User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Potevi pensarci prima, minus habens

    Bande straniere fuori controllo
    Lanci di pietre, minacce e spinte


    "Ho sempre lavorato per l'integrazione ma ora sono disarmato". Parla l'antropologo Chiozzi che denuncia mareggiato la situazione della sua città: "Ora ho paura"


    La Nazione - Prato - Bande straniere fuori controllo Lanci di pietre, minacce e spinte

    Prato, 31 agosto 2009 - IL DISAGIO dell’antropologo. Se fosse un libro lo si potrebbe intitolare così, ma la triste realtà è che la lettera-denuncia dell’antropologo Paolo Chiozzi nasce dall’esperienza vissuta. Un’esperienza che fa paura e che è fatta di minacce, lancio di pietre e spintoni da parte di bande spesso armate. Basta leggere: «Ogni volta che cammino per Prato — scrive il professore universitario — o che mi affaccio al balcone del mio studio vedo i miei diritti, i diritti dei miei concittadini, calpestati con arroganza, con ostentata volontà di offendere e di ferire il “Pratese” da parte di stranieri fuori di ogni controllo, ma anche di italiani che più o meno apertamente li fiancheggiano.... Talvolta, se ho la macchina fotografica scatto qualche immagine. E capita che allora “loro” si scatenino, con lanci di pietre, con spintoni, con minacce assai esplicite. E allora, a dispetto della mia educazione, del mio coraggio, della mia empatia per i diversi, mi trovo ad avere paura».

    Al coraggio della testimonianza, insomma, adesso si sta affiancando la paura della «punizione», come si capisce bene quando l’antropologo parla di «minacce, spintoni e lanci di pietre». Come scrive ancora nel suo intervento, «oggi il disagio va crescendo giorno dopo giorno, tanto che sono costretto mio malgrado — aggiunge — a rimettere in discussione molti dei miei valori e dei miei principi, anche se insieme a pochi altri sono stato fra i primi ad accorgermi di quelle che fra gli anni ’70 ed ’80 chiamavamo “le nuove immigrazioni” ed a cercare di mettere in luce la complessità del fenomeno».

    Poi la conclusione, ancora amara: «Circa 20 anni fa organizzai all’istituto di antropologia dell’università di Firenze una serie di seminari di “intercultura” per operatori di polizia, sollecitato da Salvo Ardita... ma dopo una vita dedicata a promuovere il reciproco rispetto fra persone culturalmente differenti, mi trovo disarmato di fronte alla drammatica realtà quotidiana di Prato. Non so tacere, non so chiudere gli occhi, non so non ascoltare le paure, le esasperazioni dei miei vicini di casa; e c’è un senso di frustrazione che mi proviene dal vedere la sordità di chi ha nelle mani il benessere dei propri concittadini».
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    + calci - calcio
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    590
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Potevi pensarci prima, minus habens

    Io mi domando se certi individui che sostenevano l'immigrazione (sociologi, antropologi, etc) siano stati da sempre in malafede o siano molto più semplicemente dei puri imbecilli.
    Probabilmente la verità sta nel mezzo, comunque io, anche se laureato, non posso fare a meno di disprezzare i titoli accademici, e le qualifiche da "esperto" regalate a chi sostiene e ha sempre sostenuto le verità e le versioni ufficiali date dal regime.

  3. #3
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Potevi pensarci prima, minus habens

    Citazione Originariamente Scritto da Victimae Visualizza Messaggio
    Io mi domando se certi individui che sostenevano l'immigrazione (sociologi, antropologi, etc) siano stati da sempre in malafede o siano molto più semplicemente dei puri imbecilli.
    Qualcuno a libro paga di note consorterie, qualcun altro per seguire la moda del momento, qualcun altro perchè del tutto rimbecillito. Ben vengano i pentiti, ma non si aspettino alcuna solidarietà per aver scoperto l'acqua calda troppo tardi. Al contrario, chi risarcirà i popoli da questi intellettuali di regime per il loro indottrinamento costante per decenni volto al genocidio etnico e culturale?
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    2,963
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Potevi pensarci prima, minus habens

    quale personale affaraccio cerca di salvare costui dichiaranosi un deficente patentato ? ...
    vulgus vult decipi

  5. #5
    Pasdar
    Data Registrazione
    25 Sep 2004
    Località
    Padova
    Messaggi
    46,770
    Mentioned
    106 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Rif: Potevi pensarci prima, minus habens

    Citazione Originariamente Scritto da Bèrghem Visualizza Messaggio
    Bande straniere fuori controllo
    Lanci di pietre, minacce e spinte


    "Ho sempre lavorato per l'integrazione ma ora sono disarmato". Parla l'antropologo Chiozzi che denuncia mareggiato la situazione della sua città: "Ora ho paura"


    La Nazione - Prato - Bande straniere fuori controllo Lanci di pietre, minacce e spinte

    Prato, 31 agosto 2009 - IL DISAGIO dell’antropologo. Se fosse un libro lo si potrebbe intitolare così, ma la triste realtà è che la lettera-denuncia dell’antropologo Paolo Chiozzi nasce dall’esperienza vissuta. Un’esperienza che fa paura e che è fatta di minacce, lancio di pietre e spintoni da parte di bande spesso armate. Basta leggere: «Ogni volta che cammino per Prato — scrive il professore universitario — o che mi affaccio al balcone del mio studio vedo i miei diritti, i diritti dei miei concittadini, calpestati con arroganza, con ostentata volontà di offendere e di ferire il “Pratese” da parte di stranieri fuori di ogni controllo, ma anche di italiani che più o meno apertamente li fiancheggiano.... Talvolta, se ho la macchina fotografica scatto qualche immagine. E capita che allora “loro” si scatenino, con lanci di pietre, con spintoni, con minacce assai esplicite. E allora, a dispetto della mia educazione, del mio coraggio, della mia empatia per i diversi, mi trovo ad avere paura».

    Al coraggio della testimonianza, insomma, adesso si sta affiancando la paura della «punizione», come si capisce bene quando l’antropologo parla di «minacce, spintoni e lanci di pietre». Come scrive ancora nel suo intervento, «oggi il disagio va crescendo giorno dopo giorno, tanto che sono costretto mio malgrado — aggiunge — a rimettere in discussione molti dei miei valori e dei miei principi, anche se insieme a pochi altri sono stato fra i primi ad accorgermi di quelle che fra gli anni ’70 ed ’80 chiamavamo “le nuove immigrazioni” ed a cercare di mettere in luce la complessità del fenomeno».

    Poi la conclusione, ancora amara: «Circa 20 anni fa organizzai all’istituto di antropologia dell’università di Firenze una serie di seminari di “intercultura” per operatori di polizia, sollecitato da Salvo Ardita... ma dopo una vita dedicata a promuovere il reciproco rispetto fra persone culturalmente differenti, mi trovo disarmato di fronte alla drammatica realtà quotidiana di Prato. Non so tacere, non so chiudere gli occhi, non so non ascoltare le paure, le esasperazioni dei miei vicini di casa; e c’è un senso di frustrazione che mi proviene dal vedere la sordità di chi ha nelle mani il benessere dei propri concittadini».
    Non ho capito il fatto da cui origina l'articolo.
    «Non ti fidar di me se il cuor ti manca».

    Identità; Comunità; Partecipazione.

 

 

Discussioni Simili

  1. MINUS HABENS
    Di diocleziano nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 27-09-09, 15:46
  2. Possiamo dire che è un Minus Habens?
    Di Danny nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 01-02-09, 10:02
  3. Minus habens
    Di Schiffsbauer nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 07-10-07, 10:25
  4. Risposte: 92
    Ultimo Messaggio: 09-08-04, 19:24

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226