User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Veneta sempre itagliana mai
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    '' E' in gran parte merito di Luca Cordero di Montezemolo se la Juventus non si rivolse ai tribunali ordinari '' (Joseph S. Blatter - Presidente F.I.F.A. - Dicembre 2007)
    Messaggi
    63,122
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Ecco Cosa Dice L'articolo 18

    Questa deroga temporanea è applicata a:
    >1) lavoratori in nero regolarizzati
    >2) neo-assunti a termine, in caso di trasformazione a tempo indeterminato
    >del contratto (applicata solo al sud)
    >3) Imprese che, assumendo nuovo personale, superano la soglia dei 15
    >dipendenti. La deroga vale solo per i neo-assunti oltre la soglia. I
    >rimanenti 15 dipendenti assunti precedentemente, rimangono senza la tutela
    >dell'art.18, come già succede oggi.
    >- Per queste 3 categorie, l'obbligo di reintegro viene sostituito con un
    >indennizzo determinato dal giudice, presumibilmente attorno alle 18
    >mensilità.
    >
    >Spunti finali:
    >
    >- La deroga dell'art.18 non interessa i dipendenti già sotto contratto
    >(co.co.co, indeterminato, a termine o di formazione)
    >- La deroga interessa, invece, chi un lavoro non ce l'ha (e non l'ha mai
    >avuto) oppure il lavoratore in nero che, per definizione, non ha diritti.
    >- L'aumento di occupazione è del tutto marginale ma reale, soprattutto nel
    >3° caso, quello più significativo.
    >- L'eventuale aumento di disoccupati non è affatto inficiato da questa
    >proposta.
    >- I lavoratori già esclusi dall'art.18 (imprese sotto i 15, dipendenti di
    >sindacati, no profit e partiti) non godranno nè di benefici, nè di
    >peggioramenti dei propri diritti.
    >- L'attuale realtà italiana dimostra che il reintegro si è applicato poco.
    >Sui 1000 processi intentati contro licenziamenti senza giusta causa, 900 si
    >sono risolti con indennizzo da parte dell'impresa, 100 con il reintegro.
    >Tutti gli altri casi di licenziamenti senza giusta causa non finiti davanti
    >al giudice (molti), si sono risolti con una buonauscita a favore del
    >lavoratore licenziato.
    >cumenda

    ----------------------------------------------------------------------------


    Per chi ha bisogno di schiarisi le idee sull'articolo 18
    ciao pensiero.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    www.leganordromagna.org
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    Romagna Nazione Padana
    Messaggi
    4,777
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Ecco Cosa Dice L'articolo 18

    Originally posted by pensiero
    Questa deroga temporanea è applicata a:
    >1) lavoratori in nero regolarizzati
    >2) neo-assunti a termine, in caso di trasformazione a tempo indeterminato
    >del contratto (applicata solo al sud)
    >3) Imprese che, assumendo nuovo personale, superano la soglia dei 15
    >dipendenti. La deroga vale solo per i neo-assunti oltre la soglia. I
    >rimanenti 15 dipendenti assunti precedentemente, rimangono senza la tutela
    >dell'art.18, come già succede oggi.
    >- Per queste 3 categorie, l'obbligo di reintegro viene sostituito con un
    >indennizzo determinato dal giudice, presumibilmente attorno alle 18
    >mensilità.
    >
    >Spunti finali:
    >
    >- La deroga dell'art.18 non interessa i dipendenti già sotto contratto
    >(co.co.co, indeterminato, a termine o di formazione)
    >- La deroga interessa, invece, chi un lavoro non ce l'ha (e non l'ha mai
    >avuto) oppure il lavoratore in nero che, per definizione, non ha diritti.
    >- L'aumento di occupazione è del tutto marginale ma reale, soprattutto nel
    >3° caso, quello più significativo.
    >- L'eventuale aumento di disoccupati non è affatto inficiato da questa
    >proposta.
    >- I lavoratori già esclusi dall'art.18 (imprese sotto i 15, dipendenti di
    >sindacati, no profit e partiti) non godranno nè di benefici, nè di
    >peggioramenti dei propri diritti.
    >- L'attuale realtà italiana dimostra che il reintegro si è applicato poco.
    >Sui 1000 processi intentati contro licenziamenti senza giusta causa, 900 si
    >sono risolti con indennizzo da parte dell'impresa, 100 con il reintegro.
    >Tutti gli altri casi di licenziamenti senza giusta causa non finiti davanti
    >al giudice (molti), si sono risolti con una buonauscita a favore del
    >lavoratore licenziato.
    >cumenda

    ----------------------------------------------------------------------------


    Per chi ha bisogno di schiarisi le idee sull'articolo 18
    ciao pensiero.
    finalmente...brava pensiero!!

  3. #3
    Registered User
    Data Registrazione
    24 Mar 2002
    Messaggi
    3
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Grazie per l'approfondimento sulla questione dell'art. 18.
    Non condivido peraltro l'affermazione relativa alla scarsa applicazione dell'istituto del "reintegro".
    Di fatto succede che il giudice disponga sempre "il reintegro" e solo successivamente le parti, mediante ulteriori accordi, definiscano il "valore del reintegro" attraverso la quantificazione di un indennizzo.
    Ma credo che il tema vero, almeno per il nord, riguardi la necessità di un chiarimento legislativo sulla nozione di "giusta causa". Praticamente succede che mai i giudici riconoscano le ragioni degli imprenditori, ovvero la "giusta causa" del licenziamento.
    Al nord se un lavoratore fa poco meno della metà del proprio dovere, non solo non rischia alcun licenziamento, ma viene coccolato dal datore di lavoro.
    Questa è la situazione!
    Mi sembra quindi che il tema possa essere spostato non tanto sulla modifica dell'art. 18, bensì sulla definizione legislativa puntuale della "giusta causa" di licenziamento.
    Cofferati non potrebbe lamentarsi: è compito della politica (e non della magistratura) fissare per legge i termini della questione.
    La magistratura dovrà poi applicare la legge.
    Alla magistratura sarà tolta un pò di discrezionalità! E questo non credo guasti.

 

 

Discussioni Simili

  1. Ecco cosa dice di noi la stampa estera
    Di dede1893 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 57
    Ultimo Messaggio: 07-05-09, 10:02
  2. Ecco cosa dice il Corano
    Di Matthiew nel forum Politica Estera
    Risposte: 129
    Ultimo Messaggio: 04-08-06, 14:06
  3. Pontida...ecco cosa si dice da altre parti...
    Di lombardialibera nel forum Padania!
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 17-05-06, 08:58
  4. ecco cosa dice Silvio ,...
    Di VECCHIO nel forum Destra Radicale
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 14-09-05, 00:46
  5. Ecco cosa dice....
    Di mustang nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 30-03-04, 09:53

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226