User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Morte di una idea

  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    29 Apr 2002
    Messaggi
    191
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Morte di una idea

    Volevo scrivere un pezzo sulla "morte inutile" (quasi autobiografico) poi una lettera senza capo ne coda nel cestello mi ha stupito.
    Non è chiara, non è neppure troppo confusa, a voi è arrivato lo stesso messaggio???? sospendo quel pezzo meraviglioso e drammatico

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Omo de Panza
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Messaggi
    1,902
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Io imploro la sospensione della sospensione.

  3. #3
    Registered User
    Data Registrazione
    29 Apr 2002
    Messaggi
    191
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito inutile??

    Indugiare la penna su un foglio bianco è un gesto di timidezza verso se stessi oppure un rituale che facilita la meditazione? Che domanda inutile e che inutile spesa di tempo pensare ad una soluzione. La matematica poi, è sempre stato il modo preferito dall’uomo (quello saggio gli altri certo sono topi) di gettare via il tempo, prezioso per gli schiavi (il senso è puramente filosofico) totalmente inutile, quanto lo spazio, per i liberi. Il “FARE” acquista un valore puramente simbolico e, come in una rivelata teologia negativa, si attua solo nella totale inazione. Allora, effettivamente, la morte diviene un istante inflessibile ed indecifrato che libera gli schiavi e non aggiunge nulla a quelli già liberi; diviene un’esperienza appetibile.
    Fu certamente con questa sensibilità che mi avvicinai più volte all’idea del suicidio, oggi mi annoierebbe anche quella , la morte verrà da sé come tutto il resto!!
    Eppure il mio avvicinarmi fu solo teorico , non pensai neppure mai di farlo, ne valutavo solo le conseguenze rilevando solo la mia scomparsa mentre tutte le altre lacune si sarebbero riempite con buona approssimazione e nel limite dell’errore; uno scienziato in meno, un uomo in meno, un cazzo in meno ,un amante in meno, un amico in meno. In fondo la genialità di Fermi non giustifica la sua assenza o presenza, non ci fossa stato lui ci sarebbe stata qualche altra persona, nessuno piange più sulla tomba di Traiano o di Innocenzo III , furono sostituito, meglio o peggio poco importa; furono sostituiti!!
    Cercai qualche tempo fa di valutare l’importanza di un uomo in base all’utilità sociale che questo svolgeva, cercavo di dare un senso, al capitalismo, che andasse oltre la produzione di benessere fisico della società; non lo trovai, le funzioni erano in costante equilibrio. Un giorno rovesciai la faccenda e cercai di valutare la funzione di “inutilità di una persona”. Trovai una costante, valeva uno ed era uguale per tutti……..tutti inutili??? MA!!! Sicuramente tutti sostituibili, e questo non vale solo sui grandi numeri ma anche sui piccoli.

    Qualche settimana fa la notizia della morte di Claudio mi colpì all’orecchio come il fischietto di un vigile:
    - Giovane ventiseienne suicida –
    Io pensai immediatamente alla sua omosessualità vissuta in una famiglia di cattolici integralisti, li aveva affrontati e continuava ad affrontarli; ma la lotta, quando è vigliacca e logorante, fiacca anche gli opliti più arditi e coraggiosi, e la depressione, l’annientamento, segnano il passo della sconfitta, concedi il primo colpo all’avversario dopo avergli mostrato la tua arma rotta.
    La differenza di età conta poco, ora è come avesse cent’anni ed il suo corpo non può godere di nulla, ed il mio non può godere del suo; avrei voluto …..avrei potuto……..no, nulla!
    Mi sto facendo solo trainare dalla pietà, un sentimento vile se provato per il simile.
    Claudio ha azzerato la sua funzione di inutilità, abbassando quella di inutilità sociale, quella di utilità sociale è rimasta invariata, i suoi genitori troveranno un altro dramma, ed un’altra felicità, con buona approssimazione tutto sarà colmato.
    Ha compiuto un atto contro l’entropia, in fondo sono convinto che abbia fatto bene, lo dico piangendo, ha compiuto un’azione per tutti; vi invito a seguire il suo esempio; ora, tutti insieme!

    Io rimarrò qua a contare per il bene di tutti.



    Con stima inaudita Paolone misantropo

  4. #4
    Omo de Panza
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Messaggi
    1,902
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Non l'ho letto una, nè due volte, ma tre, che è il numero perfetto, e 33 volte c'ho pensato su, rotolandomi i concetti che hai scritto come palline suonanti cinesi. Che un po' rilassano e commuovono e un po' disturbano. Ho fatto bene a chiedere la sospensione e grazie a te per averla sospesa.

    Mi sono arrivate le formiche sul lavello di casa. Salgono da dietro, dai territori inesplorati e inesplorabili del retro del lavandino, faticosamente aggirano le piccole pozzette d'acqua rimaste e si portano via rimasugli di cibo che il filtro trattiene.

    Qualche volta mi diverto, ma è un divertimento annoiato, spassionato direi, a bombardarle con piccole gocce d'acqua che cadono dalle dita, e a stabilire con me stesso un limite di bombe dopo il quale sovviene la grazia, dopo le quali la formica va lasciata libera. (naturalmente tutt'altra strategia, slightly old-fashioned, è una sana spruzzata di Baygon)

    Io posso raccontare la storia di quella formica che sopravvisse, e del modo coraggioso e bizzarro che aveva di correre incontro al pericolo, e di schivare le particelle di acqua con torsioni del busto, e la sfrontatezza di cercare subito la risalita del lavello, dalla parte più impervia e scivolosa. Ci ha provato. Che poi una goccia uscita da dita ignote l'abbia solo sfiorata, lasciandola viva e guizzante, è solo un refolo di vento anomalo e fortunato. Ma che sia rimasta viva è cosa buona e giusta.

    Le formiche che muoiono, invece muoiono per un destino ignoto e ingiusto, per una bizza inconsulta, per coincidenza i orari, umori e casualità che rispondono a regole del tutto incomprensibili, persino a chi le compie.

    Ed è questo che aumenta l'entropia, lo scombussolamento delle cose, non il contrario; sopravvivere è cosa buona e giusta.

    L'entropia stessa è proprio l'armare d'acqua il dito ignorante che ti uccide, direi a Claudio.

    Un abbraccio.

 

 

Discussioni Simili

  1. che idea! ma quale idea? marketing elettorale da supermercato
    Di Marius Jacob nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 24-02-08, 14:58
  2. [idea sherwood] ma che succede in quartiere? Qualcuno ne ha idea?
    Di Palvesario nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 26-09-07, 12:48
  3. [idea sherwood] ma che succede in quartiere? Qualcuno ne ha idea?
    Di Palvesario nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 26-09-07, 12:31
  4. Il Lumino Tricolore E' La Morte Dell' Idea Rsi
    Di uomo libero (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 85
    Ultimo Messaggio: 02-06-06, 00:57
  5. Morte di una idea
    Di PAOLONE (POL) nel forum Esegesi
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 12-07-02, 15:34

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226