User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 16
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Abbasso la democrazia (?) - segue...

    Provo a riprendere qui quel dialogo tanto "estremista" che ha suscitato l'isterismo di sir demos e le risposte un po' ingessate di alcuni che sono insorti a proteggere la sacralità della "democrazia" in contrapposizione alla mia "dissacratoria" constatazione.

    in special modo propongo ad alberich una riflessione che parta da questo incipit hoppiano, che proprio su una tematica simile aveva a scrivere

    Immaginate un governo mondiale, democraticamente eletto su scala mondiale secondo il principio "un uomo un voto". quale sarebbe il risultato probabile di tale votazione? Il più vrosimile è che ci troveremmocon un governo di coalizione sino-indiana.E questo governo che cose sarebbe più incline a fare per compiacere i propri elettori e farsi rieleggere? Scoprirebbe probabilmente che l'Occidente ha troppe ricchezze e che il resto del mondo, particolarmente l'India e la cina, troppo poche, e conseguentemente darebbe luogo a una sistematica redistribuzione del reddito dal ricco Occidente verso il povero Oriente. Oppure immaginate che negli USA si estenda il diritto di voto anche ai bambini di sette anni. Il governo forse non sarebbe composto da bambini, ma le sue politiche, con ogni probabilità rifletterebbero la "legittima preoccupazione" dei bambini di disporre di un accesso "sufficiente" (e perfino "equo") agli hamburger, alle limonate e alle videocassette "gratuite"

    Questo pezzettino racchiude in nuce una grande potenzialità di discussione, bisogna però abbandonare i legacci della dottrina "canonica" e munirsi di quella flessibilità che piaccia o meno contraddistingue il brillante dibattito in seno al pensiero libertario (che lo si condivida o meno questo dinamismo è un dato di fatto). Inoltre almeno così qualcuno leggerà finalemtne qualcosa di Hoppe ( )


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Amico del forum
    Data Registrazione
    06 Nov 2010
    Messaggi
    32,637
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Le tesi di Hoppe sono molto fantasiose.
    Tanto per fare qualche critica:
    Non tengono in conto -per il primo caso- della presenza di garanzie costituzionali comuni a tutte le democrazie che renderebbero impossibile il supposto programma sino-indiano. Nè della possibilità di un pluralismo all'interno dei vari schieramenti.
    Non tengono presente -secondo caso- che a votare sono gli adulti, per ovvi motivi.
    Simaptici giochetti dialettici, del tutto scissi da ogni osservazione empirica, visto che il governo mondiale non c'è, e visto che i bambini di 7 anni non votano. Una sorta di: "Che sarebbe successo se Napoleone avesse vinto a Waterloo?". Insomma dei voli pindarici. Uno scienziato -scienziati sociali compresi- tentano di analizzare la realtà e, al massimo, i passi eseguibili a breve.
    Ma sarò io che sono ingessato.

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Bè si dà il caso che in goni esposizione ipotetica si tenda a proporre ipotesi semplificate del mondo reale di modo che il modello si renda poi adattabili alle imperfezioni della realtà. questo lo può dire anche chi ha appena terminato di rileggere (magari per l'ennesima volta...) un qualsiasi manuale di macroeconomia I (coem spesso cita demos). Ciò non toglie che il ragionamento invece abbai una corretta logica di fondo e serva debitamente ad illuminare tramite questo "esperimento mentale" le conseguenze del processo legato alla democratizzazione di stati uniti ed europa iniziato a metà del diciannovesimo secolo. Ovvero nient'altro che la proiezione della genesi del sopracitato "governo mondiale" sui singoli stati, in essi riproducendo nelle loro più ridotte realtà le conseguenze delal ipotetica democrazia globale...cioè dare il la al processo di redistribuzione del reddito. (su cui forse dicuteremo in seguito...)


  4. #4
    Amico del forum
    Data Registrazione
    06 Nov 2010
    Messaggi
    32,637
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Bè si dà il caso che in goni esposizione ipotetica si tenda a proporre ipotesi semplificate del mondo reale di modo che il modello si renda poi adattabili alle imperfezioni della realtà.
    non lo metto in dubbio. solo bisognerebbe avere un minimo di aderenza alle possibilità reali, all'osservazione dei dati... e un po' di moderazione.
    Hoppe sembra procedere per salti, senza considerare che il processo che definisce avverrebbe in maniera graduale, in un lasso di tempo necessariamente lungo, e che i paesi occidentali avrebbero l'accortezza di porre delle garanzie costituzionali che li tutelino, ad esempio. E che un governo mondiale avrebbe, ovviamente, funzioni limitate, non certo la possibilità di redistribuire d'autorità le risorse come fossero noccioline. Il mio mi sembra un ragionamento anche banale, non capisco l'utilitàdel discxorso di Hoppe. Dire che la democrazia, se travisata, può portare a grandi problemi? bella scoperta.

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Alberich


    non lo metto in dubbio. solo bisognerebbe avere un minimo di aderenza alle possibilità reali, all'osservazione dei dati... e un po' di moderazione.
    Hoppe sembra procedere per salti, senza considerare che il processo che definisce avverrebbe in maniera graduale, in un lasso di tempo necessariamente lungo, e che i paesi occidentali avrebbero l'accortezza di porre delle garanzie costituzionali che li tutelino, ad esempio. E che un governo mondiale avrebbe, ovviamente, funzioni limitate, non certo la possibilità di redistribuire d'autorità le risorse come fossero noccioline. Il mio mi sembra un ragionamento anche banale, non capisco l'utilitàdel discxorso di Hoppe. Dire che la democrazia, se travisata, può portare a grandi problemi? bella scoperta.
    Mi pare che ti sfugga la visione d'insieme del ragionamento...il governo mondiale era il punto di partenza dell'analisi critica delle'voluzione della democrazie calata nei più raccolti contesti di stati uniti ed europa occidentale. eintanto inizia a profilarsi la questione della democrazia come agente della redistribuzione dolosa del reddito e dei beni.

  6. #6
    Globalization Is Freedom
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    2,486
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Il discorso di Hoppe , poi, va oltre. Egli giustamente dice: SE davvero la democrazia è bella, giusta, funziona, SE insomma quello democratico è il migliore dei mondi possibili, ALLORA non vi è alcuna ragione logica di limitare la democrazia ai confini "nazionali". Bisogna esportarla: e quanto maggiore sarà la base elettorale, tanto più rappresentativo sarà il governo...

    PS La battuta sulle garanzie costituzionali è davvero risibile. La storia della Cassa del Mezzogiorno, da sola, è sufficiente a falsificarla in tronco.

  7. #7
    Amico del forum
    Data Registrazione
    06 Nov 2010
    Messaggi
    32,637
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    assolutamente no. Non dico che non debba esserci redistribuzione, dico solo che la redistribuzione deve mantenersi entro certi limiti, via via definiti da Costituzione e potere politico.
    Vi sfugge che la democrazia si basa su due assunti parzialmente contraddittori tra loro: libertà ed eguaglianza. Poi li si deve adattare al contesto via via, senza che uno dei due elimini l'altro.

  8. #8
    I Have a Dream
    Data Registrazione
    07 Mar 2002
    Località
    "Castello Sforzesco"
    Messaggi
    2,123
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Il discorso di Hoppe , poi, va oltre. Egli giustamente dice: SE davvero la democrazia è bella, giusta, funziona, SE insomma quello democratico è il migliore dei mondi possibili, ALLORA non vi è alcuna ragione logica di limitare la democrazia ai confini "nazionali". Bisogna esportarla: e quanto maggiore sarà la base elettorale, tanto più rappresentativo sarà il governo...
    In pochi hanno affermato che la Democrazia è tanto bella ed è questo cercare l'eccesso per poi giustificare il proprio ragionamento, che rende illogico tutto il processo logico-deduttivo di hoppe e vostro.

    In molti sono convinti, tra i quali io, che la democrazia sia il sistema che abbia funzionato "meno-peggio", favorendo crescita economica, ricerca scientifica, garantendo la libertà, ma anche il rispetto dei diritti...

    Affermare che allargando il voto ai bambini si avrebbero delle distorsioni, è esercizio dialettico a mio avviso di baso livello, visto che i limiti all'età sono introdotti proprio per permettere al sistema di funzionare nel migliore dei modi possibili.

    Così come pensare ad un sistema democratico mondiale e quindi ad uno stato è fuorviante e anche i bambini come nanths dovrebbero sapere che nessuno prende in considerazione uno stato democratico mondiale proprio per le distorsioni che si verificherebbero.

    La democrazia è un sistema fragile e per funzionare al meglio deve rispettare delle condizioni basilari che sono state isolate grazie agli studi di esimi dottori del diritto ecc.

    Adesso vi sfido a ragionare in positivo... Allora quale soluzione adottare?

    Cordialità a tutto il Circolo.
    Se vuoi amarmi, amami per null'altro che l'amore stesso.
    Non dire mai " io l'amo per il suo sorriso, il volto, il modo di parlare " perchè queste cose col tempo possono cambiare, o cambiare per te.

  9. #9
    Moderatore
    Data Registrazione
    07 Mar 2002
    Messaggi
    4,076
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    interessantissima discussione.
    Non mi sembra che l'ipotesi di Hoppe sia così fantasiosa.
    Succede in una realtà statuale come l'Italia di decine di milioni di persone, dove ogni giorni la Democrazia impone con la forza la redistribuzione geografica delle ricchezze dal nord verso il sud e comunue dalle categorie produttive a quele non produttive (le prime sono oramai minoranza del paese).
    Succede in europa (sono alle prime armi, col tempo diventeranno più bravi di roma), una parte consistente desidera che succeda anche con l'Onu.
    saluti padani

  10. #10
    Globalization Is Freedom
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    2,486
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Non dico che non debba esserci redistribuzione, dico solo che la redistribuzione deve mantenersi entro certi limiti, via via definiti da Costituzione e potere politico.
    Questa è una tautologia. Peraltro, non serve essere libertari per rendersi conto del mostro che si annida in queste parole. Basta un po' di public choice per comprendere che gli uomini politici hanno un preciso incentivo a ridefinire continuamente questi limiti e aumentare così il "potere statale" a scapito del "potere sociale". Non c'è costituzione che tenga: e lo dimostra la vicenda del nazismo, che non commise MAI un atto illegale--almeno, non in base alla logica formalistica che tu stai difendendo.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. abbasso la Renault!!!
    Di codino nel forum Cattolici
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 09-05-09, 14:21
  2. Abbasso
    Di natoW nel forum Destra Radicale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 16-03-05, 11:36
  3. Abbasso Benfy, abbasso i fascisti
    Di unitario nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 25-10-04, 20:37
  4. Abbasso!
    Di foffo nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 12-05-04, 15:00
  5. Segue il GWN n.25.
    Di Affus nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 01-08-03, 22:03

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226