Cioé, va bene che quest'anno il circus della formula 1 è più simile al circo Togni che ad altro. Va bene che un ribaltamento dei valori in campo, con nuove squadre alla ribalta e vecchi leoni in affanno, giovano alla competizione e mettono un po' di pepe nelle corse (è già successo d'altronde in passato).
Va bene tutto, anche l'incredibile incidente che porta via un pilota come Massa a metà campionato, e costringe Luca Badoer a lasciare il catetere nella casa di riposo per tornare a correre su una Ferrari di F1...

... però Giancarlo Fisichella, il re della sboronaggine e della supponenza, il campione delle scusanti eterne per giustificare le sonore bastonate prese in carriera... Giancarlo Fisichella, dicevo, che conquista la pole position con La Force India, per giunta sull'ultimo vero circuito (Monza a parte) rimasto in calendario no. Quello non lo posso sopportare.