User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4
Like Tree2Likes
  • 1 Post By Metabo
  • 1 Post By Metabo

Discussione: 5 tra le 10 maggiori economie del mondo abbandonano il dollaro.

  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    09 Jul 2012
    Messaggi
    16,125
    Mentioned
    117 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito 5 tra le 10 maggiori economie del mondo abbandonano il dollaro.

    5 tra le 10 maggiori economie del mondo abbandonano il dollaro. | lo specchio del pensiero
    5 tra le 10 maggiori economie del mondo abbandonano il dollaro.


    aprile 2, 2013 · di lospecchiodelpensiero · in Finanza, Nuova era, Politica internazionale. ·
    Il dollaro americano sta rapidamente perdendo il suo status di valuta di riserva mondiale. Cinque delle prime dieci economie al mondo, più poche altre, non utilizzano più il dollaro come valuta intermediaria per il commercio. Questa tendenza rappresenta un rischio enorme per il dollaro e gli Stati Uniti con essa.
    Zerohedge oggi riferisce che l’Australia, la 12° economia al mondo, si è aggiunta ad un numero crescente di nazioni che hanno deciso di bypassare il dollaro nel commercio bilaterale con la Cina. La Cina, seconda economia dietro gli Stati Uniti, ha anche accordi simili con il Giappone (3 °), Brasile (6 °), India (9 °) e la Russia (10 °).
    Anche se gli accordi unilaterali sono in vigore da qualche tempo tra la Cina ed i paesi sopra elencati, la scorsa settimana i BRIC (Brasile, Russia, India e Cina) hanno deciso di istituire una banca di sviluppo per competere con il FMI, che indica che si stanno preparando per competere in un mondo post-dollaro mondo.
    Inoltre, il Brasile, che ha accettato in linea di principio di abbandonare il dollaro con il commercio bilaterale con la Cina un po’ di tempo fa, l’ha appena reso ufficiale con $ 30 miliardi di cambi su valute annuali che facilitano circa il 50% di tutto il commercio tra di loro.
    Oltre a questi accordi con la Cina, alcune di queste nazioni hanno fatto altri accordi simili tra di loro. L’India e il Giappone hanno iniziato lo scambio di 15 miliardi delle reciproche monete nel 2011 per gestire i loro scambi bilaterali. E le sanzioni contro l’Iran non li hanno fermati dal commerciare petrolio con la Cina, la Russia, l’India e con qualsiasi cosa, tranne che il dollaro.
    Sembra che il dollaro stia quasi certamente alla fine del suo regno, che potrebbe portare a gravi difficoltà economiche per gli Stati Uniti.
    Dave Hodges scrive:
    La buona Fortuna economica degli Stati Uniti è dovuta unicamente al fatto che il mondo deve usare il dollaro, il Petroldollaro se vuole fare acquisti individuale di petrolio per la propria nazione, il che fornisce l’unica fonte di sostegno per il dollaro degli Stati Uniti che la Federal Reserv è necessaria al fine di sostenere in qualche modo il nostro debito che il governo degli stati uniti occupato dai banchieri ha fatto passare al contribuente americano sotto forma di salvataggi.
    E Marin Katusa di Casey Research scrive:
    Se il dollaro perde la sua posizione di valuta di riserva globale, le conseguenze per l’America saranno terribili. Una parte importante della valutazione del dollaro deriva dalla sua serratura della industria petrolifera – che, se tale monopolio cessa, lo stessa fa il valore del dollaro. Tale passaggio importante nel mondo delle relazioni tra valute fiat sarà di buon auspicio per alcune valute e non così buono per le altre e gli esiti saranno difficili da prevedere. Ma c’è un risultato che si prevede con certezza: L’oro aumenterà. L’incertezza circa la carta moneta è sempre di buon auspicio per l’oro, e questi sono davvero giorni incerti.
    L’imperialismo degli Stati Uniti, combinato con il suo stato ultra-fiat nella creazione del debito senza fine, sembra aver creato una spirale al ribasso finale che ha portato molte delle migliori economie ad abbandonare una nave che affonda. Potrebbe non essere troppo a lungo prima di tutto il resto faccia lo stesso. Ora potrebbe essere un grande momento per prendere in considerazione la diversificazione in altre valute e anche valute digitali, per contenere le perdite crescenti del dollaro statunitense.
    Leggi articolo completo: 5 of 10 Top Economies in the World Drop the Dollar | The Daily Sheeple
    amaryllide likes this.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    09 Jul 2012
    Messaggi
    16,125
    Mentioned
    117 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: 5 tra le 10 maggiori economie del mondo abbandonano il dollaro.

    volta EPOCALE: I BRICS fondano una BANCA alternativa al FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE da 100 MILIARDI di Dollari.

    I BRICS si impegnano a capitalizzare una nuova banca per lo sviluppo da 100 miliardi di dollari

    I leader mondiali dei BRICS riuniti insieme a Durban, Sud Africa
    Tradotto e Riadattato da Fractions Of Reality


    Le nazioni aderenti ai BRICS (Brasile, Russia, India, Cina, Sud Africa) hanno deciso di finanziare una loro banca per lo sviluppo con 100 miliardi di dollari. Le riserve sono destinate a finanziare iniziative di sviluppo congiunte, e si trovano a rivaleggiare con il predominio della Banca Mondiale e del Fondo Monetario Internazionale.


    "Nella fase finale di realizzazione - l'iniziativa di creare un bacino di riserve Forex dedicata ai BRICS - le dimensioni del suo capitale sono aumentate fino a raggiungere la somma concordata di 100 miliardi di dollari", ha detto il presidente russo Vladimir Putin durante l'apertura del vertice del G20 a San Pietroburgo.


    Russia, Brasile e India contribuiranno con 18 miliardi dollari ciascuno per il bacino di riserva dei BRICS, mentre la Cina metterà la bellezza di 41 miliardi dollari mentre il Sud Africa aiuterà con 5000 milioni dollari, secondo un comunicato stampa rilasciato dai BRICS, Giovedi.


    All'inizio di questa settimana il ministro delle finanze della Russia Sergei Storchak ha detto che c'erano ancora un sacco di "dettagli difficili" da risolvere.

    "Questi sono temi sistematici, complicati e difficili da negoziare. Dobbiamo comprendere che la banca non inizierà a funzionare velocemente come si potrebbe immaginare. Ci vorranno mesi, forse un anno ", ha detto Storchak.


    A Giugno Storchak aveva riferito che il progetto sarebbe stato di elevata importanza e in esecuzione entro il 2015. Lo schema è stato approvato a Durban, Sud Africa al vertice BRICS nel 2013.


    La banca è progettato per aiutare a finanziare l'infrastruttura e i progetti di sviluppo nei paesi BRICS e vi sarà anche una riserva di valute estere per respingere ogni futura crisi finanziaria.


    Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha detto che la banca dovrà "evitare gli impatti negativi che le fluttuazioni dei mercati valutari possono avere sulla nostra economia."


    La creazione del pool di riserva monetaria può aiutare le nazioni BRICS nel loro impegno a riformare l'aspetto dei voti e delle quote nel Fondo monetario internazionale (FMI).


    La "quota contributiva" di un paese nel FMI rappresenta la percentuale di soldi che esso vuole investire nel fondo e naturalmente questo riflette la sua influenza nel processo decisionale del FMI. Il paese può anche decidere la dimensione di un qualsiasi prestito che un paese riceve dal Fondo monetario internazionale. Attualmente gli Stati Uniti hanno la quota più alta di qualsiasi altro paese con il 17,08%. Questo permette agli USA di opporsi a qualsiasi decisione di qualsiasi iniziativa si intende adottare dal FMI poichè le decisioni vengono deliberate solo se superano l'85% dei voti. E' evidente quindi che senza l'avvallo degli USA, ogni decisione del FMI viene bocciata.


    I paesi BRICS rappresentano una forza considerevole in termini di finanze in tutto il mondo. Gli scambi all'interno del gruppo sono pari a 16,8% del commercio globale, ovvero 6,1 miliardi dollari.


    "La forza dei BRICS è amplificata dal fatto che i paesi BRICS rappresentano il 43% della popolazione mondiale, circa il 18% del PIL e il 40% delle sue riserve valutarie, stimato in circa un trilione di dollari", ha detto Jacob Zuma, il presidente sudafricano, in occasione del vertice di Durban.


    Il ministero degli Esteri russo Vadim Lukov Ambasciatore ha detto Giovedi che i paesi BRICS avranno un incontro informale al G20, "alla quale si discuterà l'interazione e il coordinamento delle posizioni del G20".


    I BRICS sono determinati a creare un meccanismo in scala reale di coordinamento su una gamma sempre più ampia di questioni politiche ed economiche, ha aggiunto Lukov.
    amaryllide likes this.

  3. #3
    Viva la piadina!!!
    Data Registrazione
    20 Nov 2009
    Località
    Miami, FL, USA
    Messaggi
    78,411
    Mentioned
    210 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: 5 tra le 10 maggiori economie del mondo abbandonano il dollaro.

    Citazione Originariamente Scritto da Metabo Visualizza Messaggio
    5 tra le 10 maggiori economie del mondo abbandonano il dollaro. | lo specchio del pensiero
    5 tra le 10 maggiori economie del mondo abbandonano il dollaro.


    aprile 2, 2013 · di lospecchiodelpensiero · in Finanza, Nuova era, Politica internazionale. ·
    Il dollaro americano sta rapidamente perdendo il suo status di valuta di riserva mondiale. Cinque delle prime dieci economie al mondo, più poche altre, non utilizzano più il dollaro come valuta intermediaria per il commercio. Questa tendenza rappresenta un rischio enorme per il dollaro e gli Stati Uniti con essa.
    Zerohedge oggi riferisce che l’Australia, la 12° economia al mondo, si è aggiunta ad un numero crescente di nazioni che hanno deciso di bypassare il dollaro nel commercio bilaterale con la Cina. La Cina, seconda economia dietro gli Stati Uniti, ha anche accordi simili con il Giappone (3 °), Brasile (6 °), India (9 °) e la Russia (10 °).
    Anche se gli accordi unilaterali sono in vigore da qualche tempo tra la Cina ed i paesi sopra elencati, la scorsa settimana i BRIC (Brasile, Russia, India e Cina) hanno deciso di istituire una banca di sviluppo per competere con il FMI, che indica che si stanno preparando per competere in un mondo post-dollaro mondo.
    Inoltre, il Brasile, che ha accettato in linea di principio di abbandonare il dollaro con il commercio bilaterale con la Cina un po’ di tempo fa, l’ha appena reso ufficiale con $ 30 miliardi di cambi su valute annuali che facilitano circa il 50% di tutto il commercio tra di loro.
    Oltre a questi accordi con la Cina, alcune di queste nazioni hanno fatto altri accordi simili tra di loro. L’India e il Giappone hanno iniziato lo scambio di 15 miliardi delle reciproche monete nel 2011 per gestire i loro scambi bilaterali. E le sanzioni contro l’Iran non li hanno fermati dal commerciare petrolio con la Cina, la Russia, l’India e con qualsiasi cosa, tranne che il dollaro.
    Sembra che il dollaro stia quasi certamente alla fine del suo regno, che potrebbe portare a gravi difficoltà economiche per gli Stati Uniti.
    Dave Hodges scrive:
    La buona Fortuna economica degli Stati Uniti è dovuta unicamente al fatto che il mondo deve usare il dollaro, il Petroldollaro se vuole fare acquisti individuale di petrolio per la propria nazione, il che fornisce l’unica fonte di sostegno per il dollaro degli Stati Uniti che la Federal Reserv è necessaria al fine di sostenere in qualche modo il nostro debito che il governo degli stati uniti occupato dai banchieri ha fatto passare al contribuente americano sotto forma di salvataggi.
    E Marin Katusa di Casey Research scrive:
    Se il dollaro perde la sua posizione di valuta di riserva globale, le conseguenze per l’America saranno terribili. Una parte importante della valutazione del dollaro deriva dalla sua serratura della industria petrolifera – che, se tale monopolio cessa, lo stessa fa il valore del dollaro. Tale passaggio importante nel mondo delle relazioni tra valute fiat sarà di buon auspicio per alcune valute e non così buono per le altre e gli esiti saranno difficili da prevedere. Ma c’è un risultato che si prevede con certezza: L’oro aumenterà. L’incertezza circa la carta moneta è sempre di buon auspicio per l’oro, e questi sono davvero giorni incerti.
    L’imperialismo degli Stati Uniti, combinato con il suo stato ultra-fiat nella creazione del debito senza fine, sembra aver creato una spirale al ribasso finale che ha portato molte delle migliori economie ad abbandonare una nave che affonda. Potrebbe non essere troppo a lungo prima di tutto il resto faccia lo stesso. Ora potrebbe essere un grande momento per prendere in considerazione la diversificazione in altre valute e anche valute digitali, per contenere le perdite crescenti del dollaro statunitense.
    Leggi articolo completo: 5 of 10 Top Economies in the World Drop the Dollar | The Daily Sheeple

    Quas due anni dopo... ed il megafantaarticolo del megafatnablog..... come al solito... non ci ha preso.

    Sto cacchi di $ da allora si e' rafforzato, ha aumentato le quote nelle riserve e nel forex, come mai? Metabo.... fa un email ai megafantablog, chiedigli come mai la realta' successiva ai megafantaarticoli risulta sempre essere diversa.
    Globalizzazione..... si grazie.

  4. #4
    Viva la piadina!!!
    Data Registrazione
    20 Nov 2009
    Località
    Miami, FL, USA
    Messaggi
    78,411
    Mentioned
    210 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: 5 tra le 10 maggiori economie del mondo abbandonano il dollaro.

    Siamo nel 2013... :

    Triste fine dei Brics, tigri senza più zanne - IlGiornale.it


    Megafantablogs come al solito.... vaccate in liberta'.
    Globalizzazione..... si grazie.

 

 

Discussioni Simili

  1. Asia: economie tra le più stabili al mondo
    Di Ery86 nel forum Economia e Finanza
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24-11-12, 06:17
  2. Asia: economie tra le più stabili al mondo
    Di Ery86 nel forum Economia e Finanza
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 23-11-12, 16:49
  3. Debito/ PIL maggiori al mondo
    Di Amati75 nel forum Politica Estera
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 23-12-11, 19:01
  4. Come mai le economie più dinamiche del mondo sono socialiste?
    Di Red Shadow nel forum Politica Estera
    Risposte: 68
    Ultimo Messaggio: 22-04-06, 12:07
  5. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 12-03-03, 16:15

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226