User Tag List

Risultati da 1 a 8 di 8
  1. #1
    Veneta sempre itagliana mai
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    '' E' in gran parte merito di Luca Cordero di Montezemolo se la Juventus non si rivolse ai tribunali ordinari '' (Joseph S. Blatter - Presidente F.I.F.A. - Dicembre 2007)
    Messaggi
    63,122
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Immigrati: La Legge E' Da Riscrivere

    Immigrati, la legge è già da riscrivere


    Il consiglio dei ministri ritocca in extremis il provvedimento per evitarne l'incostituzionalità. Sarà tolto ai questori e riaffidato ai giudici il potere di espulsione. Ritorna difficile cacciare i clandestini.
    di Franco Chirico

    ROMA - Urge un ritocco significativo alla legge sull'immigrazione, quella patrocinata soprattutto da Umberto Bossi e Gianfranco Fini che sta per affrontare l'esame di Montecitorio dopo aver superato indenne quello del Senato. Il governo se ne é accorto quasi in extremis e ha deciso di correre ai ripari sin da domani mattina.

    L'aggiustamento legislativo in corso d'opera verrà infatti apportato durante la già prevista riunione del Consiglio dei Ministri. E tenderà ad evitare che la normativa sulle espulsioni dei clandestini possa essere giudicata incostituzionale.

    In sostanza, tramite abboccamenti informali con la Consulta, si è scoperto che, in base ad una precedente sentenza della Suprema Corte in materia, c'è il fondatissimo rischio che la procedura di espulsione meramente amministrativa al primo ingresso illegale degli extracomunitari venga bocciata inesorabilmente dalla Corte Costituzionale.

    Da qui la decisione di inserire l'obbligo di un passaggio giurisdizionale che affida non più ad un questore, ma ad un magistrato, l'ordine di rimpatrio del clandestino. Non si tratta quindi, come si cominciava già a sospettare, dell'ennesimo addolcimento della legge concesso per accontentare i soliti centristi alla ricerca perenne di un compromesso fra la linea intransigente di alcuni settori della Casa della libertà e il solidarismo degli ex dc e dei cattolici. Ma piuttosto di una correzione in corsa per scongiurare il naufragio complessivo del nuovo impianto più rigoroso.

    Certo l'obbligo di adottare questa modifica comporta comunque che non ci sarà più la possibilità di rispedire su due piedi gli immigrati identificati, ma privi di permesso di soggiorno, nel loro paese d'origine. E anche per loro, come già per chi viene trovato sprovvisto di documenti, si adotterà infatti l'accoglienza coatta in attesa di ottenere dalla magistratura la sentenza di espulsione. Un bel colpo quindi per chi voleva dare un segnale di reazione immediata, quasi in tempo reale, all'ingresso illegale.

    La cosiddetta legge Bossi-Fini è dunque destinata a subire un ritardo nel suo ruolino di marcia. A questo punto è ormai certo infatti un suo secondo passaggio al Senato prima del varo definitivo. Anche se nella maggioranza c'è chi minimizza il rallentamento spiegando che il testo pervenuto alla Camera da Palazzo Madama era comunque imperfetto dal punto di vista formale, e quindi avrebbe comunque dovuto subire modifiche letterali. Senza contare che ci sono da risolvere anche alcuni "problemi tecnico-giuridici" sui minori presenti in Italia e sulla regolarizzazione delle colf.

    Intanto il ministro dell'Interno Claudio Scajola preannuncia che si sta studiando l'immissione di altri emendamenti alla legge che permettano di tutelare veramente chi arriva in Italia come rifugiato politico. Ma nello stesso tempo che consentano di perseguire chi invece si spaccia per tale "truccando le carte". Il responsabile del Viminale ha anche ribadito che il governo sta lavorando per intensificare gli accordi con i paesi da cui partono le navi della disperazione. In modo da prevenire il fenomeno.

    (27 MARZO 2002; ORE 167)
    ---------------------------------------------------------------

    Ogni commento è del tutto superfluo
    ---------pensiero--------

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Immigrati: La Legge E' Da Riscrivere

    Originally posted by pensiero
    Immigrati, la legge è già da riscrivere


    Il consiglio dei ministri ritocca in extremis il provvedimento per evitarne l'incostituzionalità. Sarà tolto ai questori e riaffidato ai giudici il potere di espulsione. Ritorna difficile cacciare i clandestini.
    di Franco Chirico

    ROMA - Urge un ritocco significativo alla legge sull'immigrazione, quella patrocinata soprattutto da Umberto Bossi e Gianfranco Fini che sta per affrontare l'esame di Montecitorio dopo aver superato indenne quello del Senato. Il governo se ne é accorto quasi in extremis e ha deciso di correre ai ripari sin da domani mattina.

    L'aggiustamento legislativo in corso d'opera verrà infatti apportato durante la già prevista riunione del Consiglio dei Ministri. E tenderà ad evitare che la normativa sulle espulsioni dei clandestini possa essere giudicata incostituzionale.

    In sostanza, tramite abboccamenti informali con la Consulta, si è scoperto che, in base ad una precedente sentenza della Suprema Corte in materia, c'è il fondatissimo rischio che la procedura di espulsione meramente amministrativa al primo ingresso illegale degli extracomunitari venga bocciata inesorabilmente dalla Corte Costituzionale.

    Da qui la decisione di inserire l'obbligo di un passaggio giurisdizionale che affida non più ad un questore, ma ad un magistrato, l'ordine di rimpatrio del clandestino. Non si tratta quindi, come si cominciava già a sospettare, dell'ennesimo addolcimento della legge concesso per accontentare i soliti centristi alla ricerca perenne di un compromesso fra la linea intransigente di alcuni settori della Casa della libertà e il solidarismo degli ex dc e dei cattolici. Ma piuttosto di una correzione in corsa per scongiurare il naufragio complessivo del nuovo impianto più rigoroso.

    Certo l'obbligo di adottare questa modifica comporta comunque che non ci sarà più la possibilità di rispedire su due piedi gli immigrati identificati, ma privi di permesso di soggiorno, nel loro paese d'origine. E anche per loro, come già per chi viene trovato sprovvisto di documenti, si adotterà infatti l'accoglienza coatta in attesa di ottenere dalla magistratura la sentenza di espulsione. Un bel colpo quindi per chi voleva dare un segnale di reazione immediata, quasi in tempo reale, all'ingresso illegale.

    La cosiddetta legge Bossi-Fini è dunque destinata a subire un ritardo nel suo ruolino di marcia. A questo punto è ormai certo infatti un suo secondo passaggio al Senato prima del varo definitivo. Anche se nella maggioranza c'è chi minimizza il rallentamento spiegando che il testo pervenuto alla Camera da Palazzo Madama era comunque imperfetto dal punto di vista formale, e quindi avrebbe comunque dovuto subire modifiche letterali. Senza contare che ci sono da risolvere anche alcuni "problemi tecnico-giuridici" sui minori presenti in Italia e sulla regolarizzazione delle colf.

    Intanto il ministro dell'Interno Claudio Scajola preannuncia che si sta studiando l'immissione di altri emendamenti alla legge che permettano di tutelare veramente chi arriva in Italia come rifugiato politico. Ma nello stesso tempo che consentano di perseguire chi invece si spaccia per tale "truccando le carte". Il responsabile del Viminale ha anche ribadito che il governo sta lavorando per intensificare gli accordi con i paesi da cui partono le navi della disperazione. In modo da prevenire il fenomeno.

    (27 MARZO 2002; ORE 167)
    ---------------------------------------------------------------

    Ogni commento è del tutto superfluo
    ---------pensiero--------

    Insomma decidera' il giudice e non il questore se espellere o meno,da quel che ho capito:ergo se il giudice e' un sinistro (ed e' pieno),state tranquilli che l'immigrato rimane.
    La norma dell'affidare l'espulsione ai questori e' incostituzionale?Mi pare SEMPLICE la soluzione: CAMBIAMO la Costituzione tramite referendum in quel punto.O devo presumere che se sulla Costituzione ci fosse scritto che "ogni immigrato puo' entrare",non si possa fare nulla??
    Pazzesco,assurdo,incredibile.
    Sono sempre + schifato.

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Dec 2010
    Messaggi
    5,525
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    No drago, il fatto che spetti al magistrato dare il via al reimpatrio è cosa sacrosanta....... Ne va dei diritti di tutti, al di là della questione immigrati.... Allorchè si decide della libertà di una persona,è necessario che i fatti vengano accertati da un'autorità giudiziaria secondo un certo iter, per non trovarsi sottoposti all'arbitrio di nessuno...In gioco, con il principio che tu vorresti abolire, sono anche le nostre garanzie e le nostre libertà...Credo poi che nessun giudice sia ancora in grado di rilasciare permessi di soggiorno o di indire sanatorie......Il problema diventa ora intensificare la creazione di centri d'accoglienza in attesa dei fogli di via.........

  4. #4
    Registered User
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Padova
    Messaggi
    498
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ci vogliamo mettere in testa che finchè non verrà istituito il reato di immigrazione clandestina, ogni provvedimento per contrastare la stessa, sarà solo fumo??!!!

    E chiedetevi perchè non lo istituiscono..........

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Dec 2010
    Messaggi
    5,525
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Tale reato sarebbe difficilmente perseguibile: stiamo parlando di centinaia di migliaia di potenziali rei, che dovrebbero essere arrestati, processati, condannati....Sarebbe una mole di lavoro esasperante....E le nostre carceri sono già piene oltremisura......Oltretutto molte di queste persone non vivono il carcere come una condanna, ma come una seconda casa, buona per avere vitto, alloggio,e perfino una collocazione "sociale".....Quindi il problema è creare tutti gli strumenti per ridurre al massimo i tempi di reimpatrio rimanendo nei sentieri della costituzionalità.....

  6. #6
    Registered User
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Padova
    Messaggi
    498
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Le questioni sono due:
    o istituisci il reato di immigrazione clandestina, e hai quindi degli strumenti per combattere la stessa, e contemporaneamente un definitivo deterrente, o lasci il solo reato amministrativo e te li tieni.
    Non c'è, come dimostrato da anni, nessuna alternativa.

    E comunque , riguardo ai costi che dovremmo sopportare per metterli in galera, prova a pensare se non pagheresti volentieri, piuttosto che violentassero, per esempio, tua figlia, o la tua fidanzata, o tua mogli...........i costi sono sempre proporzionali ai costi sociali.

    Scegli tu.

  7. #7
    Mjollnir
    Ospite

    Predefinito

    Originally posted by ZENA
    No drago, il fatto che spetti al magistrato dare il via al reimpatrio è cosa sacrosanta....... Ne va dei diritti di tutti, al di là della questione immigrati.... Allorchè si decide della libertà di una persona,è necessario che i fatti vengano accertati da un'autorità giudiziaria secondo un certo iter, per non trovarsi sottoposti all'arbitrio di nessuno...In gioco, con il principio che tu vorresti abolire, sono anche le nostre garanzie e le nostre libertà...Credo poi che nessun giudice sia ancora in grado di rilasciare permessi di soggiorno o di indire sanatorie......Il problema diventa ora intensificare la creazione di centri d'accoglienza in attesa dei fogli di via.........
    Francamente non colgo il nesso tra il rimpatrio degli immigrati e la mia libertà di cittadino (ed autoctono )...l'immigrato che viene espulso non è sottoposto a nessun "arbitrio" bensì alle leggi dello Stato.

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Dec 2010
    Messaggi
    5,525
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Mjollnir


    Francamente non colgo il nesso tra il rimpatrio degli immigrati e la mia libertà di cittadino (ed autoctono )...l'immigrato che viene espulso non è sottoposto a nessun "arbitrio" bensì alle leggi dello Stato.
    Un esempio concreto è quello delle diffide nei confronti di tifosi ai quali viene imposto l'obbligo di firma ogni domenica, cioè un limite alle libertà personali, a causa di fatti spesso presunti, sanzionato non da un'autorità giudiziaria, l'unica preposta a ciò in quanto garantisce la possibilità di una difesa per l'imputato.....

 

 

Discussioni Simili

  1. Ah!!!! La legge sugli immigrati non è retroattiva
    Di lampione nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 05-07-09, 22:01
  2. urge legge a protezione immigrati
    Di pietroancona nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 19-08-08, 05:37
  3. La legge è uguale per tutti, ma per gli immigrati no
    Di ardimentoso nel forum Destra Radicale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 23-08-06, 12:35
  4. Immigrati, legge da riscrivere , lo dice Amato
    Di LEONIDA (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 21-06-06, 18:58
  5. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 12-12-05, 21:41

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226