User Tag List

Pagina 3 di 3 PrimaPrima ... 23
Risultati da 21 a 23 di 23
Like Tree2Likes

Discussione: Preghiamo San Pio X

  1. #21
    Forumista senior
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    IPERURANIO INTERIORE
    Messaggi
    3,750
    Mentioned
    18 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Lightbulb Re: Preghiamo San Pio X

    8 SETTEMBRE 2018: anniversario dell'Enciclica "PASCENDI DOMINICI GREGIS" di Papa Pio X, Festa della NATIVITÀ DELLA BEATA VERGINE MARIA…



    “8 SETTEMBRE NATIVITÀ DELLA BEATA VERGINE MARIA.”
    Guéranger, L'anno liturgico - Natività della Beata Vergine Maria
    http://www.unavoce-ve.it/pg-8set.htm




    https://militesvirginismariae.wordpress.com/
    https://militesvirginismariae.files....5/11/marie.jpg




    https://forum.termometropolitico.it/...ine-maria.html
    https://forum.termometropolitico.it/...ine-maria.html
    https://forum.termometropolitico.it/...tivita-47.html
    https://forum.termometropolitico.it/...l#post17308322
    “8 SETTEMBRE: NATIVITÀ DELLA BEATA VERGINE MARIA…
    12 SETTEMBRE: SANTISSIMO NOME DI MARIA…
    15 SETTEMBRE: BEATA VERGINE MARIA ADDOLORATA, Festa dei Sette Dolori della B. V. Maria...”




    Maria Bambina - Sodalitium
    http://www.sodalitium.biz/maria-bambina/
    «8 settembre, Natività di Maria Santissima.

    Gloriosissima Vergine e clementissima Madre di Dio, Maria, eccomi prostrato ai tuoi santissimi piedi, come servo umile e tuo indegno devoto. Ti prego dal più profondo del mio cuore di degnarti di ricevere queste mie piccole lodi e fredde benedizioni che i offro con questa santa novena; sono preghiere che cercano di unirsi a quelle numerose e fervorose che gli Angeli e i Santi innalzano a te ogni giorno. In cambio ti supplico di concedermi che, come tu sei nata al mondo per essere Madre di Dio, rinasca anch’io alla Grazia per essere tuo figlio, in modo che amando te dopo Dio sopra ogni altra cosa creata e servendoti fedelmente sulla terra, possa un giorno venire a lodarti e benedirti per sempre in Cielo. Così sia.»
    http://www.sodalitium.biz/wp-content...A0-maria-3.jpg
    http://www.sodalitium.biz/wp-content...c0-300x198.jpg






    "Della Natività di Maria Vergine - Sodalitium"
    Della Natività di Maria Vergine - Sodalitium
    http://www.sodalitium.biz/della-nativita-maria-vergine/
    http://www.sodalitium.biz/wp-content...nt-213x300.jpg





    http://www.sodalitium.biz/wp-content...d-logosito.png


    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/

    http://www.sodalitium.biz/s-messa-provincia-verona/

    “Sodalitium - IMBC.”
    https://www.youtube.com/user/sodalitium

    “Omelie dell'I•M•B•C a Ferrara.”
    https://www.facebook.com/OmelieIMBCFerrara/

    http://www.oratoriosantambrogiombc.it/




    https://www.agerecontra.it/2017/09/8...vergine-maria/



    “Perché i Cattolici Onorano la Beata Vergine Maria
    Perché i Cattolici Onorano la Beata Vergine Maria
    http://www.cmri.org/ital-94prog9.html
    Perché i Cattolici Onorano la Beata Vergine Maria di S.E. Mons. Mark A. Pivarunas, CMRI
    Natività della Beata Vergine Maria.
    8 settembre 1994”



    «Don Floriano Abrahamowicz - Domus Marcel Lefebvre.
    https://www.youtube.com/user/florianoabrahamowicz/
    http://www.domusmarcellefebvre.it/
    SANTA MESSA - domusmarcellefebvre110815
    http://www.domusmarcellefebvre.it/santa-messa-1.php
    CATECHISMO - PIO X. Ogni giovedì alle ore 20.30 ha luogo la lettura in diretta di una o due questioni del Catechismo di San Pio X.»




    Tradidi quod et accepi
    http://tradidiaccepi.blogspot.it

    https://www.facebook.com/catholictradition2016/
    «Sancti et Sanctae Dei, orate pro nobis.»
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...74&oe=5C1E9B8E





    "CATECHISMO MAGGIORE DI SAN PIO X
    Della Natività di Maria Vergine.


    129 D. Quando celebra la Chiesa la festa della Natività di Maria Vergine?
    R. La Chiesa celebra la festa della Natività di Maria Vergine nel giorno otto di settembre.

    130 D. Perché si celebra la festa della Natività di Maria Vergine?
    R. La Chiesa celebra la festa della Natività di Maria Vergine, perché ella fino dalla sua nascita fu la più santa di tutte le creature, e perché era destinata ad essere la madre del Salvatore.

    131 D. Si celebra la festa della Natività solamente per la beata Vergine?
    R. Si celebra la festa della Natività per la beata Vergine e per S. Giovanni Battista. Conviene osservare però che la beata Vergine non solo nacque in grazia, ma fu in essa grazia concepita; mentre di S. Giovanni Battista può dirsi soltanto che egli fu santificato prima di nascere.

    132 D. Qual vita condusse la beata Vergine?
    R. La beata Vergine, benché discendente dalla stirpe reale di David condusse vita povera, umile e nascosta, ma preziosa avanti Dio, non peccando mai neppur venialmente e crescendo continuamente nella grazia.

    133 D. Che cosa vi è da ammirare in ispecial guisa nelle virtù della beata Vergine?
    R. Nelle virtù di Maria Vergine vi è da ammirare in ispecial guisa il voto di verginità ch’ella fece fin da’ suoi più teneri anni; cosa di cui non si aveva ancora esempio.

    134 D. Che cosa dobbiamo noi fare nella festa della Natività di Maria Vergine?
    R. Nella festa della Natività di Maria Vergine dobbiamo fare quattro cose:
    - ringraziar Dio de’ doni e delle prerogative singolari con cui l’ha privilegiata sopra tutte le creature;
    - pregarlo per l’intercessione di lei, che distrugga in noi il regno del peccato, e ci renda fedeli e costanti nel suo divino servigio;
    - venerare la santità di Maria, e congratularci con essa delle sue grandezze;
    - procurare d’imitarla nel conservare gelosamente la grazia, e nell’esercizio delle virtù, principalmente dell’umiltà e della purità, per le quali ella meritò di concepire Gesù Cristo nel suo purissimo seno."
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...3e&oe=5C218EE3





    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...31&oe=5BF18C25





    "NATIVITÀ DI NOSTRA SIGNORA BEATA VERGINE MARIA SANTISSIMA."
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...b5&oe=5C2964F1





    "SANT'ADRIANO
    Martire.

    Paramenti rossi.
    Oggi, dai Latini, è festeggiato sant'Adriano martire, il quale, come ricordano il Martirologio Geronimiano e il Martirologio Romano, fu martirizzato il 4 marzo durante la persecuzione di Diocleziano a Nicomedia assieme ad altri ventitré Compagni. L'8 settembre il Martirologio Romano ricorda inoltre la Traslazione del suo sacro corpo da Costantinopoli a Roma.
    * Adriano era un uomo impiegato dall'imperatore Massimiano per perseguitare i cristiani di Nicomedia. Avendo ammirata spesso la costanza di quelli nella confessione di fede e nella sopportazione dei tormenti, finalmente spinto da ciò con forza si convertì a Cristo. Per questo fu gettato in carcere insieme ad altri ventitrè cristiani. Lì visitandolo Natalia sua moglie, la quale stessa aveva già creduto in Cristo, sopraggiunse al martirio. Così portato fuori dalla prigione, per lungo tempo fu massacrato con i flagelli, finché si diffacessero le viscere. Infine spezzate le gambe, staccati le mani e i piedi, in compagnia di molti altri, portò a compimento in felicità il conflitto del martirio.
    P.S. La commemorazione di sant'Adriano martire è già presente nel link della Santa Messa della Natività di Nostra Signora Beata Vergine Maria Santissima."
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...d9&oe=5BF48DA4






    “SACRO SETTENARIO IN PREPARAZIONE DELLA FESTA DI NOSTRA SIGNORA BEATA VERGINE MARIA SANTISSIMA ADDOLORATA. (8 - 14 Settembre).

    San Paolo della Croce, come di Gesù Crocifisso, così di Maria Addolorata fu devotissimo fin dalla sua prima adolescenza. La continua meditazione dei patimenti di Gesù e dei dolori di Maria, gl'infuse tanto orrore al peccato, che per conto suo conservò la battesimale innocenza per tutto il lungo corso della sua vita; e per combattere il peccato negli altri, si fece zelantissimo apostolo del Crocifisso e dell'Addolorata. Già più che ottantenne costretto a letto dall'età e dall'infermità, quando partivano o ritornavano i suoi figli dalle strepitose missioni di allora, li benediceva con grande effusione, gl'incoraggiava a combattere satana ed il peccato, ed esclamava commosso: Oh se avessi trent'anni di meno! Vorrei uscire in campo aperto a combattere questo mostro esecrando! Ecco l'essenza della devozione all'Addolorata: l'odio al peccato, che le uccise il Figlio (da Meditazioni di un Passionista sui dolori di Maria, Roma, 1938, n.12)”
    https://1.bp.blogspot.com/-J_PujShK2...29290234_n.jpg


    «NOVENA IN PREPARAZIONE DELLA FESTA DELL'ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO. (5 - 13 Settembre).»


    “MESE DI SETTEMBRE: MESE DI NOSTRA SIGNORA BEATA VERGINE MARIA SANTISSIMA ADDOLORATA.”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...9d&oe=5BEDCBEA


    “NOVENA IN PREPARAZIONE DELLA FESTA DEL SANTISSIMO NOME DI NOSTRA SIGNORA BEATA VERGINE MARIA SANTISSIMA. (3 - 11 Settembre).”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...60&oe=5BEE311E





    “DELLE VIRTÙ DI MARIA SANTISSIMA di Sant'Alfonso Maria de' Liguori. (Glorie di Maria, n. 584-593).”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...74&oe=5BEFE4F0










    https://www.sursumcorda.cloud/
    https://www.facebook.com/CdpSursumCorda/
    «Carlo Di Pietro - Sursum Corda
    8 settembre Natività della Beata Vergine Maria. + Maria Santissima, madre e speranza mia, aiutatemi Voi e sarò certamente esaudito. Amen, amen. Così sia. + »
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...27&oe=5C29C4DB





    https://www.sursumcorda.cloud/artico...ima-parte.html
    “Chi è Maria? Catechismo mariano”
    https://www.amazon.it/dp/8890074760/
    https://www.sursumcorda.cloud/sostie...no-detail.html
    https://www.sursumcorda.cloud/images...ini-fronte.jpg
    https://www.sursumcorda.cloud/images...hini-retro.jpg











    AVE MARIA in "Enciclopedia Italiana"
    http://www.treccani.it/enciclopedia/...a-Italiana%29/



    "Ave Maris Stella"
    https://www.youtube.com/watch?v=TacNIbmDZ4s
    http://daughtersofmary.net/music.php



    Ave Maria, testo latino e italiano. Preghiamo.org Preghiera, canto e dottrina mobile!
    http://www.preghiamo.org/ave-maria.php



    http://www.santodelgiorno.it/foto/santo5954big.jpg
    http://santiebeati.it/immagini/Origi...450/21450M.JPG
    http://santiebeati.it/immagini/Origi...450/21450N.JPG
    http://santiebeati.it/immagini/Origi...450/21450I.JPG







    https://www.radiospada.org
    https://www.facebook.com/radiospadasocial/?fref=nf
    “8 SETTEMBRE 2018: NATIVITÀ DELLA BEATA VERGINE MARIA.”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...15&oe=5C387090




    https://i2.wp.com/radiospada.org/wp-...ogicomaria.jpg





    https://i0.wp.com/radiospada.org/wp-...sacricuori.jpg



    “8 settembre: sant'Adriano, martire in Nicomedia sotto Diocleziano.”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...0c&oe=5BF3DF32

    “8 settembre 1713: Papa Clemente XI Albani condanna infallibilmente l'opera e gli errori del giansenista Quesnel con la bolla"Unigenitus".”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...ba&oe=5C20A0A7

    “8 settembre 1907: con l'Enciclica "Pascendi" San Pio X, condanna infallibilmente l'eresia modernista, "sentina di ogni eresia".”



    https://www.radiospada.org/2018/09/i...dizionalistaa/
    «di Pacificus
    Da quando San Pio X ha sdoganato con la Notre Charge Apostolique la parola “tradizionalisti”, la si può usare – intesa in senso cattolico – come accezione positiva.
    In particolare dopo il Concilio Vaticano II.
    A condirla di negatività ci hanno pensato i rappresentanti stessi del carrozzone (neo)tradizionalista, di cui peraltro fa parte la stessa Radio Spada, con tutti i suoi umanissimi limiti e pregi. (…)
    Attenti dunque, tradizionalisti: meno spettacolo e più fedeltà alle cose semplici, che a forza di fare i dottori si finisce come i farisei, a forza di conoscere senza amare si finisce in fuga, più come Giuda che come Pietro, e a credere di essere perché si conosce, si finisce come Lucifero.
    Non siamo necessari, siamo contingenti. Teniamolo sempre presente. E i gomiti posiamoli – fermi – sui banchi degli inginocchiatoi, non in movimento verso le costole del prossimo. E la lingua usiamola per accusare i nostri peccati, prima che quelli degli altri.
    “L’uomo, per sua natura, anela a sapere; ma che importa il sapere se non si ha il timor di Dio? Certamente un umile contadino che serva il Signore è più apprezzabile di un sapiente che, montato in superbia e dimentico di ciò che egli è veramente, vada studiando i movimenti del cielo. Colui che si conosce a fondo sente di valere ben poco in se stesso e non cerca l’approvazione degli uomini. Dinanzi a Dio, il quale mi giudicherà per le mie azioni, che mi gioverebbe se io anche possedessi tutta la scienza del mondo, ma non avessi l’amore? Datti pace da una smania eccessiva di sapere: in essa, infatti, non troverai che sviamento grande ed inganno. Coloro che sanno desiderano apparire ed essere chiamati sapienti. Ma vi sono molte cose, la cui conoscenza giova ben poco, o non giova affatto, all’anima. Ed è tutt’altro che sapiente colui che attende a cose diverse da quelle che servono alla sua salvezza. I molti discorsi non appagano l’anima; invece una vita buona rinfresca la mente e una coscienza pura dà grande fiducia in Dio. Quanto più grande e profonda è la tua scienza, tanto più severamente sarai giudicato, proprio partendo da essa; a meno che ancor più grande non sia stata la santità della tua vita” (Imitazione di Cristo, Libro I, Capitolo II).»



    L'8 settembre 1907 San Pio X, con l'Enciclica "PASCENDI DOMINICI GREGIS", condannava infallibilmente l'eresia modernista, ricordiamo l'anniversario...Viva San Pio X e tutti i veri e legittimi Papi fino Pio XII!!! VIVA LA CHIESA CATTOLICA ED IL PAPATO!!!



    LETTERA ENCICLICA PASCENDI DOMINICI GREGIS DEL SOMMO PONTEFICE PIO X
    AI VENERABILI FRATELLI PATRIARCHI PRIMATI ARCIVESCOVI, VESCOVI E AGLI ALTRI ORDINARI AVENTI CON L’APOSTOLICA SEDE PACE E COMUNIONE.
    Sugli errori del Modernismo.
    VENERABILI FRATELLI SALUTE E APOSTOLICA BENEDIZIONE (...)
    Pascendi Dominici Gregis (8 settembre 1907) | PIO X


    «Vi chiameranno papisti, retrogradi, intransigenti, clericali: siatene fieri!». - (Lettera di Papa Pio X agli Arcivescovi e ai Vescovi francesi, Notre charge apostolique, Roma, 25 agosto 1910).
    https://www.sursumcorda.cloud/artico...ene-fieri.html


    https://www.facebook.com/Traditio.Verona.it/
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...3f&oe=5BF47801
    https://twitter.com/matteocastagna3
    https://pbs.twimg.com/media/DmMb0I-XoAEOUQV.jpg:large




    Preghiamo la Beata Vergine Maria ed il Papa San Pio X affinchè i vescovi e sacerdoti della “Fraternità Sacerdotale San Pio X” abbandonino ed abiurino la loro erronea posizione dottrinale “neo-lefebvrista” e tradi-fallibilista che finisce per denigrare il Papato come il peggior modernismo, e si decidano a constatare e riconoscere pubblicamente l’evidenza che gli occupanti della Sede Apostolica a partire dal “Concilio Vaticano II” NON sono veri e legittimi Papi:



    Viva San Pio X! - Centro Studi Giuseppe Federici
    http://www.centrostudifederici.org/viva-san-pio-x-2/

    Lezioni delle giornate per la regalità sociale di Cristo - Centro Studi Giuseppe Federici
    http://www.centrostudifederici.org/l...ociale-cristo/


    https://www.agerecontra.it/2018/09/viva-san-pio-x/
    “Pur non aderendo alla Tesi di Cassiciacum, come ampiamente risaputo, il Circolo Christus Rex condivide e si riconosce nelle osservazioni di questo articolo in ogni affermazione anti-modernista.”

    "Centro studi Giuseppe Federici – Per una nuova insorgenza
    Comunicato n. 63/18 del 3 settembre 2018, San Pio X
    Celebriamo la festa di san Pio X pubblicando l’editoriale dell’ultimo numero della rivista Sodalitium (n. 69, luglio 2018), che indica la linea dottrinale antimodernista da seguire per rimane fedeli all’insegnamento del santo pontefice.
    Editoriale della rivista Sodalitium, n. 69 luglio 2018"
    https://www.sodalitium.biz/wp-conten.../Soda-it69.pdf

    https://www.corrispondenzaromana.it/..._x-312x278.jpg



    https://www.sursumcorda.cloud/
    https://www.facebook.com/CdpSursumCorda/
    «Carlo Di Pietro - Sursum Corda
    Dalla docenza di Papa San Pio X:
    «I modernisti (vecchi e nuovi; di “destra”, di “centro” e di “sinistra”, ndR) studiano e si sforzano di attenuare e svilire l’autorità del Magistero ecclesiastico..., sia pervertendone sacrilegamente i diritti, sia ricantando liberamente contro di essa le calunnie dei nemici (per esempio: il dogma evolve, la Chiesa deve adeguare la sua dottrina ai tempi, il Papa sbaglia, il Magistero sbaglia, la scomunica del Papa non ha valore, eccetera, ndR) ... E se qualcuno viene condannato dalla Chiesa, (i modernisti) non solo pubblicamente e profusamente lo encomiano, ma quasi lo venerano come martire della verità» (Pascendi Dominici gregis).
    Avendo abbracciata la fede cattolica ed avendo biasimato gli errori dei modernisti, finalmente possiamo recitare - dal 31 agosto al 2 settembre - il Triduo a San Pio X (festa il 3 settembre)
    Triduo a san Pio X - Sodalitium »



    Pascendi - Sodalitium
    http://www.sodalitium.biz/pascendi/
    “Lettera Enciclica del Sommo Pontefice San Pio X sugli errori del Modernismo.”


    «Omelia della V Domenica dopo Pasqua (6/5/2018), sul tema dell’assistenza o meno alla Messa detta "una cum".
    https://www.youtube.com/watch?v=38015U-WLEY
    Fervorino di don Piero Fraschetti a Loreto, pellegrinaggio Osimo-Loreto 2018
    https://www.youtube.com/watch?v=HMLASbYvgK4
    https://www.youtube.com/user/sodalitium/ »



    oblatio-munda -
    http://oblatio-munda.over-blog.com/


    http://www.catholique-sedevacantiste.fr/
    Infaillibilité : Le détournement du catéchisme de saint Pie X - Sede Vacante
    “Infaillibilité : Le détournement du catéchisme de saint Pie X - Publié le 15 mars 2018 par Clément LECUYER.”



    http://liguesaintamedee.ch/
    https://www.facebook.com/SaintAmedee/?fref=nf
    «Intransigeants sur la doctrine ; charitables dans l'évangélisation [Non Una Cum].»
    8 septembre : La Nativité de la Très Sainte Vierge :: Ligue Saint Amédée
    “8 septembre : La Nativité de la très Sainte Vierge.”
    http://liguesaintamedee.ch/applicati...nte_vierge.png








    SANCTE PIE X, ORA PRO NOBIS!!! AVE MARIA!!!
    Luca, Sursum Corda - Habemus Ad Dominum!
    ADDIO GIUSEPPE, amico mio, sono LUCA e nel mio CUORE sarai sempre PRESENTE!
    «Réquiem aetérnam dona ei, Dómine, et lux perpétua lúceat ei. Requiéscat in pace. Amen.»

    SURSUM CORDA - HABEMUS AD DOMINUM!!! A.M.D.G.!!!

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #22
    Forumista senior
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    IPERURANIO INTERIORE
    Messaggi
    3,750
    Mentioned
    18 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Lightbulb Re: Preghiamo San Pio X

    3 SETTEMBRE 2019: SAN PIO X, PAPA E CONFESSORE…
    Preghiamo nuovamente Papa San Pio X in particolare oggi 3 settembre 2019, festa appunto di San Pio X...
    Don Floriano Abrahamowicz ha organizzato a Paese (Tv) la festa in onore di San Pio X per Domenica 8 settembre 2019; dopo la Santa Messa ci sarà il pranzo per tutti i fedeli presenti, che devono prenotarsi entro il 5 settembre 2019, per la decima volta da quando in seguito alla sua espulsione dalla FSSPX ha fondato la “Domus Marcel Lefebvre” nel 2009 cioè un decennio fa…
    3 settembre 2019: ancora in onore e ricordo di San Pio X, ultimo Papa Santo - canonizzato da Papa Pio XII - e granitico baluardo dell'antimodernismo teologico e del Cattolicesimo integrale...





    «3 SETTEMBRE SAN PIO X, PAPA E CONFESSORE.
    Guéranger, L'anno liturgico - San Pio X, Papa e Confessore.»
    http://www.unavoce-ve.it/pg-3set.htm




    http://w2.vatican.va/content/pius-x/it.html




    https://www.agerecontra.it/2019/09/s...ntimodernista/




    San Pio X - Sodalitium
    http://www.sodalitium.biz/san-pio-x/
    «3 settembre, San Pio X, Papa e Confessore (Riese, 2 giugno 1835 – Roma, 20 agosto 1914). Eletto papa il 4 agosto 1903, fu canonizzato da Pio XII nel 29 maggio 1954.
    Preghiera a San Pio X composta da Pio XII:

    O San Pio X, gloria del sacerdozio, splendore e decoro del popolo cristiano. Tu, in cui l’umiltà parve affratellarsi con la grandezza, l’austerità con la mansuetudine, la semplice pietà con la profonda dottrina; Tu, pontefice della Eucarestia e del catechismo della fede integra e della fermezza impavida; volgi il tuo sguardo verso la Chiesa santa, che tu tanto amasti e alla quale dedicasti il meglio dei tesori che, con mano prodiga, la divina Bontà aveva deposto nell’animo tuo; ottienile la incolumità e la costanza, in mezzo alle difficoltà e alle persecuzioni dei nostri tempi; sorreggi questa povera umanità, i cui dolori così profondamente Ti afflissero, che arrestarono alla fine i palpiti del Tuo gran cuore; fa’ che in questo mondo agitato trionfi quella pace, che deve essere armonia fra le nazioni, accorda fraterna e sincera collaborazione tra le classi sociali, amore e carità tra gli uomini, affinché in tal guisa quelle ansie, che consumarono la Tua vita apostolica, divengano, grazie alla Tua intercessione, una felice realtà, a gloria del Signore nostro Gesù Cristo, che col Padre e lo Spirito Santo vive e regna nei secoli dei secoli. Così sia.

    Orazione della Messa:
    O Dio, che per difendere la fede cattolica e per restaurare ogni cosa in Cristo, hai riempito di celeste sapienza e di fortezza apostolica il Sommo Pontefice San Pio X, concedici propizio di seguire i suoi insegnamenti e i suoi esempi per meritare il premio eterno.
    http://www.sodalitium.biz/wp-content...ansione-2.jpeg



    L’enciclica “Pascendi”: http://www.sodalitiumshop.it/epages/...4/Products/036
    Lettera “Notre charge apostolique”: http://www.sodalitiumshop.it/epages/...=/Shops/106854
    “San Pio X e il Sodalitium Pianum”: http://www.sodalitiumshop.it/epages/...4/Products/016
    Video della canonizzazione di San Pio X.»







    "Catechismo di San Pio X" commentato e spiegato da Padre Dragone edito dal “Centro Librario Sodalitium”:


    Padre Dragone, Spiegazione del Catechismo di San Pio X. Per i catechisti, Casa Editrice CLS, Verrua Savoia 2009.



    SANTE MESSE CATTOLICHE IN LATINO CELEBRATE "NON UNA CUM" DAI SACERDOTI DELL' I.M.B.C. ("ISTITUTO MATER BONI CONSILII") E DA DON FLORIANO ABRAHAMOWICZ IN TUTTA ITALIA:


    "Sante Messe - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/


    «Don Floriano Abrahamowicz - Domus Marcel Lefebvre.
    http://www.domusmarcellefebvre.it/
    https://www.youtube.com/user/florianoabrahamowicz
    CATECHISMO- PIO X - domusmarcellefebvre110815
    “CATECHISMO DI SAN PIO X - Ogni giovedì alle ore 20.30 ha luogo la lettura in diretta di una o due questioni del Catechismo di San Pio X.”
    http://www.domusmarcellefebvre.it/santa-messa-1.php
    La Santa Messa tutte le domeniche alle ore 10.30 a Paese, Treviso.».








    “Carlo Di Pietro
    http://www.sursumcorda.cloud/articol...odernista.html
    Il 3 settembre la Chiesa cattolica ha festeggiato san Pio X, Papa e Confessore (Riese, 2 giugno 1835 - Roma, 20 agosto 1914), eletto Pontefice il 4 agosto 1903, canonizzato da Pio XII il 29 maggio 1954. Nell’Orazione della Santa Messa preghiamo:
    «O Dio, che per difendere la fede cattolica e per restaurare ogni cosa in Cristo, hai riempito di celeste sapienza e di fortezza apostolica il Sommo Pontefice San Pio X, concedici propizio di seguire i suoi insegnamenti ed i suoi esempi per meritare il premio eterno».
    Papa Pio XII compose una preghiera per domandare l’intercessione del Santo:

    «O San Pio X, gloria del sacerdozio, splendore e decoro del popolo cristiano. Tu, in cui l’umiltà parve affratellarsi con la grandezza, l’austerità con la mansuetudine, la semplice pietà con la profonda dottrina; Tu, pontefice dell’Eucarestia e del catechismo della fede integra e della fermezza impavida; volgi il tuo sguardo verso la Chiesa santa, che tu tanto amasti ed alla quale dedicasti il meglio dei tesori che, con mano prodiga, la divina Bontà aveva deposto nell’animo tuo; ottienile la incolumità e la costanza, in mezzo alle difficoltà ed alle persecuzioni dei nostri tempi; sorreggi questa povera umanità, i cui dolori così profondamente Ti afflissero, che arrestarono alla fine i palpiti del Tuo gran cuore; fa’ che in questo mondo agitato trionfi quella pace, che deve essere armonia fra le nazioni, accorda fraterna e sincera collaborazione tra le classi sociali, amore e carità tra gli uomini, affinché in tal guisa quelle ansie, che consumarono la Tua vita apostolica, divengano, grazie alla Tua intercessione, una felice realtà, a gloria del Signore nostro Gesù Cristo, che col Padre e lo Spirito Santo vive e regna nei secoli dei secoli. Così sia».
    San Pio X fu profeta e già più di cent’anni fa individuò nel ‘‘modernismo’’ quel «complesso di dottrine perniciose e decadenti» che avrebbero portato la «massima confusione nel mondo cattolico». Pericolose ideologie ispirate alle moderne filosofie dell’immanenza ed usate per interpretare il cristianesimo e renderlo accessibile ai capricci e viziosi pruriti contemporanei. Il Dizionario del Cristianesimo di p. Zoffoli (Sinopsis, 1992, p. 321) spiega: «Il ‘‘modernismo’’ oggi così diffuso ‘‘nelle vene stesse e nelle viscere’’ della Chiesa, fu deplorato e condannato da san Pio X poiché stava prendendo piede nei salotti e nelle scuole di teologia, nei testi di filosofia e di dogmatica (censurati dal Sant’Uffizio), e nei seminari; fu definito come demolitore della religione poiché ‘‘infetto da agnosticismo’’ in quanto ‘‘discredita la ragione per esaltare il sentimento’’; complesso di dottrine (‘‘modernismo’’) ispirato all’immanentismo perché ‘‘fa derivare i dogmi dal fondo della coscienza’’, colmo di relativismo ed evoluzionismo dato che ha pretesa ‘‘che le formule dogmatiche debbano essere mutevoli secondo le vicende umane e secondo le personali esperienze religiose’’. Sostanzialmente è l’evoluzione del protestantesimo misto di agnosticismo». Il primo manifesto intervento di san Pio X contro il ‘‘modernismo’’ fu il Decreto Lamentabili Sane Exitu (in italiano: «Con deplorevoli frutti») della Sacra Congregazione del Sant’Uffizio (3 luglio 1907), nel quale si elencavano e condannavano 65 proposizioni che stravolgono la dottrina cattolica pur presentandosi astutamente come derivate e fondate sulla stessa dottrina. L’8 settembre del 1907 il Decreto fu seguito dall’Enciclica Pascendi Dominici gregis, come sentenza di condanna inesorabile ai ‘modernisti’’ ed al ‘‘modernismo’’, in quanto «sintesi di tutte le eresie». Nel Decreto prima e nell’Enciclica poi, il Santo Pontefice deplora che «anche tra i cattolici si trovino non pochi scrittori che, trasgredendo i limiti stabiliti dai padri e dalla santa Chiesa stessa, sotto le apparenze di una più alta intelligenza e col nome di considerazione storica, cercano un tale progresso dei dogmi che, in realtà, sono la corruzione dei medesimi». San Pio X sottolinea, inoltre, con energia che «ciò che importa anzitutto è che la filosofia scolastica che [Noi ordiniamo] di seguire si debba precipuamente intendere quella di San Tommaso d’Aquino; intorno al quale tutto ciò che il nostro predecessore [Leone XIII] stabilì intendiamo che rimanga in pieno vigore e, se è necessario, lo rinnoviamo e confermiamo e severamente ordiniamo che sia da tutti osservato […]: discostarsi dall’Aquinate, specialmente in cose metafisiche, non avviene senza grave danno». L’opera di Papa Giuseppe Melchiorre Sarto (san Pio X) proseguì con l’introduzione del Giuramento antimodernista, che è una «Dichiarazione di ripudio delle dottrine moderniste a cui era tenuto tutto il clero cattolico». La Dichiarazione fu prescritta da san Pio X nel 1910 ed imposta dal Sant’Uffizio. Il Giuramento antimodernista, obbligatorio per tutti gli uomini di Chiesa e per gli aspiranti tali, «fu un colpo mortale a questa corrente di pensiero che, caduta nel dimenticatoio per oltre cinquant’anni, riemerse come un fiume carsico soltanto a cavallo del Concilio Vaticano II» (cf. Zenit, 29/11/2007). Il Giuramento antimodernista, che a breve reciteremo insieme, fu ‘‘abolito’’ da Montini (Paolo VI) nel 1966; venne inoltre ‘‘eliminato’’ anche l’Index Librorum Prohibitorum eretto nel 1559 e ‘‘delegittimato’’ notevolmente il Sant’Uffizio.
    Recitiamo insieme il Giuramento antimodernista fedeli a Cristo Re, domandando la intercessione di san Pio X:
    «Io N.... fermamente accetto e credo in tutte ed in ciascuna delle verità definite, affermate e dichiarate dal Magistero infallibile della Chiesa, soprattutto quei principi dottrinali che contraddicono direttamente gli errori del tempo presente. Primo: credo che Dio, principio e fine di tutte le cose, può essere conosciuto con certezza e può anche essere dimostrato con i lumi della ragione naturale nelle opere da Lui compiute (cf. Rm. 1,20), cioè nelle creature visibili, come causa dai suoi effetti. Secondo: ammetto e riconosco le prove esteriori della Rivelazione, cioè gli interventi divini, e soprattutto i miracoli e le profezie, come segni certissimi dell’origine soprannaturale della religione cristiana, e li ritengo perfettamente adatti a tutti gli uomini di tutti i tempi, compreso quello in cui viviamo. Terzo: con la stessa fede incrollabile credo che la Chiesa, custode e maestra del verbo rivelato, è stata istituita immediatamente e direttamente da Cristo stesso vero e storico mentre viveva fra noi, e che è stata edificata su Pietro, capo della gerarchia ecclesiastica, e sui suoi successori attraverso i secoli. Quarto: accolgo sinceramente la dottrina della fede trasmessa a noi dagli Apostoli tramite i padri ortodossi [da non confondere con i sedicenti ‘‘Ortodossi’’ orientali, i quali sono generalmente i tirapiedi delle Autorità civili locali, scismatici e di dottrina notoriamente eretica, ndR], sempre con lo stesso senso e uguale contenuto, e respingo del tutto la fantasiosa eresia dell’evoluzione dei dogmi da un significato all’altro, diverso da quello che prima la Chiesa professava; condanno similmente ogni errore che pretende sostituire il deposito divino, affidato da Cristo alla Chiesa perché lo custodisse fedelmente, con una ipotesi filosofica o una creazione della coscienza che si è andata lentamente formando mediante sforzi umani e continua a perfezionarsi con un progresso indefinito. Quinto: sono assolutamente convinto e sinceramente dichiaro che la fede non è un cieco sentimento religioso che emerge dall’oscurità del subcosciente per impulso del cuore e inclinazione della volontà moralmente educata, ma un vero assenso dell’intelletto a una verità ricevuta dal di fuori con la predicazione, per il quale, fiduciosi nella Sua autorità supremamente verace, noi crediamo tutto quello che il Dio personale, Creatore e Signore nostro, ha detto, attestato e rivelato. Mi sottometto anche con il dovuto rispetto e di tutto cuore aderisco a tutte le condanne, dichiarazioni e prescrizioni dell’enciclica Pascendi e del decreto Lamentabili, particolarmente circa la cosiddetta storia dei dogmi. Riprovo altresì l’errore di chi sostiene che la fede proposta dalla Chiesa può essere contraria alla storia, e che i dogmi cattolici, nel senso che oggi viene loro attribuito, sono inconciliabili con le reali origini della religione cristiana. Disapprovo pure e respingo l’opinione di chi pensa che l’uomo cristiano più istruito si riveste della doppia personalità del credente e dello storico, come se allo storico fosse lecito difendere tesi che contraddicono alla fede del credente o fissare delle premesse dalle quali si conclude che i dogmi sono falsi o dubbi, purché non siano positivamente negati. Condanno parimenti quel sistema di giudicare e di interpretare la sacra Scrittura che, disdegnando la tradizione della Chiesa, l’analogia della fede e le norme della Sede apostolica, ricorre al metodo dei razionalisti e con non minore disinvoltura che audacia applica la critica testuale come regola unica e suprema. Rifiuto inoltre la sentenza di chi ritiene che l’insegnamento di discipline storico-teologiche o chi ne tratta per iscritto deve inizialmente prescindere da ogni idea preconcetta sia sull’origine soprannaturale della tradizione cattolica sia dell’aiuto promesso da Dio per la perenne salvaguardia delle singole verità rivelate, e poi interpretare i testi patristici solo su basi scientifiche, estromettendo ogni autorità religiosa e con la stessa autonomia critica ammessa per l’esame di qualsiasi altro documento profano. Mi dichiaro infine del tutto estraneo ad ogni errore dei modernisti, secondo cui nella sacra tradizione non c’è niente di divino o peggio ancora lo ammettono ma in senso panteistico, riducendolo ad un evento puro e semplice analogo a quelli ricorrenti nella storia, per cui gli uomini con il proprio impegno, l’abilità e l’ingegno prolungano nelle età posteriori la scuola inaugurata da Cristo e dagli Apostoli. Mantengo pertanto e fino all’ultimo respiro manterrò la fede dei padri nel carisma certo della verità, che è stato, è e sempre sarà nella successione dell’Episcopato agli Apostoli (Sant’Ireneo, Adversus haereses, 4, 26, 2: PG 7, 1053), non perché si assuma quel che sembra migliore e più consono alla cultura propria e particolare di ogni epoca, ma perché la verità assoluta e immutabile predicata in principio dagli Apostoli non sia mai creduta in modo diverso né in altro modo intesa (Tertulliano, De praescriptione haereticorum, 28: PL 2, 40). Mi impegno ad osservare tutto questo fedelmente, integralmente e sinceramente e di custodirlo inviolabilmente senza mai discostarmene né nell’insegnamento né in nessun genere di discorsi o di scritti. Così prometto, così giuro, così mi aiutino Dio e questi santi Vangeli di Dio».
    La ‘‘religione’’ che oggi è professata dalla gran parte dei cosiddetti cattolici, molti dei quali sembrerebbero davvero ingannati, è il ‘‘neomodernismo’’ o meglio il ‘‘vaticanosecondismo’’, ovvero la «cloaca di ogni eresia» (cf. Pascendi). Papa Pio XII il 12 agosto 1950 condannerà, per mezzo della Humani Generis, con circa 15 anni di anticipo ed entrando nei particolari più minuziosi, quella che poi sarà la religione del vaticanosecondo, il suo spirito e sentimento. a cura di CdP”

    «Carlo Di Pietro
    Preghiera al Santo del giorno.

    In nómine Patris
    et Fílii
    et Spíritus Sancti.
    Amen.

    Eterno Padre, intendo onorare San Pio X, e Vi rendo grazie per tutte le grazie che Voi gli avete elargito. Vi prego di accrescere la grazia nella mia anima, per i meriti di questo santo, ed a lui affido la fine della mia vita tramite questa speciale preghiera, così che per virtù della Vostra bontà e promessa, San Pio X possa essere mio avvocato e provvedere tutto ciò che è necessario in quell'ora. Così sia.»
    “O Dio, che per difendere la fede cattolica e restaurare tutto in Cristo hai riempito di celeste sapienza e di apostolica fortezza il Sommo Pontefice San Pio: concedici, propizio, di raggiungere il premio eterno, dopo aver seguito i suoi precetti ed i suoi esempi. Per lo stesso Signore...Così sia.”


    “Don Ugo Carandino (IMBC) ha da poco pubblicato questo post:
    «3 settembre, festa di San Pio X, Papa e Confessore. Ovviamente i "tradizionalisti" che mettono in discussione l'infallibilità dei papi non hanno nulla da festeggiare e dovrebbero smetterla di appropriarsi del nome e dell'opera di San Pio X. Sancte Pie X, ora pro nobis».

    Per chi non conoscesse l'argomento, mi permetto di sintetizzarlo brevemente.
    In data 12 gennaio 1966, Montini, meglio noto come Paolo VI, affermò:
    «Vi è chi si domanda quale sia l’autorità, la qualificazione teologica, che il Concilio [Vaticano (II), NdA] ha voluto attribuire ai suoi insegnamenti, sapendo che esso ha evitato di dare definizioni dogmatiche solenni, impegnanti l’infallibilità del Magistero ecclesiastico. E la risposta è nota per chi ricorda la dichiarazione conciliare del 6 marzo 1964, ripetuta il 16 novembre 1964: dato il carattere pastorale del Concilio [Vaticano (II), NdA], esso ha evitato di pronunciare in modo straordinario dogmi dotati della nota di infallibilità; ma esso ha tuttavia munito i suoi insegnamenti dell’autorità del supremo Magistero ordinario il quale Magistero ordinario e così palesemente autentico deve essere accolto docilmente e sinceramente da tutti i fedeli, secondo la mente del Concilio circa la natura e gli scopi dei singoli documenti» (Udienza; (cf. nota 666 in Apologia del Papato, pag. 330).
    Come si evince dalla dichiarazione dello stesso Montini, sono egli stesso ed il "concilio" Vaticano II a negare l'infallibilità del Pontefice e della Chiesa nei termini definiti dal Vaticano primo e da Pio IX varie volte. Con un'astuta macchinazione moderna, da agnostici, sostengono: «[...] sapendo che esso [il Vaticano (II), NdA] ha evitato di dare definizioni dogmatiche solenni, impegnanti l’infallibilità del Magistero ecclesiastico [...] esso ha evitato di pronunciare in modo straordinario dogmi dotati della nota di infallibilità».
    La replica immediata sarebbe: invece il "concilio" ha certamente preteso di dare definizioni dogmatiche di Magistero ordinario ed universale, ma anche probabilmente straordinario, vista la straordinarietà di alcuni documenti ed il particolare ricorso alla Scrittura ed alla supposta legge naturale e divina, impegnanti tutti certamente l’infallibilità del Magistero ecclesiastico, tuttavia senza mai ottenere da NSGC questa infallibilità. Adesso vediamo il perché!
    Come si nota con evidenza, Montini fa anche confusione fra "autorità" e "qualificazione teologica". Pretende di dare una "qualificazione teologica" all'autorità differente da quella già definita dalla Chiesa, e ciò non è affatto possibile. Ci viene in aiuto, proprio su questo, la Humani Generis di Pio XII: determinati argomenti non è più possibile discuterli.
    Montini stava rispondendo alle obiezioni dei primissimi resistenti al "concilio" Vaticano II che, come noto, avevano una larvale posizione cosiddetta "sedevacantista", questo almeno fino al 1970, mentre mons. Lefebvre autografava, sebbene a malincuore, i documenti del "concilio", anche quello terribile (Lumen Gentium) con nota previa, posta sarcasticamente alla fine del testo (sic!). Chi conosce la vicenda non può far a meno di rattristarsi.
    Perché queste obiezioni dei larvali "sedevacantisti"? Poiché almeno 6 documenti che il "concilio" pretendeva, con Montini, di promulgare, contenevano e contengono gravissimi errori dottrinali: errori di dottrina espressa, quindi di nuove dottrine su materia di fede, morale, legge e liturgia incompatibili con il dogma cattolico. La resistenza, che per fede cattolica non poteva credere contemporaneamente nella Chiesa infallibile e nella Chiesa che sbaglia laddove non è possibile sbagliare, si oppose e domandò: "Perché il 'concilio' contiene questi errori dottrinali? E il dogma dell'infallibilità che fine fa? Allora voi che firmate non siete la Chiesa, non avete autorità, l'avete perduta, ne siete stati privati!".
    I protestanti dicevano ed hanno sempre detto: i concilii universali sbagliano e la Chiesa non è infallibile. Non dimentichiamo questo passaggio.
    I resistenti non facevano altro che citare la dottrina cattolica a tal proposito: Papa e Concilio universale non possono sbagliare. La Chiesa non sbaglia dottrina.
    Ora, che un Concilio unito al Papa non possa promulgare errori dogmatici è un dogma, dunque la resistenza, davanti all'evidenza, dovette constatare la vacanza della Sede apostolica per manifesta eresia. Un eretico, difatti, non essendo Papa, poiché un eretico non può essere Papa, non beneficia di alcuna infallibilità, la quale è concessa da NSGC al Papa, non ad un non Papa, non ad un privato vescovo. Ed ecco spiegata la presenza dei gravissimi errori dogmatici che il "concilio" e Montini pretendevano di promulgare, pur dichiarando di non aver promulgato alcuna nuova dottrina, ma solo delle esortazioni pastorali sotto forma, per esempio di Costituzioni Dogmatiche. Insomma, siamo alla negazione dell'ABC della lingua italiana, non solo del dogma cattolico. Sono solo dei semplici espedienti usati dai modernisti, ci siamo oramai abituatissimi! Ieri come oggi affermano: "questa dottrina cambia la dottrina, ma non è dottrina è solo prassi pastorale". Come se dottrina e prassi dottrinale (o pastorale) possano divergere.
    Sto riassumendo il più possibile, ma non è facile.
    A queste ed a tante altre obiezioni di fede cattolica e di buon senso fatte dalla resistenza, la quale doveva avere una posizione necessariamente sedevacantista, Montini replicò con la mentovata affermazione fallibilista in Udienza nel 1966, rilanciando la medesima, e visionaria, posizione già pronunciata in "concilio" nel '64. Dichiarazione che oltre ad essere storicamente falsa, è anche "ereticissima" se consideriamo i suoi nefasti risultati. Lo dico non per storicizzare, ma per evidenziare con la necessaria enfasi.
    Cosa fecero i cosiddetti tradizionalisti?
    Quello che continuano a fare ancora oggi: dopo essersi ritirati nell'oblio per 4 o 5 anni, dopo aver "piombato" come meglio potevano le loro posizioni di prestigio ed economiche, non appena si calmò la furia iconoclasta e neo-protestante di Montini a danno della "sprovveduta" prima resistenza sedevacantista, i cosiddetti tradizionalisti accettarono ed accettano la prima parte della dichiarazione fallibilista e falsa di Montini, che rompe decisamente col dogma dell'infallibilità e con la tradizione, tuttavia adottarono ed adottano un atteggiamento scismatico in riferimento alla seconda parte (quella sull'ubbidienza che si deve al Papa quindi alla Chiesa), poi precipitano nello scisma capitale, che è ancora il massimo del tradizionalismo per quel tipo di cosiddetti tradizionalisti.
    Ora, quando don Carandino dice: «3 settembre, festa di San Pio X, Papa e Confessore. Ovviamente i "tradizionalisti" che mettono in discussione l'infallibilità dei papi non hanno nulla da festeggiare e dovrebbero smetterla di appropriarsi del nome e dell'opera di San Pio X. Sancte Pie X, ora pro nobis», ha ragioni da vendere, fa un'opera di carità, non perché lo dico io, ma perché lo insegna la Chiesa, egli dice la verità!
    San Pio X asserisce nella Ad Diem Illum Laetissimum: "[il] Concilio Vaticano così ammirabile di opportunità e della definizione dell'infallibilità Pontificia, formulata cosi a buon punto di fronte agli errori che stavano per sorgere".
    A quale definizione si riferisce? Leggiamola: "Perciò Noi, mantenendoci fedeli alla tradizione ricevuta dai primordi della fede cristiana, per la gloria di Dio nostro Salvatore, per l’esaltazione della religione Cattolica e per la salvezza dei popoli cristiani, con l’approvazione del sacro Concilio proclamiamo e definiamo dogma rivelato da Dio che il Romano Pontefice, quando parla ex cathedra, cioè quando esercita il suo supremo ufficio di Pastore e di Dottore di tutti i cristiani, e in forza del suo supremo potere Apostolico definisce una dottrina circa la fede e i costumi, vincola tutta la Chiesa, per la divina assistenza a lui promessa nella persona del beato Pietro, gode di quell’infallibilità con cui il divino Redentore volle fosse corredata la sua Chiesa nel definire la dottrina intorno alla fede e ai costumi: pertanto tali definizioni del Romano Pontefice sono immutabili per se stesse, e non per il consenso della Chiesa. Se qualcuno quindi avrà la presunzione di opporsi a questa Nostra definizione, Dio non voglia!: sia anatema".
    Leone XIII cita la Sessione III Cap. 3 del Vaticano I in Satis Cognitum ed altrove: "Per questo i Padri del Concilio Vaticano nulla hanno decretato di nuovo, ma solo ebbero presente l’istituzione divina, l’antica e costante dottrina della Chiesa e la stessa natura della fede, quando decretarono: “Per fede divina e cattolica si deve credere tutto ciò che è contenuto nella parola di Dio scritta o tramandata, e viene proposto dalla Chiesa o con solenne definizione o con ordinario e universale magistero come verità da Dio rivelata”"
    Pio XII in Munificentissimus Deus qua fidei dogma definitur Deiparam Virginem Mariam corpore et anima fuisse ad caelestem gloriam assumptam, insegna ancora: "dal consenso universale di un magistero ordinario della chiesa si trae un argomento certo e sicuro per affermare che l'assunzione corporea della beata vergine Maria al cielo, - la quale, quanto alla celeste glorificazione del corpo virgineo dell'augusta Madre di Dio, non poteva essere conosciuta da nessuna facoltà umana con le sole sue forze naturali è verità da Dio rivelata, e perciò tutti i figli della chiesa debbono crederla con fermezza e fedeltà. Poiché, come insegna lo stesso concilio Vaticano, «debbono essere credute per fede divina e cattolica tutte quelle cose che sono contenute nella parola di Dio scritta o trasmessa oralmente o col suo ordinario e universale magistero, propone a credere come rivelate da Dio»" (cita CONC. VAT. I, Const. dogm. Dei Filius de fide catholica, c. 3).
    Si è voluto brevemente dimostrare, sebbene con grandi "approssimazioni" storiche da post FB, come i cosiddetti tradizionalisti, che sono soliti opporre la sola parola "tradizione" (escludendo quella che andrebbe usata: Magistero) a qualsiasi altro argomento, in realtà dimenticano proprio la Tradizione, quella vera sulla materia dell'infallibilità. Questa cattiva abitudine, oggi di grande comodità, non è solo tipica della Fraternità San Pio X, giustamente chiamata in causa da don Ugo, ma di tutti gli ambienti dei cosiddetti tradizionalisti a gettone, ovvero gli apologeti di una porzione della Tradizione, quella più comoda. Inclusi alcuni sedevacantisti che fanno del prete un mero distributore di Ostie.
    Insegna SER Mons. Ferrè nel commento alla Dei Filius:
    "Quindi è chiarissimo (scrive “indi procede”) che realmente la dottrina proposta da questo Magistero è antica quanto la Chiesa perchè sempre identica a se stessa, è diffusa in tutto il mondo cattolico, ed è conosciuta e professata da tutti i cattolici. Ciò detto (scrive “in questo senso”), quindi, è verissimo che si deve credere ciò che sempre, dovunque e da tutti è stato creduto (Tradizione). Ma, per fare ciò, non si richiede altro che aderire semplicemente e con tutta fermezza al Magistero universale ed ordinario della Chiesa. La regola suggerita dal Lirinese tornerebbe di grande giovamento quando, su questo o quel punto determinato di cristiana dottrina, sorgesse controversia o la Chiesa non avesse ancora pronunciato la sua definizione".
    Mons. Michel Guérard des Lauriers, teologo domenicano, fu cacciato da Montini dalla Lateranense, poi da mons. Lefebvre dal seminario di Econe, proprio perché ricordava loro il vero significato del dogma cattolico sull'infallibilità del Papa e della Chiesa, il significato tradizionale e dogmatico dato tal Vaticano primo. Sia Montini che mons. Lefebvre sono considerati due giganti della teologia e morirono riveriti fra mille onori, mentre Mons. Michel Guérard des Lauriers morì calunniato, dimenticato e povero, ma circondato dai soli pochi amici che ebbero il coraggio di rimanere cattolici.
    PS. ho recentemente studiato molti scritti antichi, ma alcuni nuovi per me, per una ricerca sull'infallibilità del Papa, ed ho notato che Agostino Trionfo da Ancona, Giovanni cardinale di Torrecremata, il cardinal Giacobazzi, il Gaetano, il Vittoria, il de Monte, san Bellarmino, sant'Antonino, Gregorio XVI, Paolo IV, Paolo III, Adriano II, Innocenzo III, sant'Alfonso, Cornelio Alapide, l'abate Barbier, lo Zabarella, il cardinale di san Giuliano legato di Eugenio IV, il cardinal Moliniano, Guido A. di Bologna, Giovanni da Imola, il de Rosellis di Padova, Decio milanese, Angelo de Clavasio, Silvestro di Priera del Sacro Palazzo, Suarez, il Cartechini e molti altri (anche se non tutti "esemplari"), sostengono, sebbene con varie ipotesi e sfumature teologiche, quello che Mons. Michel Guérard des Lauriers affermava coraggiosamente nella Tesi di Cassiciacum, ovvero che un eretico non è né può essere Papa, tuttavia può trovarsi ad occupare la nuda sede. Inutile dire che non è il numero che fa la verità, bastavano (anche se non è necessario dirlo) già le dichiarazioni di Gesù sul Papato e la spiegazione data da san Paolo in Galati. Prima o poi pubblicherò una nuova ricerca per integrare Apologia del Papato e correggere alcune imprecisioni.
    Sancte Pie X, ora pro nobis !!! CdP”

    «Carlo Di Pietro - La vera e la falsa tradizione in occasione della festa di San Pio X, anno 2016»
    La vera e la falsa tradizione in occasione della festa di San Pio X, anno 2016 | www.agerecontra.it






    Programma del "Sodalitium Pianum" - Sodalitium
    “Programma del “Sodalitium Pianum”
    Per difendere l’integralità della Fede Cattolica minacciata dal Modernismo, Monsignor Umberto Benigni fondò a Roma il “Sodalitium Pianum” (S + P), associazione approvata e incoraggiata da San Pio X (Rescritti Autografi di S. S. Pio X, del 5 luglio 1911 e dell’8 luglio 1912; Lettera della S. Contrazione Concistoriale, del 25 febbraio 1913).
    1. Noi siamo Cattolici-Romani integrali. Come l’indica questa parola, il Cattolico-Romano integrale accetta integralmente la dottrina, la disciplina, le direzioni della Santa Sede e tutte le loro legittime conseguenze per l’individuo e per la società. Esso è «papalino», «clericale», antimodernista, antiliberale, antisettario. Egli è dunque integralmente contro-rivoluzionario, perché è avversario non solamente della Rivoluzione giacobina e del Radicalismo settario, ma ugualmente del liberalismo religioso e sociale. Resta assolutamente inteso che dicendo «Cattolico Romano integrale», non s’intende affatto modificare in qualsiasi modo l’autentico e glorioso titolo di Cattolico-Romano. La parola «integrale» significa soltanto «integralmente Cattolico-Romano», cioè pienamente e semplicemente Cattolico-Romano (…)”




    Edizioni Amicizia Cristiana - Don Ugo Carandino: L'Enciclica che condann? il Modernismo
    http://www.edizioniamiciziacristiana...oenciclica.htm
    Don Ugo Carandino, L'Enciclica che condannò il Modernismo, La “Pascendi” di San Pio X, Amicizia Cristiana, Chieti 2005.

    https://forum.termometropolitico.it/...carandino.html
    “Nel 1907 la condanna di papa Sarto alla sintesi tra cattolicesimo e scienza
    Pio X e l’enciclica “Pascendi”: tradizione contro modernismo DON UGO CARANDINO

    (…) Furono evidentemente le Università e i Seminari romani le roccheforti dell’ortodossia, attraverso grandi figure come il gesuita Louis Billot (1846-1931), professore all’Università Gregoriana, creato poi cardinale da papa Pio X; il padre Pio de Mandato, tenace avversario del protestantesimo; il cardinale Camillo Mazzella (1833-1900), dapprima professore alla Gregoriana e poi prefetto della Congregazione degli Studi.
    (…) L’AZIONE DI SAN PIO X
    San Pio X, fin dal primo anno del suo pontificato, svolse un’azione energica per debellare il Modernismo, mettendone all’indice i libri, colpendo con sanzioni disciplinari i rappresentanti più pericolosi, favorendo la stampa antimodernista dei cosiddetti “cattolici integristi”, che troveranno di lì a poco nell’azione di monsignor Benigni la massima collaborazione tra la Santa Sede e questa pubblicistica integrista.
    (…) L’ATTUALITÀ DELLA PASCENDI
    Gli eventi che seguirono la morte di san Pio X dimostrano che la Provvidenza volle ispirare al santo pontefice la Pascendi non per fermare definitivamente il Modernismo, ma per denunciarlo, esaminandolo scientificamente. Infatti durante il pontificato di Benedetto XV, salito al trono pontificio dopo la morte di san Pio X, non fu proseguita la linea di fermezza intrapresa dal suo predecessore. (...)
    Quindi, malgrado le condanne dei padri storici del Modernismo, gli anni Venti videro la riorganizzazione delle file moderniste che portò alla scalata del potere culminata col Concilio Vaticano II.
    La Pascendi rimane allora un vero e proprio manifesto di ortodossia del cattolicesimo voluto dalla Provvidenza per armare dottrinalmente le coscienze cattoliche poste a scegliere tra l’adesione agli errori di oggi o alla Verità di sempre. In questo senso la Pascendi, e l’intero magistero di san Pio X, diventano un preziosissimo e insostituibile strumento di discernimento, capace di non limitare l’opposizione al neomodernismo a un semplice aspetto emotivo, bensì di imporla, alla luce dell’insegnamento di Pietro, come l’unica posizione per chi vuole rimanere veramente cattolico.
    Non ci resta che invocare san Pio X per perseverare nell’autentica Fede cattolica, ricordando le parole dello stesso Papa: «I veri amici del popolo non sono né rivoluzionari, né innovatori, ma tradizionalisti».
    [Data pubblicazione: 14/10/2004]”



    https://forum.termometropolitico.it/...carandino.html
    “(…) In particolare San Pio X e Pio XII hanno pubblicamente e ufficialmente denunciato, con atti di Magistero, il serpeggiare (è il caso di dirlo) di errori dottrinali all’interno della Chiesa capaci di minare le basi stesse della dottrina cattolica. I Papi si riferivano al Modernismo, definito da San Pio X la “sintesi di tutte le eresie”, un insieme cioè di errori filosofici e teologici in radicale antitesi con l’insegnamento tradizionale. L’applicazione delle nuove dottrine, denunciavano ancora i successori di Pietro, avrebbe portano alla nascita di una nuova religione, non più fedele all’insegnamento di Cristo e degli Apostoli, elemento disgregante per la religione e per l’intera società.
    Oggi le encicliche di San Pio X e di Pio XII giacciono tra gli scaffali impolverati delle biblioteche dei seminari e le ultime generazioni ecclesiastiche si sono formate su ben altri testi, contenenti tesi teologiche un tempo condannate dalle stesse encicliche dimenticate. Siamo arrivati al paradosso che le eresie di ieri sono diventate l’ortodossia di oggi e l’ortodossia di ieri è diventata l’eresia di oggi!
    Sembra davvero che una nuova religione si sia introdotta all’interno della Chiesa, con un nuovo rito della messa, un nuovo modo di amministrare i sacramenti, dei nuovi catechismi, il nuovo diritto canonico, delle nuove traduzioni della Bibbia… Il tutto ispirato a ciò che ha reso possibile il capovolgimento della dottrina e della pastorale: il concilio Vaticano II. Permetta questa similitudine: i modernisti, sino a Pio XII, erano come dei clandestini penetrati nella Chiesa, poiché imbevuti di dottrine estranee alla Fede cattolica. Il Concilio ha… regolarizzato questa clandestinità, dando piena cittadinanza, all’interno della Chiesa, a un pensiero religioso che contraddice venti secoli di Cattolicesimo e dando vita, di conseguenza, a un altrettanto nuovo (e difforme dal passato) modo di affrontare le questioni religiose e sociali.(...) i responsabili del nuovo corso ecclesiale sono solerti nel demonizzare quella parte minoritaria del clero che si oppone alla deriva modernista.
    Inutile dire che le nuove dottrine hanno portato anche a una rilettura della storia della Chiesa, ripudiando un passato che fu determinato dal Deposito della Fede a sua volta ripudiato. Difficile, infatti, conciliare la battaglia di Lepanto con l’indifferentismo ecumenico di Assisi, poiché è impossibile conciliare la dottrina del Concilio di Trento con quella del Vaticano II. Impossibile quindi immaginare San Pio V, un papa profondamente tridentino, a indire un incontro ecumenico sulle acque di Lepanto, invece della provvidenziale crociata…
    A questo proposito l’attuale dibattito parlamentare sulla libertà religiosa non è altro che l’ennesima sciagurata conseguenza delle nuove dottrine conciliari, particolarmente arrendevoli nei confronti dei due monoteismi che non riconoscono la Trinità di Dio e la divinità di Cristo. Sono stati gli uomini del Concilio a promulgare il decreto sulla libertà religiosa e a sollecitare la revisione dei concordati con gli Stati cattolici, in senso negativo per la Chiesa. C’è da chiedersi, allora, fino a che punto questa gerarchia possa considerarsi legittima, e non mancano vescovi, teologi e religiosi che rispondono negativamente al quesito. Questa spiegazione teologica potrebbe allora modificare l’affermazione iniziale: non più lo stupore per gli errori della Chiesa (poiché la Chiesa non può errare in ambito dottrinale), ma piuttosto la dolorosa e stupita constatazione delle presenza di elementi estranei e rovinosi nella Chiesa cattolica. Vengono alla mente le parole che San Pio X scriveva nel 1907: “i fautori dell’errore non sono ormai da ricercarsi fra i nemici dichiarati; ma ciò che da somma pena e timore, si celano nel seno stesso della Chiesa … non pochi dello stesso ceto sacerdotale penetrati dalle velenose dottrine dei nemici della Chiesa”.
    Non resta che conservare la Fede della Chiesa contro i nemici interni della Chiesa stessa, anche per il bene dei nostri popoli che, per poter salvaguardare la propria identità dalla duplice minaccia mondialista e islamica, hanno bisogno di una profonda forza spirituale.
    don Ugo Carandino, Istituto Mater Boni Consilii Da La Padania del 5 Marzo 2005”


    https://forum.termometropolitico.it/...san-pio-x.html[/B]
    “O Santo Pio X, mite ed umile di cuore, a somiglianza di Gesù che tanto bene rappresentaste in mezzo a noi, accogliete pietoso la nostra preghiera, come paternamente ascoltaste in terra chiunque ricorreva a Voi.
    Vedete quanto sono tristi i nostri giorni e come i nemici di Dio combattono contro di Lui ed i Suoi figli!
    Sorgete nella indomita fortezza del Vostro spirito e proteggete la Chiesa; difendete il Vostro Successore; salvate tutti noi che, uniti con Voi in un cuor solo, Vi scongiuriamo di presentare al trono di Dio le nostre preghiere, perché fra tanti pericoli la Chiesa e la società cristiana cantino ancora una volta l’inno della liberazione, della vittoria e della pace.”
    Così sia.
    “1 - San Pio X, tu che sapevi vivere
    abitualmente alla presenza di Dio, aiutaci ad orientare al Signore tutta la nostra vita: il lavoro e lo studio, i rapporti familiari e sociali, lo svago e la sofferenza, la vita e la morte.
    Gloria al Padre.
    San Pio X, prega per noi.
    2 - San Pio X, tu che sei stato un riformatore saggio e concreto, capace anche di gesti innovatori e profetici, dal cielo continua oggi la missione che ti ha affidato il Signore. Intercedi per la Chiesa, affinché essa possa superare i pericoli che la minacciano e svolgere la sua missione nel mondo. Ottienile di perseverare nella fedeltà, nel coraggio e nella santità.
    Gloria al Padre.
    San Pio X, prega per noi.
    3 - San Pio X, tu sei sempre stato attento alle necessità spirituali e materiali delle persone che hai avvicinato nel tuo ministero pastorale. A te anche noi ci rivolgiamo con fiducia. Il tuo cuore di “Padre buono” comprende ciò che non sappiamo dire. Ottienici dal Signore le grazie che sono conformi alla Sua volontà e per il nostro vero bene. In particolare ti chiediamo la grazia ...
    Gloria al Padre.
    San Pio X, prega per noi.
    Preghiera liturgica
    O Dio, che per difendere la fede cattolica e unificare ogni cosa nel Cristo hai animato del tuo Spirito di sapienza e fortezza il papa san Pio X, fa che alla luce dei suoi insegnamenti e del suo esempio, giungiamo al premio della vita eterna. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.”
    https://forum.termometropolitico.it/...io-x-papa.html
    https://forum.termometropolitico.it/...ecumemico.html

    “(…) La radice profonda di tutto ciò è da ricercare nel modernismo, eresia che S. Pio X condanno nel 1907, e che col Concilio Vaticano II è entrato nella dottrina ecclesiale. San Pio X già cent'anni fa fece sentire un grido d'allarme quando condannò il modernismo come "sintesi di tutte le eresie". Esso può essere definito un "ibrido amalgama di cattolicesimo verbale con un reale razionalismo naturalistico, che si basa sui sistemi filosofici dell'agnosticismo, dell'immanentismo e dell'evoluzionismo radicale. Il modernismo in forza dei suoi principi deleteri - diceva sempre san Pio X - conduce all'abolizione di ogni religione e quindi all'ateismo". O, ed è il nostro caso, alla instaurazione di una "religione globale", ibrido ecumenico di tutte le fedi, congeniale ai disegni di chi progetta l'eliminazione delle identità e l'instaurazione del potere mondiale.
    Proprio per conoscere meglio la figura di S. Pio X, che salì sul soglio di Pietro cent'anni fa, e la sua opera per la difesa della verità e della tradizione della Chiesa, il Centro studi Davide Albertario organizza sabato 29 novembre a Milano (Palazzo della Provincia in via Vivaio n 1 ore 15) un Convegno pubblico sul tema: "San Pio X, il Papa che condannò il Modernismo. 1903 - 2003 nei cento anni dall'elezione al Sommo Pontificato. (…)
    Per informazioni: Centro Studi Davide Albertario (…) [Data pubblicazione: 27/11/2003]”





    2014: centenario della morte di San Pio X - Editoriale del calendario Sodalitium 2014
    “La beatificazione di Pio X nel 1951, la sua canonizzazione nel 1954, fortemente volute da Pio XII, che vedeva rinascere nella Nouvelle Théologie il mai spento modernismo, sono stati come l’ultimo suggello della Divina Provvidenza per confortare i cattolici fedeli prima della traversata del deserto spirituale che sembra non avere fine. L’infallibile parola del Vicario di Cristo ci assicura che seguendo le orme di Papa Pio X i cattolici sono sicuri di restare saldi nella Fede, e di poter vincerne tutti i nemici, spirituali e temporali, interni ed esterni, che cercano, invano, di spegnerla, e di metterne per sempre a tacere la voce.
    San Pio X, prega per noi, e soccorri la Chiesa che ti fu affidata da Cristo!”





    Sei cattolico? Fai il giuramento antimodernista di San Pio X [TESTO] | Radio Spada
    “IL GIURAMENTO ANTIMODERNISTA di Papa San Pio X
    Acta Apostolicæ Sedis, 1910, pp. 669-672”


    ?Gli annullamenti dei matrimoni nella Chiesa Conciliare?, di S.E. Mons. Mark A. Pivarunas, CMRI | Radio Spada
    “S.E. Mons. Mark A. Pivarunas, CMRI, è uno dei pochi Vescovi cattolici in vita.
    I modernisti lo definiscono “sedevacantista”, gli ingenui la chiamano “tradizionalista”, per noi è semplicemente Cattolico: un Cattolico integrale, come usava dire san Pio X.

    Riconoscersi “tradizionalisti” nel Cattolicesimo, difatti, significa stimare per “cattolici” parimenti anche i modernisti. La definizione stessa di “cattolico tradizionalista” presuppone che possa esistere anche il “cattolico non tradizionalista”, dunque il modernista.
    Ecco perché è proprio il modernista che conia la definizione di “cattolico tradizionalista”, per legittimare la sua esistenza nel cattolicesimo stesso, per far credere al mondo che “anche il modernista può essere cattolico”, ma a modo suo: secondo la sua idea, secondo la sua esperienza, secondo il suo sentimento, secondo i suoi “dogmi” fatti di carne e passioni, etc etc etc …Pertanto attenzione ai sofismi ed alle “etichette” dei modernisti: o si è cattolici o non lo si è!!!”



    Sul Giuramento Antimodernista (di S.E. Mons. Mark A. Pivarunas, CMRI)
    http://www.cmri.org/ital-95prog9.html
    “Sul Giuramento Antimodernista di S.E. Mons. Mark A. Pivarunas, CMRI
    Festa di S. Pio X Papa 3 settembre 1995
    Carissimi beneamati in Cristo
    ,
    Oggi celebriamo la festa del Papa S. Pio X, il cui motto era “Instaurare omnia in Christo” (“Ricapitolare tutte le cose in N.S. Gesù Cristo”) ed è particolarmente dai suoi insegnamenti papali che troviamo i principi dottrinali che giustificano la nostra posizione teologica per mantenere la Fede cattolica tradizionale e rigettare le false innovazioni della Chiesa Conciliare del Concilio Vaticano II.
    All’inizio di questo XX secolo, il santo pontefice metteva in guardia il gregge di Cristo da certi moderni errori in filosofia e teologia che minacciavano di distruggere la Fede cattolica e che in seguito chiamò l’eresia del Modernismo. Il Papa aveva così a cuore questo pericolo che promulgò uno speciale decreto, il Lamentabili (3.7.1907) ed una speciale enciclica, la Pascendi (8.9.1907), nei quali chiaramente e sistematicamente espose e refutò tali errori dottrinali. Ciononostante, poiché ancora si facevano sforzi per continuare a promuovere la causa modernista, Papa S. Pio X nella sua paterna sollecitudine redasse e pubblicò, il 1° settembre 1910 il Giuramento Antimodernista. (...)
    Avendo considerato brevemente alcuni dei più importanti errori del Modernismo, possiamo meravigliarci che Papa S. Pio X sia stato così adamantino nell’esporre e refutare questa eresia? Il Modernismo ha condotto all’apostasia del nostro tempo. Guardiamo dunque sempre a N.S. Gesù Cristo, ai Suoi insegnamenti, e alla Sua Chiesa per rimanere sul cammino della salvezza; e che anche noi possiamo vivere il motto di Papa S. Pio X: “Instaurare omnia in Christo.”
    In Christo Jesu et Maria Immaculata,
    + Mark A. Pivarunas, CMRI
    Preserving the authentic Traditional Catholic Faith and Traditional Latin Mass: CMRI



    "L’Illogica Posizione Teologica della Fraternità S. Pio X."
    "L’ Infallibilità della Chiesa Cattolica."
    http://www.cmri.org/ital-index.html
    "Il Papato."
    http://www.cmri.org/ital-97prog6.shtml









    http://www.radiospada.org/
    “3 SETTEMBRE 2019: SAN PIO X, PAPA E CONFESSORE.
    da: dom Prosper Guéranger, L'anno liturgico. - II. Tempo Pasquale e dopo la Pentecoste, trad. it. L. Roberti, P. Graziani e P. Suffia, Alba, 1959, p. 1047-1052.”

    “Il 3 settembre 590 San Gregorio Magno (festa liturgica 12 marzo) viene esaltato al Sommo Pontificato.”

    “Radio Spada segue e diffonde il calendario precedente alle riforme del "concilio vaticano secondo" e lì san Pio X è il 3 settembre e san Gregorio Magno il 12 marzo.”

    “Il 3 settembre 1914 Papa Benedetto XV Della Chiesa viene esaltato al Sommo Pontificato”





    https://forum.termometropolitico.it/...-x-papa-3.html
    https://forum.termometropolitico.it/...n-pio-x-2.html






    http://liguesaintamedee.ch
    3 septembre : Saint Pie X, Pape (1835-1914) :: Ligue Saint Amédée
    "3 septembre : Saint Pie X, Pape (1835-1914)."
    http://liguesaintamedee.ch/applicati...3_st_pie_x.jpg







    SANCTE PIE X, ORA PRO NOBIS!!!
    "INSTAURARE OMNIA IN CHRISTO"
    SUB CHRISTI REGIS VEXILLIS MILITARE GLORIAMUR +
    Ad majorem Dei gloriam
    - Per la maggior gloria di Dio!!! A.M.D.G.
    Gloria Patri et Filio et Spiritui Sancto. Sicut erat in principio et nunc et semper et in saecula saeculorum. Amen.
    «O Santissima Trinità, vi adoro! Mio Dio, mio Dio, Vi amo nel Santissimo Sacramento!»
    CHRISTUS VINCIT, CHRISTUS REGNAT, CHRISTUS IMPERAT!!!
    Luca, SURSUM CORDA – HABEMUS AD DOMINUM!!!
    ADDIO GIUSEPPE, amico mio, sono LUCA e nel mio CUORE sarai sempre PRESENTE!
    «Réquiem aetérnam dona ei, Dómine, et lux perpétua lúceat ei. Requiéscat in pace. Amen.»

    SURSUM CORDA - HABEMUS AD DOMINUM!!! A.M.D.G.!!!

  3. #23
    Forumista senior
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    IPERURANIO INTERIORE
    Messaggi
    3,750
    Mentioned
    18 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Lightbulb Re: Preghiamo San Pio X

    8 SETTEMBRE 2019: ANNIVERSARIO DELLA “PASCENDI DOMINICI GREGIS” DI PAPA SAN PIO X; NATIVITÀ DELLA BEATA VERGINE MARIA CON MEMORIA DELLA TREDICESIMA DOMENICA DOPO PENTECOSTE…



    «8 SETTEMBRE NATIVITÀ DELLA BEATA VERGINE MARIA.»
    Guéranger, L'anno liturgico - Natività della Beata Vergine Maria
    http://www.unavoce-ve.it/pg-8set.htm


    «DOMENICA TREDICESIMA DOPO LA PENTECOSTE.»
    Guéranger, L'anno liturgico - Domenica Tredicesima dopo la Pentecoste
    http://www.unavoce-ve.it/pg-dopopent-dom13.htm





    “8 SETTEMBRE: NATIVITÀ DELLA BEATA VERGINE MARIA."
    https://forum.termometropolitico.it/...ine-maria.html
    https://forum.termometropolitico.it/...ine-maria.html
    “8 Settembre - Natività della Beata Vergine Maria.”
    https://forum.termometropolitico.it/...e-maria-3.html
    "12 SETTEMBRE: SANTISSIMO NOME DI MARIA."
    15 SETTEMBRE: BEATA VERGINE MARIA ADDOLORATA, Festa dei Sette Dolori della B. V. Maria.”





    SANTA MESSA DOMENICALE CELEBRATA DA DON FLORIANO ABRAHAMOWICZ A PAESE (TV) OGGI 8 SETTEMBRE 2019: NATIVITÀ DELLA BEATA VERGINE MARIA CON MEMORIA DELLA TREDICESIMA DOMENICA DOPO PENTECOSTE...


    «Don Floriano Abrahamowicz - Domus Marcel Lefebvre.
    https://www.youtube.com/user/florianoabrahamowicz/
    http://www.domusmarcellefebvre.it/
    Natività B.V. Maria (XIII domenica d. Pentecoste)- (Santa Messa)
    https://www.youtube.com/watch?v=5Z9v7udCG6U
    Natività B.V. Maria (XIII domenica d. Pentecoste)- (Omelia)
    Ogni giovedì alle ore 20.30 ha luogo la lettura in diretta di una o due questioni del Catechismo di San Pio X.
    SANTA MESSA - domusmarcellefebvre110815
    http://www.domusmarcellefebvre.it/santa-messa-1.php
    La Santa Messa tutte le domeniche alle ore 10.30 a Paese, Treviso.»




    Don Floriano Abrahamowicz ha dovuto rimandare - a causa della forte pioggia, che tra l’altro fa fatto andare via la corrente interrompendo la registrazione completa della Santa Messa - la Festa di San Pio X a Domenica prossima 15 settembre…Comunque grazie a Dio l’omelia è venuta registrata dato che è stata grandiosa; è andato giù duro contro la maggior parte delle posizioni ‘lebbrose’ presenti anche nell’ambiente del “cattolicesimo tradizionale”, inclusa (seppur senza nominarla esplicitamente) la “Tesi di Cassiciacum”…Questo significa parlare chiaro e schietto:


    «(…) è d’obbligo ricordare ogni anno la spiegazione ufficiale della mondazione dei lebbrosi come ci insegna Madre Chiesa (…) dice Sant’Agostino (…) dobbiamo chiederci cosa significa la lebbra e lui dice “non senza ragione si può intendere con la lebbra coloro che non hanno la scienza della vera fede, non la conoscono, ma professano varie dottrine di errore” (…)
    Cari fedeli, una cosa è errare, una cosa è non sapere e dire un errore (…) un’altra cosa è sapere che si sbaglia e professare lo stesso quell’errore. (…)
    Questi uomini, falsi preti, falsi vescovi, falsi papi, non di nascosto, apertamente negano le Verità. Dunque non esiste dire “dobbiamo aspettare un futuro papa che fa loro un processo” come fa la Fraternità San Pio X, e anche qualche sedevacantista…Oggi il sedevacantismo non è più una garanzia per non essere lebbrosi…(…)
    C’è così tanta confusione anche nel mondo appunto della tradizione. E ciascuno cerca di farsi sicurezza. (…) No, non basta dire “sono sedevacantista”…perché esistono sedevacantismi che sono praticamente uguali identici ad altri tradizionalismi. (…) La prima cura di San Pio X è la scuola, insegnare il Catechismo. La prima cura è studiare, meditare, conoscerlo il Catechismo, applicarlo poi anche alla situazione attuale (…)
    Io devo farmi un’idea…Dov’è la Chiesa di Gesù Cristo? Dove sono i veri sacramenti? Dov’è la vera dottrina? Posso dire “è a Roma anche se Ratzinger dice eresie”?! No. Posso dire “lì ad ogni modo c’è la Chiesa anche se non hanno la fede”?! (…) No. Perché la Chiesa contiene peccatori, ma non è peccatrice. La Chiesa contiene lebbrosi che errano, che hanno tante confusioni, ma Lei non è macchiata di errore. E perciò non esiste gerarchia che professi l’errore, non esiste. Ma non esiste neanche una gerarchia potenziale che professa l’eresia; uno che potrebbe essere papa, non lo è, perché dice cose che non vanno bene…Non esiste nella Chiesa di Gesù Cristo! È una forzatura che offende la Vergine Maria nella sua Immacolata Concezione, nella sua Santa Natività. Ricordiamolo. Come può avere un qualsiasi titolo uno che mi dice che la Santa Vergine Maria non è nata Santa…Ma me lo volete spiegare come questo è possibile? E ci sono tradizionalisti che cercano di spiegarlo…”si, lui dice questo, però se non lo dicesse più diverrebbe papa”…Ma figlioli miei…disastro…Allora mastichiamola la nostra fede, amiamola (…) per guarire dalla nostra lebbra, che un po’ ce l’abbiamo tutti…
    Nel giorno della Natività della Santa Vergine Maria imploriamola di darci questo Amore per la Verità…»
    - Don Floriano Abrahamowicz, omelia dell’8 settembre 2019.





    http://www.sodalitium.biz/nativita-di-maria/
    «8 settembre, Natività di Maria Santissima.

    Gloriosissima Vergine e clementissima Madre di Dio, Maria, eccomi prostrato ai tuoi santissimi piedi, come servo umile e tuo indegno devoto. Ti prego dal più profondo del mio cuore di degnarti di ricevere queste mie piccole lodi e fredde benedizioni che i offro con questa santa novena; sono preghiere che cercano di unirsi a quelle numerose e fervorose che gli Angeli e i Santi innalzano a te ogni giorno. In cambio ti supplico di concedermi che, come tu sei nata al mondo per essere Madre di Dio, rinasca anch’io alla Grazia per essere tuo figlio, in modo che amando te dopo Dio sopra ogni altra cosa creata e servendoti fedelmente sulla terra, possa un giorno venire a lodarti e benedirti per sempre in Cielo. Così sia.»
    http://www.sodalitium.biz/wp-content...-1-167x300.jpg






    "Della Natività di Maria Vergine - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/della-nativita-maria-vergine/
    Della Natività di Maria Vergine - Sodalitium
    http://www.sodalitium.biz/wp-content...nt-213x300.jpg






    Pascendi - Sodalitium
    http://www.sodalitium.biz/pascendi/
    “Lettera Enciclica del Sommo Pontefice San Pio X sugli errori del Modernismo.”



    3 Settembre Festa di san Pio X ? Oratorio Sant'Ambrogio ? Milano
    Omelia della festa della Natività della Madonna ? Oratorio Sant'Ambrogio ? Milano
    «L’omelia tenuta da don Ugolino Giugni domenica 8 settembre 2019, festa della Natività di Maria.
    Nella quale si parla della festa della Natività di Maria e si risponde a qualche obiezione sulla posizione dell’Istituto, la Tesi di Cassiciacum come “ma voi giudicate il papa…” – è disponibile per l’ascolto ->»




    SANTE MESSE CATTOLICHE "NON UNA CUM" CELEBRATE DAI SACERDOTI DELL' I.M.B.C. ("ISTITUTO MATER BONI CONSILII") IN TUTTA ITALIA:


    "Sante Messe - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/

    "Torino - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/torino/

    "Modena - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/modena/

    "Rimini - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/rimini/

    "Pescara - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/pescara/

    "Potenza - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/potenza/

    "Roma - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/roma/

    "S. Messa in provincia di Verona - Sodalitium"
    http://www.sodalitium.biz/s-messa-provincia-verona/

    “Sodalitium - IMBC.”
    https://www.youtube.com/user/sodalitium

    “Omelie dell'I.M.B.C. a Ferrara.”
    https://www.facebook.com/OmelieIMBCFerrara/


    http://www.oratoriosantambrogiombc.it/
    “Oratorio Sant'Ambrogio, Milano - Offertur Oblatio Munda (Malachia 1, 11).”







    http://www.sursumcorda.cloud/
    https://www.sursumcorda.cloud/sostienici/libri.html
    https://www.facebook.com/CdpSursumCorda/

    «Carlo Di Pietro - Sursum Corda
    8 settembre Natività della Beata Vergine Maria. + Maria Santissima, madre e speranza mia, aiutatemi Voi e sarò certamente esaudito. Amen, amen. Così sia. + »

    https://www.agerecontra.it/tag/sursum-corda/
    https://www.agerecontra.it/2019/09/d...-sursum-corda/
    «Sul sito è disponibile il numero 174 (del giorno 8 settembre 2019) di Sursum Corda®.

    Il settimanale si può scaricare gratuitamente nella sezione download dedicata ai soli Associati e Sostenitori. Per donare all’Associazione cliccare qui oppure qui .
    Cliccare qui per gli ultimi articoli leggibili gratuitamente sul sito:
    – Comunicato numero 174. il fico maledetto;
    – La Charité de la Verité (R. P. Guérard Des Lauriers O. P.);
    – Ancora sugli inganni del rispetto umano (per giovani seminaristi);
    – Racconti miracolosi n° 92. San Francesco Solano fra i selvaggi;
    – Orazione a Santa Regina, Vergine e Martire (7.9);
    – Preghiera di San Pio X al Volto Santo di Manoppello;
    – Orazione a Sant’Eleuterio, Abate (6.9);
    – Orazione a San Lorenzo Giustiniani, Vescovo e Confessore (5.9);
    – Preghiera a Santo Stefano Re d’Ungheria, Confessore (2.9);
    – Preghiere a San Pio X, Papa e Confessore (3.9).
    Preghiamo per i nostri Sacerdoti e Religiosi/e, per le vocazioni, per le famiglie, per le intenzioni della nostra Associazione e per la conversione dei modernisti affidandoci alla potente intercessione di San Giovanni di Dio . Ossequi, Carlo Di Pietro.»
    https://www.sursumcorda.cloud/media/...ursumcorda.jpg










    https://www.facebook.com/catholictradition2016/
    «MARTIROLOGIO ROMANO, 1955. Sancti et Sanctae Dei, orate pro nobis.»
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...89&oe=5DFFD4DB






    “CATECHISMO MAGGIORE DI SAN PIO X. Della Natività di Maria Vergine.


    129 D. Quando celebra la Chiesa la festa della Natività di Maria Vergine?
    R. La Chiesa celebra la festa della Natività di Maria Vergine nel giorno otto di settembre.

    130 D. Perché si celebra la festa della Natività di Maria Vergine?
    R. La Chiesa celebra la festa della Natività di Maria Vergine, perché ella fino dalla sua nascita fu la più santa di tutte le creature, e perché era destinata ad essere la madre del Salvatore.

    131 D. Si celebra la festa della Natività solamente per la beata Vergine?
    R. Si celebra la festa della Natività per la beata Vergine e per S. Giovanni Battista. Conviene osservare però che la beata Vergine non solo nacque in grazia, ma fu in essa grazia concepita; mentre di S. Giovanni Battista può dirsi soltanto che egli fu santificato prima di nascere.

    132 D. Qual vita condusse la beata Vergine?
    R. La beata Vergine, benché discendente dalla stirpe reale di David condusse vita povera, umile e nascosta, ma preziosa avanti Dio, non peccando mai neppur venialmente e crescendo continuamente nella grazia.

    133 D. Che cosa vi è da ammirare in ispecial guisa nelle virtù della beata Vergine?
    R. Nelle virtù di Maria Vergine vi è da ammirare in ispecial guisa il voto di verginità ch’ella fece fin da’ suoi più teneri anni; cosa di cui non si aveva ancora esempio.

    134 D. Che cosa dobbiamo noi fare nella festa della Natività di Maria Vergine?
    R. Nella festa della Natività di Maria Vergine dobbiamo fare quattro cose:
    - ringraziar Dio de’ doni e delle prerogative singolari con cui l’ha privilegiata sopra tutte le creature;
    - pregarlo per l’intercessione di lei, che distrugga in noi il regno del peccato, e ci renda fedeli e costanti nel suo divino servigio;
    - venerare la santità di Maria, e congratularci con essa delle sue grandezze;
    - procurare d’imitarla nel conservare gelosamente la grazia, e nell’esercizio delle virtù, principalmente dell’umiltà e della purità, per le quali ella meritò di concepire Gesù Cristo nel suo purissimo seno."
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...94&oe=5E0C61A2





    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...fa&oe=5E10FA39







    “MESE DI SETTEMBRE: MESE DI NOSTRA SIGNORA BEATA VERGINE MARIA SANTISSIMA ADDOLORATA.
    [Meditazioni sui Dolori della Madonna Addolorata. Meditazioni sopra i dolori della SS. Vergine Madre di Dio proposte alla devozione dei fedeli da un sacerdote passionista. Roma, Santuario della Scala Santa, 1938]”


    "NATIVITÀ DI NOSTRA SIGNORA BEATA VERGINE MARIA SANTISSIMA."

    "SANT'ADRIANO

    Martire.
    Paramenti rossi.
    Oggi, dai Latini, è festeggiato sant'Adriano martire, il quale, come ricordano il Martirologio Geronimiano e il Martirologio Romano, fu martirizzato il 4 marzo durante la persecuzione di Diocleziano a Nicomedia assieme ad altri ventitré Compagni. L'8 settembre il Martirologio Romano ricorda inoltre la Traslazione del suo sacro corpo da Costantinopoli a Roma.
    * Adriano era un uomo impiegato dall'imperatore Massimiano per perseguitare i cristiani di Nicomedia. Avendo ammirata spesso la costanza di quelli nella confessione di fede e nella sopportazione dei tormenti, finalmente spinto da ciò con forza si convertì a Cristo. Per questo fu gettato in carcere insieme ad altri ventitrè cristiani. Lì visitandolo Natalia sua moglie, la quale stessa aveva già creduto in Cristo, sopraggiunse al martirio. Così portato fuori dalla prigione, per lungo tempo fu massacrato con i flagelli, finché si diffacessero le viscere. Infine spezzate le gambe, staccati le mani e i piedi, in compagnia di molti altri, portò a compimento in felicità il conflitto del martirio.
    P.S. La commemorazione di sant'Adriano martire è già presente nel link della Santa Messa della Natività di Nostra Signora Beata Vergine Maria Santissima."


    “SACRO SETTENARIO IN PREPARAZIONE DELLA FESTA DI NOSTRA SIGNORA BEATA VERGINE MARIA SANTISSIMA ADDOLORATA. (8 - 14 Settembre).
    San Paolo della Croce, come di Gesù Crocifisso, così di Maria Addolorata fu devotissimo fin dalla sua prima adolescenza. La continua meditazione dei patimenti di Gesù e dei dolori di Maria, gl'infuse tanto orrore al peccato, che per conto suo conservò la battesimale innocenza per tutto il lungo corso della sua vita; e per combattere il peccato negli altri, si fece zelantissimo apostolo del Crocifisso e dell'Addolorata. Già più che ottantenne costretto a letto dall'età e dall'infermità, quando partivano o ritornavano i suoi figli dalle strepitose missioni di allora, li benediceva con grande effusione, gl'incoraggiava a combattere satana ed il peccato, ed esclamava commosso: Oh se avessi trent'anni di meno! Vorrei uscire in campo aperto a combattere questo mostro esecrando! Ecco l'essenza della devozione all'Addolorata: l'odio al peccato, che le uccise il Figlio (da Meditazioni di un Passionista sui dolori di Maria, Roma, 1938, n.12)”

    «NOVENA IN PREPARAZIONE DELLA FESTA DELL'ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO. (5 - 13 Settembre).»

    “MESE DI SETTEMBRE: MESE DI NOSTRA SIGNORA BEATA VERGINE MARIA SANTISSIMA ADDOLORATA.”

    “NOVENA IN PREPARAZIONE DELLA FESTA DEL SANTISSIMO NOME DI NOSTRA SIGNORA BEATA VERGINE MARIA SANTISSIMA. (3 - 11 Settembre).”

    “DELLE VIRTÙ DI MARIA SANTISSIMA di Sant'Alfonso Maria de' Liguori. (Glorie di Maria, n. 584-593).”







    https://www.radiospada.org/
    Edizioni Radio Spada - Home
    https://www.facebook.com/radiospadasocial/?fref=nf
    “8 SETTEMBRE 2019: NATIVITÀ DELLA BEATA VERGINE MARIA (con memoria della XIII domenica dopo Pentecoste).”

    https://www.radiospada.org/tag/pasce...minici-gregis/
    “L’8 settembre 1907 San Pio X pronunziava, a mezzo della profetica enciclica Pascendi Dominici Gregis, la sua infallibile condanna contro il Modernismo.”
    https://www.radiospada.org/2019/09/b...-i-modernisti/
    https://www.radiospada.org/2019/09/g...ri-modernisti/

    San Pio X: il Papa dell’integralità cattolica:

    https://www.radiospada.org/2019/09/d...idad-catolica/
    https://i0.wp.com/www.radiospada.org...pg?w=570&ssl=1
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...95&oe=5DF761AF





    San Pio X sui modernisti:
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...f2&oe=5E0EB094






    “Radio Spada Il calendario tradizionale che noi seguiamo, ossia quello precedente la riforma montiniana, oggi festeggia san Pio X. San Gregorio Magno di cui oggi invero ricorre "l'ordinazione a Sommo Pontefice" lo celebriamo il 12 marzo, giorno della sua nascita al cielo.”


    https://www.radiospada.org/2019/09/a...-lui-dedicato/
    “Sei cattolico? Fai il giuramento antimodernista di San Pio X [TESTO].”
    https://www.radiospada.org/2015/02/s...n-pio-x-testo/
    https://www.radiospada.org/tag/san-pio-x/


    https://www.radiospada.org/2019/09/m...maria-bambina/
    https://i1.wp.com/www.radiospada.org...pg?w=960&ssl=1


    https://www.radiospada.org/2019/09/d...mada-por-dios/





    “Pascendi Dominici Gregis.”
    https://www.youtube.com/channel/UCo9...IOOqg/featured



    https://militesvirginismariae.wordpress.com/








    “Perché i Cattolici Onorano la Beata Vergine Maria
    http://www.cmri.org/ital-94prog9.html
    Perché i Cattolici Onorano la Beata Vergine Maria
    Perché i Cattolici Onorano la Beata Vergine Maria di S.E. Mons. Mark A. Pivarunas, CMRI
    Natività della Beata Vergine Maria.
    8 settembre 1994”




    “Pascendi Dominici Gregis.”
    https://www.youtube.com/channel/UCo9...IOOqg/featured




    "Ave Maris Stella"
    https://www.youtube.com/watch?v=TacNIbmDZ4s
    http://daughtersofmary.net/music.php




    Ave Maria, testo latino e italiano. Preghiamo.org Preghiera, canto e dottrina mobile!



    http://www.santodelgiorno.it/foto/santo5954big.jpg







    https://www.radiospada.org
    https://www.facebook.com/radiospadasocial/?fref=nf
    “8 SETTEMBRE 2019: NATIVITÀ DELLA BEATA VERGINE MARIA.”

    “8 settembre: sant'Adriano, martire in Nicomedia sotto Diocleziano.”

    “8 settembre 1713: Papa Clemente XI Albani condanna infallibilmente l'opera e gli errori del giansenista Quesnel con la bolla"Unigenitus".”

    “8 settembre 1907: con l'Enciclica "Pascendi" San Pio X, condanna infallibilmente l'eresia modernista, "sentina di ogni eresia".”


    «di Pacificus
    Da quando San Pio X ha sdoganato con la Notre Charge Apostolique la parola “tradizionalisti”, la si può usare – intesa in senso cattolico – come accezione positiva. In particolare dopo il Concilio Vaticano II.
    A condirla di negatività ci hanno pensato i rappresentanti stessi del carrozzone (neo)tradizionalista, di cui peraltro fa parte la stessa Radio Spada, con tutti i suoi umanissimi limiti e pregi. (…)
    Attenti dunque, tradizionalisti: meno spettacolo e più fedeltà alle cose semplici, che a forza di fare i dottori si finisce come i farisei, a forza di conoscere senza amare si finisce in fuga, più come Giuda che come Pietro, e a credere di essere perché si conosce, si finisce come Lucifero.
    Non siamo necessari, siamo contingenti. Teniamolo sempre presente. E i gomiti posiamoli – fermi – sui banchi degli inginocchiatoi, non in movimento verso le costole del prossimo. E la lingua usiamola per accusare i nostri peccati, prima che quelli degli altri.
    “L’uomo, per sua natura, anela a sapere; ma che importa il sapere se non si ha il timor di Dio? Certamente un umile contadino che serva il Signore è più apprezzabile di un sapiente che, montato in superbia e dimentico di ciò che egli è veramente, vada studiando i movimenti del cielo. Colui che si conosce a fondo sente di valere ben poco in se stesso e non cerca l’approvazione degli uomini. Dinanzi a Dio, il quale mi giudicherà per le mie azioni, che mi gioverebbe se io anche possedessi tutta la scienza del mondo, ma non avessi l’amore? Datti pace da una smania eccessiva di sapere: in essa, infatti, non troverai che sviamento grande ed inganno. Coloro che sanno desiderano apparire ed essere chiamati sapienti. Ma vi sono molte cose, la cui conoscenza giova ben poco, o non giova affatto, all’anima. Ed è tutt’altro che sapiente colui che attende a cose diverse da quelle che servono alla sua salvezza. I molti discorsi non appagano l’anima; invece una vita buona rinfresca la mente e una coscienza pura dà grande fiducia in Dio. Quanto più grande e profonda è la tua scienza, tanto più severamente sarai giudicato, proprio partendo da essa; a meno che ancor più grande non sia stata la santità della tua vita” (Imitazione di Cristo, Libro I, Capitolo II).»





    L'8 settembre 1907 San Pio X, con l'Enciclica "PASCENDI DOMINICI GREGIS", condannava infallibilmente l'eresia modernista, ricordiamo l'anniversario...Viva San Pio X e tutti i veri e legittimi Papi fino Pio XII!!! VIVA LA CHIESA CATTOLICA ED IL PAPATO!!!



    "LETTERA ENCICLICA PASCENDI DOMINICI GREGIS DEL SOMMO PONTEFICE PIO X
    AI VENERABILI FRATELLI PATRIARCHI PRIMATI ARCIVESCOVI, VESCOVI E AGLI ALTRI ORDINARI AVENTI CON L’APOSTOLICA SEDE PACE E COMUNIONE.
    Sugli errori del Modernismo.
    VENERABILI FRATELLI SALUTE E APOSTOLICA BENEDIZIONE (...)
    Pascendi Dominici Gregis (8 settembre 1907) | PIO X"


    «Vi chiameranno papisti, retrogradi, intransigenti, clericali: siatene fieri!». - (Lettera di Papa Pio X agli Arcivescovi e ai Vescovi francesi, Notre charge apostolique, Roma, 25 agosto 1910).




    Preghiamo la Beata Vergine Maria ed il Papa San Pio X affinchè i vescovi e sacerdoti della “Fraternità Sacerdotale San Pio X” abbandonino ed abiurino la loro erronea posizione dottrinale “neo-lefebvrista” e tradi-fallibilista che finisce per denigrare il Papato come il peggior modernismo, e si decidano a constatare e riconoscere pubblicamente l’evidenza che gli occupanti della Sede Apostolica a partire dal “Concilio Vaticano II” NON sono veri e legittimi Papi:



    "Viva San Pio X! - Centro Studi Giuseppe Federici."
    Viva San Pio X! - Centro Studi Giuseppe Federici
    http://www.centrostudifederici.org/viva-san-pio-x-2/



    https://www.agerecontra.it/2018/09/viva-san-pio-x/
    “Pur non aderendo alla Tesi di Cassiciacum, come ampiamente risaputo, il Circolo Christus Rex condivide e si riconosce nelle osservazioni di questo articolo in ogni affermazione anti-modernista.”

    "Centro studi Giuseppe Federici – Per una nuova insorgenza
    Comunicato n. 63/18 del 3 settembre 2018, San Pio X
    Celebriamo la festa di san Pio X pubblicando l’editoriale dell’ultimo numero della rivista Sodalitium (n. 69, luglio 2018), che indica la linea dottrinale antimodernista da seguire per rimane fedeli all’insegnamento del santo pontefice.
    Editoriale della rivista Sodalitium, n. 69 luglio 2018"




    https://www.sursumcorda.cloud/
    https://www.facebook.com/CdpSursumCorda/
    «Carlo Di Pietro - Sursum Corda
    Dalla docenza di Papa San Pio X: «I modernisti (vecchi e nuovi; di “destra”, di “centro” e di “sinistra”, ndR) studiano e si sforzano di attenuare e svilire l’autorità del Magistero ecclesiastico..., sia pervertendone sacrilegamente i diritti, sia ricantando liberamente contro di essa le calunnie dei nemici (per esempio: il dogma evolve, la Chiesa deve adeguare la sua dottrina ai tempi, il Papa sbaglia, il Magistero sbaglia, la scomunica del Papa non ha valore, eccetera, ndR) ... E se qualcuno viene condannato dalla Chiesa, (i modernisti) non solo pubblicamente e profusamente lo encomiano, ma quasi lo venerano come martire della verità» (Pascendi Dominici gregis).
    Avendo abbracciata la fede cattolica ed avendo biasimato gli errori dei modernisti, finalmente possiamo recitare - dal 31 agosto al 2 settembre - il Triduo a San Pio X (festa il 3 settembre)
    Triduo a san Pio X - Sodalitium »




    Pascendi - Sodalitium
    “Lettera Enciclica del Sommo Pontefice San Pio X sugli errori del Modernismo.”
    http://www.sodalitium.biz/pascendi/

    «Omelia della V Domenica dopo Pasqua (6/5/2018), sul tema dell’assistenza o meno alla Messa detta "una cum".
    https://www.youtube.com/watch?v=38015U-WLEY
    Fervorino di don Piero Fraschetti a Loreto, pellegrinaggio Osimo-Loreto 2018
    https://www.youtube.com/watch?v=HMLASbYvgK4
    https://www.youtube.com/user/sodalitium/ »






    “Radio Spada Il calendario tradizionale che noi seguiamo, ossia quello precedente la riforma montiniana, oggi festeggia san Pio X. San Gregorio Magno di cui oggi invero ricorre "l'ordinazione a Sommo Pontefice" lo celebriamo il 12 marzo, giorno della sua nascita al cielo.”

    https://www.radiospada.org/2019/09/a...-lui-dedicato/
    “Sei cattolico? Fai il giuramento antimodernista di San Pio X [TESTO].”
    https://www.radiospada.org/2015/02/s...n-pio-x-testo/
    https://www.radiospada.org/tag/san-pio-x/

    https://www.radiospada.org/2019/09/m...maria-bambina/
    https://i1.wp.com/www.radiospada.org...pg?w=960&ssl=1





    https://www.radiospada.org/2019/09/d...mada-por-dios/







    www.agerecontra.it | Sito del Circolo Cattolico "Christus Rex"
    http://www.agerecontra.it/

    "Centro Studi Giuseppe Federici - sito ufficiale"
    http://www.centrostudifederici.org/

    "sito dedicato alla crisi dottrinale nella Chiesa cattolica"
    http://www.crisinellachiesa.it/

    "Sito ufficiale del Centro Culturale San Giorgio"
    http://www.centrosangiorgio.com/


    C.M.R.I. - "Congregatio Mariae Reginae Immacolata" ("Congregation of Mary Immaculate Queen" "Congregazione di Maria Regina Immacolata"):
    http://www.cmri.org/ital-index.html





    https://www.truerestoration.org/


    https://novusordowatch.org/
    “Recognize-and-OBEY is the Traditional Catholic Teaching August 29, 2019.”
    https://novusordowatch.org/2019/08/r...steven-speray/


    ": Quidlibet : ? A Traditionalist Miscellany — By the Rev. Anthony Cekada"
    http://www.fathercekada.com/

    "Home | Traditional Latin Mass Resources"
    http://www.traditionalmass.org/

    http://www.traditionalcatholicpriest.com/





    "Como ovejas sin Pastor"
    http://sicutoves.blogspot.com/


    https://moimunanblog.com/





    “Pro Fide Catholica | Le site de Laurent Glauzy”
    https://profidecatholica.com/


    https://johanlivernette.wordpress.com/


    https://lacontrerevolution.wordpress.com/


    https://sedevacantisme.wordpress.com/


    "Sede Vacante -"
    http://www.catholique-sedevacantiste.fr/


    http://wordpress.catholicapedia.net/




    Ligue Saint Amédée
    http://liguesaintamedee.ch/
    https://www.facebook.com/SaintAmedee/?fref=nf
    «Intransigeants sur la doctrine ; charitables dans l'évangélisation [Non Una Cum]. Pas de "motu proprio" chez nous : nous célebrons la Sainte Messe selon le missel de Saint Pie V.»
    “Mieux vaut une petite œuvre dans la Vérité, qu’une grande dans l’erreur.”

    8 septembre : La Nativité de la Très Sainte Vierge :: Ligue Saint Amédée
    «8 septembre : La Nativité de la Très Sainte Vierge.»
    http://liguesaintamedee.ch/applicati...nte_vierge.jpg








    SANCTE PIE X, ORA PRO NOBIS!!!
    AVE MARIA!!!
    SUB CHRISTI REGIS VEXILLIS MILITARE GLORIAMUR +
    Ad majorem Dei gloriam
    - Per la maggior gloria di Dio!!! A.M.D.G.
    Gloria Patri et Filio et Spiritui Sancto. Sicut erat in principio et nunc et semper et in saecula saeculorum. Amen.
    «O Santissima Trinità, vi adoro! Mio Dio, mio Dio, Vi amo nel Santissimo Sacramento!»
    CHRISTUS VINCIT, CHRISTUS REGNAT, CHRISTUS IMPERAT!!!
    Luca, SURSUM CORDA – HABEMUS AD DOMINUM!!!
    ADDIO GIUSEPPE, amico mio, sono LUCA e nel mio CUORE sarai sempre PRESENTE!
    «Réquiem aetérnam dona ei, Dómine, et lux perpétua lúceat ei. Requiéscat in pace. Amen.»

    SURSUM CORDA - HABEMUS AD DOMINUM!!! A.M.D.G.!!!

 

 
Pagina 3 di 3 PrimaPrima ... 23

Discussioni Simili

  1. Preghiamo per il Papa
    Di Thomas Aquinas nel forum Esegesi
    Risposte: 30
    Ultimo Messaggio: 02-04-05, 19:08
  2. Preghiamo per la mamma di Don Ugo
    Di Vandeano (POL) nel forum Tradizione Cattolica
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 02-01-04, 18:01
  3. Si è pentito: preghiamo per lui
    Di Alessandra nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 33
    Ultimo Messaggio: 04-06-03, 15:43
  4. Preghiamo....
    Di Fra Tommaso nel forum Tradizione Cattolica
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 22-04-03, 22:59
  5. Preghiamo... Preghiamo... Preghiamo
    Di cm814 nel forum Cattolici
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 25-11-02, 09:30

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226