User Tag List

Pagina 1 di 6 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 52
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Ecco chi predica contro la Padania

    Biografia del giornalista di Liberazione che,
    con La Stampa, ha sprangato la Lega e il suo quotidiano

    di Igor Iezzi

    Da che pulpito viene la predica: un detto che si adatta benissimo per chi in questi ultimi giorni ha aperto il fuoco su Liberazione “in collaborazione con la Stampa”, contro il nostro giornale, e di conseguenza tutta la Lega Nord. Un ex militante della sinistra extraparlamentare, Saverio Ferrari, condannato a 5 anni e 6 mesi per vicende legate agli anni di piombo e membro influente di Rifondazione Comunista. Ma andiamo ai fatti e leggiamo i documenti.
    Primo episodio: «Il 13 marzo 1975, verso le ore 13, Ramelli Sergio residente a Milano stava appoggiando il motorino nei pressi della sua abitazione. Veniva aggredito da alcuni giovani armati di chiavi inglesi; il ragazzo, dopo aver tentato disperatamente di difendersi proteggendosi il capo con le mani ed urlando, veniva colpito più volte e lasciato a terra esanime. Alcuni passanti lo soccorrevano e veniva ricoverato al reparto Beretta del Policlinico per trauma cranico (più esattamente ampie fratture con affondamento di vasti frammenti), ferita lacero-contusa del cuoio capelluto con fuoriuscita di sostanza cerebrale e stato comatoso. Nelle settimane successive alternava a lunghi periodi di incoscienza brevi tratti di lucidità e decedeva il 29 aprile 1975» ( Ordinanza di rinvio a giudizio dei colpevoli, redatta dai giudici istruttori Maurizio Grigo e Guido Salvini).
    Secondo episodio: «Nell’abbaino di viale Bligny ( a Milano, ndr), vero archivio logistico della struttura di Avanguardia Operaia è stata rinvenuta una mole impressionante di materiale (...). Sono state infatti trovate migliaia di schede, fotografie con ingrandimenti, con studio di abitudini e indicazioni di targhe, descrizioni di bar e locali pubblici, nonché di sedi politiche con tanto di piantina degli interni, agendine, tessere di partito, documenti di identità... provento di numerose aggressioni anche con conseguenze molto gravi... E ancora, indicazioni di appartenenti alle forze di polizia e su forze politiche oggetto in quel periodo di atti di intimidazione quali gruppi rivali della stessa estrema sinistra e gruppi cattolici». ( Stessa ordinanza di rinvio a giudizio).
    Terzo episodio: Nel 1976, per l’esattezza il 31 marzo, alcuni militanti di Avanguardia Operaia assaltano e incendiano un bar in Largo Porto di Classe a Milano. I frequentatori del locale furono massacrati. Tre giovani rimasero gravemente feriti e rovinati per sempre: Fabio Ghilardi (due operazioni, coma, polmone d’acciaio, epilessia Permanente), Giovanni Maida, che all’epoca aveva 16 (sedici!) anni (quattro fratture alla mandibola, una alla spalla, invalido permanente) e Bruno Carpi (doppio sfondamento della calotta cranica). Secondo i medici che accolsero i feriti negli ospedali, «negli aggressori c’era la volontà di uccidere».
    Quarto episodio: Martedì 16 luglio 2002 sul quotidiano di Rifondazione Comunista Liberazione “in collaborazione con la Stampa” di Torino, nelle pagine milanesi, viene pubblicato un articolo che contiene frasi deliranti che dipingono i giornalisti del nostro quotidiano come pericolosi razzisti.
    A parte la comune matrice comunista e la violenza che li pervade, cosa accomuna gli episodi citati? La risposta è semplice, senza possibilità di smentita: una firma, un nome, Saverio Ferrari.
    Questo “noto” personaggio che negli anni settanta contribuì a far definire quel periodo “gli anni di piombo” non è sconosciuto alla Giustizia italiana che il 16 marzo 1987 nell’aula della II Corte d’Assise di Milano, presidente Antonio Cusumano, avviò un procedimento per l’assassinio di Ramelli, per le schedature di viale Bligny e per l’assalto al bar di Largo Porto di Classe. Uno dei protagonisti di questo processo fu proprio Saverio Ferrari. Il 16 maggio 1987 la II Corte d’Assise lo condannò per l’assalto al bar e per le schedature a 11 anni. Il due marzo 1989 la II sezione della Corte d’Assise d’Appello, presieduta dal dottor Cavezzoni, gli riduce la pena a 5 anni e sei mesi. Infine la sentenza diventò definitiva il 22 gennaio 1990 con la conferma della Corte di Cassazione, presieduta dal giudice Corrado Carnevale.
    Sembrerà una storia anomala, ma, a guardare nell’universo della sinistra italiana non è difficile trovare personaggi di questo tipo che si annidano nelle direzioni dei partiti, nelle redazioni dei giornali oppure in associazioni di vario tipo. Tutti a pontificare, a fare le anime belle, i buonisti, ma avendo sulle spalle, e sulle coscienze, reati pesantissimi: omicidi, tentati omicidi e lesioni. Saverio Ferrari, condannato a 5 anni e sei mesi per tentato omicidio, si permette di “schedare” i giornalisti de La Padania ( pratica che abbiamo visto gli è abituale), accusarli di essere razzisti, nazisti, facendo intendere che potrebbero essere pericolosi criminali. Lui, che “sa” che cosa è accaduto a un giovane di 16 anni che per tutta la vita rimarrà invalido, lui, che ha schedato centinaia di ragazzi ritenuti fascisti. Si ricordi, a questo proposito, che Ramelli, un giovane di 18 (diciotto!) anni, fu aggredito da militanti, o “militi”, di Avanguardia Operaia, che neppure lo conoscevano. Per colpirlo e stanarlo si erano serviti di una foto e di un indirizzo forniti dai loro preziosi schedari. Non dimentichiamo che i “militi” che uccisero Ramelli erano del servizio d’ordine (?) di Avanguardia Operaia, gruppo di Città Studi, e «a livello più alto, elemento di spicco era Saverio Ferrari» come sottolineato dall’ordinanza di Salvini e Grico.
    Non sappiamo come in tutti questi anni abbia vissuto Saverio Ferrari, ma conosciamo le sofferenze che hanno patito le sue vittime e i loro familiari. Il rifiuto della violenza, che molti predicano, si vede anche da queste cose.
    Ferrari attacca La Padania? C’è da andarne orgogliosi.
    LA STAMPA COMPLICE DI QUESTA CAMPAGNA
    Ci meravigliamo che un direttore come Marcello Sorgi e un giornale come La Stampa si rendano complici e partecipi di una simile campagna di menzogne e di odio contro un giornale e contro un partito. E soprattutto che, dopo 5 giorni , Sorgi non abbia ancora sentito il dovere morale di prendere le distanze da certe “collaborazioni”; anzi, con il suo silenzio, le avalli.
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Paul Atreides
    Ospite

    Predefinito

    Ovviamente il Ferrari Saverio, di cui parecchi di noi ricordano le gesta nella "Milano-da-sprangare" degli anni '70, sarà giustamente indignato per le impronte digitali agli extra-komu previste dalla Bossi-fini. Indignato, of course, perché lui le schedature le faceva professionali, ossia: nome, cognome, abitazione, nucleo familiare, scuola o luogo di lavoro, amicizie, ritrovi frequentati, abitudini ecc.

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Esatto.
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  4. #4
    ilariamaria
    Ospite

    Predefinito

    avrà mica ricominciato? O è un mio sospetto infondato?

  5. #5
    brescianofobo
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Bergamo, Italy
    Messaggi
    116,631
    Mentioned
    155 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito

    Ecchecazzo ce ne fotte del giornalista di Liberazione, a noi?

    Le foto naziste c'erano o non c'erano nella sede del quotidiano diretto dal ministro Bossi con il contributo dello stato "itagliano" di 8 miliardi di lire pagato anche da me?

  6. #6
    Iscritto
    Data Registrazione
    04 May 2002
    Messaggi
    822
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito domanda

    Ma quando una foto, in sé e per sé, può dirsi "nazista"? Esiste un'essenza nazistica connaturata a un certo tipo di fotografia?
    Queste sono le domande che tolgono il sonno a tanti padani...

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Bhe quando una foto grida "Heil Hitler ", saluta con braccio teso ed indossa una divisa da SS..allora è una foto nazionalsocialista!!
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  8. #8
    Estremista del Welfare
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    4,314
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: domanda

    Originally posted by Herr Mann
    Ma quando una foto, in sé e per sé, può dirsi "nazista"? Esiste un'essenza nazistica connaturata a un certo tipo di fotografia?
    Queste sono le domande che tolgono il sonno a tanti padani...

    HEIL HERR MANN!

    ***PUBBLICITA'***

    Consiglio per tutti i papà padanogeni.

    Il kit del piccolo padanogeno.


  9. #9
    ilariamaria
    Ospite

    Predefinito

    dopo una settimana con cui la batte con questa ridicola storia, dopo che gli è stato risposto in tutti i modi che la foto di hitler non c'è, mi viene il dubbio che brunik voglia semplicemente visitare via bellerio.

    Siccome teme un no,se lo chiede con gentilezza, cerca di prendere le persone per stanchezza.

    brunik, che vuoi? venire a vedere personalmente che le foto di hitler nella redazione della Padania non ci sono?

    perchè, sai, foto di HItler, in tutta via bellerio...NON CE NE SONO....

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    08 Apr 2009
    Località
    Cyborg nazzysta teleguidato da Casaleggio
    Messaggi
    26,848
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re

    Mi sembra assolutamente ovvio che adesso le abbiate tolte.

    Saluti

    Luca Loi
    Vuoi una soluzione VERA alla Crisi Finanziaria ed al Debito Pubblico?

    NUOVA VERSIONE COMPLETATA :
    http://lukell.altervista.org/Unasolu...risiEsiste.pdf




 

 
Pagina 1 di 6 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 16-01-09, 12:34
  2. Risposte: 165
    Ultimo Messaggio: 11-08-07, 13:00
  3. Ecco chi delinque in Padania
    Di nel forum Padania!
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 18-10-04, 15:44
  4. Ecco chi predica contro la Padania
    Di Der Wehrwolf nel forum Tradizione Cattolica
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 23-07-02, 16:43
  5. Ecco chi predica contro la Padania
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 23-07-02, 15:25

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226