User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13
  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Terronogeno malasene fa esplodere appartamento e uccide vicequestore

    Un immingrato terronogeno fa esplodere l'appartamento da cui doveva essere sfrattato per morosità e uccide il vice questore di
    Milano!!! Proprio bravi questi immingrati.

    Via Cermenate, morto il vicequestore


    Paolo Scrofani, il dirigente del commissariato Ticinese ferito gravemente nell'esplosione di ieri, è morto questa mattina nel reparto rianimazione del Fatebenefratelli. Possibile l'espianto degli organi.


    MILANO - Non ha resistito che una notte il vice-questore Paolo Scorfani, ferito in modo gravissimo ieri nell’inferno di via Cermanate. I medici che lo seguivano nel reparto di rianimazione del Fatebenefratelli, dove ieri era stato sottoposto ad un disperato intervento, hanno comunicato oggi la morte celebrale del vice-questore. E’ in corso l’osservazione per l’eventuale espianto degli organi.

    Scrofani aveva riportato gravissime ferite alla testa. Al momento dell'esplosione si trovava vicinissimo all'appartemento in cui si era barricato Massimo Santoro. Insieme al fratello dello sfrattato, stava infatti cercando di convincere Santoro a lasciare l'appartamento senza opporre resistenza.

    Paolo Scrofani aveva 42 anni. Sposato, lascia due figli. Era entrato in polizia nel 1988 ed era in forza alla squadra mobile di Milano dal 1999. Dopo un periodo nella sezione narcotici aveva diretto il commissariato di Scalo Romano. Dopo un periodo a genova, come numero due della Mobile, aveva fatto ritorno, quest'anno, nel capoluogo lombardo.

    (29 GIUGNO 2002, ORE 12:00)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    brescianofobo
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Bergamo, Italy
    Messaggi
    116,983
    Mentioned
    181 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito

    A Padova i padanogeni drogati ti aspettano al semaforo, ti entrano in macchina, ti minacciano con una siringa sporca di sangue e ti obbligano a fare un prelievo col Bancomat.

    Se ci fossero le ronde antipadanogene queste cose non succederebbero ai semafori di Padova.

    <body bgcolor=white text=black link=blue vlink=purple alink=red><TABLE cellSpacing=0 cellPadding=8 width=100% border=0><TBODY><TR><TD><FONT face=Arial color=#000000 size=4><B>Aggredito al semaforo con le siringhe<BR></B></FONT><FONT face=Arial color=#000000 size=2><B>Automobilista rapinato in via Della Pace<BR>Catturati dai carabinieri i tre «tossici»<BR>Costretto a prelevare cinquecento euro al Bancomat più vicino<BR></B></FONT><FONT face=Arial color=#000000 size=1><BR></FONT><FONT face=Arial color=#000000 size=2><BR>PADOVA - Gli sono piombati addosso in tre, mentre era fermo al semaforo di via Della Pace. Tre «tossici», che i carabinieri il giorno dopo sono riusciti a catturare. Sono saliti con prepotenza sulla sua auto, stringendo siringhe sporche di sangue. Il povero automobilista non ha avuto scampo e, terrorizzato, si è piegato alle richieste dei malviventi. Disposti a tutto pur di trovare i soldi per comprare l'eroina.<BR>Ha dato loro il portafoglio e il cellulare, e si è recato a prelevare 500 euro al Bancomat più vicino. Solo in questo modo è riuscito a liberarsi dalla morsa dei tre rapinatori, due ragazzi e una ragazza, resi pericolosi e violenti dalla necessità di procurarsi l'eroina.<BR>Michele Dianin, artigiano di Selvazzano, li ha visti dileguarsi a piedi, diretti verso la stazione ferroviaria. Ha dato l'allarme, raccontando ai carabinieri la drammatica avventura vissuta poco prima, in balìa dei tre balordi. Rischiando di essere ferito con quelle siringhe macchiate di sangue. «Sono malato, mi resta poco da vivere... Non ho più niente da perdere», gli ripeteva il malvivente che gli era seduto accanto e lo minacciava più da vicino, cercando di impressionarlo e impaurirlo. L'artigiano non si è minimamente sognato di reagire. Era fermo al volante della sua Fiat Ulysse, all'incrocio tra via Della Pace e via Venezia, quando è stato aggredito. Erano le 20.45, quindi non era nemmeno buio. I tre «tossici» sono saliti nella sua macchina. lasciandolo allibito. Volevano i suoi soldi. Ha dato loro il portafoglio, dove c'erano un'ottantina di euro e un assegno da 600. Non si sono accontentati: hanno visto il Bancomat e hanno chiesto il numero segreto. Nel frattempo era scattato il verde: per non dare nell'occhio hanno intimato all'automobilista di ripartire verso via Trieste, fermandosi al primo sportello Bancomat che trovava sulla sua strada. L'hanno costretto a scendere, a prelevare il massimo e consegnare loro le banconote. E anche il cellulare. Poi sono scappati, di corsa.<BR>I tre rapinatori, fortunatamente, sono stati catturati, nemmeno ventiquattr'ore dopo, dai carabinieri di Piazzola, che li hanno sottoposti a fermo di pg. Si tratta di Luca Gastaldello, 32 anni, residente a Piazzola; Marzia Didoni, 33 anni di Vicenza; Andrea Minchio, 24 anni di Caldogno (Vicenza). Sono stati traditi da un assegno da 600 euro, che avevano trovato nel portafoglio del derubato. In banca, per cercare di cambiarlo, avevano mandato il fratello di Luca Gastaldello. Il giovane, forse ignaro di tutto, si è presentato la mattina dopo alle 10.30 allo sportello della Cariverona di Piazzola.<BR>Due ore prima, all'apertura degli istituti di credito, il rapinato aveva denunciato il furto, bloccando il titolo. Il direttore della filiale, quindi, si è affrettato a chiamare i carabinieri, che hanno ricostruito l'accaduto. Il giovane è scoppiato a piangere, raccontando che stava soltanto facendo un favore ad un'amica del fratello. Nella sua abitazione, infatti, gli investigatori hanno trovato sia Luca Gastaldello che Marzia Didoni. Quest'ultima aveva nella borsetta il cellulare portato via all'artigiano di Selvazzano. I soldi, ovviamente erano spariti, investiti probabilmente in eroina.<BR>I due giovani sono stati sottoposti a fermo di pg, poi sono iniziate le ricerche del terzo complice che, nella stessa serata, è stato rintracciato dai carabinieri di Piazzola alla stazione ferroviaria di Padova. E pure Andrea Minchio ha finito la giornata in cella,<BR></FONT></TD></TR></TBODY></TABLE></body>

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    12 Apr 2002
    Località
    parma
    Messaggi
    3,105
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    DA BRUNIK CON BRUCIORE A Padova i padanogeni drogati ti aspettano al semaforo, ti entrano in macchina, ti minacciano con una siringa sporca di sangue e ti obbligano a fare un prelievo col Bancomat.

    Se ci fossero le ronde antipadanogene queste cose non succederebbero ai semafori di Padova.


    ----------------------------------------------------------------

    Chi è che vende la droga ai padani? e brunik lo dici il nome di tuo fratello quello che spaccia, ai semafori di bergamo? e a quale semaforo?
    così mandiamo borghezio e le camice verdi a disinfettare le strisce pedonali. sai il sangue puo infettare l'asfalto.
    Poi mi spieghi come si chiama e in quanti siete nella vostra coop.
    perchè un pirla solo non può stare 25 ore al giorno a (s)porcare con post deliranti tutti i siti di POL.

  4. #4
    Grande Capo
    Data Registrazione
    07 Mar 2002
    Messaggi
    951
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by parmigiano
    DA BRUNIK CON BRUCIORE A Padova i padanogeni drogati ti aspettano al semaforo, ti entrano in macchina, ti minacciano con una siringa sporca di sangue e ti obbligano a fare un prelievo col Bancomat.
    Se ci fossero le ronde antipadanogene queste cose non succederebbero ai semafori di Padova.


    ----------------------------------------------------------------

    Chi è che vende la droga ai padani? e brunik lo dici il nome di tuo fratello quello che spaccia, ai semafori di bergamo? e a quale semaforo?
    così mandiamo borghezio e le camice verdi a disinfettare le strisce pedonali. sai il sangue puo infettare l'asfalto.
    Poi mi spieghi come si chiama e in quanti siete nella vostra coop.
    perchè un pirla solo non può stare 25 ore al giorno a (s)porcare con post deliranti tutti i siti di POL.

    Caro parmigiano,
    Brunik ti sta dicendo semplicemente ke virtù e difetti ci sono in tutte le società, bianke e nere, gialle e rosse... le circostanze rendono uguali delinkuenti extracomunitari ai nostrani.-

    bene fai a contestare il suo motto :"tutto il mondo è paese" xkè così non è... tu intanto, comincia a distinguerti dalla skuola razzista del Carroccio krociato bossianico.-

    mandi fradi
    Abrezio

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Mandi fradi abrezio, tutto bene?

    Quando riapre la scuola civilistiik abreziaan "parsut e tocai"?

    Mandi fradi cispadans furlan.

  6. #6
    Ospite

    Predefinito

    Originally posted by parmigiano
    DA BRUNIK CON BRUCIORE A Padova i padanogeni drogati ti aspettano al semaforo, ti entrano in macchina, ti minacciano con una siringa sporca di sangue e ti obbligano a fare un prelievo col Bancomat.

    Se ci fossero le ronde antipadanogene queste cose non succederebbero ai semafori di Padova.


    ----------------------------------------------------------------

    Chi è che vende la droga ai padani? e brunik lo dici il nome di tuo fratello quello che spaccia, ai semafori di bergamo? e a quale semaforo?
    così mandiamo borghezio e le camice verdi a disinfettare le strisce pedonali. sai il sangue puo infettare l'asfalto.
    Poi mi spieghi come si chiama e in quanti siete nella vostra coop.
    perchè un pirla solo non può stare 25 ore al giorno a (s)porcare con post deliranti tutti i siti di POL.
    E UNO CHE DI COGNOME FA MINCHIO TI SEMBRA PADANO CARO BRUNO NICOLULLO?

  7. #7
    Ospite

    Predefinito

    Originally posted by brunik
    A Padova i padanogeni drogati ti aspettano al semaforo, ti entrano in macchina, ti minacciano con una siringa sporca di sangue e ti obbligano a fare un prelievo col Bancomat.

    Se ci fossero le ronde antipadanogene queste cose non succederebbero ai semafori di Padova.

    <body bgcolor=white text=black link=blue vlink=purple alink=red><TABLE cellSpacing=0 cellPadding=8 width=100% border=0><TBODY><TR><TD><FONT face=Arial color=#000000 size=4><B>Aggredito al semaforo con le siringhe<BR></B></FONT><FONT face=Arial color=#000000 size=2><B>Automobilista rapinato in via Della Pace<BR>Catturati dai carabinieri i tre «tossici»<BR>Costretto a prelevare cinquecento euro al Bancomat più vicino<BR></B></FONT><FONT face=Arial color=#000000 size=1><BR></FONT><FONT face=Arial color=#000000 size=2><BR>PADOVA - Gli sono piombati addosso in tre, mentre era fermo al semaforo di via Della Pace. Tre «tossici», che i carabinieri il giorno dopo sono riusciti a catturare. Sono saliti con prepotenza sulla sua auto, stringendo siringhe sporche di sangue. Il povero automobilista non ha avuto scampo e, terrorizzato, si è piegato alle richieste dei malviventi. Disposti a tutto pur di trovare i soldi per comprare l'eroina.<BR>Ha dato loro il portafoglio e il cellulare, e si è recato a prelevare 500 euro al Bancomat più vicino. Solo in questo modo è riuscito a liberarsi dalla morsa dei tre rapinatori, due ragazzi e una ragazza, resi pericolosi e violenti dalla necessità di procurarsi l'eroina.<BR>Michele Dianin, artigiano di Selvazzano, li ha visti dileguarsi a piedi, diretti verso la stazione ferroviaria. Ha dato l'allarme, raccontando ai carabinieri la drammatica avventura vissuta poco prima, in balìa dei tre balordi. Rischiando di essere ferito con quelle siringhe macchiate di sangue. «Sono malato, mi resta poco da vivere... Non ho più niente da perdere», gli ripeteva il malvivente che gli era seduto accanto e lo minacciava più da vicino, cercando di impressionarlo e impaurirlo. L'artigiano non si è minimamente sognato di reagire. Era fermo al volante della sua Fiat Ulysse, all'incrocio tra via Della Pace e via Venezia, quando è stato aggredito. Erano le 20.45, quindi non era nemmeno buio. I tre «tossici» sono saliti nella sua macchina. lasciandolo allibito. Volevano i suoi soldi. Ha dato loro il portafoglio, dove c'erano un'ottantina di euro e un assegno da 600. Non si sono accontentati: hanno visto il Bancomat e hanno chiesto il numero segreto. Nel frattempo era scattato il verde: per non dare nell'occhio hanno intimato all'automobilista di ripartire verso via Trieste, fermandosi al primo sportello Bancomat che trovava sulla sua strada. L'hanno costretto a scendere, a prelevare il massimo e consegnare loro le banconote. E anche il cellulare. Poi sono scappati, di corsa.<BR>I tre rapinatori, fortunatamente, sono stati catturati, nemmeno ventiquattr'ore dopo, dai carabinieri di Piazzola, che li hanno sottoposti a fermo di pg. Si tratta di Luca Gastaldello, 32 anni, residente a Piazzola; Marzia Didoni, 33 anni di Vicenza; Andrea Minchio, 24 anni di Caldogno (Vicenza). Sono stati traditi da un assegno da 600 euro, che avevano trovato nel portafoglio del derubato. In banca, per cercare di cambiarlo, avevano mandato il fratello di Luca Gastaldello. Il giovane, forse ignaro di tutto, si è presentato la mattina dopo alle 10.30 allo sportello della Cariverona di Piazzola.<BR>Due ore prima, all'apertura degli istituti di credito, il rapinato aveva denunciato il furto, bloccando il titolo. Il direttore della filiale, quindi, si è affrettato a chiamare i carabinieri, che hanno ricostruito l'accaduto. Il giovane è scoppiato a piangere, raccontando che stava soltanto facendo un favore ad un'amica del fratello. Nella sua abitazione, infatti, gli investigatori hanno trovato sia Luca Gastaldello che Marzia Didoni. Quest'ultima aveva nella borsetta il cellulare portato via all'artigiano di Selvazzano. I soldi, ovviamente erano spariti, investiti probabilmente in eroina.<BR>I due giovani sono stati sottoposti a fermo di pg, poi sono iniziate le ricerche del terzo complice che, nella stessa serata, è stato rintracciato dai carabinieri di Piazzola alla stazione ferroviaria di Padova. E pure Andrea Minchio ha finito la giornata in cella,<BR></FONT></TD></TR></TBODY></TABLE></body>
    Un grazie di cuore a brunik: non avremmo mai pensato di trovare qualcuno che riuscisse ad istigare all'odio etnico verso i padani: chissà che quando capiranno che gentaglia siamo non chiedano la secessione pure loro.

  8. #8
    Grande Capo
    Data Registrazione
    07 Mar 2002
    Messaggi
    951
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Nanths
    Mandi fradi abrezio, tutto bene?

    Quando riapre la scuola civilistiik abreziaan "parsut e tocai"?

    Mandi fradi cispadans furlan.
    e bravo Nanths,
    finalmente hai trovato un avatar degno...
    mandi fradi
    Abrezio

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    07 Apr 2009
    Località
    Brèsa
    Messaggi
    2,808
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Brunik era talmente eccitato nel sparare la sua ca**ata,che manco ha letto l'articolo che lui stesso ha postato.
    Patetico!

    ------------------------------
    WASP alias Dragonball

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Abrezio


    e bravo Nanths,
    finalmente hai trovato un avatar degno...
    mandi fradi
    Abrezio
    Meno male, avrai notato che trattasi di simbool trikeel nettamente prekristiano e non konkusso.

    Mandi fradi dal friûl!

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 23-06-13, 10:45
  2. Mi compro un appartamento
    Di Naitmer nel forum Fondoscala
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 28-11-10, 13:35
  3. La 'ndrangheta bipartisan malanese
    Di Bèrghem nel forum Padania!
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 22-02-10, 23:21
  4. Pdl malanese: sì alla moschea a Milano
    Di Bèrghem nel forum Padania!
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 10-10-09, 11:07
  5. Appartamento per 50 € al mese?
    Di Naitmer nel forum Fondoscala
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 06-01-06, 20:15

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226