica formale all'interno. Non siamo d'accordo sia nel metodo che nel merito. Nel metodo perché un portavoce non può arrogarsi una decisione così importante su un problema molto sentito a livello sociale senza consultarsi con nessuno. Il M5S non è nato per creare dei dottor Stranamore in Parlamento senza controllo. Se durante le elezioni politiche avessimo proposto l'abolizione del reato di clandestinità, presente in Paesi molto più civili del nostro, come la Francia, la Gran Bretagna e gli Stati Uniti, il M5S avrebbe ottenuto percentuali da prefisso telefonico. Sostituirsi all'opinione pubblica, alla volontà popolare è la pratica comune dei partiti che vogliono "educare" i cittadini, ma non è la nostra. Il M5S e i cittadini che ne fanno parte e che lo hanno votato sono un'unica entità. Nel merito questo emendamento è un invito agli emigranti dell'Africa e del Medio Oriente a imbarcarsi per l'Italia. Il messaggio che riceveranno sarà da loro interpretato nel modo più semplice "La clandestinità non è più un reato". Lampedusa è al collasso e l'Italia non sta tanto bene. Quanti clandestini siamo in grado di accogliere se un italiano su otto non ha i soldi per mangiare?» Firmato: Beppe Grillo, Gianroberto Casaleggio [Reato di clandestinità]

    [2] Quanto sia aleatorio pretendere di applicare il principio del "vincolo di mandato" è mostrato esemplarmente da questa vicenda. Grillo dice: "non era nel programma l'abolizione del reato di immigrazione clandestina". Se è per questo non c'era nemmeno il contrario. Tante sono le decisioni che possono presentarsi davanti agli eletti che non erano necessariamente nel programma su cui hanno preso voti e ottenuto il mandato. Accade il più delle volte che gli eletti debbano prendere delle decisioni, spesso in tempi stringenti, e votare su questioni nuove e impreviste. Finché non si trova un (improbabile) sistema efficace di consultazione in tempo reale con tutti i propri elettori, l'eletto deve decidere e votare una data proposta di legge, certo in sintonia con il suo gruppo parlamentare e con la direzione del proprio mandatario, partito o movimento che sia.


    da sollevAzione

    Ora del delitto: 10,42
    .......anche te nel club del nuovo spauracchio Genovese una volta esaurito (forse) quello di Arcore ?
    Mi dirai ....senza qualcuno con cui prendersela , come giustificheresti la sparizione (non a caso) dal Parlamento ?
    Hynkel likes this.

  8. #8
    Orgogliosamente Bannato .
    Data Registrazione
    29 Oct 2010
    Messaggi
    18,545
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Ora del delitto: 10,42

    Citazione Originariamente Scritto da Robert Visualizza Messaggio
    I sinistri dopo il post di Beppe e Casaleggio sono andati in paranoia

    se volete fare cose da comunisti, tipo far invadere l'Italia da altri milioni di morti di fame votate PD, SEL , non il MOVimento!
    .......ma più che altro Robert , secondo te , lo sanno come avrebbe trattato il caro vecchio Stalin (noto fascistone) gli occupanti dei barconi in arrivo ?
    Per non parlare di Kienge e Boldrini che avrebbero avuto un posto in businness class sul primo volo per la Jakuzia ........
    Ultima modifica di albertob; 12-10-13 alle 09:11

  9. #9
    Klassenkampf ist alles!
    Data Registrazione
    31 May 2009
    Messaggi
    27,371
    Mentioned
    471 Post(s)
    Tagged
    29 Thread(s)

    Predefinito Re: Ora del delitto: 10,42

    Citazione Originariamente Scritto da seven77 Visualizza Messaggio
    Questa mattina, alle ore 10:42 sul blog di Beppe Grillo appariva un inqualificabile editoriale firmato a quattro mani con Gianroberto Casaleggio [1].
    sarebbe tutto perfetto se quel fesso di PAsquinelli non l'avesse menata per anni, continuando imperterrito fino a ieri, a parlare di fare accordi con Grillo che sarebbe (secondo lui) l'unico che può guidare una sollevazione popolare di sinistra.

  10. #10
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    08 Oct 2012
    Messaggi
    8,720
    Mentioned
    39 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Re: Ora del delitto: 10,42

    Citazione Originariamente Scritto da amaryllide Visualizza Messaggio
    sarebbe tutto perfetto se quel fesso di PAsquinelli non l'avesse menata per anni, continuando imperterrito fino a ieri, a parlare di fare accordi con Grillo che sarebbe (secondo lui) l'unico che può guidare una sollevazione popolare di sinistra.
    Veramente lui confida, come si evince anche dall'articolo, che ci sarà una spaccatura dentro il M5S e che aver dato l'appoggio ed aver sostenuto ed infiltrato il movimento può alla fine risultare utile per andarne a raccogliere le forze buone che ci sono dentro.
    In quanto a quelli che starnazzano di fare cose da comunisti votando PD e Sel, di spauracchio genovese o di Travalium ricordo che il primo emendamento del M5S che è passato è quello dell'abolizione del reato di immigrazione clandestina e questo in barba al grillaccio ed al suo compare. Il M5S ha avuto il merito di eleggere gente comune come non si faceva da anni e la gente comune non può che pensare (inconsapevolmente) comunista sopratutto in questi tempi di crisi. Grillo e Casaleggio pensavano di aver mandato un gregge di sudditi con puttanate del tipo uno vale uno ma poi decide Grillo. Invece quelli l'hanno preso alla lettera, uno vale uno vuol dire che Grillo è solo il portavoce di quello che decide il M5S ED IL MOVIMENTO HA DECISO NO AL REATO DI IMMIGRAZIONE CLANDESTINA. Mò Grillo e cornacchia cantante si adeguino.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Delitto perfetto
    Di Frescobaldi nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 15-02-14, 21:35
  2. Delitto e castigo
    Di Imperituro nel forum Fondoscala
    Risposte: 38
    Ultimo Messaggio: 29-08-12, 19:51
  3. Delitto e castigo.
    Di Zdenek nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 05-11-07, 11:30
  4. Sul delitto Moro
    Di Breiner252 nel forum Destra Radicale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 22-07-07, 12:19
  5. E`arrivato taormina: delitto di Cogne = delitto politico
    Di lucia (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 01-07-02, 22:52

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226