User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 21
  1. #1
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    24 Mar 2002
    Messaggi
    12,002
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Al Qaeda, sventato attacco a San Petronio

    Credo sia importante pubblicare questa notizia riportata da tutti i quotidiani di oggi.
    Per fortuna la bellissima basilica di San Petronio è salva!





    Bologna, il piano stragista preparato da una cellula milanese. Emissario di Bin Laden arrestato in Gran Bretagna


    I terroristi islamici avevano preparato un attentato contro la basilica di San Petronio, in piazza Maggiore a Bologna. Un attacco per dimostrare l’attivismo dei fondamentalisti anche in Italia. Obiettivo: colpire un simbolo che giudicano offensivo. E’ l’affresco quattrocentesco che Giovanni da Modena dipinse nella cappella Bolognini di San Petronio. Rappresenta l'immagine di Maometto seviziato all’Inferno da demoni feroci. Il piano è stato sventato dai carabinieri del Ros grazie alle intercettazioni su una decina di marocchini e tunisini che vivono a Milano. Una «cellula» del Gruppo Salafita per la predicazione e il combattimento. Sono fuoriusciti dal Gia, il Gruppo Islamico Armato, uomini che si sono messi al servizio dell’organizzazione guidata da Hassan Hattab.
    Il progetto stragista è raccontato in un rapporto già consegnato alla Procura di Milano. L’ultimo tassello di un’indagine avviata prima dell’11 settembre e divenuta fondamentale anche per la Cia che ha trasmesso agli investigatori italiani numerose informative.


    L’INCHIESTA - I primi accertamenti cominciano nel giugno del 2001 seguendo il filo delle vecchie indagini sul Gia. Il Ros è sulle tracce di un presunto terrorista che vive a Milano, dove coltiva crescenti attività economiche. E’ una vecchia conoscenza di più Procure italiane e, dopo essere rimasto per un periodo «in sonno», sembra aver ripreso contatti sospetti. I suoi rapporti sono soprattutto con personaggi che vivono all’estero - Belgio, Olanda e Inghilterra - e con altri islamici che fanno base a Vercelli. I carabinieri compilano due informative. Una viene inviata alla Procura di Vercelli, l’altra a quella di Milano. I pubblici ministeri delle due città lavorano in collaborazione scambiandosi informazioni anche con altri colleghi titolari di inchieste sul fondamentalismo.
    Entrambi gli uffici autorizzano pedinamenti e intercettazioni per scoprire la natura di questi legami. Alcuni militanti sono già noti agli inquirenti per essere stati inseriti in fascicoli giudiziari sulle attività illecite degli islamici in Italia.


    L’11 SETTEMBRE - Con l’attacco alle Torri Gemelle e al Pentagono lo scenario cambia radicalmente. Nei giorni successivi agli attentati degli Stati Uniti i gruppi islamici, in Italia come altrove, tentano di disperdersi sotto la pressione di controlli sempre più incalzanti. Ma già un paio di mesi dopo - quando a livello internazionale tiene banco la guerra in Afghanistan - le cautele della prima ora sono dimezzate. Le cimici piazzate dal Ros continuano a registrare i colloqui tra i fondamentalisti che ruotano attorno all’algerino del Gia. E proprio ascoltando quelle conversazioni si traccia l'identikit di un personaggio nuovo per gli investigatori italiani: si fa chiamare «Amsa il libico», vive a Milano e ha poco meno di trent’anni.


    L’EMISSARIO - Bastano pochi giorni di indagini per capire che Amsa è qualcosa di più di un sospetto terrorista. «Il libico» ha rapporti diretti con gli uomini di Al Qaeda che gli americani tengono sotto controllo in Afghanistan e in Iran, Paesi dai quali Amsa esce ed entra di continuo. Quando il suo soprannome e l’immagine del suo volto vengono segnalati ai servizi segreti degli Stati Uniti, il notam di risposta conferma ai carabinieri del Ros che quell’uomo è considerato un emissario dell’organizzazione di Osama Bin Laden e che il suo compito è quello di prendere contatto con le varie cellule terroristiche in Europa per organizzare attentati.
    Nella geografia del terrore ha certamente un posto di vertice. La Cia ha seguito per settimane i suoi spostamenti. Sa che è partito dal Pakistan e che prima di giungere nel nostro Paese ha avuto numerosi incontri con terroristi già arrivati in Occidente per pianificare azioni contro obiettivi americani.


    I CONTATTI - La richiesta degli Stati Uniti è esplicita: tenerlo costantemente sotto controllo. Il Ros lo sta già facendo. Uno dei Paesi con i quali «il libico» ha maggiori contatti è l’Olanda. Tra le conversazioni captate c’è quella che prevede un possibile attacco all’ambasciata americana di Amsterdam. Del resto è questo il suo ruolo: prendere ordini in Iran e girarli alle «cellule» di Inghilterra, Belgio e Spagna. Due mesi fa, quando si rende conto di essere ormai sotto tiro, è proprio in Olanda che Amsa si rifugia, lasciando a Milano i suoi fedelissimi. Resta qualche giorno, poi si sposta in Inghilterra. Gli investigatori britannici vengono allertati sia dai colleghi italiani, sia dalla Cia. Tre settimane fa lo arrestano contestandogli il possesso di documenti falsi.


    IL PIANO - Già ancor prima di «intercettare» Amsa, esattamente nel febbraio scorso, i carabinieri si rendono conto che l’attivismo della «cellula» milanese è finalizzato a compiere un’azione eclatante. La mente dell’organizzazione è l’algerino del Gia. Lui parla dell’attentato da compiere a Bologna. Ai suoi complici non fornisce particolari, nessun dettaglio sul progetto. Soltanto l’obiettivo: la chiesa di San Petronio. Scatta l’allarme. Gli investigatori cercano di conoscere maggiori dettagli e intanto trasmettono un’informativa alla Procura di Milano. Il rapporto contiene i riferimenti al caso Bologna e una ricostruzione "storica" dei personaggi e delle attività che ruotano attorno all’algerino che ha indicato la città da colpire. Nel dossier sono ricostruiti anche i contatti con altre «cellule» sparse sul territorio italiano. Oltre a Vercelli, il gruppo ha legami strettissimi con Bologna, Milano, Roma e Napoli.


    L’ORGANIZZAZIONE - La rete è la stessa già individuata nel 1995 quando i carabinieri effettuarono decine di arresti nell’ambito della cosiddetta operazione «venti di Guerra». Molti sono seguaci di Hassan Hattab, il leader del Gruppo Salafita. Tutti dimostrano di aver compiuto un salto di qualità sposando la causa di Al Qaeda e la sua guerra contro l’Occidente. Una battaglia in realtà iniziata quando fu pianificato un attentato da compiere in Francia in occasione dei Mondiali di calcio del 1998. Ci sono tunisini, algerini, marocchini.
    Alcuni sono stati addestrati nei campi militari e sono dunque in grado di compiere attentati o azioni suicide. Quasi tutti sono specializzati nel reperimento di documenti falsi, ma soprattutto di armi e «basi» per i soldati che arrivano dall’estero. Per questo l’indagine del Ros viene ritenuta, anche dagli Stati Uniti, basilare per riuscire a smantellare una delle organizzazioni più pericolose presenti nel nostro paese.

    Fonte: Corriere della Sera

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Registered User
    Data Registrazione
    24 May 2002
    Località
    Ferrara
    Messaggi
    479
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ma tutti sti ********* , mo is faga dar in tal cul

  3. #3
    Registered User
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    Emilia
    Messaggi
    63
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Thumbs down

    Fortuna che gli emiliani sono "svegli" e continuano a votare la sinistra, che con la sua politica di accoglienza ha fatto tantissimo per evitare l'immigrazione...

  4. #4
    Moderatore
    Data Registrazione
    12 Apr 2002
    Località
    parma
    Messaggi
    3,105
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Se uno solo di questi stronzi di maiali ,si avvicina con intenzioni demolitorie qui in Emilia ,merita di andare a vedere le radici delle patate ,dal di sotto!
    Metteremo in allevamento chili di tarme per far rosichiare le travi della mecca.

  5. #5
    lsu
    lsu è offline
    ora ltd poi lti
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    Siamo vivi. Siamo il popolo, la gente, che sopravvive a tutto. Nessuno può distruggerci. Nessuno può fermarci. Noi andiamo sempre avanti.
    Messaggi
    4,222
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ma voi credete veramente che a 'sti qui possa fregare qualcosa di Bologna???

    Dalle Twin Tower a S. Petronio???

    Per me è una montatura. Null'altro.

  6. #6
    Registered User
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    Emilia
    Messaggi
    63
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ma voi credete veramente che a 'sti qui possa fregare qualcosa di Bologna???

    Dalle Twin Tower a S. Petronio???

    Per me è una montatura. Null'altro.

    ---------------------------------------------------

    Facendo gli struzzi si rischia un brusco risveglio.

  7. #7
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    24 Mar 2002
    Messaggi
    12,002
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by EMILIA
    Fortuna che gli emiliani sono "svegli" e continuano a votare la sinistra, che con la sua politica di accoglienza ha fatto tantissimo per evitare l'immigrazione...

    Bologna

    Nel 1999, per la prima volta nella storia repubblicana, Bologna è "conquistata" da una coalizione guidata dalla lista civica "La Tua Bologna"(se non ricordo male il nome) appoggiata dal centro destra. Le sinistre, battute al ballottaggio, fanno i bagagli e se ne tornano a casa.
    Ergo: su certi temi sia la sinistra che la destra sono compatti, ovvero nessuno è in grado di far fronte ad una situazione critica come quella dell'immigrazione. A chiacchiere sono tutti campioni (soprattutto i leghisti), ma quando ci si scontra coi fatti ci si rende conto dei propri limiti.
    Preciso che, comunque, il problema dell'immigrazione non ha nulla a che vedere con il terrorismo. Mettere sullo stesso piano i due fenomeni significa incappare in un errore clamoroso.
    In questo post ho parlato di immigrazione semplicemente per rispondere al rilievo di EMILIA secondo cui, in senso ironico, la sinistra con "la sua politica di accoglienza ha fatto tantissimo per evitare l'immigrazione".
    Ciao

  8. #8
    RyAn-AnGeL
    Data Registrazione
    08 Mar 2002
    Località
    Parma
    Messaggi
    299
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    secondo me è solo un modo per far cadere l'attenzione su un obiettivo poco probabile,in modo da essere "liberi" di colpire altrove...
    sempre che questa notizia sia fondata,e non la solita "bomba" per riempire testate giornalistiche......
    "Crusader che vuole dire fedeltà ,
    Crusader che paura mai non ha
    se cerchi una battaglia, non ti dirò di no
    crociato sono io e combatterò
    se cerchi delle grane , ti si accontenterà
    col braccio alzato pronti a caricar"



  9. #9
    www.leganordromagna.org
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    Romagna Nazione Padana
    Messaggi
    4,777
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    non so se sia una montatura o meno, quello che so è che il pericolo islamico non è da sottovalutare assolutamente.
    ci stanno invadendo con il tacito benestare di tutti E DICO TUTTI (dx e sx) i governi europei.
    guardate chirac che appena è stato eletto ha gia fregato i francesi che gli chiedevano misure piu dure verso l'immigrazione clandestina!

    c'è un disegno mondialista che vuole distruggere la nostra società civile e le nostre tradizioni.

    svegliamoci!!

  10. #10
    Registered User
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    Emilia
    Messaggi
    63
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Nel 1999, per la prima volta nella storia repubblicana, Bologna è "conquistata" da una coalizione guidata dalla lista civica "La Tua Bologna"(se non ricordo male il nome) appoggiata dal centro destra. Le sinistre, battute al ballottaggio, fanno i bagagli e se ne tornano a casa.
    Ergo: su certi temi sia la sinistra che la destra sono compatti, ovvero nessuno è in grado di far fronte ad una situazione critica come quella dell'immigrazione. A chiacchiere sono tutti campioni (soprattutto i leghisti), ma quando ci si scontra coi fatti ci si rende conto dei propri limiti.
    Preciso che, comunque, il problema dell'immigrazione non ha nulla a che vedere con il terrorismo. Mettere sullo stesso piano i due fenomeni significa incappare in un errore clamoroso.
    In questo post ho parlato di immigrazione semplicemente per rispondere al rilievo di EMILIA secondo cui, in senso ironico, la sinistra con "la sua politica di accoglienza ha fatto tantissimo per evitare l'immigrazione".
    Ciao
    ------------------------------

    Dagli ambienti islamici non partono sempre messaggi buonisti come da noi.
    Negli Stati Uniti, tanti artefici dell'attentato dell'11 Settembre erano immigrati.
    Pare che si stia organizzando un partito islamico (di cui bisognerà dimostrare la tolleranza e la compatibilità con i nostri principi).
    La gente ha paura del terrorismo islamico e dell'aumento della criminalità che tanti clandestini hanno causato.
    Basta questo per guardare con occhio critico verso l'immigrazione?, o bisogna per forza perseguire il melting pot perchè se no si è razzisti?

    P.S. Io mi riferivo agli emiliani in genere, e non ai bolognesi, e intendevo la visione della sinistra, che spesso guarda solo gli aspetti positivi e non quelli negativi dell'immigrazione.

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. sventato attacco a Parigi
    Di WillyI nel forum Politica Estera
    Risposte: 31
    Ultimo Messaggio: 18-12-08, 15:40
  2. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24-07-07, 13:20
  3. Sventato attacco in USA/UK
    Di W. Von Braun nel forum Conservatorismo
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 18-08-06, 20:13
  4. Attacco hacker sventato a Torino
    Di Jaki nel forum Scienza e Tecnologia
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 14-02-06, 06:48
  5. Sventato attentato di Al Qaeda a Londra
    Di vlad84 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 27
    Ultimo Messaggio: 23-11-04, 19:43

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226