Matrimonio finisce in rissa
Lo sposo stende la sposina




--------------------------------------------------------------------------------
BOLZANO - Dal colpo di fulmine ai pugni in faccia, il passo può essere breve. Lo ha scoperto, a sue spese, una neosposina per la quale, quello del matrimonio, resterà davvero, e per sempre, un giorno indimenticabile.

E' accaduto a Merano, in provincia di Bolzano, a un banchetto nuziale organizzato in un castello di Maia Alta, zona residenziale del piccolo centro altoatesino. Giovane la coppia festeggiata, del tutto normale in una zona dove ci sposa presto, in ossequio al motto tedesco "Kinder, Kirche, Küche", ovvero "bambini, chiesa e cucina". Lui è un ristoratore 22enne proveniente da Valtina, minuscolo paese di montagna della Val Passiria. Lei è una ragazza di Silandro, che lo ha conosciuto tre mesi fa e si è innamorata.

I due ragazzi decidono dunque di sposarsi e organizzano un bel ricevimento a Maia Alta. La serata si svolge fra canti, risate e bevute di buon vino, anche quello prodotto dalle generose colline di Merano. Un po' troppo vino, però. Al punto che alcuni invitati si lasciano andare a battute piuttosto pesanti sul conto della sposina. Il marito non gradisce e si infervora nelle rimostranze, poi comincia a sferrare pugni e calci a destra e a manca.

Capita però che sia proprio lui il più ubriaco di tutti. Così il primo manrovescio che va a segno, fra quelli menati alla cieca, prende in piena faccia la ragazza, che finisce lunga distesa in mezzo alla sala. A complicare le cose e a dare alla vicenda un ulteriore tocco di pochade, al ricevimento c'è anche l'ex fidanzato della ragazza, rimasto in buoni rapporti sia con lei che con il suo "rivale". Come nella scena finale del Laureato, il ragazzo si fa avanti per prendere per al collo lo sposo. Dati i trascorsi, un'occasione da non perdere.

Quando arrivano i carabinieri, la scena si presenta così. Gli invitati si sono volatilizzati. Lo sposino e la sposina aspettano malconci e soli sul piazzale del castello. I due vengono portati all'ospedale di Merano, lui ricoverato in coma etilico, lei medicata - ancora in abito nuziale - per lesioni al volto. "Non è possibile che sia accaduta una cosa simile - piange ora la ragazza - Ditemi che è stato un brutto sogno".



Se è così cher va il mondo...


Buonanotte.