Ecco una mia (personalissima) proposta di modifica dell'attuale Senato della Repubblica:

Il numero dei Senatori è in rapporto di 1 a 10 rispetto ai Deputati:
es: 630/63; 500/50 ecc...

Sono Senatori di diritto i 20 Presidenti di Regione, gli altri (es: 43 su 63) sono eletti in proporzione al numero degli abitanti di ciascuna Regione. Le Regioni più piccole (es, Molise, Valle d'Aosta)sarebbero comunque rappresentate dal loro Presidente.

Nelle materie di competenza esclusiva dello Stato il sistema di approvazione delle leggi è di bicameralismo imperfetto:
il Senato può rimandare alla Camera un disegno di legge da essa approvato a maggioranza assoluta dei suoi membri, ma una nuova approvazione di quest'ultima è quella definitiva del Parlamento.

Nelle materie dove la competenza è concorrente con le Regioni il sistema è di Bicameralismo perfetto, per intenderci quello oggi in vigore per tutte le leggi ordinarie.

Ogni Senatore rappresenta esclusivamente la Regione nella quale è stato eletto e non più la Nazione come i Deputati.