User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Marano mi piace!

  1. #1
    Clone "bryghella"
    Data Registrazione
    08 Mar 2002
    Località
    "Repubblica del Nord"
    Messaggi
    1,097
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Thumbs up Marano mi piace!

    Intervista al neodirettore della rete Marano

    "Avremo programmi differenziati per Nord, Centro e Sud"
    "Su RaiDue niente intoccabili"

    di ALDO FONTANAROSA

    ROMA - RaiDue si farà in tre. In alcune fasce orarie, il secondo canale della tv pubblica trasmetterà un programma per il Nord; un altro, diverso, per il Centro; e un terzo per il Sud Italia. "Poco alla volta, prenderà forma un modello federalista di televisione", spiega Antonio Marano, il manager che ha lasciato Stream, un mese fa, per assumere la guida di RaiDue. "Il mio predecessore Carlo Freccero", aggiunge Marano, "aveva modellato la rete a sua immagine e somiglianza. Era la RaiDue di Freccero, di Santoro. Noi invece daremo alla rete una identità sua, che prescinda da ogni individualità".

    Questo significa, forse, che Santoro andrà via? L'informazione d'approfondimento, annuncia per ora Marano, cambierà giorno e orario di messa in onda. In questo clima, la sensazione è che ci sia il 40% di probabilità che il conduttore resti, il 60 che traslochi a RaiTre. Simona Ventura, invece, raddoppierà le sue apparizioni (sfidando Biscardi il lunedì), mentre Federica Panicucci diventerà il volto "itinerante" di RaiDue (per lei è allo studio un "Furore" in giro per l'Italia).

    Tre programmi diversi per tre "Italie". Non c'è il rischio, Marano, che la sua RaiDue trasmetta le cose più belle per il Nord e magari gli scarti per il Sud?
    "Nessuna discriminazione, che sarebbe anti-economica, ingenua e politicamente sbagliata. Noi vogliamo solo modellare l'offerta sulla base dei gusti e delle aspettative di pubblici molto diversi. E' la stessa logica che usano le emittenti satellitari, mondo che io conosco bene da ex amministratore delegato di Stream News e dopo 20 anni di tv".

    Ci faccia un esempio concreto. Io accendo RaiDue ad Aosta...
    "E vedrò, ad esempio, la finale del campionato di hockey. Alla stessa ora, in Sicilia, dove l'hockey ha solo tre praticanti, vedrò come "Luna Rossa" si prepara alla nuova Coppa America di vela. Non a caso cito gli sport "minori", che ritroveranno una casa nella mia RaiDue: riserverò loro una fascia fissa in terza serata, per iniziare".

    La sua tv accentuerà le differenze. Sarà strumento di divisione.
    "Lo escludo. Sarà flessibile, meno prevedibile, più attenta alle diversità del paese e alle troppe realtà dimenticate, quindi pluralista. Partiremo entro dicembre, per unire e raccontare, non certo per distruggere".

    Ci sarà Michele Santoro in questa RaiDue federale?
    "Una premessa: il venerdì, in prima serata, non ci sarà più posto per l'informazione, che sarà rimpiazzata da un programma sul modello di "Saranno famosi". L'informazione traslocherà il giovedì, in prima o forse in seconda serata. Questo, da direttore, proporrò al consiglio di amministrazione".

    L'informazione sarà ridimensionata come genere, dunque.
    "Non è così. La verità è che, prima dell'innesto di Santoro, il venerdì di RaiDue era una serata consacrata all'intrattenimento, e non certo al giornalismo. E ora noi dobbiamo tornare allo show, per recuperare gli ascolti e la pubblicità che l'informazione, anche quella di Santoro, non può garantire, per definizione".

    Per definizione?
    "Questo giornalista è carismatico e sa usare il mezzo televisivo. Purtroppo ha anche proclamato la sua faziosità, facendone quasi una bandiera. Una scelta suggestiva: peccato che ora non lo guardi più quel grande pezzo d'Italia che ha idee diverse dalle sue e che considera l'obiettività un valore chiave della buona informazione".

    Il giovedì, insomma, non confermerete Santoro, che ormai dovrà ripiegare nella "riserva indiana" di RaiTre.
    "Al momento niente è deciso. Certo, trovo curioso che il nostro paese ragioni sulla libertà di espressione partendo da un singolo giornalista, dalla sua permanenza in una rete o in una fascia oraria. Santoro è diventato un simbolo, negativo per alcuni, positivo per altri, un mostro o un martire. A questo gioco io non partecipo: mi limiterò a creare una rete che recuperi incassi ormai dimenticati, dalla forte identità culturale, che faccia gioco di squadra senza affidarsi ad individualità insostituibili, ad intoccabili".

    Neanche la Ventura è intoccabile, in questa logica.
    "Quest'artista mette d'accordo tutti, è fuori da qualsiasi gioco o speculazione, è brava e pienamente inserita nello spirito del servizio pubblico. Lei resta a RaiDue, anzi raddoppia".

    Secondo prime indiscrezioni riproporrete "Quelli che il calcio" il lunedì sera.
    "Se Biscardi processa il calcio con slancio e ardore, la Ventura potrà benissimo farlo sotto il segno dell'ironia. L'idea c'è".



    Mi sembra interessante...
    "L'essere umano ha una missione, il difficile sta nel capire quale sia..."

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Dec 2010
    Messaggi
    5,525
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Marano mi piace!

    Originally posted by Ulysse
    Intervista al neodirettore della rete Marano

    "Avremo programmi differenziati per Nord, Centro e Sud"
    "Su RaiDue niente intoccabili"

    di ALDO FONTANAROSA

    ROMA - RaiDue si farà in tre. In alcune fasce orarie, il secondo canale della tv pubblica trasmetterà un programma per il Nord; un altro, diverso, per il Centro; e un terzo per il Sud Italia. "Poco alla volta, prenderà forma un modello federalista di televisione", spiega Antonio Marano, il manager che ha lasciato Stream, un mese fa, per assumere la guida di RaiDue. "Il mio predecessore Carlo Freccero", aggiunge Marano, "aveva modellato la rete a sua immagine e somiglianza. Era la RaiDue di Freccero, di Santoro. Noi invece daremo alla rete una identità sua, che prescinda da ogni individualità".

    Questo significa, forse, che Santoro andrà via? L'informazione d'approfondimento, annuncia per ora Marano, cambierà giorno e orario di messa in onda. In questo clima, la sensazione è che ci sia il 40% di probabilità che il conduttore resti, il 60 che traslochi a RaiTre. Simona Ventura, invece, raddoppierà le sue apparizioni (sfidando Biscardi il lunedì), mentre Federica Panicucci diventerà il volto "itinerante" di RaiDue (per lei è allo studio un "Furore" in giro per l'Italia).

    Tre programmi diversi per tre "Italie". Non c'è il rischio, Marano, che la sua RaiDue trasmetta le cose più belle per il Nord e magari gli scarti per il Sud?
    "Nessuna discriminazione, che sarebbe anti-economica, ingenua e politicamente sbagliata. Noi vogliamo solo modellare l'offerta sulla base dei gusti e delle aspettative di pubblici molto diversi. E' la stessa logica che usano le emittenti satellitari, mondo che io conosco bene da ex amministratore delegato di Stream News e dopo 20 anni di tv".

    Ci faccia un esempio concreto. Io accendo RaiDue ad Aosta...
    "E vedrò, ad esempio, la finale del campionato di hockey. Alla stessa ora, in Sicilia, dove l'hockey ha solo tre praticanti, vedrò come "Luna Rossa" si prepara alla nuova Coppa America di vela. Non a caso cito gli sport "minori", che ritroveranno una casa nella mia RaiDue: riserverò loro una fascia fissa in terza serata, per iniziare".

    La sua tv accentuerà le differenze. Sarà strumento di divisione.
    "Lo escludo. Sarà flessibile, meno prevedibile, più attenta alle diversità del paese e alle troppe realtà dimenticate, quindi pluralista. Partiremo entro dicembre, per unire e raccontare, non certo per distruggere".

    Ci sarà Michele Santoro in questa RaiDue federale?
    "Una premessa: il venerdì, in prima serata, non ci sarà più posto per l'informazione, che sarà rimpiazzata da un programma sul modello di "Saranno famosi". L'informazione traslocherà il giovedì, in prima o forse in seconda serata. Questo, da direttore, proporrò al consiglio di amministrazione".

    L'informazione sarà ridimensionata come genere, dunque.
    "Non è così. La verità è che, prima dell'innesto di Santoro, il venerdì di RaiDue era una serata consacrata all'intrattenimento, e non certo al giornalismo. E ora noi dobbiamo tornare allo show, per recuperare gli ascolti e la pubblicità che l'informazione, anche quella di Santoro, non può garantire, per definizione".

    Per definizione?
    "Questo giornalista è carismatico e sa usare il mezzo televisivo. Purtroppo ha anche proclamato la sua faziosità, facendone quasi una bandiera. Una scelta suggestiva: peccato che ora non lo guardi più quel grande pezzo d'Italia che ha idee diverse dalle sue e che considera l'obiettività un valore chiave della buona informazione".

    Il giovedì, insomma, non confermerete Santoro, che ormai dovrà ripiegare nella "riserva indiana" di RaiTre.
    "Al momento niente è deciso. Certo, trovo curioso che il nostro paese ragioni sulla libertà di espressione partendo da un singolo giornalista, dalla sua permanenza in una rete o in una fascia oraria. Santoro è diventato un simbolo, negativo per alcuni, positivo per altri, un mostro o un martire. A questo gioco io non partecipo: mi limiterò a creare una rete che recuperi incassi ormai dimenticati, dalla forte identità culturale, che faccia gioco di squadra senza affidarsi ad individualità insostituibili, ad intoccabili".

    Neanche la Ventura è intoccabile, in questa logica.
    "Quest'artista mette d'accordo tutti, è fuori da qualsiasi gioco o speculazione, è brava e pienamente inserita nello spirito del servizio pubblico. Lei resta a RaiDue, anzi raddoppia".

    Secondo prime indiscrezioni riproporrete "Quelli che il calcio" il lunedì sera.
    "Se Biscardi processa il calcio con slancio e ardore, la Ventura potrà benissimo farlo sotto il segno dell'ironia. L'idea c'è".



    Mi sembra interessante...
    Mumble, mumble......Io avrei preferito venissero sfruttare meglio le sedi regionali..... Voglio dire....I gusti non cambiano solo da nord a sud, ma da regione a regione, e dato che esistono già queste infrastrutture....
    Io ad esempio gradirei venissero duplicate le edizioni dei Tg regionali, che una rete su tre organizzasse prime o seconde serate su Genoa e Sampdoria piuttosto che sulle solite 5 grandi, che ci fosse attenzione concreta per ogni singolo territorio, con talk show ad hoc sui problemi locali, che ospiti personaggi locali e che quindi diffonda una cultura autonomista, in linea con una devolution su larga scala. E' vero che esistono già le televisioni locali, ma avremmo un servizio pubblico diverso se riuscisse ad essere davvero vicino ai cittadini attraverso queste strategie.

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    16 Dec 2010
    Messaggi
    1,744
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Marano mi piace!

    Originally posted by ZENA


    Mumble, mumble......Io avrei preferito venissero sfruttare meglio le sedi regionali..... Voglio dire....I gusti non cambiano solo da nord a sud, ma da regione a regione, e dato che esistono già queste infrastrutture....
    Io ad esempio gradirei venissero duplicate le edizioni dei Tg regionali, che una rete su tre organizzasse prime o seconde serate su Genoa e Sampdoria piuttosto che sulle solite 5 grandi, che ci fosse attenzione concreta per ogni singolo territorio, con talk show ad hoc sui problemi locali, che ospiti personaggi locali e che quindi diffonda una cultura autonomista, in linea con una devolution su larga scala. E' vero che esistono già le televisioni locali, ma avremmo un servizio pubblico diverso se riuscisse ad essere davvero vicino ai cittadini attraverso queste strategie.
    Non posso fare altro che darti ragione, ma prima di applaudire o candannare voglio vedere cosa faranno in concreto.

    Spero che Marano non guardi Telepadania, perchè non è quello, a mio avviso, l'esempio da seguire.

    Tu parli di genoa e sampdoria...però io sono torinista e vivo a Milano... come la mettiamo?

 

 

Discussioni Simili

  1. Marano lotta per voi
    Di MacBraveHeart nel forum Padania!
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 27-06-08, 01:25
  2. RAI. Marano non sa l'inglese
    Di picchio nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 07-05-07, 10:34
  3. Marano scaricato?
    Di cabernet nel forum Padania!
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 04-04-04, 15:00
  4. parla Marano....
    Di carbonass nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 02-01-03, 20:50
  5. Marano c'è posta per te..
    Di A.d.V. nel forum Padania!
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 18-04-02, 17:56

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226