User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 18
Like Tree1Likes

Discussione: L’albero genealogico dell’uomo potrebbe essere rivisto, perfino riscritto

  1. #1
    libero
    Data Registrazione
    22 Nov 2012
    Messaggi
    25,247
    Inserzioni Blog
    4
    Mentioned
    644 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito L’albero genealogico dell’uomo potrebbe essere rivisto, perfino riscritto

    «Discendiamo tutti da un’unica specie»
    Così cambia l’albero genealogico dell’uomo


    Trovato in Georgia un ominide con caratteristiche finora mai osservate tutte insieme nei fossili di un nostro antenato


    L’ominide scoperto in Georgia (Ap)
    L’albero genealogico dell’uomo potrebbe essere rivisto, perfino riscritto, dopo la scoperta dei resti dell’ominide di Dmanisi, in Georgia, nel quale si riconoscono, come in un «collage», caratteristiche diverse finora mai osservate tutte insieme nei fossili di un nostro antenato.
    L?ominide di Dmanisi


    Se finora si pensava che dopo la divergenza dagli Australopiteci e la comparsa del genere Homo (circa 2,5 milioni di anni fa), si fossero succedute tante specie diverse, tutte estinte tranne Homo sapiens, oggi ci si rende conto che non è in questo modo che deve essere letta la documentazione fossile: in realtà vi sarebbe stata una sola specie nelle prime fasi del percorso evolutivo dell’uomo. Anche se «sono necessari ulteriori studi per confermare l’ipotesi, in base alla nostra scoperta quelle che finora erano considerate specie diverse sarebbero invece gruppi con caratteristiche morfologiche simili», scrivono i paleontologi del Museo Nazionale Georgiano a Tbilisi, autori della scoperta.
    Prima della scoperta dell’ominide di Dmanisi si pensava che la più antica specie del genere Homo fosse l’Homo rudolfensis, vissuto tra 2,4 e 1,9 milioni di anni fa. La specie successiva sarebbe stata l’Homo habilis da cui si sarebbe evoluto l’Homo ergaster, comparso circa 1,8 milioni di anni fa. Discendente dall’Homo ergaster sarebbe stato l’Homo erectus, presto diffuso anche un Eurasia. Contemporaneo alle ultime fasi dell’Homo erectus sarebbe stato (in Europa) l’Homo heidelbergensis, da cui sarebbero discesi i Neanderthal, vissuti tra 300.000 e 30.000 mila anni fa in Europa, Vicino e Medio Oriente e Asia occidentale. L’uomo anatomicamente moderno, ossia l’Homo sapiens, è comparso invece in Africa intorno a 200.000 anni fa e, circa 40.000 anni fa ha fatto il suo ingresso in Europa.
    Ma adesso la scoperta del nuovo ominide spazza via questo complesso `cespuglio´ genealogico. «Alla luce delle nuove scoperte – spiega il paleontologo Lorenzo Rook, dell’università di Firenze – sembra che tutte le differenze morfologiche notate in questi ominidi sarebbero in realtà l’evidenza della normale variabilità biologica all’interno di una singola specie, dovuta ad adattamenti ambientali o alla semplice variabilità genetica». Sono proprio i resti dei cinque individui scoperti nel sito di Dmanisi, aggiunge, un esempio (eccezionale ed unico nella documentazione fossile) di un piccolo campione della stessa popolazione con un’alta variabilità. «Anche se non tutti gli esperti sono d’accordo con questa nuova ipotesi, e c’è chi pensa addirittura che nello stesso sito di Dmanisi vi siano fossili di specie diverse, la scoperta - sottolinea Rook - ci spinge a cambiare il modo in cui è stata interpretata l’evoluzione umana finora» (Ansa)
    18 ottobre 2013



    «Discendiamo tutti da un’unica specie» Così cambia l’albero genealogico dell’uomo - Corriere.it
    se non ci metterai troppo io ti aspetterò tutta la vita...

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    15 Dec 2010
    Messaggi
    18,348
    Mentioned
    212 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: L’albero genealogico dell’uomo potrebbe essere rivisto, perfino riscritto

    Anche le scienze riprende la notizia dell'articolo pubblicato su Science

    A Complete Skull from Dmanisi, Georgia, and the Evolutionary Biology of Early Homo

    Il cranio che (forse) unifica le antiche specie di Homo - Le Scienze




    La variabilità dei 5 teschi è notevole , anche solo visivamente dall'immagine.
    Unica specie con sottospecie regionali da cui è emersa 200000 anni fa?

    L'analisi dei soli teschi potrebbe essere non probante , in un ottica di evoluzione a mosaico.

    Far rientrare un homo habilis ed un ergaster nella stessa specie guardando la parte sub craniale mi sembra un po azzardato.

    Da ergaster a erectus ad heidelbergensis(?) in una unica specie , suddivisa in sottospecie regionali ci potrebbe stare benissimo , è in linea anche con i risultati del confronto del Dna fra sapiens , neanderthal e denisoviani con le evidenze di incroci.

  3. #3
    libero
    Data Registrazione
    22 Nov 2012
    Messaggi
    25,247
    Inserzioni Blog
    4
    Mentioned
    644 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Re: L’albero genealogico dell’uomo potrebbe essere rivisto, perfino riscritto

    Ma quindi, se tale scoperta confermasse la validita' di queste ultime tesi, la scienza evoluzionistica non dovrebbe ripensare ad alcuni suoi punti fermi?
    Ultima modifica di Ucci Do; 19-10-13 alle 10:45
    se non ci metterai troppo io ti aspetterò tutta la vita...

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Jan 2013
    Località
    oxi
    Messaggi
    5,342
    Mentioned
    25 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: L’albero genealogico dell’uomo potrebbe essere rivisto, perfino riscritto

    Citazione Originariamente Scritto da Ucci Do Visualizza Messaggio
    Ma quindi, se tale scoperta confermasse la validita' di queste ultime tesi, la scienza evoluzionistica non dovrebbe ripensare ad alcuni suoi punti fermi?
    Se per scienza evoluzionistica intendi il metodo usato per arrivare a queste conoscenze no non cambia nulla, se invece intendi il contenuto specifico di queste conoscenze sì ma quello è implicito. Dalla prima formulazione di Darwin l'evoluzionismo si è raffinato parecchio (non c'era la genetica). In sostanza a cambiare è il modo, sempre più preciso, in cui viene spiegato il fenomeno ma non i principi base del suo funzionamento.

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    15 Dec 2010
    Messaggi
    18,348
    Mentioned
    212 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: L’albero genealogico dell’uomo potrebbe essere rivisto, perfino riscritto

    Citazione Originariamente Scritto da Ucci Do Visualizza Messaggio
    Ma quindi, se tale scoperta confermasse la validita' di queste ultime tesi, la scienza evoluzionistica non dovrebbe ripensare ad alcuni suoi punti fermi?
    Stiamo parlando di un dettaglio del percorso evoluzionistico di una unica specie per un milione di anni , siamo dal punto di vista evoluzionistico di un attimo ed in una situazione che potrà cambiare ancora.
    Il fatto di ipotizzare che tre specie dello stesso genere filogeniticamente prossimi siano in realtà una unica specie con alta variabilità morfologica non impatta minimamente sulla teoria.
    Fa parte della via via maggior risoluzione dei percorsi.

  6. #6
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    15 Dec 2010
    Messaggi
    18,348
    Mentioned
    212 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: L’albero genealogico dell’uomo potrebbe essere rivisto, perfino riscritto

    Qui un bell'articolo sull'argomento:

    La Terra è rotonda

  7. #7
    Populista
    Data Registrazione
    20 Oct 2011
    Messaggi
    49,417
    Mentioned
    279 Post(s)
    Tagged
    6 Thread(s)

    Predefinito Re: L’albero genealogico dell’uomo potrebbe essere rivisto, perfino riscritto

    Non me ne intendo di questo argomento, ma intuitivamente credo che i Sapiens Sapiens non esistano solo da centomila anni (o giù di lì) come spesso ci è stato detto, ma almeno da qualche milionata.
    Spaghetti e pistole

  8. #8
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    15 Dec 2010
    Messaggi
    18,348
    Mentioned
    212 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: L’albero genealogico dell’uomo potrebbe essere rivisto, perfino riscritto

    Citazione Originariamente Scritto da Sentenza Visualizza Messaggio
    Non me ne intendo di questo argomento, ma intuitivamente credo che i Sapiens Sapiens non esistano solo da centomila anni (o giù di lì) come spesso ci è stato detto, ma almeno da qualche milionata.
    No , sia i fossili che le analisi di confronto della variabilità del DNA della nostra specie ci dice che siamo una specie o sottospecie giovane.
    Il genere Homo si che ha qualche milionata di anni.

    Per ipotizzare un Homo con le nostre caratteristiche di qualche milione di anni dovresti presupporre alcune cose molto poco plausibili , un salto evolutivo notevole dalle Austrolopitecine a noi ed un notevolissimo collo di bottiglia (pochissimi esemplari rimasti) sui 200.000 anni fa. Dovresti quindi ipotizzare una specie(o sotto specie) che si differenzia in modo notevole dal contesto degli ominini di alcuni milioni di anni fa , che compare come fossili solo recentemente in piccolo numero con poca varianza genetica e preceduto immediatamente da fossili di una sottospecie con caratteristiche intermedie fra Homo più arcaici e noi (Homo sapiens idaltu)

  9. #9
    Populista
    Data Registrazione
    20 Oct 2011
    Messaggi
    49,417
    Mentioned
    279 Post(s)
    Tagged
    6 Thread(s)

    Predefinito Re: L’albero genealogico dell’uomo potrebbe essere rivisto, perfino riscritto

    Citazione Originariamente Scritto da Darwin Visualizza Messaggio
    No , sia i fossili che le analisi di confronto della variabilità del DNA della nostra specie ci dice che siamo una specie o sottospecie giovane.
    Il genere Homo si che ha qualche milionata di anni.

    Per ipotizzare un Homo con le nostre caratteristiche di qualche milione di anni dovresti presupporre alcune cose molto poco plausibili , un salto evolutivo notevole dalle Austrolopitecine a noi ed un notevolissimo collo di bottiglia (pochissimi esemplari rimasti) sui 200.000 anni fa. Dovresti quindi ipotizzare una specie(o sotto specie) che si differenzia in modo notevole dal contesto degli ominini di alcuni milioni di anni fa , che compare come fossili solo recentemente in piccolo numero con poca varianza genetica e preceduto immediatamente da fossili di una sottospecie con caratteristiche intermedie fra Homo più arcaici e noi (Homo sapiens idaltu)
    Mi pare strano che in così pochi anni ci siamo differenziati in questo modo: i Pigmei sono neri e alti 1,30 m, i Nordici sono gialli di capelli e bianchi di carnagione e alti 1,80 m. Mi sembrano differenze che non riescono a svilupparsi in così pochi anni. Poi mi sbaglierò eh, non sono un esperto, anzi non sono neanche un principiante.
    Spaghetti e pistole

  10. #10
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    15 Dec 2010
    Messaggi
    18,348
    Mentioned
    212 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: L’albero genealogico dell’uomo potrebbe essere rivisto, perfino riscritto

    Citazione Originariamente Scritto da Sentenza Visualizza Messaggio
    Mi pare strano che in così pochi anni ci siamo differenziati in questo modo: i Pigmei sono neri e alti 1,30 m, i Nordici sono gialli di capelli e bianchi di carnagione e alti 1,80 m. Mi sembrano differenze che non riescono a svilupparsi in così pochi anni. Poi mi sbaglierò eh, non sono un esperto, anzi non sono neanche un principiante.
    Sono pochi i geni che governano queste differenze.
    Siamo una specie con differenze genetiche minime , poco differenziata anche fra le varie popolazioni , la maggior parte della varianza è all'interno delle popolazioni.
    per farti un esempio data 100 la varianza totale della nostra specie ne trovi 85 nelle popolazioni stesse , un altro 5 fra le popolazione dello stesso continente ed il rimanente 10 fra quelli fra continenti diversi.
    Tutto quello che ci dice la genetica è che siamo una specie giovane che dall'Africa (le cui popolazioni rappresentano la quasi totalità della varianza) si è sparsa in varie ondate ( apa rire da meno di 100.000 anni fa) nel resto dei continenti con sporadiche ibridazioni con altri Homo presenti in loco (neanderthal , denisova e probabilmente un altro Homo sconosciuto africano).

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Quale potrebbe essere il bilancio dell'operazione Wikileaks?
    Di subiectus nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 18-04-11, 18:16
  2. L'accordo con la Tunisia deve essere rivisto.
    Di alessandro74 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 38
    Ultimo Messaggio: 11-04-11, 23:54
  3. albero genealogico e relative professioni
    Di ----- nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 244
    Ultimo Messaggio: 15-09-08, 23:06
  4. Quest'uomo potrebbe diventare l'uomo più potente del mondo
    Di Zefram_Cochrane nel forum Politica Estera
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 23-07-08, 16:59
  5. Uomo dell'anno chi poteva essere se non
    Di Oli nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 19-12-04, 20:44

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226