User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 24
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Hitler:«Occupiamo subito Roma.Quella marmaglia ci tradirà"

    Escono per la prima volta in italiano
    «Occupiamo subito Roma.
    Quella marmaglia ci tradirà»
    25 luglio 1943, ore 21.30: gli ordini del Führer dopo la caduta di Mussolini

    Adolf Hitler davanti a una carta geografica nel suo quartier generale di Rastenburg con i generali Wilhelm Keitel (al centro) e Alfred Jodl (a destra)
    Il Führer — È già stato informato sugli svi*luppi in Italia?

    Keitel — Ho sentito solo le ultime parole.

    Il Führer — Il Duce si è dimesso. Non è anco*ra confermato: Badoglio ha assunto il governo, il Duce si è dimesso.

    Keitel — Di sua iniziativa, mio Führer?

    Il Führer — Probabilmente per desiderio del re, su pressione della corte.

    Jodl — Badoglio ha assunto il governo.

    Il Führer — Badoglio ha assunto il governo, quindi il nostro più acerrimo nemico. Dobbiamo chiarirci subito le idee, trovare un qualche meto*do per riportare sulla terraferma la gente qui (in*dica sulla cartina le truppe tedesche impegnate in Sicilia contro gli alleati, ndr ).

    Jodl — La domanda decisiva è: combatteran*no o no?

    Il Führer — Dichiarano che combatteranno, ma questo è tradimento! Dobbiamo essere chiari con noi stessi: è tradimento bello e buono! Sto attendendo le notizie su quello che il Duce dirà. Vorrei che il Duce venisse subito qui in Germa*nia.

    Jodl — Se queste cose sono incerte, c’è solo un modo di procedere.

    Il Führer — Stavo già pensando — la mia idea sarebbe che la 3ª divisione corazzata grana*tieri occupasse subito Roma e scardinasse imme*diatamente tutto il governo.

    Jodl — Il combattimento viene sospeso, per questo caso, in modo che qui nella zona di Roma concentriamo quanto più possibile queste forze che portiamo fuori qui e quelle che sono già là, mentre il resto confluisce qui. — La cosa diventa difficile qui (si riferisce sempre alla Sicilia, ndr ).
    Il Führer — Qui c’è solo una cosa: che tentia*mo di portare la gente su navi tedesche lascian*do indietro il materiale — materiale qui o là, non fa differenza, gli uomini sono più importan*ti — Presto avrò notizie da Mackensen (amba*sciatore tedesco a Roma, ndr ). Poi predisporre*mo subito il resto. Ma questo deve essere subito via!

    Jodl — Sissignore.

    Il Führer — La cosa decisiva intanto è che as*sicuriamo subito i passi sulle Alpi, che siamo pronti a prendere subito contatto con la IV arma*ta italiana e che prendiamo subito in mano i vali*chi francesi. Questa è assolutamente la cosa più importante. Per fare questo dobbiamo mandare giù subito delle unità, eventualmente anche la 24ª divisione corazzata.

    Keitel — In tutto quello che potrebbe accade*re la cosa peggiore sarebbe non avere i valichi.

    Il Führer — Dunque in linea di massima: una divisione corazzata, ed è la 24ª, è pronta. La cosa più importante è mandare giù subito in quella zona la 24ª divisione corazzata e che la divisione granatieri «Feldherrnhalle», che deve essere pronta, occupi almeno i valichi. Perché qui abbia*mo solo una divisione che è vicino a Roma. — La 3ª divisione corazzata granatieri è tutta là, vicino a Roma?

    Jodl — È là, ma non completamente mobile, solo parzialmente.

    Il Führer — Poi, grazie al cielo, abbiamo anco*ra qui la divisione cacciatori paracadutisti. Per*ciò la gente qui (Sicilia) deve essere salvata ad ogni costo. Qui, questo non serve a nulla: devo*no passare di qua, soprattutto i paracadutisti ed anche gli uomini della «Göring» (la divisione scelta intitolata al capo dell’aeronautica, Her*mann Göring, ndr ). Il loro materiale non ha alcu*na importanza, che lo facciano saltare o che lo distruggano. Ma la gente deve passare di qua. Ora sono 70 mila uomini. Se c’è la possibilità di volare, saranno di qua molto in fretta. Devono tenere una cortina qui così prendono indietro tutto. Solo armi leggere, tutto il resto rimane, di più non serve. Contro gli italiani ce la caveremo anche con le armi leggere. Tenere questo qui non ha alcun senso.

    Jodl — Dobbiamo attendere notizie veramen*te precise e vedere quello che sta accadendo.

    Il Führer — Ovviamente, solo che noi, da par*te nostra, dobbiamo cominciare subito a fare del*le riflessioni. Su una cosa non possono esserci dubbi: con tutti i loro intrighi, naturalmente di*chiareranno di rimanere dalla nostra parte; que*sto è chiarissimo. Ma questo è un tradimento; non rimarranno dalla nostra parte.

    Keitel — Qualcuno ha già parlato con questo Badoglio?

    Il Führer — Per il momento intanto abbiamo ricevuto questo rapporto: ieri il Duce era al Gran Consiglio. Nel Gran Consiglio c’erano Grandi, che ho sempre definito un «porco», Bottai, ma soprattutto Ciano. Hanno parlato contro la Ger*mania in questo Gran Consiglio e avrebbero det*to: «Non ha più alcun senso proseguire la guer*ra, in qualche modo si deve tentare di tirar fuori l’Italia». Alcuni erano contrari. Farinacci ecc. si sono certo espressi contro, ma non con l’incisivi*tà di quelli che si sono espressi a favore di que*sto movimento. Ora, già questa sera il Duce ha fatto sapere a Mackensen che è deciso ad accet*tare questa battaglia e che non capitolerà. Poi improvvisamente ho ricevuto la notizia che Ba*doglio vorrebbe parlare a Mackensen. Macken*sen ha detto di non aver nulla da discutere con lui. Egli allora è diventato ancora più insistente ed infine Badoglio ha mandato un uomo — Ha detto che il re lo aveva appena incaricato di for*mare un governo dopo che Mussolini da parte sua si era dimesso. Che significa «dimesso»?

    Keitel — Tutto l’atteggiamento della Casa rea*le! Il Duce comunque al momento non ha in ma*no alcun mezzo di potere, nulla, non ha truppe.

    Il Führer — Nulla! Gliel’ho sempre detto: non ha nulla! Non è vero che non ha nulla. Glie*lo hanno anche impedito perché non avesse un qualche mezzo di potere. Ora il ministro ha ordi*nato che Mackensen per prima cosa si rechi al*l’Ufficio Esteri. Probabilmente là gli verrà notifi*cato questo. Suppongo che corrisponda. Secon*do, il ministro ha chiesto se sono d’accordo che egli vada subito dal Duce. Ed io ho detto che va*da subito dal Duce e, se possibile, induca il Duce a venire subito in Germania. Penso proprio che voglia parlare con me. Se il Duce viene qui, è già una buona cosa; se non viene, allora non so. Se il Duce viene in Germania e parla con me, di per sé è già una buona cosa. Se non viene qui o non può partire o rinuncia perché si sente di nuovo male, cosa che non meraviglierebbe con quel branco di traditori, allora non si sa. Coso (proba*bilmente si riferisce a Badoglio, ndr ) del resto ha subito dichiarato che la guerra continua, in questo non cambia nulla. Quella gente deve fare così perché è un tradimento. Ma anche noi, da parte nostra, continueremo a giocare il loro stes*so gioco, prepareremo tutto per impadronirci fulmineamente di tutta questa gentaglia, per far piazza pulita di tutta quella marmaglia. Domani manderò giù un uomo che dia ordine al coman*dante della 3ª divisione corazzata granatieri di entrare seduta stante a Roma con un gruppo speciale, di arrestare subito tutto il governo, il re, tutta la banda, soprattutto di arrestare subito il principe ereditario e di impadronirsi di questa canaglia, soprattutto di Badoglio e di tutta quel*la gentaglia.


    02 settembre 2009

    http://www.corriere.it/cultura/09_se...4f02aabc.shtml
    Ultima modifica di Eridano; 08-09-09 alle 09:31 Motivo: cambio titolo
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Hitler:«Occupiamo subito Roma.Quella marmaglia ci tradirà"

    Le parole di Hitler
    nei "Verbali"
    raccolti in volume dalla Leg
    Laura Strano
    Per la prima volta in un'edizione italiana le registrazioni stenografiche delle riunioni nella "Tana del lupo"

    Un documento di inestimabile valore storico, destinato a incidere in modo significativo sulla contestualizzazione storica e storiografica degli eventi militari e politici legati alla Seconda Guerra Mondiale: sono i 'Verbali di Hitler', ovvero la registrazione stenografica delle riunioni quotidiane al Quartier Generale del Fuhrer, fedele trascrizione delle parole di Hitler e dei suoi generali, annotate sistematicamente nel corso degli incontri - due al giorno - convocati presso la celeberrima "Wolfsschanze", la "Tana del lupo" presso Rastenburg, nella Prussia Orientale.
    Esce per la prima volta in Italia, curata ed edita da Leg - Libreria Editrice Goriziana, la raccolta di queste trascrizioni, o meglio, delle pagine che si salvarono dalla distruzione degli oltre 100mila fogli stenografati su un'unica facciata, bruciati i primi di maggio del '45 contestualmente al tracollo tedesco e in previsione dell'occupazione americana. Si tratta quindi di un migliaio circa di pagine, nelle quali sono impresse, sillaba per sillaba, le conversazioni degli incontri di Hitler con i vertici militari del Reich dal dicembre del '42 alla primavera del '45.
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    22,336
    Mentioned
    109 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Hitler:«Occupiamo subito Roma.Quella marmaglia ci tradirà"

    Citazione Originariamente Scritto da Der Wehrwolf Visualizza Messaggio
    Keitel — Qualcuno ha già parlato con questo Badoglio?

    Il Führer — Per il momento intanto abbiamo ricevuto questo rapporto: ieri il Duce era al Gran Consiglio. Nel Gran Consiglio c’erano Grandi, che ho sempre definito un «porco», Bottai, ma soprattutto Ciano. Hanno parlato contro la Ger*mania in questo Gran Consiglio e avrebbero det*to: «Non ha più alcun senso proseguire la guer*ra, in qualche modo si deve tentare di tirar fuori l’Italia». Alcuni erano contrari. Farinacci ecc. si sono certo espressi contro, ma non con l’incisivi*tà di quelli che si sono espressi a favore di que*sto movimento. 02 settembre 2009
    .

  4. #4
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,036
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Hitler:«Occupiamo subito Roma.Quella marmaglia ci tradirà"

    Le parole di Hitler nei "Verbali"
    raccolti in volume dalla Leg


    Per la prima volta in un'edizione italiana le registrazioni stenografiche delle riunioni nella "Tana del lupo"

    Le parole di Hitler<br />nei "Verbali"<br />raccolti in volume dalla Leg - Local | L'espresso

    Un documento di inestimabile valore storico, destinato a incidere in modo significativo sulla contestualizzazione storica e storiografica degli eventi militari e politici legati alla Seconda Guerra Mondiale: sono i 'Verbali di Hitler', ovvero la registrazione stenografica delle riunioni quotidiane al Quartier Generale del Fuhrer, fedele trascrizione delle parole di Hitler e dei suoi generali, annotate sistematicamente nel corso degli incontri - due al giorno - convocati presso la celeberrima "Wolfsschanze", la "Tana del lupo" presso Rastenburg, nella Prussia Orientale.

    Esce per la prima volta in Italia, curata ed edita da Leg - Libreria Editrice Goriziana, la raccolta di queste trascrizioni, o meglio, delle pagine che si salvarono dalla distruzione degli oltre 100mila fogli stenografati su un'unica facciata, bruciati i primi di maggio del '45 contestualmente al tracollo tedesco e in previsione dell'occupazione americana. Si tratta quindi di un migliaio circa di pagine, nelle quali sono impresse, sillaba per sillaba, le conversazioni degli incontri di Hitler con i vertici militari del Reich dal dicembre del '42 alla primavera del '45. Al festival Pordenonelegge 2009, domenica 20 settembre (ore 15.30, Palazzo della Camera di Commercio), è in programma la presentazione del primo volume dei "Verbali" di Hitler: a approfondire questa preziosa testimonianza sarà una conversazione fra il politologo Giorgio Galli e l'analista politico-militare Fabio Mini, già generale di Corpo d'Armata dell'Esercito italiano, autore della prefazione ai Verbali di Hitler pubblicati da Leg. L'incontro sarà coordinato dal giornalista Wlodek Goldkorn.

    La presentazione dei "Verbali di Hitler" a Pordenonelegge 2009 sigla un'ulteriore tappa della sinergia fra Pordenonelegge.it ed èStoria, il festival internazionale nato proprio su sollecitazione di LEG - Libreria Editrice Gorizia, sinergia avviata sotto l'egida della Banca Popolare FriulAdria-Crédit Agricole, che sostiene da tempo entrambe le manifestazioni ed ha promosso il Premio FriulAdria "La storia in un romanzo", conferito su impulso comune dei due festival. Giunto alla seconda edizione, quest'anno il premio verrà consegnato (sabato 19 settembre, ore 18 Teatro Verdi di Pordenone) ad Abraham Yehoshua.

    [¯|¯] LIBRI DI STORIA - Libreria antiquaria - Vendita online Casa editrice
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  5. #5
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    54,046
    Mentioned
    82 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Hitler:«Occupiamo subito Roma.Quella marmaglia ci tradirà"

    Uno dei più gravi errori commessi da Hitler è stato quello di ammirare e di fidarsi di Mussolini. E lo ha pagato caro.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  6. #6
    Cancellato
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Messaggi
    34,331
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Hitler:«Occupiamo subito Roma.Quella marmaglia ci tradirà"

    Citazione Originariamente Scritto da Eridano Visualizza Messaggio
    Uno dei più gravi errori commessi da Hitler è stato quello di ammirare e di fidarsi di Mussolini. E lo ha pagato caro.
    Veramente la colpa del tradimento ricade
    tutta su Badoglio,e il massonico stato
    maggiore,oltre che sulla innominabile
    casa reale.
    Casomai fu errore di Mussolini non liberarsi
    di certi elementi ambigui(destroidi,monarchici,
    massoni)e lui l'errore lo pagò caro.
    Un altro discorso poi è il doppiogiochismo
    italiano.

  7. #7
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    54,046
    Mentioned
    82 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Hitler:«Occupiamo subito Roma.Quella marmaglia ci tradirà"

    Citazione Originariamente Scritto da Nazionalistaeuropeo Visualizza Messaggio
    Veramente la colpa del tradimento ricade
    tutta su Badoglio,e il massonico stato
    maggiore,oltre che sulla innominabile
    casa reale.
    Casomai fu errore di Mussolini non liberarsi
    di certi elementi ambigui(destroidi,monarchici,
    massoni)e lui l'errore lo pagò caro.
    Questo non c'entra nulla con la fiducia malriposta di Hitler.
    Citazione Originariamente Scritto da Nazionalistaeuropeo Visualizza Messaggio
    Un altro discorso poi è il doppiogiochismo italiano.
    Questo è IL discorso. Mussolini è stato un iperitaliano, tanto quanto Gary Baldy.
    Ultima modifica di Eridano; 11-09-09 alle 07:59
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  8. #8
    Cancellato
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Messaggi
    34,331
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Hitler:«Occupiamo subito Roma.Quella marmaglia ci tradirà"

    Citazione Originariamente Scritto da Eridano Visualizza Messaggio
    Questo non c'entra nulla con la fiducia malriposta di Hitler.
    Questo è IL discorso. Mussolini è stato un iperitaliano, tanto quanto Gary Baldy.
    No.
    Mussolini era pragmatico ma mai tradì Hitler.

  9. #9
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Località
    Portovenere e La Spezia
    Messaggi
    45,054
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    53 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Rif: Hitler:«Occupiamo subito Roma.Quella marmaglia ci tradirà"

    Citazione Originariamente Scritto da Eridano Visualizza Messaggio
    Uno dei più gravi errori commessi da Hitler è stato quello di ammirare e di fidarsi di Mussolini. E lo ha pagato caro.
    Uno dei più gravi errori di hitler è stato invadere l'unione sovietica, e li perdemmo truppe enormi con un fronte difficilizzimo, li abbiamo perso la guerra.

    All'epoca (dell'armistizio) la guerra era gia persa e l'italia ebbe il buon senso di arrendersi per prima.

    Semmai era gia l'ora di arrendersi in blocco ed evitare l'avanzata comunista fino a berlino e l'enormi perdite territoriali oltre l'Oder.


    ........ se non bestemmio oggi .......


  10. #10
    Cancellato
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Messaggi
    34,331
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Hitler:«Occupiamo subito Roma.Quella marmaglia ci tradirà"

    Citazione Originariamente Scritto da dDuck Visualizza Messaggio
    Uno dei più gravi errori di hitler è stato invadere l'unione sovietica, e li perdemmo truppe enormi con un fronte difficilizzimo, li abbiamo perso la guerra.

    All'epoca (dell'armistizio) la guerra era gia persa e l'italia ebbe il buon senso di arrendersi per prima.

    Semmai era gia l'ora di arrendersi in blocco ed evitare l'avanzata comunista fino a berlino e l'enormi perdite territoriali oltre l'Oder.
    A parole tutto è facile,ci sono diversi storici che sostengono
    che Mosca stava preparando un attacco all'asse e che il "voltafaccia" di Hitler fu solo una controrisposta.
    Hitler casomai sbagliò nei balcani..

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 18-11-13, 07:59
  2. "Occupiamo l'Emilia", film inchiesta
    Di Bèrghem nel forum Lega
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 02-10-10, 14:14
  3. Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 04-09-09, 00:47
  4. "Voto subito o in milioni a Roma per chiederlo"
    Di Mariottide nel forum Destra Radicale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 27-01-08, 14:17
  5. Show di Mugabe a Roma: "Bush come Hitler"
    Di L'Uomo Tigre nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 18-10-05, 14:53

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226