User Tag List

Visualizza Risultati Sondaggio: Cosa voti?

Partecipanti
26. Non puoi votare in questo sondaggio
  • Partito Nazicapitalmassonico

    1 3.85%
  • Alleanza Templaro-Monarchica

    7 26.92%
  • Fronte della Plebe Social-comunista

    9 34.62%
  • Partito Risorgimentalrinascimentale

    3 11.54%
  • Fronte Repubblicano della Storia

    2 7.69%
  • Movimento Sociale dei Fasci del Tempo

    4 15.38%
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 17

Discussione: La crisi demografica

  1. #1
    allevatore
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    campagna lombardo-veneta
    Messaggi
    4,930
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito La crisi demografica

    Fisiologica ovvero, determinate condizioni socio-economiche causano inevitabilmente un calo della natalità.
    Indotta ovvero, il mercato (ma non solo), attraverso i mezzi di comunicazione, la pubblicità etc induce la popolazione ad un determinato stile di vita che genera un aumento dei consumi.
    Una fase temporanea ovvero, in queste stesse condizioni socio-economiche è comunque possibile evitare la crisi demografica e noi stiamo solo assistendo a un'evoluzione del comportamento dell'uomo occidentale.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    allevatore
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    campagna lombardo-veneta
    Messaggi
    4,930
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Se ritenete che la risposta sia una combinazione di altre vi prego comunque di indicare il motivo che voi ritenete preponderante.

  3. #3
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Penso sia un mix tra il fisiologico e l'indotto,ma la questione e' molto complessa perche':
    1)Non e' solo europea occidentale visto che anche Paesi poveri come l'Est Europa e la Russia hanno tassi di natalita' bassissimi
    2)L'Occidente o l'Oriente non centra molto visto che anche il Giappone ha un tasso demografico su livelli italici.
    3)Comunque va detto che anche in Europa bisogna distinguere,e tra l'altro non e' facile determinare un minimo comun denominatore: esempio: Italia e Spagna (cattoliche) sono a livelli bassissimi,ma la Germania pure; pero' ad esempio l'Irlanda cattolica ha tassi +ttosto alti,ma lo stesso si puo' dire della Norvegia e dell'Islanda Paesi protestanti.
    Ripeto: la questione e' molto complessa.

  4. #4
    PADANIA LIBERA!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    4,497
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by asburgico
    Se ritenete che la risposta sia una combinazione di altre vi prego comunque di indicare il motivo che voi ritenete preponderante.
    Io direi fisiologico....sia dovute a un fattore di "fare carriera",la carriera innanzitutto,e al fattore soldi,mantenere figli costa(non parlo per esperienza ancora:-)),dal primo pannolino all'ultimo libro di scuola....e se i governi preferiscono aiutare coppie di extracomunitari....la natalità non aumenta di sicuro!
    Saluti Padani

  5. #5
    Ridendo castigo mores
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    9,515
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    fisiologica e indotta. prima si crea un modello consumista edonista che necessita di risorse ( tempo e soldi) che normalmente servivano a tirare i figli e per la quali e' necessario lavorare in due ... e poi la cosa diventa fisiologica

    .. A parte questo in generale e' il sintomo classico di una civilta' in disfacimento perche' tradita dalla sua classe dirigente ...E' un deja vu ,basta leggere un po di storia romana...

  6. #6
    Registered User
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    681
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito E' INDOTTA DAL MODO DI VIVERE

    IL CAPITALISMO PORTA A QUESTO.

    TANTI ANNI FA INCONTRAI UN LIBICO PROFONDAMENTE ANTIAMERICANO.

    MI DISSE CHE IN POCHI DECENNI LA MIA BRIANZA SAREBBE DIVENTATA UN COACERVO DI SERVI EXTRACOMUNITARI DISPOSTI A TUTTO.

    ALLORA ,QUANDO VEDEVO UN NERO MI MERAVIGLIAVO ANCORA.

    ADESSO SIAMO QUASI ALLA FINE.

    E' IL MODELLO AMERICANO CHE ARRICCHISCE POCHI E SFRUTTA QUASI TUTTI.

    W L'EUROPA DEI POPOLI.

  7. #7
    Moderatore Libertarissimo
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    Covo dei "Sovversivi"
    Messaggi
    1,141
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: E' INDOTTA DAL MODO DI VIVERE

    Originally posted by grande roberto
    IL CAPITALISMO PORTA A QUESTO.

    TANTI ANNI FA INCONTRAI UN LIBICO PROFONDAMENTE ANTIAMERICANO.

    MI DISSE CHE IN POCHI DECENNI LA MIA BRIANZA SAREBBE DIVENTATA UN COACERVO DI SERVI EXTRACOMUNITARI DISPOSTI A TUTTO.

    ALLORA ,QUANDO VEDEVO UN NERO MI MERAVIGLIAVO ANCORA.

    ADESSO SIAMO QUASI ALLA FINE.

    E' IL MODELLO AMERICANO CHE ARRICCHISCE POCHI E SFRUTTA QUASI TUTTI.

    W L'EUROPA DEI POPOLI.


    Se tu puoi scrivere ora, se io ho un pc, se entrambi non siam morti durante il parto di nostra madre, con ogni probabilità è merito del capitalismo...

    Per quanto rigurda la domanda:
    Una via di mezzo tra "indotto" (ma per evitare tesi complottistiche direi "favorito") dallo stato e naturale.

    A quanti rimpiangon i tempi antichi chiedo, anche se le generalizzazioni lasciano il tempo che trovano, secondo voi ricevon più "amore" ed un'educazione migliore i figli di oggi (famiglia ideale di 2-3 bambini) o i figli di un tempo (10 e più marmocchi considerati, per lo più, braccia da far fruttare)?

    Sa£udi serenissimi da Pippo III.

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    28 Mar 2002
    Località
    estremo occidente
    Messaggi
    15,083
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    come dice Dragon la questione è assai complessa. La natalità è in diminuzione un po' in tutto il mondo, con ritmi diversi. Per fare un esempio: la Cina ha già un tasso di fecondità di 1,7 (inferiore al 2,1 della sostituzione) e il Messico è sceso a 2,3 (si prevede arrivi a 2,1 nel 2010); il problema è che alcuni paesi hanno iniziato il declino prima, ed altri dopo, quindi si creano comunque squilibri e dislivelli. Il dramma è quando un paese rimane per molti anni con un tasso di fecondità inferiore alla sostituzione (2,1): allora prima o poi si arriva alla diminuzione della popolazione, per una legge matematica.
    Da tanti indizi deduco che la denatalità è in parte strutturale (fisiologica) ed in parte indotta, e forse (mi auguro) rappresenta una fase transitoria: il saldo finale della crisi sarà probabilmente una perdita netta di popolazione (anche venti milioni) e purtroppo una quota consistente di allogeni.
    La denatalità è dunque strutturale, cioè dipende da certe condizioni di esistenza provocate dal capitalismo avanzato: mobilità sociale, costo sociale dei figli, iper-responsabilizzazione nei confronti dei bambini, lavoro femminile non armonizzato con i compiti materni, durata eccessiva degli studi, tecnologie abortive e contraccettive a portata di tutti...
    A queste sfide si può rispondere, sia lanciando un'offensiva dal basso, dalla società civile, sia per mezzo di politiche di stato. Quello che ci vuole è volontà e perseveranza per superare la crisi, arrivando almeno al livello di sostituzione o un poco più in su, per recuperare i milioni di non-nati durante la "grande crisi" (1980-2010?).

    saluti

  9. #9
    Globalization Is Freedom
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Messaggi
    2,486
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Il grande roberto ha detto la tipica vaccata di chi scrive più veloce di quanto pensi. E sì che non ci vuole molto... faccio una domanda: hai idea di quando e perché il mondo abbia conosciuto il più strepitoso boom demografico della storia dell'umanità?



    ...proprio quando l'odiato capitalismo si è affermato, vale a dire in corrispondenza della, e a partire dalla rivoluzione industriale. Chissà perchè...

  10. #10
    allevatore
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    campagna lombardo-veneta
    Messaggi
    4,930
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Stonewall
    Il grande roberto ha detto la tipica vaccata di chi scrive più veloce di quanto pensi. E sì che non ci vuole molto... faccio una domanda: hai idea di quando e perché il mondo abbia conosciuto il più strepitoso boom demografico della storia dell'umanità?



    ...proprio quando l'odiato capitalismo si è affermato, vale a dire in corrispondenza della, e a partire dalla rivoluzione industriale. Chissà perchè...
    La cosa più incredibile è come ormai tra certi forumisti il capitalismo venga associato tout-court all'America.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Crisi demografica figlia della secolarizzazione
    Di Paleo (POL) nel forum Cattolici
    Risposte: 126
    Ultimo Messaggio: 06-09-06, 04:30
  2. Crisi demografica figlia della secolarizzazione
    Di Paleo (POL) nel forum Conservatorismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 05-06-06, 11:00
  3. Le cause della gravissima crisi demografica europea
    Di rothbardino nel forum Cattolici
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 22-10-05, 18:03
  4. cambio di rotta: la crisi demografica mondiale prossima ventura
    Di Felix (POL) nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 12-06-04, 02:15
  5. Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 14-03-04, 17:17

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226