DOLCI, LE ABBUFFATE DANNEGGIANO LA MEMORIA


| COMMENTA


Sabato 21 Dicembre 2013
ROMA Attenzione alle abbuffate di dolci, di quelli natalizi in questo periodo. Basta uno sgarro alle regole per diminuire le capacità cognitive cerebrali. Dosi elevate di zucchero, infatti, anche consumate raramente, alterano rapidamente la memoria e i danni sonopermanenti. Per la proma volta lo dimostrano sui topi i ricercatori della School of medical science della university of New South Wales, a Sydney, con un ricerca pubblicata sulla rivista “Brain, behavior and immunity”. Agli animali è bastato bere acqua zuccherata in dosi elevate per qualche giorno e, nonostante si alimentassero generalmente in modo sano durante il resto dell'anno, hanno dimostrato grande difficoltà nel fare azioni che riuscivano loro con facilità, come trovare alcuni oggetti spostati dagli scienziati in zone separate delle gabbie. Associata alla confusione i medici australiani hanno osservato un aumento dello stato infiammatorio dell'area dell'ippocampo, area del cervello addetta alla memoria spaziale. «La scoperta è importante perché pensiamo possa fare luce anche sul processo di declino cognitivo umano - dice Margaret Morris, fra gli autori dello studio -. Ci ha sorpreso la velocità con cui si è verificato il deterioramentodella memoria in rapporto al consumo di zuccheri. Abbiamo anche visto che il danno permane anche quando i topi hanno ripreso a mangiare in modo sano».