User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: Boso Espulso?

  1. #1
    Veneta sempre itagliana mai
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    '' E' in gran parte merito di Luca Cordero di Montezemolo se la Juventus non si rivolse ai tribunali ordinari '' (Joseph S. Blatter - Presidente F.I.F.A. - Dicembre 2007)
    Messaggi
    63,121
     Likes dati
    0
     Like avuti
    3
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Thumbs down Boso Espulso?

    Shay, sai niente dell'espulsione di Boso? EL TONDA, l'ha annunciato su Padania.
    ------------pensiero---------

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ora faccio un giro di telefonate e tra poco (forse) avrò notizie esaurienti.

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito «Fuori Boso dalla Lega»

    Resa dei conti con il segretario Bertolini

    di Enrico Pucci

    TRENTO. Resa dei conti nella Lega. In una tesa riunione del consiglio nazionale, il segretario Denis Bertolini ha chiesto l'espulsione dal Carroccio di Enzo Erminio Boso, consigliere regionale e soprattutto vera e propria icona del movimento. Tra i due, da tempo, è in atto un duello all'ultimo sangue. Boso, nei giorni scorsi, acquistò persino una pagina pubblicitaria sui gornali per attaccare il segretario. Nuova associazione politico-culturale, intanto, per gli ex Dc Leita, Carli e Oss, insieme a Marcantoni, con un occhio alle elezioni del 2003. L'altra sera prima, riservata riunione a Villa Madruzzo.
    --------------------------------------------------------------------------------
    TRENTO. Boso è stato sospeso per un mese dalla Lega Nord. Lo ha deciso il consiglio nazionale del partito, al termine di una seduta drammatica che si era aperta con la richiesta di espulsione del capogruppo regionale, pronunciata dal segretario nazionale Denis Bertolini.
    Finale thrilling della sfida che ormai da mesi oppone il segretario nazionale della Lega Nord, Denis Bertolini, agli altri due consiglieri provinciali Enzo Erminio Boso e Sergio Divina cui, ieri sera, è stato proibito di partecipare al consiglio nazionale.
    Bertolini ha chiesto l'espulsione di Boso come sanzione disciplinare per le offese da lui lanciategli sui giornali. «Il fatto grave è l'attacco al segretario nazionale, che equivale a un attacco al partito», ha esordito. Per lui l'espulsione di Boso era, a questo punto, una «scelta obbligata»: «Un conto sono le critiche alla linea politica, un altro le offese sbattute sul giornale. Un danno enorme all'immagine del movimento», ha aggiunto il segretario nazionale.
    Ma forse Bertolini e il presidente Lorenzo Conci non avevano fatto i conti con il peso che l'Omone del Tesino e Divina hanno ancora sulla base del partito. Il consiglio nazionale si è spaccato a metà, con Savoi, Tomasi, Bridi, Stefli, Paternoster contrari alla cacciata di Boso. Poco prima di mezzanotte una conta ufficiosa dava i sì all'espulsione praticamente alla pari dei no.
    A quel punto Bertolini ha annunciato che si sarebbe dimesso, l'indomani (oggi per chi legge, ndr) di fronte a un consiglio nazionale che lo mettesse in minoranza.
    La riunione, che era cominciata alle 20.30, si è protratta oltre la mezzanotte.
    Alle 00.30 l'epilogo. Bertolini ha capito che la soluzione più drastica o non avrebbe trovato i voti oppure avrebbe spaccato il partito. A quel punto ha proposto una mediazione: un mese di sospensione a Boso, con l'avvertimento che, se non farà il bravo, la prossima volta sarà cacciato. Dodici sì contro 3 no l'esito della votazione. Insomma, ad Obelix viene concessa una prova d'appello. Il suo partito non gli ha voltato le spalle.
    Ma la Lega non è mai stata così divisa.
    Boso è finito sul banco degli imputati non solo per la pagina comprata sui quotidiani locali per pubblicare la "lettera ai miei leghisti" in cui accusava Bertolini di doppiezza e di metodi «democristiani» di gestione del potere. Gli sono state rinfacciate soprattutto le dichiarazioni rese all'indomani, quando ha definito il segretario nazionale una «serpe velenosa». E, ancora, «incapace», «incompetente».
    Boso, 57 anni, due legislature da senatore alle spalle, è una bandiera della Lega Nord trentina. Uno dei volti più noti a livello nazionale. Con Sergio Divina e Alessandro Savoi fa parte del ristretto gruppo dei fondatori rimasti nel Carroccio dopo le numerose epurazioni dei vari Primon, Bertotti, Muraro, Puecher, Marzari. Ieri si diceva tranquillo e annunciava che, in caso di espulsione, avrebbe avuto solo l'imbarazzo della scelta fra i tanti partiti pronti ad accoglierlo.

  4. #4
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Boso: «Mi dichiaro prigioniero politico»

    Il consigliere: mai avuto paura dell'espulsione, sapevo che la base era con me
    LO SCONTRO NELLA LEGA

    di Enrico Pucci

    TRENTO. Scrisse Manzoni che il principe di Condè dormì profondamente la notte avanti la battaglia di Rocroi. Boso pure. Martedì sera si è appisolato alle dieci, nella sua baita a Spiado, come se niente fosse. Senza aspettare la fine della riunione in cui si decideva il suo destino.
    Enzo Erminio Boso resta dunque nella Lega Nord. Il consiglio nazionale del partito (nel Carroccio equivale a un comitato provinciale, ndr) non gli ha voltato le spalle e, a notte fonda, ha respinto la richiesta di espulsione fatta dal segretario Denis Bertolini. Un castigo il nostro Obelix trentino se l'è però beccato: sospensione per un mese. Per trenta giorni non potrà mettere piede al partito.
    E' la prima punizione che riceve dalla Lega Nord?
    La prima in dodici anni di onorata militanza.
    Come l'ha presa?
    Mah, io sono tranquillo. Tranquillo di non aver fatto nulla di male al movimento.
    Pentito di quelle sparate sul giornale?
    Pentito di che? Uno si pente quando sa di aver fatto del male.
    Farà ricorso contro questo castigo?
    No. Io sono un soldato di Pontida. E sto punito. Anche quando prestavo servizio dell'Arma dei carabinieri mi dicevano: soldato, stia punito. E io stavo punito.
    Ha cambiato idea su Bertolini?
    Mi dichiaro prigioniero politico.
    Cioè?
    Fino a quando non so i ragionamenti che sono stati fatti in consiglio nazionale, non parlo.
    Si riconosce ancora nella Lega Nord di Bertolini?
    Mah, la Lega è una sola. Non è che ci sia questa, quel'altra e 'st'altra.
    Ma la Lega di Boso e Divina era un'altra Lega rispetto a quella di Bertolini. O no?
    Non c'è la Lega di Divina o la Lega di Bertolini. La Lega è un movimento nato a servizio del cittadino.
    Se fosse stato espulso avrebbe fondato un'altra Lega?
    No. Per fare politica non c'è bisogno per forza di un partito.
    Ma chi l'avrebbe candidata, nel 2003?
    A parte che ho avuto molte offerte, avrei potuto anche sostenere qualche altro candidato. E poi non dimenticate che sono un pensionato dell'Inps.
    Martedì sera era andato alla riunione del consiglio nazionale?
    Sì, l'avete anche scritto. Mi hanno impedito di partecipare.
    E' stato sveglio fino a mezzanotte e mezza, per sapere come era andata a finire?
    Ma neanche per sogno. Alle 9 sono arrivato a casa. Alle dieci ero già a letto. Mi sono fatto una bella dormita. Mi sono svegliato alle 6 e 05.
    Punta la sveglia?
    No, lascio gli scuri aperti. Mi sveglia il sole.
    Chi le ha annunciato la sospensione?
    Nessuno. Mi sono alzato, sono andato a dare il sale ai fiori...
    Il sale ai fiori?
    E' un concime, diciamo così, che serve perché lì da me, nel bosco, a 1600 metri, fa ancora freddo. E il terreno è gelato. Insomma, ho dato il sale ai miei gerani, ai narcisi, ai tulipani...
    Sì, sì. E poi?
    Poi ho accompagnato la mia mamma dalla parrucchiera, in paese. E ho visto la prima pagina del giornale.
    Ha tirato un sospiro di sollievo?
    Sono sempre stato di una tranquillità celestiale. Sapevo che la base del partito era con me.
    Le è andata meglio dei vari Primon, Bertotti...
    Primon fu espulso perché per poco ammazzava un de Bolzano, a una riunione nella sede di via Lavisotto. Gli aveva tirato un portacenere di vetro, di quelli pesanti. Se'l lo ciapava, el lo copava. La Bertotti aveva invitato a votare Dellai.
    Ora chiederà la testa di Bertolini?
    Bertolini? Io non ho mai avuto niente contro di lui.

  5. #5
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    TRENTO. Divina, lei in questi ultimi giorni è stato alla finestra di fronte allo scontro Boso-Bertolini. Ma parteggia per Boso. Come uscirne?
    Guardiamo avanti. Mi candido al ruolo del pompiere. E' chiaro a tutti che il movimento ha due anime. Però sono tutte e due indispensabili. Uno degli errori che si stava per fare era sbarazzarsi di una delle due. Per fortuna che abbiamo un consiglio nazionale di persone sagge.
    E ora?
    Rilancio la mia proposta di un direttorio che affianchi il segretario e che sia composto in modo paritetico dalle due anime. Ho ipotizzato un "2+2": Bertolini, il presidente Conci, l'ex segretario Fontan e l'ex presidente Tomasi. Ma i nomi possono anche cambiare.
    Secondo lei Bertolini dovrebbe dimettersi, visto che la sua proposta di espellere Boso non è passata?
    Questo lo lascio dire a voi. L'unica cosa che mi sento di dire è che non si può trattare Boso come se fosse uno qualunque. Lui è un fondatore della Lega Nord del Trentino. Uno dei leghisti più popolari a livello nazionale. Sarebbe come se il consiglio federale proponesse l'espulsione di Bossi.
    Ma Boso non ha esagerato con le offese a Bertolini?
    Boso è così. Sopporta, sopporta, poi esplode.

  6. #6
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Bertolini: vogliono rifare la Dc
    Il segretario denuncia un «golpe» della vecchia guardia
    LE CORRENTI I nuovi equilibri nel Carroccio

    e.p.

    TRENTO. Sei mesi dopo il congresso di Lavis, riecco le due Leghe separate in casa nella Lega Nord del Trentino. La nuova conta è stata provocata dal caso-Boso. E il segretario nazionale Denis Bertolini, 40 anni, solandro, ha scoperto di non avere più la maggioranza schiacciante che gli aveva consentito di battere Divina (88 a 61) il 25 novembre. In consiglio nazionale qualcuno gli ha voltato le spalle: il noneso Luca Paternoster, Vittorio Bridi di Trento. Gente che a Lavis aveva votato per lui o si era astenuta, che lo stesso Bertolini ha voluto nel direttivo. Ma che sul caso-Boso non ha voluto sentirne di ordini di scuderia. Persino quando Bertolini ha messo sul tavolo le dimissioni sue e del presidente, il ventiquattrenne Lorenzo Conci, di Caliano. Anche lui ha denunciato chiari limiti di inesperienza in questo primo passaggio delicato.
    Adesso la Lega degli scontenti, quella che a Lavis aveva consentito il putsch contro la vecchia guardia di Divina, Boso e Fontan, sembra tornare a guardare con simpatia al gruppo dei fondatori. Con Bertolini restano i fedelissimi della Val di Sole (Marco Panciera, Germano Bernardelli, Oscar Ravelli) e le sezioni di Lavis (Mirko Zortea), della Vallagarina (il vicesegretario Fiorenzo Marzari) e di Riva del Garda (con l'ex capo delle camicie verdi Francesco Bacchin, forse il più acerrimo nemico di Divina).
    Dall'altra parte, quella della vecchia guardia, ci sono anche l'ex segretario nazionale Alessandro "Cionfoli" Savoi e l'ex presidente Marco Tomasi, entrambi membri del consiglio nazionale. Poi c'è un gruppo di neutrali, il più noto dei quali è forse Leonardo Boldrini, presidente del consiglio comunale di Rovereto e figlio di quel Lelio che fu consigliere regionale nella legislatura scorsa, molto vicino a Divina.
    Martedì sera, in consiglio nazionale, la votazione finale sulla sospensione di un mese da infliggere a Boso ha visto solo tre voti contrari (Tomasi, Paternoster e il fassano Vigilio De Silvestro). Bertolini può consolarsi con questo dato. E rilancia: «L'attacco contro di me è funzionale alla ricostituzione della Dc. Nella Lega c'è qualcuno che cova ancora il sogno del blocco di centro. Ma io ho vinto perché sono e resterò fedele alla Casa delle libertà».

  7. #7
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Bossi: Boso e Divina, stavolta vi caccio
    Il consiglio federale processa i due consiglieri trentini: rischiano l'espulsione
    BUFERA NELLA LEGA


    TRENTO. «Stavolta quei due li sbatto fuori!». Lunedì sera, a Milano, Umberto Bossi era furioso nei confronti di Boso e Divina, i due leader storici della Lega trentina rei di aver seminato zizzania nel partito. Ma il consiglio federale del Carroccio ha convinto il senatur ad aspettare, prima di infliggere loro un'espulsione. Nei prossimi giorni saranno convocati a Milano e sentiti. Poi si deciderà il loro destino.
    Rischiano tanto, tantissimo, i due padri fondatori della Lega Nord del Trentino. Bossi non ammette divisioni all'interno di un partito che lui concepisce come un blocco unico, granitico. Era già informato dei fatti trentini, della pagina comprata da Boso sul giornale, delle offese al segretario nazionale Denis Bertolini («Serpe velenosa») ma lunedì sera, durante il consiglio federale, ha ascoltato la relazione dello stesso Bertolini, davanti a tutti gli altri segretari nazionali. Quando il clima stava per precipitare verso un'espulsione dei due, la cui colpa sarebbe anche quella di aver disatteso la linea politica ufficiale del movimento a favore della Casa delle libertà, per rifare un centro post-democristiano, qualche segretario nazionale amico dei nostri ha ottenuto perlomeno un supplemento d'indagine.
    La settimana prossima saranno convocati a Milano e poi si deciderà il da farsi. Come conferma Luciano Gasperini, presidente federale della Lega Nord: «Vogliamo sentirli. Di espulsioni non si parla, per ora - chiarisce -. Dobbiamo prima valutare se sono state commesso infrazioni allo statuto. Sentiremo le ragioni di Boso e Divina, se si tratta di dialettica interna al partito può anche essere un segno di vitalità. Non precipitiamo le cose».
    Per parte sua, Divina si dice stupito della piega che stanno prendendo gli avvenimenti: «Accusare Boso di voler rifare la Dc è semplicemente folle. Significa non conoscerlo. Qualcuno sta raccontando frottole ed è il caso che ci chiariamo, una volta per tutte».
    Domenica scorsa il capogruppo provinciale del Carroccio trentino ha scritto un fax al segretario federale: «Caro Bossi, ti chiedo un incontro per lunedì per chiarire le cose». Ma intanto lunedì è già passato.

 

 

Discussioni Simili

  1. Volete scrivere a Boso?
    Di Vecio-Fighèl nel forum Padania!
    Risposte: 91
    Ultimo Messaggio: 16-07-04, 16:43
  2. Grande Boso!!!!!!
    Di Il Patriota nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 08-07-04, 19:05
  3. Proposta Boso - Divina
    Di EAGLE (POL) nel forum Padania!
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 21-01-03, 15:35
  4. Ancora su Boso e Bernardelli...
    Di naglfar nel forum Padania!
    Risposte: 31
    Ultimo Messaggio: 24-05-02, 16:06
  5. Erminio Boso espulso?
    Di EL TONDA nel forum Padania!
    Risposte: 32
    Ultimo Messaggio: 17-05-02, 01:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •