User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 17
  1. #1
    Globalization Is Freedom
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    2,486
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Martino: armi legali come in America

    Ancora una volta, Antonio Martino dimostra di essere una persona seria e dalle idee chiare. E come quasi sempre, mi trovo d'accordo con lui.

    http://www.ilnuovo.it/nuovo/foglia/0...129312,00.html


    Martino: Armi legali come negli Usa


    Il ministro Martino auspica una legge "permissiva" in materia di difesa personale sul modello americano: "Abbiamo disarmato quelli che obbediscono alla legge lasciando, di fatto, armati i delinquenti".


    ROMA - “La legislazione restrittiva in materia di possesso di armi ha disarmato quanti obbediscono alle leggi, non ha disarmato i delinquenti”. Con queste parole il ministro della Difesa Antonio Martino annuncia da Radio Radicale tutto il suo scetticismo sulle restrizioni imposte ai cittadini italiani in fatto di difesa personale.

    L’esempio più naturale, secondo il ministro, è il secondo emendamento della costituzione americana che garantisce ai cittadini la possibilità di portare armi: “Sfidando il senso comune dei benpensanti, devo dire che sono perfettamente d'accordo” afferma Martino, citando proprio il secondo emendamento. “Quando sono state introdotte queste restrizioni – spiega il ministro tornando alla legge vigente in Italia - io non ho visto file alle questure di mafiosi che consegnavano la lupara o di terroristi che consegnavano il kalashnikov. Ho visto ufficiali in pensione che consegnavano la pistola d'ordinanza. Noi – ha continuato - abbiamo disarmato quelli che obbediscono alla legge e, di fatto, abbiamo finito con il lasciare armati quelli che non obbediscono alle leggi”.

    Le reazioni non si sono fatte attendere: “Sono sconcertanti le dichiarazioni del ministro Martino sulle armi e sulla possibilità di introdurre nel nostro Paese una normativa che si richiami a quella americana sul possesso e la detenzione di armi”, è la risposta di Giuseppe Molinari, capogruppo della Margherita in commissione Difesa della Camera. “Il qualunquismo – continua Molinari - con cui il Ministro affronta una questione così delicata dovrebbe allarmare tutti. Negli stessi Stati Uniti, presi ad esempio dal ministro Martino, vi è un ampio movimento di opinione che chiede una restrizione delle norme che consentono con eccessiva facilità l'acquisto, il possesso e la detenzione di armi anche in considerazione dei tragici episodi che ripetutamente scuotono quel paese”. “Sarebbe opportuno - ha concluso Molinari - che il Ministro Martino si occupasse delle cose reali che interessano le Forze Armate invece di parlare in libertà con il rischio di alimentare paure e pericolosi istinti nella pubblica opinione”.

    Anche il sociologo Domenico De Masi è scettico e preoccupato rispetto alla prospettiva descritta da Martino: “Uno dei pochi casi in cui il modello americano non è assolutamente da seguire”. “Mi sembra assurdo – spiega il sociologo -, se il ministro ha proposto una cosa simile ha fatto davvero un errore grosso” dal momento che in America “il numero di crimini commessi è tale da fare degli Usa uno dei paesi più mostruosi al mondo, da questo angolo di visuale”. A questo proposito consiglia di studiare i dati: “La popolazione americana è quasi cinque volte quella italiana –spiega De Masi - ma quella carceraria negli Usa è 36 volte più grande di quella del nostro paese. I detenuti erano un milione all'inizio del primo governo Clinton e oggi sono più di due milioni. Se a questi si aggiungono gli americani con limitazioni di diritti perché sotto processo o altro, le persone in mano alla legge sono il 4% della popolazione complessiva”.

    Al coro di no alla proposta anticipata da Martino si aggiunge la voce di Massimo Paolicelli, presidente dell'Associazione obiettori nonviolenti: “Un Paese come gli Usa – conclude - dove le armi finiscono con estrema facilità in mano a giovani studenti e psicolabili, tanto che molte scuole si sono dovute dotare di metal detector, forse non è proprio da prendere come esempio. Evidentemente, Martino è un appassionato di film western".

    (22 APRILE 2002, ORE 175)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    07 Mar 2002
    Messaggi
    4,076
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    uno spiraglio di luce in questo governo ombroso.
    saluti padani

  3. #3
    www.leganordromagna.org
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    Romagna Nazione Padana
    Messaggi
    4,777
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Martino: armi legali come in America

    Originally posted by Stonewall



    Il ministro Martino auspica una legge "permissiva" in materia di difesa personale sul modello americano: "Abbiamo disarmato quelli che obbediscono alla legge lasciando, di fatto, armati i delinquenti".


    anche io sono d'accordo e inoltre bisognerebbe anche cercare di cambiare le leggi sulla difesa personale, perchè è assurdo che gli extracomunitari girino armati e facciano quello che vogliono mentre noi cittadini se solo ci azzardiamo per difesa a reagire andiamo a finire ,a volte, in guai giudiziari ben peggiori di quelli dell'aggressore!!

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Martino: armi legali come in America

    Originally posted by Stonewall


    “Quando sono state introdotte queste restrizioni – spiega il ministro tornando alla legge vigente in Italia - io non ho visto file alle questure di mafiosi che consegnavano la lupara o di terroristi che consegnavano il kalashnikov. Ho visto ufficiali in pensione che consegnavano la pistola d'ordinanza. Noi – ha continuato - abbiamo disarmato quelli che obbediscono alla legge e, di fatto, abbiamo finito con il lasciare armati quelli che non obbediscono alle leggi”.
    Bè che dire...una lucida considerazione...libertà di difendersi dal monopolista delal violenza che monopolizza sì...ma nonmci difende...questo alla faccia del presidente associazione obiettori, il quale trovandosi magari in casa tre albanesi preferirebbe rifarsi a un musical tipo "danznado sotto la pioggia" piuttosto che a un western...


  5. #5
    Moderatore Libertarissimo
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    Covo dei "Sovversivi"
    Messaggi
    1,141
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    in America “il numero di crimini commessi è tale da fare degli Usa uno dei paesi più mostruosi al mondo, da questo angolo di visuale”.
    Per non essere una cazzata immane, il legame fra crimini e possesso di armi dovrebbe esser dimostrato…peccato che proprio l’esperienza d’oltre oceano sembra evidenziare l’esatto opposto
    A questo proposito consiglia di studiare i dati: “La popolazione americana è quasi cinque volte quella italiana –spiega De Masi - ma quella carceraria negli Usa è 36 volte più grande di quella del nostro paese. I detenuti erano un milione all'inizio del primo governo Clinton e oggi sono più di due milioni. Se a questi si aggiungono gli americani con limitazioni di diritti perché sotto processo o altro, le persone in mano alla legge sono il 4% della popolazione complessiva”.
    Forse perché lì i criminali vengono beccati??
    Ma dove vive sto De Masi? Non si rende conto che in i-talia sembra sempre più vero il fatto che a finire in galera son solo gli innocenti? Perché non ci ricorda, visto che è tanto bravo nelle statistiche, qual è la percentuale di crimini che vedono il criminale arrestato nella sua sicurissssssima i-talia?
    ……e poi questi son gli esperti….

    Sa£udi serenissimi da Pippo III.

  6. #6
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Era ora, sperando non sia il classico specchietto per le allodole.
    Tu che odi dio e la vita cristiana
    Senti la sua presenza come un doloroso cancro
    Vengano profanate e profanate aspramente
    Le praterie del cielo bagnate di sangue

    Odiatore di dio
    E della peste della luce

    Guarda negli occhi paralizzati di dio
    E sputa al suo cospetto
    Colpisci a morte il suo miserevole agnello
    Con la clava

    Dio, con ciò che ti appartiene ed i tuoi seguaci
    Hai mandato il mio regno di Norvegia in rovine
    I tempi antichi, le solide usanze e tradizioni
    Hai distrutto con la tua orrida parola
    Ora vai via dalla nostra terra!

  7. #7
    allevatore
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    campagna lombardo-veneta
    Messaggi
    4,930
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Shaytan
    Era ora, sperando non sia il classico specchietto per le allodole.
    Infatti, oggi a Studio Aperto ho sentito Martino che si è premurato di precisare che la sua era solo un'opinione e che le vere proposte si fanno in parlamento. Insomma non se ne farà un cazzo.

  8. #8
    Moderatore Libertarissimo
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    Covo dei "Sovversivi"
    Messaggi
    1,141
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by asburgico


    Infatti, oggi a Studio Aperto ho sentito Martino che si è premurato di precisare che la sua era solo un'opinione e che le vere proposte si fanno in parlamento. Insomma non se ne farà un cazzo.
    Come dire che Martino conta come il due di picche in un partito che il padrone millantava essser liberalliberista.......

    Sa£udi serenissimi da Pippo III.

  9. #9
    Globalization Is Freedom
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    2,486
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Infatti, oggi a Studio Aperto ho sentito Martino che si è premurato di precisare che la sua era solo un'opinione e che le vere proposte si fanno in parlamento. Insomma non se ne farà un cazzo.
    Veramente, io ho visto ieri la presunta "marcia indietro" di Martino su Primo Piano (Rai 3). Più che una marcia indietro mi è parsa una marcia avanti... Il professore ha detto che la liberalizzazione nell'attuale contesto normativo rischierebbe di produrre più magagne che benefici, perché i cittadini che si difendono sono i primi a essere criminalizzati. Ha quindi auspicato, in breve, un allargamento del concetto di legittima difesa e ha affermato che, fatto ciò (stabilito cioè il principio che la casa è inviolabile), sarebbe totalmente favorevole alla completa liberalizzazione delle armi per difesa personale. Insomma: Martino è un grande.

  10. #10
    Registered User
    Data Registrazione
    13 Mar 2002
    Località
    Verona
    Messaggi
    2,066
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito E' rischioso

    Secondo me é rischioso. In America si tende ad andare anche alle riunioni di condominio con un Uzi. Là, il problema sta, non tanto nelle regole ma nei caproni ai quali sono applicate. Il problema qui non sarebbe molto diverso. Non vorrei veder fiorire insulse sindromi di Jasse James.
    Wotan

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. All'armi!All'armi!All'armi siam Polisti!
    Di pietro nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 36
    Ultimo Messaggio: 28-02-06, 12:51
  2. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 01-04-04, 13:39
  3. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 08-04-03, 14:14
  4. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 18-08-02, 13:50
  5. Martino: armi legali come in America
    Di Stonewall nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 36
    Ultimo Messaggio: 06-05-02, 21:39

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226