La CEI indice per il 19 aprile, domenica in albis, una colletta nazionale per le popolazioni colpite dal terremoto.

La Presidenza della Cei, a nome dei vescovi italiani, rinnovando “profonda partecipazione alle sofferenze e ai problemi delle popolazioni provate dal terremoto che ha provocato centinaia di morti, sconvolgendo la vita della città de L’Aquila e di numerosi centri limitrofi” ha annunciato una serie mi misure concrete a sostegno delle Chiese d’Abruzzo.

”Consapevole della straordinaria gravità del sisma”, la presidenza della Cei ha indetto una colletta nazionale, da tenersi in tutte le chiese italiane il 19 aprile 2009, domenica in albis, come segno di solidarietà e di partecipazione di tutti i credenti. Per far fronte alle prime urgenze e ai bisogni essenziali di chi è stato colpito da questa calamità, la conferenza dei vescovi ha inoltre disposto lo stanziamento di tre milioni di euro dai fondi dell’otto per mille per iniziative di carità di rilievo nazionale.

La Caritas diocesana coordinerà la colletta della Chiesa di Roma: le parrocchie potranno far pervenire le offerte presso gli Uffici del Vicariato, Piazza San Giovanni in Laterano 6a (secondo piano, stanza 24) dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle ore 13.00, oppure potranno utilizzare il numero di conto corrente postale 82881004 (IBAN: IT77K0760103200000082881004 per bonifici bancari) intestato a CARITAS DIOCESANA DI ROMA, specificando nella causale “Colletta Terremoto Abruzzo”.