User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9
Like Tree4Likes
  • 1 Post By FrancoAntonio
  • 2 Post By Parsifal Corda
  • 1 Post By Anthos

Discussione: Francia: festa della laicità, imposizione di regime

  1. #1
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    29 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Francia: festa della laicità, imposizione di regime

    Francia: festa della laicità, imposizione di regime


    In Francia è pronto il testo di legge che istituisce per il 9 dicembre di ogni anno la “Festa della Laicità”. L’idea era partita dall’Osservatorio nazionale della laicità istituito dal Presidente Hollande e la Festa dovrebbe partire già da quest’anno. La data è stata scelta in ricordo del 9 dicembre 1905, quando in Francia fu approvata la legge sulla separazione tra Chiesa e Stato. Con ogni probabilità ogni 9 dicembre avremo quindi orazioni, simboli, onorificenze, cerimonie, riti, processioni. Il presidente dei vescovi francesi ha detto che «la laicità non è una religione che deve organizzare festività religiose … non vedo perché si dovrebbero fare processioni il 9 dicembre in Francia».
    L'onda viene da lontano. Robespierre, il 7 maggio 1794, annunciò per ogni anno 63 nuove feste nazionali. Il 10 novembre 1793 la Comune di Parigi proibisce tutte le manifestazioni pubbliche di culto secondo lo stile tradizionale: furono vietati il suono delle campane e le processioni e nella cattedrale di Notre Dame fu collocata una enorme statua della Libertà, da venerarsi al posto di Maria, Nostra Signora.
    Va a finire sempre così. Quando si toglie la religione vera, si finisce per sostituirla con quella decisa dallo Stato. Non si realizza la laicità, ma una nuova religione di regime. Nel romanzo “Il padrone del mondo” di Robert Hugh Benson, avviene lo stesso. Il nuovo regime massonico di Giuliano Felsenburg cambia le festività: il Natale diventa la Festa della Maternità, a primavera c’è la festa della Vita, invece del Corpus Domini c’è la festa della Solidarietà, in inverno invece la festa della Paternità. I preti che abiuravano alla fede cattolica divennero gli officianti del nuovo culto. Anche nella Francia di Robespierre avrebbe dovuto avvenire così, ma molti preti si rifiutarono e finirono in Guiana oppure sulla ghigliottina.
    Pure il regime comunista decretò le sue feste religiose, soprattutto la festa del lavoro. Nella festa del lavoro in Russia i lavoratori non stavano a casa, ma erano costretti a lavorare gratis per il comunismo. Poi, e non per caso, la processione del primo maggio nella Piazza Rossa da festa del lavoro divenne esibizione di potenza militare, una festa della guerra, un’antifesta. Lo stesso avvenne in Germania col Nazismo.
    Accade sempre così, perché, come ha scritto il grande filoso Josef Pieper in due brevi ma grandi opere (“Sintonia con il mondo” e “Ozio e culto”) la vera festa non la si può programmare e stabilire per decreto, ma nasce come un dono che viene da Dio. Non è per mezzo dell'organizzazione che si ha una festa. Si fa festa quando si percepisce la piena riuscita dell'esistenza umana e questo è possibile solo davanti a Dio. La festa senza divinità è un assurdo e ben presto si trasforma in antifesta. Ci sono le feste istituite dai regimi – come quella che ora nasce in Francia - ma chi non dubiterebbe del loro carattere festivo? Per Platone la pausa della festa è stata istituita dalla divinità come qualcosa di ricevuto da un'origine che trascende l'uomo e dipende dalla vitalità della tradizione.
    Le nuove feste hanno natura coercitiva o sono una disposizione legislativa o amministrativa, l'adempimento è obbligatorio. Chi non partecipava alle feste dei regimi comunisti era spacciato.
    La Festa della Laicità di Hollande puzza di tutto ciò. E’ una artificiale imposizione di regime, è l’assunzione da parte dello Stato di una nuova religione pubblica che esso impone a tutti i cittadini, perdendo però così la propria laicità. Quando si cancellano le feste cristiane non si finisce in un laico terreno neutro, ma si finisce nelle braccia di antifeste. E’ una riprova che una laicità come neutralità è impossibile. Può capitare che in certi momenti possa temporaneamente realizzarsi, ma poi la logica interna prevale e si passa dalla laicità all’irreligione all’antireligione. E’ come quando si studiava filosofia e il professore diceva: in Cartesio il razionalismo è impostato ma solo con Spinoza esprime completamente la sua logica interna e diventa radicale. E’ così anche per la logica della laicità, che non si ferma a mezza strada ma vuole andare fino in fondo
    C’era stato un periodo in cui era in voga l’espressione “laicità aperta” e Sarkozy ne pontificava in San Giovanni in Laterano. Poi è arrivato Hollande e da allora si dice laicità ma si chiama secolarizzazione.

    Francia: festa della laicità, imposizione di regime
    Preferisco di no.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista storico
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    cancellato
    Messaggi
    47,773
    Mentioned
    1004 Post(s)
    Tagged
    38 Thread(s)

    Predefinito Re: Francia: festa della laicità, imposizione di regime

    un significato della parola laicità completamente stravolta e male interpretata

    La vera laicità è quella che prende le parole di Gesu' "date a Cesare quel che è di Cesare e a Dio quel che è di Dio" oppure davanti a Ponzio Pilato "il mio regno non è di questa terra"

    La vera laicità è il rispetto e la libertà di religione nell'ambito dello stato laico
    Leviathan likes this.
    non piu' interessato a questo forum

  3. #3
    Forumista senior
    Data Registrazione
    23 Oct 2013
    Messaggi
    4,967
    Mentioned
    9 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Francia: festa della laicità, imposizione di regime

    "non è di questo mondo" se no sembra che è un alieno... o uno straniero, occhio però che certe derive vengono da un'interpretazione sbagliata di quei passi.

    Io vorrei ricordare l'imposizione giacobina dell'albero della libertà, idolo a cui furono decapitati e sterminati i francesi, dal re, al nobile al contadino.
    Mostra online: L'utopia contro un popolo: la Vandea
    Colonne infernali - Wikipedia
    Miles and Ucci Do like this.

  4. #4
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    29 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Re: Francia: festa della laicità, imposizione di regime

    Citazione Originariamente Scritto da Candido Visualizza Messaggio
    un significato della parola laicità completamente stravolta e male interpretata

    La vera laicità è quella che prende le parole di Gesu' "date a Cesare quel che è di Cesare e a Dio quel che è di Dio" oppure davanti a Ponzio Pilato "il mio regno non è di questa terra"

    La vera laicità è il rispetto e la libertà di religione nell'ambito dello stato laico
    Peccato che nessuno dei due passi si riferisca alla laicità.
    Questa è stata l'interpretazione univoca dei biblisti sia protestanti che Cattolici per circa 1900 anni.

    E' il laicistume che ha usato questi passi per nobilitare la loro visione.

    O pensi che quando S.Paolo in Ef 1,10 diceva "instaurare omnia in Christo" pensava ad Hollande.
    Preferisco di no.

  5. #5
    Moderatore
    Data Registrazione
    25 Apr 2009
    Messaggi
    6,051
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Francia: festa della laicità, imposizione di regime

    la laicita' e' presente quando non esiste una religione di Stato , quando nessuna religione gode di un qualche trattamento di favore all'interno delle Istituzioni di un dato Paese e quindi, anche, quando non esiste ateismo di Stato.
    i paesi islamici non sono laici: lo era la Turchia, unica.
    in quei Paesi, che non hanno conosciuto le vicissitudini politico-culturali europee che hanno portato all'affermarsi dei valori dell'individuo contro deleterie culture massificanti, non e' mai entrato il concetto di individuo e di liberta' indoviduale e, con esso di liberta' religiosa.
    mentre il cristainesimo in Occidente , per merito proprio e contingenze culturali e storiche particolari , ha fatto prorio il concetto di liberta' personale , relegando ai margini i fautori della teocrazia rappresentati ad esempio dai lefebvriani che hanno sempre respinto il Concilio Vaticano II ove veniva ribadito il principio di liberta' del singolo rispetto al dato religioso, in altre realta' - islamiche- questo non sara' mai possibile.

    e' anche vero che , come dato storico, ogni religione ha cercato di eliminare quelle precedenti e ogni relativa traccia anche simbolica. Se e' vero che la Storia segue un percorso circolare non e' giustificato lo stupore dinanzi a certi avvenimenti.

    HI
    Ultima modifica di Anthos; 07-12-13 alle 23:17

  6. #6
    Moderatore
    Data Registrazione
    25 Apr 2009
    Messaggi
    6,051
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Francia: festa della laicità, imposizione di regime

    il concetto stesso di ' festa della laicita' e' ridicolo


    HI
    vanni fucci likes this.

  7. #7
    de-elmettizzato.
    Data Registrazione
    29 Jul 2009
    Località
    Piave
    Messaggi
    50,280
    Mentioned
    227 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Re: Francia: festa della laicità, imposizione di regime

    Dal punto di vista sociologico, l'ideologia laicista segue dinamiche assai simili ai culti.
    Figure di riferimento, sacerdoti, cerimonie, miti e a questo punto anche una festa a celebrar se stessa.

    Cmq Anthos, i lefebvriani non sono teocratici. Mi sa che hai parecchie idee confuse a riguardo.
    Preferisco di no.

  8. #8
    Moderatore
    Data Registrazione
    25 Apr 2009
    Messaggi
    6,051
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Francia: festa della laicità, imposizione di regime

    no no, lo sono eccome
    l'avversione al Concilio Vaticano II non e' solo questione di liturgia
    ovviamente non pensano a un ayatollah cristiano che cumuli potere religioso e temporale
    pensano che il detentore del potere temporale o cmq il potere civile ( e le leggi che ne derivano) debba essere subordinato al Papa e che non vi possa essere spazio per la liberta' religiosa ( se non per i cristiani cattolici) dal momento che la Verita' e' una, tutto il resto e' male e che lo Stato non possa concedere spazio al male.



    HI

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    25 Feb 2013
    Messaggi
    1,272
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Francia: festa della laicità, imposizione di regime

    Citazione Originariamente Scritto da Candido Visualizza Messaggio
    un significato della parola laicità completamente stravolta e male interpretata

    La vera laicità è quella che prende le parole di Gesu' "date a Cesare quel che è di Cesare e a Dio quel che è di Dio" oppure davanti a Ponzio Pilato "il mio regno non è di questa terra"

    La vera laicità è il rispetto e la libertà di religione nell'ambito dello stato laico
    La laicità è il rispetto della libertà religiosa finché qualche religione non contrasta con la legge positiva dello Stato laico.
    Ma questo (piaccia o meno) regge finché lo Stato laico riconosce, almeno implicitamente, i precetti della religione dominante nella determinata area in cui estrinseca la propria sovranità.
    Che succede quando lo Stato laico - emancipandosi dal sentire comune della comunità fondante lo Stato stesso - si allontana dal sentimento diffuso?
    Dittatura?
    O dittatura è solo quando qualcuno di sconfitto non è riuscito ad imporre la propria visione del mondo?

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 03-12-13, 22:40
  2. Risposte: 186
    Ultimo Messaggio: 16-07-13, 08:42
  3. Risposte: 43
    Ultimo Messaggio: 17-06-13, 11:02
  4. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 16-06-13, 19:16
  5. La Francia Si Pronuncia A Favore Della Laicita' Dello Stato
    Di Barbera nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 92
    Ultimo Messaggio: 28-12-03, 10:20

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226