User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 16
  1. #1
    Forumista
    Data Registrazione
    31 May 2009
    Messaggi
    142
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito IL CASO SVASTICHELLA - LA VIOLENZA SUI GAY E IL RUOLO PERVERSO MEDIATICO

    "Quei gay mi hanno provocato": parola di Svastichella, alias Alessandro Sardelli

    "Quei gay mi hanno provocato": parola di Svastichella, alias Alessandro Sardelli

    pubblicato: giovedì 27 agosto 2009 da Daniele Particelli in: Dei delitti e delle pene


    Ce ne siamo occupati già un paio di volte nei giorni scorsi. Stiamo parlando di Alessandro Sardelli, 40enne conosciuto anche come Svastichella, responsabile dell’aggressione avvenuta sabato sera all’Eur ai danni di due ragazzi.

    In un primo momento era stato denunciato a piede libero, poi è stato arrestato e condotto in carcere con l’accusa di tentato omicidio.

    Ora, da Regina Coeli, Svastichella rilascia alcune dichiarazioni in sua difesa:
    E’ stato un incidente. Quei due non si stavano solo abbracciando: si scambiavano effusioni piuttosto esplicite, ed erano in pubblico. Io non ho nulla contro i gay, anzi ho molti amici omosessuali, ma quelli mi hanno provocato.


    La provocazione, secondo Sardelli, sarebbe stata quella di essersi lasciati andare ad effusioni in pubblico. Per questo si è “sentito costretto a reagire“.




    IN SEGUITO ALL’AGGRESSIONE A DANNO DI UNA COPPIA GAY, DA PARTE DI UN CERTO SVASTICHELLA, ECCO COME I MEDIA UNANIMI HANNO CONDANNATO IN MODO EMOTIVO L’AZIONE SOLO PER IL FATTO CHE GLI AGGREDITI SONO FIGLI DEL POLITICAMENTE CORRETTO, E COME DA PRASSI IL PROPRIO PADRE SI E’ BUTTATO IN UNA DIFESA IRRAZIONALE.
    L’ATTO DI VIOLENZA DI PER SE’ DEPRECABILE, MA QUELLO CHE PIU’ DEVE FARE PENSARE E’ L’INTOCCABILITA’ DI TALE GRUPPO, CHE COME GLI IMMIGRATI, SPECIE SE NON BIANCHI, IN MODO PARTICOLARE, NEGRI E ARABI, GIOVANI SINISTROIDI CHE DICONO DI AVERE SUBITO VIOLENZA DA GIOVANI RASATI, LA STAMPA, IL MONDO POLITICO, GLI INTELLETTUALI DI MENTALITA’ SINISTROIDE COL SOLITO LINGUAGGIO DA INDIGNATI, DESTROIDI MODERNI LIBERAL, TUTTI PRONTI A CONDANNARE L’EVENTO ANCHE SE DI OMOFOBO NON VI E’ NULLA, MA LA CONDANNA ISTERICA PARTE SOLO DA UNA PARTE PER IL COLORE POLITICO, E COME IN QUESTO CASO PER MOTIVI DI PREFERENZA SESSUALE.




    IO NON SO QUANTO DI OMOFOBIA CI SIA NELLA VIOLENZA. QUALI SAREBBERO LE PROVE?


    Ora, da Regina Coeli, Svastichella rilascia alcune dichiarazioni in sua difesa:
    E’ stato un incidente. Quei due non si stavano solo abbracciando: si scambiavano effusioni piuttosto esplicite, ed erano in pubblico. Io non ho nulla contro i gay, anzi ho molti amici omosessuali, ma quelli mi hanno provocato.



    SVASTICHELLA SAREBBE STATO PROVOCATO SCRIVONO I GIORNALI. DICONO LA VERITA’ O DEFORMANO LA DICHIARAZIONE DELL’UOMO. DI CERTO SE E’ UOMO VIOLENTO COME E’ STATO DESCRITTO, GENTE COSI’ TENDE A REAGIRE PER NULLA CON LA VIOLENZA. MAGARI SE I DUE GAY FOSSERO STATI PIU’ CAUTI SI SAREBBE POTUTO EVITARE LA CONSEGUENZA DELL’ACCADUTO. MA SE AL POSTO DEI GIOVANI GAY CI FOSSE STATA UN’ALTRA COPPIA DI GIOVANI E LUI AVESSE AGITO COME VERSO I GAY, MA IN MODO PARTICOLARE ACCANENDOSI SULLA DONNA, I GIORNALI AVREBBERO DETTO LE STESSE COSE, ESSENDO ANCH’ESSE LE FIGLIE DEL RISCATTO DEL POLITICAMENTE CORRETTO. MA SE INVECE FOSSE STATO PERCOSSO SOLO L’UOMO E NON LA FIDANZATA, OPPURE SE L’AGGRESSORE FOSSE STATO UN IMMIGRATO, BIANCO, ALBANESE O ROMENO, O MEGLIO ANCORA UN ARABO O UN NERO, LA REAZIONE DELLA STAMPA SAREBBE STATA LA STESSA? MA IO CREDO DI NO. GLI IMMIGRATI SPECIE NON BIANCHI SONO FIGLI DEL POLITICAMENTE CORRETTO. COME POTREBBE LA STAMPA E CHI NE FA LE FECI, METTERSI CONTRO ALTRI FIGLI DEL POLITICAMENTE CORRETTO E DEL RISCATTO. LA VIOLENZA TRA CATEGORIE O ETNIE CHE VENGONO DA STORIE DI OPPRESSIONE NON SUSCITA INDIGNAZIONE.





    LEGGASI QUI UN’ALTRA AGGRESSIONE DI UNA BANDA VERSO UNA COPPIA GAY:



    Napoli, una coppia gay aggredita dal "branco" Roma, picchiato cantante - Interni - ilGiornale.it del 28-08-2009




    LA VIOLENZA E’ SPACCIATA PER AZIONE DELL’ODIO OMOFOBA. MA SIAMO SICURI CHE DI MEZZO CI SIA L’OMOFOBIA?



    QUALE SAREBBE LA PROVA, NESSUNA. BASTA AGGREDIRE UNA COPPIA DI GAY, NON IMPORTA LA MOTIVAZIONE, CHE ESSA SIA IL SADISMO DI MENARE LE MANI, UN’INTIMIDAZIONE O ALTRO NON IMPORTA. BASTA CHE VENGANO COLPITI PER PARLARE DI ODIO.



    SE LA CAMORRA O LE MAFIE O LA CORRUZIONE LA SI COMBATESSE COME SI COMBATTE IL RAZZISMO, L’OMOFOBIA. LA MISOGINIA, SOLO QUESTE CATEGORIE SIA BEN CHIARO, LA DELINQUENZA COME LE MAFIE, DICO NON SPARIREBBERO MA SAREBBERO MOLTO PIU’ CAUTE.


    VEDERE QUI.

    antifa: Roma Fiamme al Qube, "Attacco omofobo"


    NON POTREBBE ESSERE UN FATTO DI RACKET? OPPURE UNA VENDETTA DA PARTE DI QUALCHE GAY? NO, HANNO COLPITO I GAY ECCO CHE ALLORA SE NE DEVE PARLARE.



    LEGGETE ANCHE QUEST’ALTRA CACCATA:


    antifa: Il circolo Mario Mieli denuncia: "Nella notte del 19 agosto picchiato un cantautore gay"


    E LE PROVE QUALI SAREBBERO DELL’ OMOFOBIA? POI UN RAGAZZO DI COLORE IN SUO AIUTO, GUARDA CASO.


    RAGIONANDO COSI’ COME ATTUALMENTE IL PENSIERO DOMINANTE FA: IL COLORATO E’ SEMPRE VITTIMA DI RAZZISMO DEI BIANCHI, SEMPRE. IL SINISTROIDE E’ SEMPRE VITTIMA DELLA VIOLENZA FASCISTOIDE, VEDASI I RAPPORTI, Isole nella Rete CHE ALTRO NON SONO CHE ISTIGATORI DELL’ODIO E FALSIFICATORI, SE E’ UNA DONNA E’ SEMPRE UN MISOGENO FRUSTRATO, MASCHILISTA. SE INVECE LA VITTIMA E’ UN BIANCO E GLI AGGRESSORI SONO NERI O MAGREBINI, O ANCHE DONNE VERSO GLI UOMINI, O GAY VERSO GLI ETEROSESSUALI, IL RAZZISMO ANTIBIANCO, IL FEMMINISMO SESSISTA, L’ODIO XENOETEROSESSUOFOBIA NON ESISTE.
    C’E’ QUALCOSA CHE NON VA IN TUTTO QUESTO.



    SI VEDA POI INFINE IL GIOVANE ANTONIO DE MEO TERAMESE, DI ANNI 24, STUDENTE UNIVERSITARIO UCCISO DA 3 ROM DI NAZIONALITA’ ITALIANA MA DI ETNIA ROM.


    Alba: ecco come si muore a 24 anni | Sambenedetto Oggi


    LEGGETE I COMMENTI PIU’ SOTTO. UNO PIU’ CRETINI DELL’ALTRO. GENTE ANIMATA DA PREGIUDIZI MASSIFICATI.


    PIU’ CHE LA CONDANNA DEL DELITTO, INTERESSA DI NON DISCRIMINARE I ROM.


    SENTITE QUESTO:


    Io non ho una preparazione tale da smentire, con una dotta dissertazione storica, quello che ritengo in ogni caso un tuo pregiudizio a proposito degli zingari. Dico solo che essi sono, fra le varie etnie, quelli più a bersaglio di stereotipi e pregiudizi (del tipo da te elencato). Non a caso, in base a questi, furono oggetto di sterminio da parte dei nazisti. Esiste una vasta bibliografia consultabile anche on line a sostegno. Non voglio dire neanche che essi siano il meglio che ci sia sulla Terra. Sostengo solo che definire “il furto, la vendita di minori, il raggiro, la violenza sui ragazzi …parte della loro cultura” mi pare un indulgere alla vulgata popolare senza alcuno sforzo di analisi né di rispetto per la loro storia millenaria e per i tanti, fra loro, che sicuramente non rubano, non esercitano violenza, non fregano. Io, se in base ad una consolidata storia italiana ed al conseguente stereotipo diffuso nel mondo, venissi definito “mafioso” mi sentirei umiliato ed indignato, e chi mi definisse tale non sarebbe molto diverso da chi vuole stigmatizzare attraverso il suo stereotipo riversato su di me.



    UN RAGAZZETTO PIANGULONE. QUESTO NON FA ALTRO CHE SENTIRSI OFFESO. SEMBRA UN MAFIOSO PER COME PARLA DI RISPETTO. INVECE DI DIMOSTRARE CON CARTE ALLA MANO IL PERCORSO AVUTO DALL’ITAGLIA, LUI SI INDIGNA. COMMENTATE VOI IL RAGIONAMENTO DI QUESTO BIM

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 Jun 2009
    Messaggi
    594
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: IL CASO SVASTICHELLA - LA VIOLENZA SUI GAY E IL RUOLO PERVERSO MEDIATICO

    Mi spiace ma non sono per nulla d'accordo con la tua analisi, svastichella è quello che è, un violento e un pazzo e non c'é altro da dire su questo personaggio.

    La violenza c'é stata, ora che lui cerchi di salvarsi adducendo una provocazione da parte dei due è la classica patetica scappatoia a cui si attaccano i personaggi moralmente insignificanti come lui.

    Mafiosi, delinquenti, ladri etc etc quando si trovano nei cazzi cercano sempre scappatoie per evitare o ridurre il soggiorno al gabbio, anche quell'essere immondo di madoff pur di ridurre la sua pena ha recentemente detto che, poverino, soffre di cuore e intanto si è fatto un sacco di amici al gabbio...

    Per il resto sono le classiche notizie della settimana, tra una settimana succederà qualcos'altro e delle aggressioni omofobe non si sentirà più parlare, sarà la settimana dei cazzoni che protestano nuovamente sul colosseo o di qualche altra menata, basta che faccia notizia.

    La cosa migliore da fare quando ci sono queste "notizie della settimana" è quella di non commentarle neppure e di lasciarle a macerare nei blogs o siti frequentati da 4 gatti anarco-insurrezionalisti, proprio per evitare di dar loro più spazio di quel che si meritano.

    Alla gente media non gliene frega un tubo di svastichella, dei gay, dei negri che muoiono nel canale di sicilia o di quelli che manifestano in Iran, alla gente per il momento frega una cosa sola, gli frega di mantenersi il tenore di vita che hanno, con tutti i mezzi possibili, gli frega di mantenersi il posto di lavoro, gli frega che il negro o l'albanese di merda non gli entri in casa a rubare, son queste le cose che interessano alla gente; tutto il resto sono solo chiacchere della settimana e durano il tempo di una settimana se non gli si da più importanza del dovuto.
    Ty fian dwma fiatua! - Sono un uomo libero, abitante di una nazione libera! - Dumnorix

    Se roma desidera dominare il mondo, questo vuol forse dire che tutti vogliano esserne suoi schiavi? - Caratacos

    9 Giorni, 9 Rune, 9 Virtù

  3. #3
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    54,046
    Mentioned
    82 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: IL CASO SVASTICHELLA - LA VIOLENZA SUI GAY E IL RUOLO PERVERSO MEDIATICO

    I romani vanno SEMPRE giustificati, siano destri, sinistri o papalini.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    22,336
    Mentioned
    109 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: IL CASO SVASTICHELLA - LA VIOLENZA SUI GAY E IL RUOLO PERVERSO MEDIATICO

    Questa epidemia di violenze fa sospettare che ci sia qualcuno che soffia sul fuoco, fosse null'altro per deviare l'attenzione della gente da problemi più seri o come in questo caso,far passare i gay sempre e comunque come vittime hefico:

  5. #5
    Forumista
    Data Registrazione
    31 May 2009
    Messaggi
    142
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: IL CASO SVASTICHELLA - LA VIOLENZA SUI GAY E IL RUOLO PERVERSO MEDIATICO

    Citazione Originariamente Scritto da Gaesate Visualizza Messaggio
    Mi spiace ma non sono per nulla d'accordo con la tua analisi, svastichella è quello che è, un violento e un pazzo e non c'é altro da dire su questo personaggio.

    La violenza c'é stata, ora che lui cerchi di salvarsi adducendo una provocazione da parte dei due è la classica patetica scappatoia a cui si attaccano i personaggi moralmente insignificanti come lui.

    Mafiosi, delinquenti, ladri etc etc quando si trovano nei cazzi cercano sempre scappatoie per evitare o ridurre il soggiorno al gabbio, anche quell'essere immondo di madoff pur di ridurre la sua pena ha recentemente detto che, poverino, soffre di cuore e intanto si è fatto un sacco di amici al gabbio...

    Per il resto sono le classiche notizie della settimana, tra una settimana succederà qualcos'altro e delle aggressioni omofobe non si sentirà più parlare, sarà la settimana dei cazzoni che protestano nuovamente sul colosseo o di qualche altra menata, basta che faccia notizia.

    La cosa migliore da fare quando ci sono queste "notizie della settimana" è quella di non commentarle neppure e di lasciarle a macerare nei blogs o siti frequentati da 4 gatti anarco-insurrezionalisti, proprio per evitare di dar loro più spazio di quel che si meritano.

    Alla gente media non gliene frega un tubo di svastichella, dei gay, dei negri che muoiono nel canale di sicilia o di quelli che manifestano in Iran, alla gente per il momento frega una cosa sola, gli frega di mantenersi il tenore di vita che hanno, con tutti i mezzi possibili, gli frega di mantenersi il posto di lavoro, gli frega che il negro o l'albanese di merda non gli entri in casa a rubare, son queste le cose che interessano alla gente; tutto il resto sono solo chiacchere della settimana e durano il tempo di una settimana se non gli si da più importanza del dovuto.


    UN ATTIMO NELLE MIE PAROLE FORSE VI E’ STATO UN MALINTESO.

    IO NON HO GIUSTIFICATO IL VIOLENTO SVASTICHELLA, INFATTI GUARDA COSA HO SCRITTO A PROPOSITO: L’ATTO DI VIOLENZA DI PER SE’ DEPRECABILE, E’ RIFERITO A LUI.

    PERO’ DICO SOLO CHE QUANDO SI GIRA PER LA STRADA, DI PERSONE VIOLENTE SE NE INCONTRANO TANTE, E A VOLTE BASTA SOLO UN’OCCHIATA DI TROPPO, SENZA L’INTENTO DI OFFENDERE NESSUNO PER SCATENARE UNA FURIOSA COLLERA IN CODESTE PERSONE.


    ALLORA, C’E’ CHI CERCA DI EVITARE, MA ANCHE CHI INVEISCE E DOPO CI SCAPPA LA RISSA. NEL CASO DI SVASTICHELLA LA COMPONENTE CHE HA FATTO SCATTARE LA MOLLA E’ STATA SICURAMENTE IL POTENZIALE OMOFOBO, MA ANCHE IL FATTO CHE IL GIOVANE GAY, FORTE DEL FATTO CHE OGGI HANNO I RIFLETTORI PUNTATI DEI MEDIA E CHE LE IDOLATRANO, SI E’ SENTITO IL DOVERE DI RISPONDERE FACENDOSI PRENDERE DAL RISENTIMENTO DELL’EPITETO DEL PREGIUDICATO.



    POI SI PASSA ALLE SOLITE STORIE. ESSENDO QUESTA FOGNA UMANA DI SVASTICHELLA UN PREGIUDICATO CON TANTO DI REFERTO FATTOGLI DAL MEDICO, FORSE AMICO, FORSE COMPIACENTE L’HA SEMPRE FATTA LISCIA.
    IN QUESTO PAESE MALANDATO CHI HA L’AMICO DELL’AMICO E CONOSCENZE ABBASTANZA IN ALTO ARRIVA QUASI DOVE VUOLE.


    COMUNQUE IO MI RIFERIVO AL POTERE MEDIATICO DEI MEDIA PER COME RIPORTANO LE NOTIZIE, NON TANTO AL FATTO DI CRONACA, CHE DA MONDO E’ MONDO LA VIOLENZA E’ SEMPRE STATA FIGLIA DEL GENERE UMANO.


    DICO SOLO CHE OGGI IL GHEISMO E’ IDOLATRATO DALLA SOCIETA’ ATTUALE COME RISCATTO PER L’OPPRESSIONE SUBITA, QUINDI SONO DIVENTATI INTOCCABILI, E TANTE VOLTE, NON SEMPRE, LO USANO COME CAPRO ESPIATORIO. NON MI RIFERISCO AL CASO DEL PREGIUDICATO SVASTICHELLA, MA IN TANTI ALTRI CASI. QUINDI, C’E’ UNA TENDENZA A PARLARE DI COSPIRAZIONE O COMPLOTTO OMOFOBO SENZA PROVE.
    LE RESPONSABILITA’ MAGGIORI LE HANNO I MEDIA E LE PERSONE CHE OCCUPANO POSIZIONI DI POTERE, PERCHE’ COSI’ FACENDO IL CRIMINE VIENE RIDIMENSIONATO SE RIGUARDA CERTI GRUPPI O CATEGORIE, ENFATIZZATO E BOLLATO D’INFAMIA SE AD ESSERE COLPITI SONO CERTE CATEGORIE.



    Alla gente media non gliene frega un tubo di svastichella, dei gay, dei negri che muoiono nel canale di sicilia o di quelli che manifestano in Iran, alla gente per il momento frega una cosa sola, gli frega di mantenersi il tenore di vita che hanno, con tutti i mezzi possibili, gli frega di mantenersi il posto di lavoro, gli frega che il negro o l'albanese di merda non gli entri in casa a rubare, son queste le cose che interessano alla gente; tutto il resto sono solo chiacchere della settimana e durano il tempo di una settimana se non gli si da più importanza del dovuto.



    VERO, MA FREGA A QUEI PUZZONI DELLA STAMPA E RADICAL-SCIC CHE DI TEMPO NE HANNO A VOLONTA’.

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 Jun 2009
    Messaggi
    594
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: IL CASO SVASTICHELLA - LA VIOLENZA SUI GAY E IL RUOLO PERVERSO MEDIATICO

    Citazione Originariamente Scritto da PSICOLOGO Visualizza Messaggio
    UN ATTIMO NELLE MIE PAROLE FORSE VI E’ STATO UN MALINTESO.

    IO NON HO GIUSTIFICATO IL VIOLENTO SVASTICHELLA, INFATTI GUARDA COSA HO SCRITTO A PROPOSITO: L’ATTO DI VIOLENZA DI PER SE’ DEPRECABILE, E’ RIFERITO A LUI.
    Lo so, lo avevo capito che non lo giustificavi.

    Citazione Originariamente Scritto da PSICOLOGO Visualizza Messaggio
    PERO’ DICO SOLO CHE QUANDO SI GIRA PER LA STRADA, DI PERSONE VIOLENTE SE NE INCONTRANO TANTE, E A VOLTE BASTA SOLO UN’OCCHIATA DI TROPPO, SENZA L’INTENTO DI OFFENDERE NESSUNO PER SCATENARE UNA FURIOSA COLLERA IN CODESTE PERSONE.

    ALLORA, C’E’ CHI CERCA DI EVITARE, MA ANCHE CHI INVEISCE E DOPO CI SCAPPA LA RISSA. NEL CASO DI SVASTICHELLA LA COMPONENTE CHE HA FATTO SCATTARE LA MOLLA E’ STATA SICURAMENTE IL POTENZIALE OMOFOBO, MA ANCHE IL FATTO CHE IL GIOVANE GAY, FORTE DEL FATTO CHE OGGI HANNO I RIFLETTORI PUNTATI DEI MEDIA E CHE LE IDOLATRANO, SI E’ SENTITO IL DOVERE DI RISPONDERE FACENDOSI PRENDERE DAL RISENTIMENTO DELL’EPITETO DEL PREGIUDICATO.
    Ecco, è su questo che non concordo, quei due stavano facendosi i cazzi loro (in tutti i sensi :sofico, passa quello, li vede, li insulta (quindi è in torto a priori), loro lo mandano giustamente a cagare e sarebbe finita lì; senonché il pazzoide decise di accoltellarne uno. Adesso, anche con tutta l'immaginazione del mondo, non esiste che quei due avessero studiato appositamente la situazione per finire sui giornali, semmai sono i giornalisti che hanno poi montato il caso. Ora, se tu o io camminando per la strada incontrassimo un tizio che ci da del figlio di puttana o altro epiteto senza motivo, non ci incazzeremmo? Non lo manderemmo affanculo come naturale reazione? Certo che lo faremmo, eccome se lo faremmo, quei due non sono diversi nel comportamento, hanno reagito all'insulto con un'altro insulto.

    Citazione Originariamente Scritto da PSICOLOGO Visualizza Messaggio
    DICO SOLO CHE OGGI IL GHEISMO E’ IDOLATRATO DALLA SOCIETA’ ATTUALE COME RISCATTO PER L’OPPRESSIONE SUBITA, QUINDI SONO DIVENTATI INTOCCABILI, E TANTE VOLTE, NON SEMPRE, LO USANO COME CAPRO ESPIATORIO. NON MI RIFERISCO AL CASO DEL PREGIUDICATO SVASTICHELLA, MA IN TANTI ALTRI CASI. QUINDI, C’E’ UNA TENDENZA A PARLARE DI COSPIRAZIONE O COMPLOTTO OMOFOBO SENZA PROVE.
    LE RESPONSABILITA’ MAGGIORI LE HANNO I MEDIA E LE PERSONE CHE OCCUPANO POSIZIONI DI POTERE, PERCHE’ COSI’ FACENDO IL CRIMINE VIENE RIDIMENSIONATO SE RIGUARDA CERTI GRUPPI O CATEGORIE, ENFATIZZATO E BOLLATO D’INFAMIA SE AD ESSERE COLPITI SONO CERTE CATEGORIE.
    Ma siamo così sicuri che la società italiana idolatri i gay? A me non pare proprio, anzi, mi pare che i gay saltino fuori solo quando ci sono questi casi estremi, per il resto del tempo non se ne sente mai parlare.

    Si sente parlare molto di più di presunti crimini razziali verso i negri e gli allogeni nord-africani, quello sì, ma che tutti i giorni si parli di aggressioni omofobe ai TG non mi risulta, se ne parlava fino a qualche giorno fa perché era la "notizia della settimana", adesso chi li caga più?

    Citazione Originariamente Scritto da PSICOLOGO Visualizza Messaggio
    VERO, MA FREGA A QUEI PUZZONI DELLA STAMPA E RADICAL-SCIC CHE DI TEMPO NE HANNO A VOLONTA’.
    La stampa è morta, ormai nessuno legge più i giornali proprio perché non informano più, fanno solo gossip.
    Ty fian dwma fiatua! - Sono un uomo libero, abitante di una nazione libera! - Dumnorix

    Se roma desidera dominare il mondo, questo vuol forse dire che tutti vogliano esserne suoi schiavi? - Caratacos

    9 Giorni, 9 Rune, 9 Virtù

  7. #7
    Forumista
    Data Registrazione
    31 May 2009
    Messaggi
    142
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: IL CASO SVASTICHELLA - LA VIOLENZA SUI GAY E IL RUOLO PERVERSO MEDIATICO

    pubblicato il 12.09.09
    Firenze: gay pestato a sangue da due italiani •


    antifa: Firenze: gay pestato a sangue da due italiani



    FIRENZE: GAY PESTATO A SANGUE IN PIAZZA SALVEMINI DA 2 ITALIANI


    (AGI) - Roma, 11 set. - Ancora un gay aggredito. Questa volta e' successo a Firenze, in piazza Salvemini, dove la notte tra il 9 e il 10 settembre, un ragazzo di 26 anni, poche ore dopo il presidio-fiaccolata unitario sui ponti fiorentini contro l'omo/transfobia, e' stato pestato a sangue da due italiani. Il ragazzo stava rientrando a casa dopo una serata trascorsa in un locale gay fiorentino". A rendere noto l'episodio e' l'Arcigay Firenze "Il Giglio Rosa", in contatto diretto con il ragazzo e la famiglia. "Siamo vicinissimi al ragazzo e alla sua famiglia, e siamo scossi dal fatto che anche la citta' di Firenze sia protagonista di un episodio di inaudita violenza ai danni di una persona omosessuale, proprio a poche ore dalla grossa mobilitazione contro la violenza omofobica che aveva visto una straordinaria partecipazione della cittadinanza. Il ragazzo - prosegue l'associazione - era stato avvicinato e minacciato da due uomini nel corso della serata di mercoledi' all'interno di un locale gay del centro. I due erano stati allontanati dai gestori. Intorno alle 3 del mattino, il giovane sarebbe uscito dal locale e si sarebbe diretto a piedi verso Piazza Salvemini, dove i due uomini, di circa 35 e 40 anni, lo avrebbero aspettato e gli si sarebbero scagliati contro a mani nude. Il ventiseienne e' stato trovato in un bagno di sangue da alcuni amici e accompagnato a casa in auto intorno alle 5". Ieri mattina il ragazzo e' stato portato al Pronto Soccorso e successivamente ricoverato d'urgenza. Gli sono state diagnosticate, oltre che contusioni e tumefazioni, molteplici fratture: agli zigomi, alla mandibola e al naso. "Questo pomeriggio - fa sapere Il Giglio Rosa - sara' operato. Al momento il giovane gay e' ancora sotto choc. Chiediamo pero' la collaborazione di tutte e tutti affinche' possano essere individuati dagli inquirenti i due aggressori. Nel frattempo, oltre a fornire alla famiglia un primo aiuto psicologico, abbiamo dato mandato ai legali della nostra associazione, avvocati Alessandro Traversi e Paola Pasquinuzzi, di raccogliere la denuncia del ragazzo. Invitiamo autorita' e istituzioni a non considerarlo come un episodio isolato e chiediamo agli inquirenti di indagare accuratamente affinche' gli aggressori possano essere identificati e fermati quanto prima. Chiediamo a tutta la comunita' lgbt di non avere paura, ma soprattutto di rimanere compatta e continuare con coraggio e determinazione il percorso di sensibilizzazione e isolamento delle frange violente in citta'. Valuteremo assieme alle altre sigle e associazioni fiorentine e nazionali quale risposta dare all'ennesimo episodio di violenza ai danni della comunita' lgbt che coinvolge il nostro paese.


    AGI News On - FIRENZE: GAY PESTATO A SANGUE IN PIAZZA SALVEMINI DA 2 ITALIANI



    LA MATTANZA DEL POTERE MEDIATICO FAZIOSO CONTINUA NELLA VULGATA ATTA AD AIZZARE ODIO VERSO L’OMOFOBIA RIPORTANDO QUESTO ENNESIMO E SQUALLIDO EPISODIO.


    A DARE LA NOTIZIA DELL’EPISODIO “OMOFOBO” SECONDO I MEDIA, E’ L’ARCIGAY DI FIRENZE, E NON LE FORZE DELL’ORDINE. GIA’ QUESTO FA SOSPETTARE NON POCO LA COSA.


    DA COME SONO ANDATE LE COSE CHE RIPORTO:


    Il ragazzo - prosegue l'associazione - era stato avvicinato e minacciato da due uomini nel corso della serata di mercoledi' all'interno di un locale gay del centro. I due erano stati allontanati dai gestori. Intorno alle 3 del mattino, il giovane sarebbe uscito dal locale e si sarebbe diretto a piedi verso Piazza Salvemini, dove i due uomini, di circa 35 e 40 anni, lo avrebbero aspettato e gli si sarebbero scagliati contro a mani nude
    MI CHIEDO A QUESTO PUNTO CHE PROVE CI SONO CHE L’AGGRESSIONE SIA DI ORIGINE OMOFOBA. NON POTREBBE SEMPLICEMENTE TRATTARSI DI UNA SEMPLICE LITE, SFOCIATA IN VIOLENZA, FORSE PER AFFARI PERSONALI.


    L’EPISODIO HA COME LO STESSO RITORNELLO IPOCRITA VUOLE, CREATO UN PROFONDO SCALPORE E SCONCERTO, TANTO CHE IL SINDACO SI E’ RECATO IN OSPEDALE A PORTARE SOLIDARIETA’ ALLA VITTIMA. SE TUTTO QUESTO MOVIMENTO DI SOLIDARIETA’ FOSSE IMPIEGATO PER OGNI AGGREDITO, E PER OGNI VITTIMA DELLA MAFIA, E IL POTERE MEDIATICO SI FACESSE SENTIRE, LE COSE AVREBBERO UNA PIEGA DIVERSA.




    RIPORTO UN’ALTRA NUOVA NOTIZIA INERENTE IL PESTAGGIO.
    dì 15 settembre 2009

    Aggressione omofoba a Firenze: 26enne pestato a sangue dopo la fiaccolata contro omofobia, fermato il presunto aggressore
    pubblicato da Daniele Particelli in: Strano ma vero Bullismo


    crimeblog



    Luca, titolare di una ditta artigiana, con accento del Nord e momentaneamente a Firenze per motivi di lavoro. Erano questi gli elementi di partenza dell’indagine partita dopo il pestaggio del ragazzo di 26 anni avvenuto nella notte tra il 9 e il 10 settembre a Firenze, nei pressi di Piazza Salvemini.
    Dopo 48 ore di indagini la squadra mobile è riuscita ad identificare un giovane di 32 anni, Luca C., che corrisponde alla descrizione fornita dai testimoni oculari.
    Da quanto si è appreso il giovane è residente a Legnano ed è titolare di una piccola impresa edile che da un paio di mesi lavora nei dintorni di Firenze.
    L’arresto è avvenuto a Villamagna di Bagno a Ripoli, nell’appartamento che il giovane divideva insieme ad altre quattro persone. Lì sono stati rinvenuti degli indumenti sporchi di sangue, quelli che presumibilmente Luca C. avrebbe indossato la sera del pestaggio.



    IL SOLITO ARTICOLO CHE COME SI NOTA, METTE IN RISALTO, GUARDA CASO, L’ACCENTO DEL NORD DEL GIOVANE AGGRESSORE, DI NOME LUCA.
    ANCHE SE LE RAGIONI DELL’AGGRESSIONE NON FOSSERO OMOFOBE, L’ARTICOLO NON MENZIONANDOLE FA DA CAPIRE CHE SONO L’ODIO VERSO I DIVERSI.



    ANCHE QUESTO EPISODIO HA DELL’INCREDIBILE. DENUNCIATO DOPO, GUARDA CASO SETTE MESI DALL’ACCADUTO.


    IN QUESTO CASO IL PROTAGONISTA E’ IL PRESIDENTE DELLA COMUNITA’ EBRAICA, PACIFICI.


    DAGLI EPISODI OMOFOBI SCOPPIATI TUTTI ALLA VOLTA, ALL’ANTISEMITISMO DI 7 MESI FA.

    pubblicato il 7.09.09
    Roma, svastica di due metri sul portone del presidente della Comunità ebraica •
    Roma, svastica di due metri sul portone del presidente della Comunità ebraica

    ROMA (7 settembre) - Una svastica alta circa due metri è stata disegnata sul portone dell'abitazione del presidente della Comunità ebraica di Roma, Riccardo Pacifici, in via Fonteiana. La svastica, tracciata senza sigle di rivendicazione, è stata disegnata con una particolare vernice trasparente che si nota solo in controluce. La polizia, Digos e Commissariato Monteverde, ha avviato rilievi scientifici e indagini.

    «La svastica è di mesi fa», dice in una nota la portavoce della comunità ebraica di Roma, Ester Mieli. «Per dovere di cronaca siamo obbligati a precisare che la notizia data oggi circa la svastica ritrovata sul portone di casa del Presidente della comunità ebraica di Roma, Riccardo Pacifici, risale ad alcuni mesi fa, quando sì era preferito non rendere nota la cosa. Ieri, il portone sembrava di nuovo imbrattato, mentre dai confronti con l'arma dei carabinieri si è capito che si trattava di una vecchia svastica, già denunciata alle forze dell'ordine. Ringraziamo il mondo politico, che in modo bipartisan ha condannato e espresso solidarietà al Presidente. Attendiamo comunque l'esito delle indagini della Digos, riguardo all'episodio dei mesi trascorsi».

    Alemanno: gesto inqualificabile. «Nell'esprimere la mia solidarietà a Riccardo Pacifici e a tutta la comunità ebraica, condanno con la massima fermezza queste istigazioni all'intolleranza e all'odio razziale, inqualificabili di per sè e veramente indegne di Roma, capitale del dialogo interreligioso». Lo dichiara il sindaco di Roma Gianni Alemanno. «Rigettando ogni forma di discriminazione, che sottrae libertà e diritti alla persona umana, auspico che su questo episodio vergognoso, che dimostra tutta la viltà di chi lo ha concepito, venga fatta al più presto la massima chiarezza», conclude il sindaco.

    Roma, svastica di due metri sul portone del presidente della Comunità ebraica - Il Messaggero

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    22,336
    Mentioned
    109 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: IL CASO SVASTICHELLA - LA VIOLENZA SUI GAY E IL RUOLO PERVERSO MEDIATICO

    Mi domando perchè insistano nel fomentare una campagna dove si denuncia il pericolo di gente feroce, che c'è l'ha con i gay, forse dobbiamo aspettarci una introduzione di misure stile grande fratello :mmm:

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    06 Jun 2009
    Messaggi
    594
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: IL CASO SVASTICHELLA - LA VIOLENZA SUI GAY E IL RUOLO PERVERSO MEDIATICO

    Citazione Originariamente Scritto da Freezer Visualizza Messaggio
    Mi domando perchè insistano nel fomentare una campagna dove si denuncia il pericolo di gente feroce, che c'è l'ha con i gay, forse dobbiamo aspettarci una introduzione di misure stile grande fratello :mmm:
    Nah, adesso provano a sfruttare l'onda emotiva del caso svastichella, ma già non gliene fotte più nulla a nessuno.
    Ty fian dwma fiatua! - Sono un uomo libero, abitante di una nazione libera! - Dumnorix

    Se roma desidera dominare il mondo, questo vuol forse dire che tutti vogliano esserne suoi schiavi? - Caratacos

    9 Giorni, 9 Rune, 9 Virtù

  10. #10
    Forumista
    Data Registrazione
    31 May 2009
    Messaggi
    142
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: IL CASO SVASTICHELLA - LA VIOLENZA SUI GAY E IL RUOLO PERVERSO MEDIATICO

    Citazione Originariamente Scritto da Freezer Visualizza Messaggio
    Mi domando perchè insistano nel fomentare una campagna dove si denuncia il pericolo di gente feroce, che c'è l'ha con i gay, forse dobbiamo aspettarci una introduzione di misure stile grande fratello :mmm:




    INSISTONO KEN PERCHE' VOGLIONO RISCATTARLO DA QUELLO CHE HANNO SUBITO. QUESTA E' LA FILOSOFIA DEL SINISTRISMO PSICOLOGICO CHE OGGI DOMINA.

    ASSIEME AI GAY C'E' IL NEGRISMO ALTRA CATEGORIA CHE STA A CUORE A TALE MENTALITA', I ROM, LE DONNE, IN GENERALE E LE FEMMINISTE, INFINE, IL PENSIERO PROGRESSISTA DI STAMPO NON NECESSARIAMENTE COMUNISTA, MA SINISTROIDE.


    LE DIRETTIVE OLTRE AL LORO MODO DI VEDERE SONO DIFESA TOTALE DI MENZIONATE CATEGORIE, RAFFORZARLE ETNICAMENTE E PREPARARLI ALL'ATTACCO VERSO L'AUTCTONO BIANCO PER VENDICARLI DAL MALE SUBITO.

    INSOMMA ALLA FINE, ALTRO CHE PORGERE L'ALTRA GUANCIA, COSA CHE IL SINISTRISMO NON HA MAI FATTO, MA GUERRA TOTALE DI SOLIDARIETA' DEI PIU' DEBOLI CONTRO I PIU' FORTI. EUGENETICA DAL BASSO, STIMOLO DELLA VIRILITA' DEL MENO ADATTO CONTRO IL PIU' FORTE. QUESTA E' L'OTTICA ATTUALE.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 11-09-13, 00:47
  2. Un vecchio caso di violenza sulle donne in Sardegna
    Di ಠ_ಠ nel forum Fondoscala
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 08-05-13, 20:38
  3. Il ruolo della Mondadori nel caso Marrazzo
    Di Starbuck nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 30-10-09, 14:29
  4. Il cuore nel pozzo: un caso di revisionismo mediatico
    Di Lavrentij nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 13-02-08, 23:08
  5. Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 31-08-03, 05:37

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226