User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 30
  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    14 Mar 2002
    Località
    Verona
    Messaggi
    2,066
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Torna il sangue in Euskadi

    L' ETA é tornata a colpire. E ci ha rimesso una bambina di 10 anni. La bomba era per la caserma dell' esercito occupante, non per lei che aveva l' unica colpa di stare nel posto sbagliato nel momento sbagliato. E di avere per padre uno sbirro dell' esercito oppressore di Euskadi. Che peccato che in Euskadi non ci siano bombe "intelligenti" come quelle che c' erano per Belgrado. Ma per l' Opinione Pubblica Euskadi ha solo assassini "deficenti". Aznar é così tornato alla carica : o Batasuna condanna l' attentato o lo faccio chiudere. Tattica antiterroristica geniale...I consigli comunali convocati d' urgenza in tutta la regione hanno condannato l' attentato: HB, HH e i loro consiglieri ho non si sono presentati o non hanno votato. Scelta coraggiosa difronte ad un fatto tanto grave e che non può far interrogare le coscienze. Ma coerente rispetto alle scelte e alla "guerra" in atto. Ora solito spartiacque; i buoni a Madrid e nelle piazze, i cattivi all' ombra dei Pirenei. Intanto il vero problema resta lì, evitato accuratamente dal nano cialtrone baffuto del PP: tornare a trattare, ma senza inganni e sotterfugi orchestrati dalla CIA(già presente da mesi sul territorio), per concedere ai baschi il referendum sull' autodeterminazione.
    Paolo

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Veneta sempre itagliana mai
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    '' E' in gran parte merito di Luca Cordero di Montezemolo se la Juventus non si rivolse ai tribunali ordinari '' (Joseph S. Blatter - Presidente F.I.F.A. - Dicembre 2007)
    Messaggi
    63,122
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Torna il sangue in Euskadi

    Originally posted by Wotan
    L' ETA é tornata a colpire. E ci ha rimesso una bambina di 10 anni. La bomba era per la caserma dell' esercito occupante, non per lei che aveva l' unica colpa di stare nel posto sbagliato nel momento sbagliato. E di avere per padre uno sbirro dell' esercito oppressore di Euskadi. Che peccato che in Euskadi non ci siano bombe "intelligenti" come quelle che c' erano per Belgrado. Ma per l' Opinione Pubblica Euskadi ha solo assassini "deficenti". Aznar é così tornato alla carica : o Batasuna condanna l' attentato o lo faccio chiudere. Tattica antiterroristica geniale...I consigli comunali convocati d' urgenza in tutta la regione hanno condannato l' attentato: HB, HH e i loro consiglieri ho non si sono presentati o non hanno votato. Scelta coraggiosa difronte ad un fatto tanto grave e che non può far interrogare le coscienze. Ma coerente rispetto alle scelte e alla "guerra" in atto. Ora solito spartiacque; i buoni a Madrid e nelle piazze, i cattivi all' ombra dei Pirenei. Intanto il vero problema resta lì, evitato accuratamente dal nano cialtrone baffuto del PP: tornare a trattare, ma senza inganni e sotterfugi orchestrati dalla CIA(già presente da mesi sul territorio), per concedere ai baschi il referendum sull' autodeterminazione.
    Paolo
    Paolo, mi piacerebbe leggere un tuo commento al fatto accaduto, se sia giusto per quanto sacrosanta sia la lotta, e se questa sia la forma più indicata, visto che a distanza di anni ha prodotto solamente morti e nulla più........

    ---pensiero---

  3. #3
    Registered User
    Data Registrazione
    14 Mar 2002
    Località
    Verona
    Messaggi
    2,066
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Torna il sangue in Euskadi

    Originally posted by pensiero


    Paolo, mi piacerebbe leggere un tuo commento al fatto accaduto, se sia giusto per quanto sacrosanta sia la lotta, e se questa sia la forma più indicata, visto che a distanza di anni ha prodotto solamente morti e nulla più........

    ---pensiero---
    Visti i "mala tempora" che "currunt" devo fare attenzione a ciò che scrivo...
    Scegliere la via della guerra ha sempre comportato l' addossarsi un certo numero di responsabilità: verso i motivi addotti e verso le vittime. Fare una guerra significa uccidere. E uccidere é una responsabilità. Con l' intervento yankee nella 2° Guerra Mondiale, si é inaugurata la stagione delle guerre eticamente giuste, del Bene contro il Male. Il Male erano i nazisti, poi é arrivato il turno dei comunisti, oggi sono i "terroristi" buttando in un unico calderone vaneggianti integralisti musulmani, irridentisti nazionalisti, patrioti esasperati, pazzi o stateghi di un terrore senza continuità logiche apparenti.
    Non si fanno più distinguo, né analisi: chi destabilizza lo status quo va eliminato a prescindere. E si innesca il sistema per cui chiunque dia fastidio può essere perseguito. Senza tediarti con mille riassunti sulla storia recente della causa basca, basta questo assunto; l' ETA chiede l' autodeterminazione, la stessa che é stata concessa a man bassa in mezzo globo(dove ai signori del sistema faceva comodo). La Spagna dice che non si può e poi i baschi non la vorrebbero. Bene, falli votare: se votano NO, l' Eta Ha perso e puoi cominciare a destrutturarla perché dimostri al Mondo che é sola...sola resta solamente una congrega di assassini e come tali li persegui. O no?
    Paolo

  4. #4
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    L'ETA e' un'organizzazione di assassini e delinquenti che non merita alcun rispetto: l'unica via POSSIBILE e RAGIONEVOLE e' quella POLITICA...SEMPRE.
    Detto questo,non sono d'accordo che Batasuna vada vietato: la liberta' di parola deve rimanere SACRA.

  5. #5
    Registered User
    Data Registrazione
    14 Mar 2002
    Località
    Verona
    Messaggi
    2,066
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Dragon esprime un' opinione largamente diffusa, un' opinione che si può considerare "pubblica".
    Tant' é che da un tale punto di vista ogni lotta di liberazione, passata e presente, può essere condannata. Nessuna lotta di liberazione é stata incruenta, tutte hanno fatto molte vittime. Ma nessuno si sogna di definire "criminali" i partigiani italiani del 45 o i coloni statunitensi che hanno lottato per l' indipendenza Usa dagli inglesi o i partigiani spagnoli antifranchisti o gli irlandesi dell' Eire contro il Regno Unito etc, etc etc. Insomma, dipende sempre da che lato ci hanno insegnato di giudicare moralmente ed eticamente la rivolta violenta; sì, violenta, perchè di Gandhi c' é n' é stato uno ed é solo l' eccezzione, umana e storica, che confermala regola. Bisognerebbe risolvere le cose sempre dal punto di vista politico: giustissimo. Nella pratica umana impossibile.
    A questo punto, tornando all' ETA e all' ultimo atto, é umanamente condannabile e umanamente ingiustificabile. A cosa serve? A cosa sono serviti tutti gli 800 morti della guerra, perché é una guerra, basca? Forse a nulla o forse all' indipendenza di "un" domani. Resta il fatto incontrovertibile che una formazione di "criminali, assassini e terroristi" é viva dal 1965, resiste contro uno stato di polizia storicamente implacabile, non é mai stata ingrassata dai rubli russi(l' URSS odiava l' ETA perché nazionalista), non risulta ingrassata da traffici di stupefacenti o puttane...se dietro non ci fosse un popolo l' ETA sarebbe già come i Tupamaros dell' Uruguay o le vere BR o le Rote Armé Fraktion tedesche: piccolo borghesi grassi e pieni di soldi che vanno cianciando rivoluzioni che hanno lasciato per strada folgorati dai salotti buoni.
    L' ETA esiste ed esisterà e tutti i detrattori, ma sopratutto Aznar, dovrebbe prenderne atto in modo intelligente. Come? Opponi alla loro rabbia e frustrazione la politica, tratta con onestà intellettuale e accetta i rischi.
    Morire a 10 anni per la libertà di Euskadi per noi e per il mondo é assurdo, un delirio folle. Per chi combatte e paga, ora a torto ora a ragione, i conti di quella sporca guerra é differente. Ecco perché il popolo basco é unico. Nel bene e nel male, piaccia o non piaccia. La politica oggi potrebbe fermare l' ETA ma si rischia che Euskadi lasci la Spagna. Eccolo il punto: senza il PIL della regione Madrid annega. Allora meglio la guerra, i soldi che bene o male crea, i posti statali per gli sbirri e la solidarietà del mondo. Quella bambina non é solo vittima di un' autobomba separatista, lo é anche della cecità dei "buoni" di Madrid.
    Paolo

  6. #6
    100% sardu
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Sardìnnia
    Messaggi
    28,942
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito



  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La carina è sbagliata, c'è l'itaglia tutta di un colore solo insieme con la Padania. La malafede e/o ignoranza degli indipendentisti pro domo "loro" di turno mi ha ampiamente rotto il cazzo.

  8. #8
    100% sardu
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Sardìnnia
    Messaggi
    28,942
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Nanths
    La carina è sbagliata, c'è l'itaglia tutta di un colore solo insieme con la Padania. La malafede e/o ignoranza degli indipendentisti pro domo "loro" di turno mi ha ampiamente rotto il cazzo.
    i baschi hanno rispettato i confini linguistici alla perfezione, se noti c'è anche lo stato dell'isola di Man (40.000 abitanti), il Friuli, tutti i popoli germanofoni vengono raggruppati nello stesso stato (spariscono austria e svizzera tedesca), c'è lo stato Ladino, non mi sembra che ci sia ignoranza o malafede, il problema è che in Padania non esiste una lingua comune, cosa che nelle altre nazioni senza stato c'è.

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Perdu


    i baschi hanno rispettato i confini linguistici alla perfezione,
    Proprio epr un cazzo, altrimenti dove sono finiti il piemontese, il lombrado occidentale il veneto? O forse nel club elitario c'è posto solo per le minoranza riconosciute dalla burocrazia? Mi sono davvero rotto il cazzo di questo tipo di buonismo ecumenico, che porta noi padani a appoggiare e incroaggiare chiunque e a riceverne merda in cambio, solo perchè a reclamare l'indipendenza non è un movimento filomarxista...bah

  10. #10
    100% sardu
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Sardìnnia
    Messaggi
    28,942
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Nanths


    Proprio epr un cazzo, altrimenti dove sono finiti il piemontese, il lombrado occidentale il veneto? O forse nel club elitario c'è posto solo per le minoranza riconosciute dalla burocrazia? Mi sono davvero rotto il cazzo di questo tipo di buonismo ecumenico, che porta noi padani a appoggiare e incroaggiare chiunque e a riceverne merda in cambio, solo perchè a reclamare l'indipendenza non è un movimento filomarxista...bah
    non è che noi sardi terroni e delinquenti siamo stati appoggiati molto da voi, ricorda quanti bei complimenti abbiamo ricevuto in questo forum, e io cosa ti dissi?
    andare contro i sardi vuol dire mettersi contro tutte le altre minoranze d'europa....et voilà.....

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226