È stato un anno difficile la giapponese Sony Corp che, in varie parti del mondo, ha intentato numerose cause legali per proteggere i propri marchi ed i propri prodotti. Tuttavia, non tutto va secondo i piani della giapponese. Dopo aver perduto per decisione di un tribunale europeo la titolarità esclusiva della parola “Walkman”, venerdì un tribunale australiano ha assestato un duro colpo al business più lucroso di Sony: l’entertainment. Modificare la propria PlayStation è infatti del tutto legale, ha deciso il tribunale.

La corte federale australiana ha deliberato come i possessori della console per videogiochi PlayStation prodotta e commercializzata da Sony hanno tutto il diritto di modificare i loro apparecchi per poter utilizzare usare giochi importati o copiati. La compagnia giapponese ha intentato una causa contro un rivenditore di PlayStation di Sydney, Eddy Stevens, “colpevole” di aver installato dei chip-decodificatori nelle console e averli venduti.

Stevens si è però rivolto all'authority australiana per la concorrenza, che gli ha offerto il proprio supporto. La Commissione australiana per la Concorrenza e i Consumatori (ACCC) si è schierata dalla parte di Stevens in quanto, secondo l’associazione, la codificazione di giochi (e dei DVD) a livello regionale rappresenta una seria limitazione della libertà di scelta dei consumatori e della possibilità di accesso a beni dai prezzi competitivi. Secondo Sony, invece, la codificazione regionale, in base alla quale le console vengono vendute nelle tre aree geografiche esclusive, servirebbe ad evitare la pirateria.

Proprio per questo, ha detto un portavoce di Sony Computer Entertainment Australia, la compagnia sta considerando la possibilità di ricorrere in appello. Anche perché, ha ricordato la società, la decisione della corte federale australiana contrasta con decisioni prese di recente in Gran Bretagna e Canada, dove Sony ha vinto dei casi di violazione del diritto d'autore contro persone che facevano uso di chip per consentire l’utilizzo di software d’importazione o pirata.