User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 23
  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Messaggi
    31
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Un forum salottiero e kompagno (di Sandrino Pavolini Buzzino)

    Un forum salottiero e kompagno
    (Forum dello Zio Vlad, poi senescenti, a partire dal 23.9.2000)

    Apre la discussione Sandrino Pavolini Buzzino

    Complimenti! A volte mi vengono dei dubbi. Penso che dovrei modificare, in funzione antisinistra, il mio astensionismo elettorale.
    Poi leggo le id dei Pollisti, la loro vuotezza culturale (si salva solo qualche rinnegato che si ricorda, a tratti, delle proprie origini fasciste), la loro ostentazione della propria collocazione sociale (quasi sempre immeritata e niente affatto "sudata"), e li riconosco come fratelli di sangue dei Kompagni, le cui caste dirigenti sono della stessa pasta, dello stesso ceto sociale (borghesia piccola o media, negli strati più parassitari ed improduttivi, alla faccia di Silvio!), con la sola differenza che i kompagni amano tanto i poveri da volerli moltiplicare, piuttosto che uccidere.
    La decadenza della borghesia italiana, la sua cialtroneria, la sua mancanza di capacità di guidare la Nazione, sono ben rappresentate da questo forum di segaioli pollisti.
    Gente che portava le scarpe disgustose dei minatori ameriKani per ostentare la ricchezza di papà, la stessa ricchezza dei papà dei Komunisti sessantottini, che lanciavano le loro molotov in nome della "classe operaia", la stessa vuotezza di valori profondi, lo stesso elettroencefalogramma piatto.
    Olio ai rossi ed ai panozzi!
    A noi!

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Registered User
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Messaggi
    31
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Interviene Pieffebi

    Non confondere, Sandrino, il centrodestra con le teorizzazioni di qualche burlone, o gli sfoghi di qualche borghesuccio frustrato...
    Vuoi lasciare l'Italia ai rossi solo per fare dispetto a qualche povero panozzo ?
    Cordiali saluti.

  3. #3
    Registered User
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Messaggi
    31
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Interviene Ulan

    sul fallimento della borghesia italiana nel costruire e guidare la nazione non si può non essere d'accordo, del resto dopo la controriforma non c'è più borghesia in italia ma solo legulei e burocrati, quel tipo di borghesia che ama lo stato forte ed i privilegi corporativi, le borghesie sono altre coraggiose e piratesche come quelli che voi, con grottesco disprezzo, chiamate i bottegai.
    quanto alla mia descrizione degli anni '80 ho ricevuto commenti ai limiti dell'insulto dulle doti morali dei protagonisti ma nessuno che mi abbia contestato la ricostruzione dei fatti cioè che degli imbecilli vestiti da pagliacci hanno messo in crisi il sitema comunista fino ad allora egemone negli ambienti giovanili cosa che a uomini più tristi acculturati e pieni di valori non è riuscito.
    quanto a sparare sentenze di vuoto culturale (accusa tipica dei sinistri) ci andrei cauto, io capisco che per uno votato al totalitarismo non è cosa immediatamente comprenibile, ma ci sono culture diverse,
    c'è quella di matrice pragmatica che bada ai risultati e cerca d'interpretare la realtà attraverso i numeri, e quella intrisa di nobilissimi ideali e per cui la realtà non è che un fastidioso contrattempo.

  4. #4
    Registered User
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Messaggi
    31
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Interviene Stef

    Sandrino e pieffebi,ho appena finito una settimana di lavoro con queste statistiche:14 ore al giorno,8 giorni su 8,ho la mia piccola impresina da me pensata,creata,sviluppata,in totale onesta'e se metto via due lire per la mia famiglia o per comprare 1 volta all'anno un amplificatore per la mia chitarra o un regalino a mio figlio me le STRAMERITO(chi NON si merita i miei soldi nel modo piu' assoluto e' il GOVERNO,per darli a dei parassiti,straccioni per cui lavorare e' una bruttissima parola!(ora parlo seriamente:Se muoiono,CAZZI LORO, a questo punto!Che si scantino e vadIno a lavorare,punto!O che mi permettano di chiamarli per quello che sono:LADRI "sociali")Quindi,non mi venite a parlare di lavoro duro,onesta'etc.senno'quando vengo in Italia ,vi cerco e facciamo un bel confronto fra la durezza dei miei calli nelle mani ed i vostri e mi sa che vinco 134 a 2!Ma vi chiedo,con la premessa che mi siete simpatici e vi rispetto,uno per la sua simpatia ed onesta'dialettica,Sandrino,uno per la sua intelligenza e conoscenza,PFB,1:Ma a voi la parola UMORISMO fa' proprio schifo o semplicemente non l'avete mai sentita nominare?e 2 a te"interclassista etc."il tono dispregiativo riferito a "piccolo borghese frustrato" non me l'aspettavo proprio!Che delusione P.F.B. La verita' e' che qui di "inconsciamente sinistri",con moralismi politicamente corretti e ultra puttanate "sociali" ci siete solo voi!Vi saluto "social-moderati"irrimediabilmente "legnosi"(provate a lavorare in proprio per un po' e a farvi il mazzo che mi sono fatto e faccio io con un governo di ladri tra le palle e dei politicanti sinistri che sparano balle e puttanate sociali mentre mi ultra-super-tassano e magari cambiate opinione)Ciao "moderati" ed inconsci amici ed influenzati,ovviamente ed irrimediabilmente dalle culture Sinistro-Francescane!(A LAVURER!)

  5. #5
    Registered User
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Messaggi
    31
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Interviene Allanim

    Non la borghesia, ma la neo-borghesia è oggi la classe egemone in senso gramsciano. I neo-borghesi sono figure generalmente ammirate, laddove gli imprenditori tradizionali erano spesso considerati con diffidenza; le libere professioni tradizionali si ridefiniscono in un contesto neoborghese, ammettendo maggiore competizione; i modelli di comportamento neoborghese costituiscono oggetto di imitazione.

    I membri della nuova borghesia NON sono, di regola, i figli dei vecchi borghesi. E se anche anagrafiamente lo sono, la loro attivita' non rappresenta in alcun modo la continuazione di quella dei padri: tra loro vi è una frattura netta che si traduce nell'assenza, nei giovani, della precedente - diciamo - "coscienza di classe".
    Mentre infatti un borghese tradizionalista sa benissimo a quale classe appartiene, distingue istintivamente la destra politico sociale dalla sinistra, questi termini, per un neoborghese, non sono "forti". Lo sono molto di piu' i termini "mercato" e "statalismo", come si puo' agevolmente constatare esaminando il lessico politico delle destra repubblicana (negli States), di FI e di gran parte delle nuove formazioni politiche in ogni Paese occidentale.

    p.s. nei tanto vituperati anni '80, all'insegna della creativita', che rende il lavoratore "imprenditore di se stesso", sono nate nuove professioni, in parte totalmente libere. Accanto agli imprenditori, ai manager, abbiamo: disegnatori e giornalisti, arredatori e cameramen, pubblicitari e progettisti, analisti finanziari e tecnici elettronici ecc..da queste professioni, è derivata in occidente la grande maggioranza delle attivita' lavorative degli utlimi 15 anni. Altro che vuoto culturale. Altro che superficialita'.

  6. #6
    Registered User
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Messaggi
    31
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Interviene Pieffebi in risposta a Stef

    Messaggio originario di stef:
    Sandrino e pieffebi,ho appena finito una settimana di lavoro con queste statistiche:14 ore al giorno,8 giorni su 8,ho la mia piccola impresina da me pensata,creata,sviluppata,in totale onesta'e se metto via due lire per la mia famiglia o per comprare 1 volta all'anno un amplificatore per la mia chitarra o un regalino a mio figlio me le STRAMERITO(chi NON si merita i miei soldi nel modo piu' assoluto e' il GOVERNO,per darli a dei parassiti,straccioni per cui lavorare e' una bruttissima parola!(ora parlo seriamente:Se muoiono,CAZZI LORO, a questo punto!Che si scantino e vadIno a lavorare,punto!O che mi permettano di chiamarli per quello che sono:LADRI "sociali")Quindi,non mi venite a parlare di lavoro duro,onesta'etc.senno'quando vengo in Italia ,vi cerco e facciamo un bel confronto fra la durezza dei miei calli nelle mani ed i vostri e mi sa che vinco 134 a 2!Ma vi chiedo,con la premessa che mi siete simpatici e vi rispetto,uno per la sua simpatia ed onesta'dialettica,Sandrino,uno per la sua intelligenza e conoscenza,PFB,1:Ma a voi la parola UMORISMO fa' proprio schifo o semplicemente non l'avete mai sentita nominare?e 2 a te"interclassista etc."il tono dispregiativo riferito a "piccolo borghese frustrato" non me l'aspettavo proprio!Che delusione P.F.B. La verita' e' che qui di "inconsciamente sinistri",con moralismi politicamente corretti e ultra puttanate "sociali" ci siete solo voi!Vi saluto "social-moderati"irrimediabilmente "legnosi"(provate a lavorare in proprio per un po' e a farvi il mazzo che mi sono fatto e faccio io con un governo di ladri tra le palle e dei politicanti sinistri che sparano balle e puttanate sociali mentre mi ultra-super-tassano e magari cambiate opinione)Ciao "moderati" ed inconsci amici ed influenzati,ovviamente ed irrimediabilmente dalle culture Sinistro-Francescane!(A LAVURER!)
    Per vincere le elezioni, qui in Italia (negli USA non so) i leaders della Casa della Libertà stanno facendo uno sforzo per unificare TUTTI gli strati sociali e gli interessi (che sono molti) che hanno motivo di lamentarsi del malgoverno di centrosinistra.
    Tutti i laeders del Polo hanno ben presente che il programma di governo che ci permetterà di vincere, che è liberale e liberista (moderato), può conquistare il consenso di ampi strati di TUTTA la popolazione.
    Uno dei fallimenti evidenti della politica di centro sinistra è quello sociale. I poveri sono aumentati nonostante l'aumento della spesa.
    La destra deve dimostrare che i poveri possono diminuire fortemente DIMINUENDO tendenzialmente (e riqualificando) la spesa!
    Il centrosinistra imposterà la sua campagna elettorale sulle solite stronzate : Il polo lavora per i ricchi, per i privilegiati, e il suo governo manderà in rovina le classi popolari!!!
    I diessini stanno scandagliando internet per trovare coglioni di centrodestra che rispondano a questi stereotipi. Non si pongono il problema dell'umorismo.
    Come hanno fatto con i razzisti nella lega e gli antisemiti sul forum di Gasparri, i rossi sono pronti a strumentalizzare ogni cosa...
    Sono disperati, e ricorreranno a qualsiasi mezzo.
    Dobbiamo proprio prestare loro il fianco ?

    Cordiali saluti.

  7. #7
    Registered User
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Messaggi
    31
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Interviene Allanim

    No, pieffebi. E' necessario, come ha magistralmente spiegato Sergio Romano su Ideazione, che i liberali e i moderati cessino di considerare se stessi come molluschi invertebrati, cosi' da assicuare (finalmente) allo scontro politico e sociale quell'intransigenza senza la quale nessuna grande riforma del Paese e nessun buon governo sono immaginabili.

    Scrivere quello che scrivi tu, per me significa sterilizzare l'opposizione sociale. Si tratta invece di porsi alla testa, guidare e armare questa rivolta sociale che per molti versi gia' incombe. O lo faremo noi, da liberali, o lo faranno altri: neofascisti, neocomunisti e neoclericali (come gia' ebbi modo di scrivere).

    Ne ho le palle piene dei doroteismi di sinistra-centro e destra.

    p.s. la sinistra puo' strumentalizzare quel cazzo che vuole. E' un suo problema, non mio.

    Ciao

  8. #8
    Registered User
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Messaggi
    31
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Interviene Pieffebi

    Caro Allanima,
    della questione ne abbiamo già discusso sul forum moderato...
    Per ora ascoltando Berlusconi, Tremonti, Casini, Fini, Pagliarini e lo stesso Martino, ho notato un'impostazione correttamente liberale ed equilibrata...
    Essere moderati ed equilibrati significa essere smidollati ?
    Nono lo credo proprio, anzi, credo al contrario che chi enfatizza oltre misura nasconda una sostanziale debolezza...
    Di solito sono le piccole minoranze ad avere necessità di radicalizzare le posizioni, anche per darsi una certa.... visibilità...
    Lo scontro sociale ci sarà, ma non sarà contro i poveri... sarà contro le burocrazie sindacali, contro il grande capitale assistito, contro il parassitismo sociale (diffuso trasversalmente in tutte le classi e le aree della Nazione, anche se ovviamente più presente in certi strati e in certe zone...).
    Non credo nel materialismo economico, e quindi non credo nella determinstica collocazione politica di un individuo dalla sua posizione all'interno dei "rapporti sociali di produzione". Credo che per la Casa della Libertà voteranno uomini e donne di tutte le categorie, le classi ed i ceti, anche se trainenti saranno i ceti medi produttivi del Nord.
    Non credo che un operaio o un impiegato debbano votare a sinistra per difendere i loro interessi, credo al contrario che solo i cattivi operai ed i cattivi impiegati abbiano questa necessità...
    Tutti gli elettori sono cittadini, e i loro interessi sono sempre più complessi, e non possono essere nepppure tanto facilmente ricondotti ai vecchi schemi classisti...
    In ogni caso ritengo che della propaganda avversaria sia sciocco non tenere conto, per il resto, come ti ho già detto.... l'importante è vincere !

    Cordiali saluti

  9. #9
    Registered User
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Messaggi
    31
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Interviene Ulan

    e dopo?
    anche nel '94 si è pensato a vincere senza pensare a cosa si sarebbe fatto dopo

  10. #10
    Registered User
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Messaggi
    31
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Continua...

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. PAVOLINI- IL SUPERFASCISTA
    Di Daltanius nel forum Destra Radicale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 15-03-10, 01:06
  2. pavolini
    Di viterbonera nel forum Destra Radicale
    Risposte: 33
    Ultimo Messaggio: 15-06-08, 16:48
  3. In ricordo di Pavolini
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 04-11-06, 14:25
  4. Una Via per Alessandro PAvolini
    Di werwolf nel forum Destra Radicale
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 11-02-06, 09:30
  5. Folli il salottiero
    Di mariarita nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 31-05-03, 00:31

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226