User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14
  1. #1
    Reazionario dal 380 e.v.
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    Avrea Aetas
    Messaggi
    1,497
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Le origini del culto degli Avi dal Mito Iperboreo

    Gli Iperborei non morivano effettivamente, ma si trasformavano in geni protettori, così come è indicato in questo passaggio di Esiodo (Le opere e i giorni) :
    Dopo che il suolo ha ricoperto quelli di questa razza essi sono, per volere del potente Zeus, buoni geni della Terra, guardiani dei mortali, dispensatori di ricchezza: è l’onore regale che fu loro distribuito.


    Il culto degli antenati deriva da questa credenza, così esposta da Evola:


    (...) non era il morto in sé, ma il morto concepito come una forza che sussiste, che continua ad essere presente negli strati profondi di una stirpe e nel destino di una famiglia, di una gens o una razza vivente ad agire positivamente su questa stirpe (...) Il morto resta unito ai viventi, non come semplice energia della razza, come via del sangue, ma trasfigurato come un principio luminoso che ha come corpo la fiamma accesa ritualmente al centro della dimora patrizia.
    "C'era un Tempo in cui l'uomo viveva accanto agli Dei..poi la predicazione galilea ci porto' il deserto del nulla...e infine caddero le tenebre della modernità"



    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    2,701
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Le origini del culto degli Avi dal Mito Iperboreo

    Penso che "le opere e i giorni" insieme a l'Iliade,L'Odissea,l'Eneide,le metamorfosi di Ovidio e molti altri siano i veri testi della sapienza occidentale,la bibbia non dovrebbe essere affar nostro.

  3. #3
    INVICTIS VICTI VICTURI
    Data Registrazione
    21 Apr 2009
    Messaggi
    4,268
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Le origini del culto degli Avi dal Mito Iperboreo

    Citazione Originariamente Scritto da Arthur Machen Visualizza Messaggio
    Penso che "le opere e i giorni" insieme a l'Iliade,L'Odissea,l'Eneide,le metamorfosi di Ovidio e molti altri siano i veri testi della sapienza occidentale,la bibbia non dovrebbe essere affar nostro.
    Senza dimenticare:

    la Teogonia (Esiodo)
    i Versi Aurei (Pitagora)
    Inno alla Madre degli Dèi (Giuliano)
    e Sugli Dèi e il Cosmo (Sallustio).


    Pax Deorum,
    Atlantideo

  4. #4
    Caucus of Mind
    Data Registrazione
    20 May 2009
    Messaggi
    2,047
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Le origini del culto degli Avi dal Mito Iperboreo

    Citazione Originariamente Scritto da Atlantideo Visualizza Messaggio
    Senza dimenticare:

    la Teogonia (Esiodo)
    i Versi Aurei (Pitagora)
    Inno alla Madre degli Dèi (Giuliano)
    e Sugli Dèi e il Cosmo (Sallustio).


    Pax Deorum,
    Atlantideo
    c'aggiungerei pure
    Mahābhārata & Ramayana
    hefico:
    "Talvolta si vorrebbe essere cannibali, non tanto per il piacere di divorare il tale o il talaltro, quanto per quello di vomitarlo."

  5. #5
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    5,494
    Mentioned
    19 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Rif: Le origini del culto degli Avi dal Mito Iperboreo

    Credo proprio che questi siano i testi base del mondo pagano.

    Originariamente Inviato da Atlantideo
    Senza dimenticare:
    la Teogonia (Esiodo)
    i Versi Aurei (Pitagora)
    Inno alla Madre degli Dèi (Giuliano)
    e Sugli Dèi e il Cosmo (Sallustio).

    Aggiungerei 'Eneide di Virgilio e l'Iliade e l'Odissea di Omero.
    Il SUMMA DELLA CONOSCENZA UNITA INDISSOLUBILMENTO AL MITO, ALL'EPOS E ALL?EROS CHE TUTTO MUOVE E TRASFORMA.
    Al confronto la Bibbia è un ammasso di storie senza collegamentro, scritti eterogenei messi assieme per forza.

  6. #6
    Reazionario dal 380 e.v.
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    Avrea Aetas
    Messaggi
    1,497
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Le origini del culto degli Avi dal Mito Iperboreo

    Scusate ma non volevo aprire una discussione sulla bibliografia... l'argomento è/era un altro :mmm:
    "C'era un Tempo in cui l'uomo viveva accanto agli Dei..poi la predicazione galilea ci porto' il deserto del nulla...e infine caddero le tenebre della modernità"



  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    2,701
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Le origini del culto degli Avi dal Mito Iperboreo

    Si,ho iniziato io ad andare fuori dal seminato,penso che Iperboreus volesse andare a parare altrove,mea culpa mea culpa mea maxima culpa.

  8. #8
    Forumista senior
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    IPERURANIO INTERIORE
    Messaggi
    4,036
    Mentioned
    33 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Lightbulb Rif: Le origini del culto degli Avi dal Mito Iperboreo

    Le origini del mito iperboreo meriterebbero un approfondimento ed una revisione storica decisa...
    Un saluto ai forumisti di "Paganesimo , Politeismo" naturalmente , scusate se mi intrometto ; non sono mai intervenuto qui per scriverci , ma seguo il forum già dai tempi della vecchia Pol e mi trovo d'accordo almeno in parte anche se non con tutto quanto qui si sostiene.
    Da parte mia vi lascio alcune considerazioni sui c.d. Iperborei , sulle quali poi mi direte la vostra se volete.
    Il "Mito Iperboreo" - così come lo concepivano pur validi autori come Evola , Rosenberg ed i vari pensatori affini di matrice soprattutto razzista-nordicista a partire dall'800 dai seguaci della teosofia della Blavatsky fino ad arrivare a Levalois , a Jean Mabire e al suo "Thule. Il sole ritrovato degli iperborei" - probabilmente non regge più ad un attento esame storico-antropologico-culturale...
    Che gli Elleni e gli Indoeuropei fossero di tipo fisico nordico - almeno ai tempi delle prime migrazioni come hanno dimostrato Lapouge , Guenther e Romualdi , ecc. - é assolutamente vero ed io sono convinto con Tilak , Bucci , Rosenberg , Evola , ecc. che la loro patria originaria fosse persino polare...come proverebbe la tradizione indoiranica dei Veda e dell'Avesta (leggere l'ottimo volume collettaneo di vari illustri studiosi intitolato "Antichi Popoli Europei" , a cura di Onorato Bucci , con certe cautele e con spirito critico).
    Ma il successivo mito iperboreo costruitoci sopra dai Greci é sostanzialmente il prodotto di malinteso , a quanto pare da studi seri.
    Informazioni utili in tal senso si possono ricavare dal seguente libro di Dodds (scritto già nel 1951) : I Greci e l'irrazionale , Sansoni 2005 , pp.188-189.
    In pratica , questi Iperborei erano un 'mitico' (in realtà , storico) popolo di sciamani della Siberia che avevano influenzato la cultura scita e tracia , per poi trasmettere la loro eredità - attraverso gli Sciti ed i Traci , già un bel po' imbastarditi di loro a quell'epoca - ai Greci.
    I Greci probabilmente parlavano per sentito dire e neppure si rendevano conto delle origini di questa loro credenza.
    Basta anche leggere quello che si racconta di loro - dedici al misticismo , col dono dell'ubiquità , vegetariani , pacifici , ecc. - per capire che considerare gli Indoeuropei quali ultimi e più puri discendenti di questi mitici Iperborei non ha senso...
    Allo stesso tempo , la visione ciclica della storia , il mito delle quattro età così come la credenza nella reincarnazione , ecc. NON ha nulla o quasi di Indoeuropeo/Ariano , essendo piuttosto una derivazione della cultura indomediterranea (legata al ciclo delle stagioni e alla fertilità).
    I Greci dicevano che questi Iperborei (a cui anche Pitagora era collegato) abitavano in un generico nord (ma rispetto a loro anche i Balcani erano nord) da identificare forse con la Siberia , la patria dello sciamanesimo (ma quando mai gli Indoeuropei ebbero lo sciamanesimo agli inizi?!).
    Lo stesso Apollo appare come un dio sciamano , in origine sostanzialmente non-ellenico anche se poi ellenizzato fino a diventare il "Biondo Apollo" , dio solare ario-ellenico per eccellenza...come Odino , anche lui ben poco Indoeuropeo e nordico dato che i Germani dovevano averlo preso in seguito a contatti col mondo mongolico od affine per poi germanizzarlo a loro modo (la cultura della Scandinavia già nell'antichità aveva subito forti influssi non-germanici ed é il prodotto di ibridazione , come quella degli altri Indoeuropei presenti altrove).
    Del resto , anche Atena in origine era una tipica dea femminile mediterranea , solo che poi venne ellenizzata diventando la "occhicerulea Atena". Nel pantheon indoeuropeo ed ellenico delle origini gli Déi erano tutti maschi , trattandosi di popoli eminentemente patriarcali e guerrieri.
    Questo lo spiegava bene la valida archeologa ed antropologa Gimbutas (i capi Kurgan ad es. quando morivano esigevano il sacrificio dei cavalli , degli schiavi e delle concubine incluse le mogli che dovevano essere uccise dato che la loro vita aveva senso solo in funzione dell'uomo! In confronto ai Kurgani i Telebani farebbero la figura dei fautori del femminismo ed impallidirebbero...Anche nell'India Vedica come presso i Vichinghi era in uso il sacrificio delle vedove , a volte volontario ma non sempre...Con le buone o con le cattive , sapevano come convincerle...)
    Quindi pare che questi Iperborei fossero nordici in senso geografico , non razziale! Si trattava di popoli dell'emisfero boreale , di pelle chiara come del resto lo sono i mongolici , ma non di razza bianca e nordica.
    Ad es. anche gli Eschimesi sono nordici geograficamente , ma di nordico razzialmente e culturalmente non hanno un tubo...
    Questo é il grave errore di interpretazione...
    Del resto , lo sciamanesimo é sempre stato estraneo agli ariani delle origini , che l'hanno assorbito solo in seguito a contaminazioni culturali successive dati gli stretti rapporti nelle steppe eurasiatiche fra Sciti , Traci , popoli Iranici vari e Mongoli , come in seguito fra Germani/Goti e Mongoli stessi.
    Il Mito Iperboreo di derivazione greca in conclusione ha affascinato anche me e per diversi anni , ma mi sono col tempo reso conto che , più che nordico , in senso razziale ha forse origini mongoliche o meglio é il frutto del miscuglio genetico-culturale nordico-mongolico avvenuto nell'antichità nell'area eurasiatica.
    Certamente la razza bianca nordica in tutta l'Eurasia ha sviluppato la civiltà attraverso aristocrazie dominatrici che giunsero fino al Medio e Lontano Oriente , ma ha finito per subire essa stessa forti contaminazioni biologiche e culturali oltre ad influenzare le tradizioni degli altri popoli...
    Precisato questo , e con varie revisioni necessarie , resta comunque abbastanza valida l'idea di una origine nordica e polare della primordiale Tradizione degli Arii...

    14 Words! - Holuxar
    ADDIO GIUSEPPE, amico mio, sono LUCA e nel mio CUORE sarai sempre PRESENTE!
    «Réquiem aetérnam dona ei, Dómine, et lux perpétua lúceat ei. Requiéscat in pace. Amen.»

    SURSUM CORDA - HABEMUS AD DOMINUM!!! A.M.D.G.!!!

  9. #9
    Reazionario dal 380 e.v.
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    Avrea Aetas
    Messaggi
    1,497
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Le origini del culto degli Avi dal Mito Iperboreo

    Holxura, va bene le revisione critiche, purchè ce ne sia valida ragione, ovviamente... ma vanno fatte con senno e criterio... perchè accettare tutte quelle leggerezze senza fondamento che ho letto nel tuo post ?

    Odino mongolico ? Le quattro età non ariane ? Apollo siberiano ? Quali cattivissime letture hai fatto ultimamente ?

    Beh un nome pessimo lo vedo già, Gjmbutas.... i Kurganici peggio dei talebani ? Ma che stai a dì....

    Dumezil ha dimostrato l'autenticità germanica di Odino e la sua antichità nel pantheon, non dare retta a Snorri Sturluson che evemerizza e fa il gioco di parole Asi > Asia.

    Apollo è chiaramente iperboreo e addirittura polare, prima ancora di diventare un Dio del Sole. Evola spiega bene la traslazione della sua funzione in Rivolta.

    Sulle 4 Età non ariane, che dire... I Veda, Esiodo, Platone, l'Edda ... le fonti indoeuropee convergono, se la dottrina dei Cicli non è ariana, da dove viene ?

    I sacrifici vedici delle vedove sono stati messi in dubbio da tempo da Filippani Ronconi.
    Atena tipica Dea femminile mediterranea ? Sì o magari addirittura nera... chi lo direbbe, e su quali basi ?

    Il presunto misticismo pacifista degli Iperborei non deve ingannare, non è niente di paragonabile alla degenerazione moderna, ma è il frutto di una situazione spirituale assolutamente unica e assolutamente archetipica di contatto permanente con il Sacro.

    Insomma, quello che voglio dire è: non facciamo pastrocchi e non accettiamo a cuor leggero quello che ci vogliono propinare studiosi interessati a decostruire le nostre radici... attenzione !
    "C'era un Tempo in cui l'uomo viveva accanto agli Dei..poi la predicazione galilea ci porto' il deserto del nulla...e infine caddero le tenebre della modernità"



  10. #10
    Mistica Fascista
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    117,904
    Mentioned
    529 Post(s)
    Tagged
    24 Thread(s)

    Predefinito Rif: Le origini del culto degli Avi dal Mito Iperboreo

    La Gimbutas ha fatto anche ottimi studi, ma le sue tesi risentono dell'impostazione ideologica femminista della sua persona.
    Oltre tutto, la stessa tesi dell'origine indoeuropea nelle steppe è piuttosto discutibile.
    Infatti io tendenzialmente continuo a dare più credito alle tesi 'nordico-baltica' riguardo alle origini I.E.
    Ultima modifica di Giò; 05-09-09 alle 20:52

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Sator. Epigrafe del culto delle sacre origini di Roma
    Di dedelind nel forum Paganesimo e Politeismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 14-05-11, 19:29
  2. PADANIA CELESTE: IL MITO IPERBOREO
    Di The Warrior nel forum Padania!
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 13-03-10, 21:42
  3. Alle origini del Mito: il Sindacalismo Rivoluzionario
    Di AVGVSTO nel forum Destra Radicale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 12-12-08, 17:11
  4. Dramatis Personae: il mito/culto di Osiride
    Di are(a)zione nel forum Esoterismo e Tradizione
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 15-11-07, 16:36
  5. IL MITO DELLE ORIGINI (di Umberto Bianchi)
    Di natoW nel forum Destra Radicale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 11-07-04, 20:26

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226