User Tag List

Pagina 1 di 7 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 66
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    36,452
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito I LIBERALI entrano nel P.R.I.

    Comunicato congiunto tra la Segreteria Nazionale e i Liberali aderenti al Pri

    Nella mattinata del 26 marzo una delegazione di liberali costituita da: Massimo Scalfati, Carlo Spina, Andrea D'Avino, Michele Izzo, Ivan Conte, Ciro Castaldo e Lorenzo Scaraggi e altri si è incontrata presso la sede nazionale del PRI in Roma, con il Presidente del PRI on.le Giorgio La Malfa, con il Segretario Nazionale on.le Francesco Nucara, con il capo della Segreteria politica on.le Italico Santoro e con il Coordinatore degli Uffici nazionali on.le Giorgio Medri.

    Nel corso dell'incontro la delegazione ha illustrato la posizione politica ricordando la comune matrice risorgimentale.

    Nel corso dell'incontro sono state altresì esaminate le problematiche dell'attuale assetto politico bipolare ed è stato manifestato l'auspicio di una maggiore incidenza del pensiero liberal-democratico nel quadro della politica nazionale. Ciò anche allo scopo di fornire agli attuali schieramenti l'indispensabile contributo di idee e di esperienze, frutto di una lunga tradizione di cultura di governo.

    Al termine, preso atto della totale convergenza di opinioni, è stata formalizzata l'adesione al PRI con le relative intese operative.

    Roma, 26 marzo 2002


    Manifesto dei Liberali aderenti al Pri

    Le trasformazioni dell'assetto politico italiano, verificatesi negli ultimi dieci anni, hanno privato l'opinione liberale di una sua rappresentanza politica nella società e nelle Istituzioni.

    E' venuta a mancare, quindi, una delle componenti ideali, culturali e politiche, che furono protagoniste della fondazione della Repubblica Italiana e della stesura della Carta Costituzionale.

    Una componente ideale, quella liberale, cui va il merito, fra l'altro, di avere realizzato l'indipendenza e l'unità d'Italia nell'epoca del Risorgimento, e nel secondo dopoguerra di avere portato l'Italia al risanamento economico ed alla ricostruzione industriale attraverso l'opera di Luigi Einaudi.

    Ai Liberali va anche il merito di avere contribuito con altri partiti democratici, e grazie all'azione di Gaetano Martino, ad inserire la nostra Nazione in un sistema di alleanze e di rapporti internazionali (Alleanza Atlantica, Comunità Europea, ecc.), che, negli anni della contrapposizione Est-Ovest, è stata anche e soprattutto una scelta di campo a favore delle libere nazioni dell'Occidente.

    Per quarant'anni, dal 1945 in poi, l'opinione politica laica si è identificata in due partiti storici, quali: il P.L.I. – Partito Liberale Italiano ed il P.R.I. – Partito Repubblicano Italiano, entrambi eredi della tradizione risorgimentale.

    Questi partiti hanno espresso i principi ed i valori del Liberalismo italiano, nelle due anime che si riallacciavano al pensiero ed all'azione politica di due protagonisti del Risorgimento nazionale: Cavour e Mazzini.

    Inoltre, Partito Liberale Italiano e Partito Repubblicano Italiano sono stati entrambi membri dell'Internazionale Liberale.

    A lungo, il Partito Liberale Italiano ed il Partito Repubblicano Italiano sono stati i cardini delle coalizioni di Governo pluraliste, che hanno dato stabilità, benessere e libertà al nostro Paese, battendosi per la realizzazione di politiche di modernizzazione, di progresso civile ed economico, di rigore finanziario e di tutela delle Libertà.

    Oggi, dinanzi ad un'evidente e generale scadimento della politica, causato soprattutto dalla perdita di connotazioni ideali e di riferimenti storico-culturali, è venuto il momento in cui i Liberali tornino a profondere il loro impegno personale al fine di vedere riaffermati i principi ed i valori del Liberalismo.

    Accogliendo l'appello, rivolto dall'On. Italico Santoro, responsabile della Segreteria politica del P.R.I., affinché essi aderiscano al Partito Repubblicano Italiano, nel quadro dell'alleanza politica della Casa delle Libertà, i Liberali esprimono il meditato e saldo convincimento, secondo cui, nell'attuale fase politica, i principi ed i valori del Liberalismo italiano possano essere espressi, compiutamente, a mezzo di questo Partito. Ciò nella prospettiva della costruzione di una casa comune di tutti coloro i quali si identificano in un'etica laica.

    Pertanto, i Liberali che si riconoscono nelle idee esposte, deliberano di aderire ufficialmente al Partito Repubblicano Italiano, impegnandosi a collaborare all'organizzazione delle sue strutture in tutta Italia.

    Si invitano quindi tutti coloro che si identificano nei principi e nei valori del Liberalismo ad aderire all'iniziativa, al fine di dare vita ad una forza laica, che, collocandosi nell'area della Casa delle Libertà, sia nuovamente protagonista della politica, secondo gli insegnamenti etico-politici di Benedetto Croce ed Adolfo Omodeo, nel solco dell'esempio di eminenti figure, quali Luigi Einaudi, Ugo La Malfa, Giovanni Malagodi, Randolfo Pacciardi, e nella prospettiva che fu di Giovanni Spadolini, tesa ad una più ampia unità fra tutte le componenti laiche, che si rifanno alla cultura liberal-democratica di tradizione risorgimentale.

    -------------------------
    tratto dal sito web:
    www.pri.it

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    I Have a Dream
    Data Registrazione
    07 Mar 2002
    Località
    "Castello Sforzesco"
    Messaggi
    2,123
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Apprezzo il movimento Repubblicano, ma non sopporto Ugo La Malfa, mediocre segretario di partito che non ha esitato a trascinare a "forza" il suo partito, verso la "coalizione" del Padrone Don Silvio.

    Urge un ricambio degli organi dirigenziali per ridare vitalità ad un partito che ha fatto la Storia d'Italia.

    Buona Giornata.
    Se vuoi amarmi, amami per null'altro che l'amore stesso.
    Non dire mai " io l'amo per il suo sorriso, il volto, il modo di parlare " perchè queste cose col tempo possono cambiare, o cambiare per te.

  3. #3
    Amico del forum
    Data Registrazione
    06 Nov 2010
    Messaggi
    32,637
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ovviamente parli di Giorgio non di Ugo La MAlfa (morto nel '79) e persona di tutt'altro livello politico.
    Io continuo a non capire come un liberale -quale io mi considero- possa trovarsi nella coalizione di Silvio Berlusconi, che schiaccia continuamente i valori liberali.

  4. #4
    I Have a Dream
    Data Registrazione
    07 Mar 2002
    Località
    "Castello Sforzesco"
    Messaggi
    2,123
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Chiedo scusa, intendo certamente Giorgio La Malfa...

    Io continuo a non capire come un liberale -quale io mi considero- possa trovarsi nella coalizione di Silvio Berlusconi, che schiaccia continuamente i valori liberali.
    Bah.
    Se vuoi amarmi, amami per null'altro che l'amore stesso.
    Non dire mai " io l'amo per il suo sorriso, il volto, il modo di parlare " perchè queste cose col tempo possono cambiare, o cambiare per te.

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    36,452
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La risposta del consigliere regionale del Pri Luisa Babini ad Arturo Parisi della Margherita

    Il ruolo dei repubblicani è ancora attuale

    Recentemente è apparsa sul Resto del Carlino una intervista rilasciata dall'Onorevole Arturo Parisi, nella quale l'esponente della Margherita , si poneva una domanda: "Ad esempio, ora che c'è la repubblica qual'è il senso dei Repubblicani ?" (la r minuscola e la R maiuscola sono nel testo), dopo aver affermato che "tutte le proposte politiche nate nell'Ottocento hanno concluso la propria missione" (precedentemente aveva dichiarato esaurito il ciclo storico della socialdemocrazia).

    Il Consigliere regionale repubblicano, Luisa Babini, ha inviato all'On.le Arturo Parisi una lettera, nella quale, dopo aver ricordato che il P.R.I. ha sicuramente svolto un importante ruolo di opposizione istituzionale sotto la monarchia e durante il regime fascista, non rinunciando mai alla sua battaglia per realizzare la Repubblica, rivendicava per il suo partito una funzione altrettanto importante, una volta costituita la Repubblica, per la ricostruzione del Paese e per il suo ancoraggio all'Europa e all'Occidente.

    Rivolgendosi all'illustre politologo Luisa Babini gli poneva, a sua volta, una serie di interrogativi :"Le ricordano niente personaggi politici come Sforza, Pacciardi, Ugo La Malfa? E la liberalizzazione degli scambi ? L'adesione al Patto Atlantico ? Il continuo confronto sui temi economici (la politica dei redditi, la programmazione economica) con la sinistra, le battaglie laiche per il primato della scuola pubblica contro le prepotenze clericali non videro sempre i repubblicani all'avanguardia? e la battaglia per far entrare la Lira nello SME ?", concludendo :" Mi creda, caro Onorevole Parisi, i valori e le battaglie dei repubblicani che hanno sempre strettamente coniugato Repubblica con Democrazia, non sono affatto superate e, purtroppo, nel panorama politico odierno facciamo fatica ad individuare partiti o movimenti che dimostrino la stessa sensibilità per l'interesse pubblico e consapevolezza politica che hanno da sempre caratterizzato gli interventi del P.R.I. nella politica interna come nella politica estera".
    ------------------------------------------------
    tratto dal sito web
    http://www.pri.it
    ------------------------------------------------
    http://utenti.lycos.it/NUVOLA_ROSSA/index-12.html
    NUVOLAROSSA website


    <bgsound src="http://utenti.lycos.it/NUVOLA_ROSSA/ZEROMISCELLANEA2.mid" autostart="true" hidden="true" loop="infinite">

  6. #6
    Estremista della libertà
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Stanza dei bottoni del Forum "Libertarismo"
    Messaggi
    18,289
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Alberich

    Io continuo a non capire come un liberale -quale io mi considero- possa trovarsi nella coalizione di Silvio Berlusconi, che schiaccia continuamente i valori liberali.
    Strano, la stessa domanda me la pongo anch'io.
    Quanto alla risposta... non ti fa riflettere il fatto che oggi giorno tutti si dicano liberali, anche fascio-comunisti di provata fedeltà?
    Purtroppo il termine ha subito vari stravolgimenti, indicando prima i giusnaturalisti sostenitori dello stato minimo, poi i moderati tout court, e oggi qualsiasi banderuola si aggiri per il parlamento.

  7. #7
    I Have a Dream
    Data Registrazione
    07 Mar 2002
    Località
    "Castello Sforzesco"
    Messaggi
    2,123
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    non ti fa riflettere il fatto che oggi giorno tutti si dicano liberali, anche fascio-comunisti di provata fedeltà?
    E' vero, c'è una certa competizione per l'accaparramento dell'etichetta prima delle elezioni, salvo poi dimenticarselo durante il periodo del potere...

    Mah.
    Se vuoi amarmi, amami per null'altro che l'amore stesso.
    Non dire mai " io l'amo per il suo sorriso, il volto, il modo di parlare " perchè queste cose col tempo possono cambiare, o cambiare per te.

  8. #8
    Misantropo
    Data Registrazione
    10 May 2002
    Località
    varese
    Messaggi
    258
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sinceramente non mi sembra che gli Ulivi siano tanto più liberali del Berlusca e dei suoi soci.......o mi sbaglio?

  9. #9
    Amico del forum
    Data Registrazione
    06 Nov 2010
    Messaggi
    32,637
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by arbogaste
    Sinceramente non mi sembra che gli Ulivi siano tanto più liberali del Berlusca e dei suoi soci.......o mi sbaglio?
    a mio avviso lo sono molto -ma molto- di più. e te lo dice uno che non aa molto come è l'Ulivo adesso.

  10. #10
    Amico del forum
    Data Registrazione
    06 Nov 2010
    Messaggi
    32,637
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Valentino Pupetta
    Senza mancare di rispetto a nuvolarossa, naturalmente. Mi piacciono i repubblicani, almeno da quando votano per noi.

    come a Carrara e Piacenza...

 

 
Pagina 1 di 7 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. liberali poco liberali
    Di FrancoAntonio nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 26-03-13, 21:58
  2. S.O.S. Liberali di PIR --> liberali di tutta PIR unitevi!
    Di Ronnie nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27-05-10, 04:53
  3. Riformatori Liberali: i liberali ed i radicali liberisti nel Centro-Destra
    Di GionataPacor (POL) nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 47
    Ultimo Messaggio: 03-01-08, 14:11
  4. Risposte: 149
    Ultimo Messaggio: 21-11-07, 14:57
  5. Risposte: 44
    Ultimo Messaggio: 08-08-02, 22:36

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226