User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 23
  1. #1
    Hanno assassinato Calipari
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    "Il programma YURI il programma"
    Messaggi
    69,195
     Likes dati
    0
     Like avuti
    4
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Guida al boicottaggio di Israele

    Ricordo anche che presso i negozi "Equo e solidale" (Altromercato, CTM, etc) sono disponibili prodotti palestinesi, finanziando cosi' direttamente i produttori e liberandoli dall'obbligo di esportare tramite Israele.

    ---

    Guida al boicottaggio di Israele
    A cura di Studenti in Movimento



    BOICOTTA ISRAELE - BOICOTTA L'APARTHEID
    Campagna di boicottaggio dei prodotti israeliani

    L'annientamento del popolo palestinese che sta portando avanti Israele, il cui premier Sharon verrà probabilmente processato in Belgio come criminale di guerra, è sotto gli occhi di tutti. La politica della chiusura e della divisione in cantoni di tutta la West Bank e Gaza, il proseguimento della colonizzazione, i bombardamenti sui civili e sulle strutture economiche e sociali palestinesi, gli omicidi politici dei militanti dell'Intifada, l'annessione unilaterale avvenuta da anni di Gerusalemme Est e del Golan, in palese violazione delle risoluzioni del Consiglio di Sicurezza dell'ONU, l'esilio decennale dei profughi, non possono più passare sotto silenzio.
    D'altra parte l'appoggio ad Israele da parte dei governi occidentali è totale: gli Stati Uniti sostengono apertamente la politica di Sharon che se non verrà fermata porterà scenari apocalittici per i palestinesi e per il resto del Medio oriente, mentre l'Unione Europea, nonostante tiepide dichiarazioni ufficiali, continua a trattare Israele come partner privilegiato, non mettendo MAI in discussione il suo appoggio politico, fatto anche di intense relazioni economiche e militari.
    Quando ormai anche all'interno di Israele le voci di protesta si fanno più ampie e la politica di apartheid nei confronti dei cittadini arabi dello stato ebraico, emersa in occasione del vertice di Durban, è ora più visibile, il bisogno di azioni urgenti per fermare Israele è sempre più forte. Raccogliendo i numerosi appelli provenienti da numerosi comitati ed associazioni di Israele, Gran Bretagna, Stati Uniti, lanciamo una campagna di boicottaggio dei prodotti israeliani presenti nei nostri mercati la cui diffusione consiste prevalentemente in due marchi:

    JAFFA e CARMEL
    Le esportazioni dei prodotti ortofrutticoli israeliani, provenienti da Israele, dalle colonie nei territori occupati e dai coltivatori palestinesi, cui mancano altri canali di distribuzione, sono controllate e gestite da due società:
    Il marchio JAFFA è usato dalla Citrus Marketing Board of Israel, un corpo amministrato centralmente per promuovere gli agrumi israeliani in tutto il mondo.
    La CMBI è stata fondata nel 1940 per sviluppare, promuovere e regolare l'industria israeliana degli agrumi.
    A seguito della privatizzazione dell'industria nel 1990, la Società è stata ristrutturata per assicurare che coltivatori ed esportatori possano andare incontro ai bisogni dei clienti in modo più efficiente.
    Oggi la Società: Dirige la strategia dell'industria israeliana degli agrumi.
    Rappresenta i coltivatori e gli esportatori israeliani sia localmente che all'estero, per quanto riguarda i rapporti con organismi ufficiali ed internazionali.
    Autorizza gli esportatori e supervisiona le loro attività nei vari mercati.
    Organizza e attua strategie di mercato. Amministra i diritti internazionali di autorizzazione per il marchio esclusivo Jaffa, assicurando il suo alto standard di eccellenza.
    Coordina e confeziona la pubblicità e la promozione globale degli agrumi Jaffa, per andare incontro ad ogni singola richiesta di mercato attraverso rappresentanti di marketing in tutto il mondo.
    E' la forza che guida le massicce coltivazioni piantate nel deserto israeliano del Negev e nelle valli interne. Dà inizio, finanzia e supervisiona le ricerche e lo sviluppo di programmi.
    Il marchio CARMEL è usato dalla Agrexco, un'agenzia a controllo statale, per l'esportazione di tutti gli altri prodotti, in particolare avocados e fiori recisi.
    I prodotti palestinesi, soprattutto quelli provenienti da Gaza e soprattutto nel caso dei fiori recisi, sono nella maggior parte dei casi esportati come merci israeliane, avendo un certificato d'origine israeliano imposto da Agrexco.
    Agrexco trattiene più del 40% del ricavato della vendita come sua quota di marketing e anche se i coltivatori di Gaza legalmente potrebbero bypassare Agrexco per loro è molto difficile: i produttori devono pagare il trasporto in Israele, le ispezioni per la sicurezza israeliane e hanno grossi problemi di distribuzione per il mercato europeo.
    (Dati del 1998 tratti dal Washington Report, naturalmente prima dell'inizio della seconda Intifada che ha ulteriormente aggravato la situazione). Commercio equo e solidale Le nostre conoscenze in proposito riguardano per ora solo un prodotto, il couscous di una cooperativa palestinese. A proposito di accordi commerciali… ricordiamo che l'art. 38 dell'Accordo ad interim UE-Israele, sul commercio e temi ad esso collegati, si applica al "territorio dello Stato di Israele" e non è contenuta nessuna altra ulteriore definizione. Israele ha annesso unilateralmente sia Gerusalemme Est che il Golan e così per la legge israeliana fanno parte dello Stato di Israele. Per le colonie in West Bank e Gaza, pur non formalmente annesse, la giurisdizione israeliana è applicata nella pratica.
    Tutte le risoluzioni dell'ONU affermano che né le colonie in West Bank e Gaza, né Gerusalemme Est e Golan possono essere considerate parte dello Stato di Israele, quindi l'ambito territoriale di applicazione dell'accordo ad interim si intende limitato alle frontiere precedenti il 1967. Per comprendere a che livello questi accordi vengano violati, citiamo il caso di una ditta italiana, che ha addirittura ricevuto un attestato di benemerenza dalla Camera di commercio Italia-Israele:
    La società Gitto Carmelo e Figli Srl e` un costruttore della provincia di Messina, che ha vinto, con un socio locale, l'appalto per la costruzione della prima galleria stradale in Israele. Il tunnel, il primo del suo genere in Israele, e` composto di due tratte di 500 e 390 metri., a tre corsie, posto` sulla superstrada che unisce Gerusalemme a Hebron. Questo tratto stradale non si trova in Isreale ma nei Territori Occupati e fa parte del sistema delle by-pass roads, ad uso esclusivo dei coloni.

    COMITATO DI SOLIDARIETA' CON L'INTIFADA





    LISTA AGGIORNATA PRODOTTI ISRAELIANI DA BOICOTTARE:
    A cura di Associazione Ya Basta

    AGRUMI JAFFA (i pompelmi sono uno dei prodotti israeliani più diffusi in Italia)
    AGRUMI e FRUTTA CARMEL (pompelmi, pomelo, avogado)
    ARACHIDI GIGANTI DI ISRAELE MISTER NUT e LIFE
    Prodotti surgelati ZIO ELIO, Kibbutz Eilon (nuvolette, verdurette, svizzere, wurstel, cotolette)

    tra i prodotti provenienti dagli insediamenti israeliani vi segnaliamo:
    AHAVA (Dead Sea Laboratories) (prodotti cosmetici e dermatologici)
    Distributore italiano: P.M. Chemicals S.R.L./Milano
    i sali da bagno (Cristalli di Sali da Bagno del Mar Morto)
    I prodotti AHAVA sono talvolta venduti nelle erboristerie e nelle farmacie.
    Barkan Wine Cellars Ltd (vini venduti con l'etichetta Reserved, Barkan e Village)
    I Pretzels della Beigel & Beigel bakery (le ciambelline salate, biscotti saporiti e crackers)
    Golan Heights Winery
    (vini venduti con l'etichetta Yarden, Gamla e Golan) GAJA DISTRIBUZIONE, Barbaresco (CN)
    HALVA
    Dolci di sesamo in barra da 100 grammi, Kosher Produced by Achva. http://www.halva.co.il/
    Jordan Plains dates
    (le principali varietà di datteri che crescono nella Valle del Giordano degli insediamenti israeliani sono Medjoul e Deglet Nour) Esportato da Israele da Agroexco.
    Solitamente si trova nei negozi di frutta o sulle bancarelle di frutta e verdura dei mercati
    Esportato da Israel da Hadiklaim Date Growers' Cooperative Ltd.
    Soda-Club Ltd.
    (sistemi per carbonare e sciroppi per la preparazione di soda e soft drinks)
    <http://www.sodaclubenterprises.com/c...sh/about1.html>

    Inoltre è in atto una campagna internazionale di boicottaggio contro la Caterpillar Company, azienda USA con sede a Peoria, Illinois.
    Le azioni contro la CATERPILLAR vogliono condannare l'uso illegale dei bulldozers forniti a basso costo allo Stato d'Israele per la devastazione dei Territori Palestinesi.
    Ricordiamo che CATERPILLAR in Italia commercializza oltre ai suoi bulldozers, con il suo logo CAT anche scarpe ed abbigliamento.
    VI INVITIAMO A SEGNALARE TUTTI I PRODOTTI, LE AZIENDE CHE ABBIANO CONNESSIONI CON GLI INSEDIAMENTI ISRAELIANI E LA POLITICA DI ANNIENTAMENTO E DISTRUZIONE DEL POPOLO PALESTINESE DA PARTE DEL GOVERNO DI SHARON.


    Quella che segue e' la lettera di uno dei Refusenik, i riservisti israeliani richiamati dal governo Sharon per andare ad uccidere i palestinesi. I Refusenik sono coloro che si rifutano di combattere e per questo motivo vengono arrestati e rinchiusi nella carceri militari dallo Stato d'Israele. I Refusenik sono tra le piu' interessanti esperienze del pacifismo israeliano, nonostante la repressione e l'isolamento sociale a cui vengonom sottoposti, rappresentano la piu' significativa forza di opposizione al nazismo israeliano.

    Questa è la lettera che Sergio Yahni, co-direttore dell'Alternative information center, ha scritto al ministro della difesa israeliano dopo essere stato condannato a 28 giorni di prigione per essersi rifiutato di prestare servizio nelle unità della riserva, richiamate nelle ultime settimane per l'attacco ai territori palestinesi.

    Al Ministro della Difesa Ben Eliezer

    Un ufficiale ai suoi ordini mi ha inflitto oggi 28 giorni di prigione militare per il mio rifiuto a prestare il servizio di riserva obbligatorio. Io non mi rifiuto di servire solo nei Territori Occupati Palestinesi, come ho fatto negli ultimi quindici anni, ma io rifiuto di servire nell'esercito israeliano in ogni forma. Fin dal 29 settembre del 2000 l'esercito israeliano ha condotto una "sporca guerra" contro l'Autorità Palestinese. Questa guerra sporca include esecuzioni extragiudiziali, omicidi di donne e bambini, distruzione delle infrastrutture economiche e sociali della popolazione palestinese, l'incendio di terreni agricoli, lo sradicamento sistematico degli alberi. Voi avete seminato terrore e disperazione, ma non siete riusciti a raggiungere il vostro obiettivo fondamentale: il popolo palestinese non ha rinunciato ai propri sogni di sovranità e indipendenza. Nè tantomeno avete dato sicurezza al vostro stesso popolo, malgrado tutta la violenza distruttiva dell'esercito, del quale lei è responsabile. Alla luce del vostro grande fallimento, noi siamo ora testimoni di un dibattito intellettuale tra Israeliani della peggiore specie: una discussione circa la possibile deportazione e l'omicidio di massa dei Palestinesi. Il fallito tentativo dei leaders del Partito Laburista di imporre un accordo al popolo Palestinese ci ha trascinato in una "sporca guerra" per la quale i Palestinesi e gli Israeliani stanno pagando con la loro vita. La violenza razzista dei servizi di sicurezza israeliani, che non vede persone, ma solo "terroristi" ha aggravato il circolo vizioso della violenza per entrambi, Palestinesi e Israeliani. Anche gli israeliani sono vittime in questa guerra. Sono vittime della scellerata ed errata aggressione dell'esercito di cui lei è il responsabile. Anche quando lei ha intrapreso i più terribili attacchi contro il popolo palestinese, non ha compiuto il suo dovere: dare sicurezza ai cittadini Israeliani. I Tanks a Ramallah non hanno potuto fermare la sua più mostruosa creazione: la disperazione che esplode nei caffè. Lei, e gli ufficiali militari ai suoi ordini, avete creato degli esseri umani la cui umanità sparisce nella disperazione e nell'umiliazione. Voi avete creato questa disperazione e voi non potete fermarla. Mi è chiaro che lei ha rischiato tutto nella sua vita solo perché continui la costruzione illegale e immorale degli insediamenti, per Gush Etzion, Efrat e Kedumim: per il cancro che consuma il corpo sociale israeliano. Negli ultimi 35 anni gli insediamenti hanno trasformato la società israeliana in una zona pericolosa. Lo stato israeliano ha seminato disperazione e morte tra gli israeliani e i palestinesi. Per questo io non voglio servire nel suo esercito. Il suo esercito, che chiama se stesso "Israeli Defence Force" (Forza di Difesa di Israele) non e' niente di piu' che il braccio armato del movimento delle colonie. Questo esercito non esiste per dare sicurezza ai cittadini israeliani, esiste per garantire che continui il furto della terra Palestinese. Come Giudeo io mi ribello ai crimini che questa milizia commette contro il popolo Palestinese. E' mio dovere, come Ebreo e come essere umano, rifiutarmi nel modo più categorico di avere un ruolo in quest'esercito. Come figlio di persone vittime dell'olocausto e della distruzione, non posso avere un ruolo nella vostra politica insana. Come essere umano e' mio dovere rifiutarmi di partecipare a qualsiasi istituzione che commette crimini contro l'umanità.

    Sinceramente suo, Sergio Yahni


    BOICOTTA ISRAELE
    BOICOTTA L'APARTHEID
    SOSTIENI IL POPOLO PALESTINESE
    SOSTIENI I REFUSENIK


    Per ulteriori informazioni:
    www.yabasta.it
    www.sherwood.it
    www.ecn.org


    Boicotta Israele e' un idea di Studenti in Movimento
    Executive Producer : Rete Campana Studenti in Movimento


    Zona D'Ombra Produzioni 2002
    003
    contact us: zonadombra1@hotmail.com - www.ecn.org/zonadombra

  2. #2
    Registered User
    Data Registrazione
    20 Mar 2002
    Messaggi
    87
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Pensare che negli USA e vietato per legge il boicottaggio dei prodotti Isareliani.

    Uno puo boicottare qualsiasi prodotto di qualsiasi paese tranne Isarele !!!!

    Mi chiedo come faccia Kosher Nostra ad essere cosi potente negli USA nonostante gli israeliti sinao solo 2.5 % della popolazione.

  3. #3
    Forumista senior
    Data Registrazione
    07 Mar 2002
    Messaggi
    2,962
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Provvederò immediatamente a COMPRARE PIU' PRODOTTI ISRAELIANI POSSIBILI, a cominciare da quelli elencati da yuri

  4. #4
    Hanno assassinato Calipari
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    "Il programma YURI il programma"
    Messaggi
    69,195
     Likes dati
    0
     Like avuti
    4
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by EMPEROR DOLLAR $
    Provvederò immediatamente a COMPRARE PIU' PRODOTTI ISRAELIANI POSSIBILI, a cominciare da quelli elencati da yuri
    Ottimo anche questo. Ad esempio le melanzane fatte dai coloni costano l'ira di dio in sovvenzioni statali per mantenerle in mercato. Piu' compri, piu' danneggi Israele

    Il boicottaggio e' un puro segno politico, niente di piu'.

  5. #5
    Hanno assassinato Calipari
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    "Il programma YURI il programma"
    Messaggi
    69,195
     Likes dati
    0
     Like avuti
    4
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by oleg
    Pensare che negli USA e vietato per legge il boicottaggio dei prodotti Isareliani.

    Uno puo boicottare qualsiasi prodotto di qualsiasi paese tranne Isarele !!!!

    Mi chiedo come faccia Kosher Nostra ad essere cosi potente negli USA nonostante gli israeliti sinao solo 2.5 % della popolazione.
    Sei fissato con Israele. Se fosse uno stato a te simpatico, approveresti l'occhio di riguardo. Punti di vista...

    Certo e' che l'antisemitismo fa schifo.

  6. #6
    Anti-Obama
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Far West
    Messaggi
    4,119
     Likes dati
    0
     Like avuti
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Oleg ha menzionato una legge americana che proibisce il boicattaggio contro Israele.
    Non mi risulta.
    Qualcuno sa in che codice si trova?
    Lo dubito seriamente.
    Sono d'accordo con Yurj:
    l'anti-semitismo e` una malattia patetica.

  7. #7
    Moderatore
    Data Registrazione
    24 Mar 2002
    Località
    Leno BS
    Messaggi
    32,491
     Likes dati
    38
     Like avuti
    578
    Mentioned
    53 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Io ho intenzione di boicottare sia i prodotti israeliani, sia i prodotti palestinesi.

    Prego ki di dovere di fornirmi una lista anke dei prodotti palestinesi.

    Nn sopporto nessuno dei 2!!!

    Nn si mettono d'accordo???? Si arrangino entrambi!!!!



    P.S. I prodotti CTM??? Riskiando così di acquistare prodotti cubani???? Ma x favore!!!!!!!!!
    There are only 10 types of people in the world: those who understand binary and those who don't

    http://openflights.org/banner/f.pier.png

  8. #8
    Hanno assassinato Calipari
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    "Il programma YURI il programma"
    Messaggi
    69,195
     Likes dati
    0
     Like avuti
    4
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Oli
    Io ho intenzione di boicottare sia i prodotti israeliani, sia i prodotti palestinesi.

    Prego ki di dovere di fornirmi una lista anke dei prodotti palestinesi.

    Nn sopporto nessuno dei 2!!!

    Nn si mettono d'accordo???? Si arrangino entrambi!!!!



    P.S. I prodotti CTM??? Riskiando così di acquistare prodotti cubani???? Ma x favore!!!!!!!!!
    I succhi sono fantastici :P

  9. #9
    Moderatore
    Data Registrazione
    24 Mar 2002
    Località
    Leno BS
    Messaggi
    32,491
     Likes dati
    38
     Like avuti
    578
    Mentioned
    53 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by yurj


    I succhi sono fantastici :P
    Faccio il volontario in una melonera missionaria e conosco benissimo i prodotti CTM.

    Quindi, se permetti, basta guardare le etikette x vedere ke molti di quei prodotti provengono da paesi ke sono x lo meno discutibili......

    Altri invece sono ok.

    Nn prendiamo però x oro colato ciò ke ci viene detto.......
    There are only 10 types of people in the world: those who understand binary and those who don't

    http://openflights.org/banner/f.pier.png

  10. #10
    estoy de puta madre aquì
    Data Registrazione
    26 Mar 2002
    Località
    È dolce, quando sul vasto mare i venti turbano le acque, assistere da terra al gran travaglio altrui, non perché sia un dolce piacere che qualcuno soffra, ma perché è dolce vedere di quali mali tu stesso sia privo - Barcelona -
    Messaggi
    1,313
     Likes dati
    0
     Like avuti
    0
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Oli
    Io ho intenzione di boicottare sia i prodotti israeliani, sia i prodotti palestinesi.

    Prego ki di dovere di fornirmi una lista anke dei prodotti palestinesi.

    Non penso che i palestinesi vadano oltre la propria sussistenza.
    Sempre che ci arrivino visto che israele qualche mese fa ha affondato buona parte dei loro pescherecci.

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Israele approva legge contro il boicottaggio
    Di Majorana nel forum Socialismo Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 19-07-11, 15:07
  2. Boicottaggio totale di Israele
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 17-07-06, 12:59
  3. Perche’ Il Boicottaggio Economico Di Israele E’ Giustificato
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 10-02-06, 09:45
  4. Boicottaggio a Israele - La politica non divida la cultura
    Di Roderigo nel forum Politica Estera
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 07-03-03, 00:33
  5. Guida al boicottaggio dei prodotti Israeliani
    Di yurj nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 36
    Ultimo Messaggio: 19-11-02, 17:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •