User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Germania e Russia contro la guerra in Iraq

    IRAQ: MOSCA, 'INACCETTABILE' AZIONE MILITARE USA

    (RadioRadicale.it) - Il ministro degli esteri russo Igor Ivanov ha definito oggi ''inaccettabile'' un'azione militare americana contro l'Iraq.

    Ivanov, in dichiarazioni riportate dall'agenzia 'Interfax', ha detto che l'uso della forza contro Baghdad andrebbe ''contro le norme del diritto internazionale'' e aggraverebbe la situazione nel Golfo Persico e in Medio Oriente.
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Iraq: Schroeder, no ipotesi attacco non sarebbe atto difesa
    (ANSA) - BERLINO, 7 AGO - Il cancelliere Schroeder torna a respingere l'ipotesi di una partecipazione della Germania a un attacco militare Usa all'Iraq. Secondo il cancelliere tedesco l'azione militare non verrebbe interpretata come un atto di difesa e 'potrebbe distruggere l'alleanza internazionale contro il terrore'. Il 'Medio Oriente - ha proseguito - ha bisogno di una nuova pace, non di una nuova guerra', a 'questo obbiettivo deve essere vincolata la nostra politica'.
    2002-08-07 - 11:25:00
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Londra, appello delle Chiese contro un intervento armato

    La maggioranza dei cittadini britannici è contraria a partecipare all’operazione militare


    LONDRA - Sale la pressione sul governo britannico perché non si allinei all’eventuale scelta americana di attaccare l'Iraq. Religiosi di primo piano si sono uniti ieri in un fronte compatto agli ex alti ufficiali e politici, che hanno alzato negli ultimi giorni un fuoco di sbarramento contro la possibilità che Tony Blair scelga anche questa volta di stare «spalla a spalla» con il presidente statunitense George Bush.
    A Downing Street è stata consegnata una petizione di prelati, teologi e uomini di fede: il documento porta 2.500 firme dei maggiori esponenti delle Chiese anglicana e cattolica, a cominciare da Rowan Williams, il prossimo arcivescovo di Canterbury, massima autorità della Chiesa anglicana. L'iniziativa è stata coordinata dal gruppo pacifista Pax Christi, che ha definito «immorale e illegittima» un'azione contro l'Iraq.
    L'iniziativa di Pax Christi ha ricevuto un sostegno vastissimo all'interno della comunità cristiana, coinvolgendo gruppi diversi fra loro in uno slancio che non trova confronti da molti anni e che nei richiami a Blair e al suo governo vede concordi vaste aree della società britannica. Secondo gli ultimi sondaggi la maggioranza dei cittadini, il 52 per cento, è contraria a un attacco all’Iraq, appoggiato invece soltanto dal 34 per cento della popolazione.
    Per questo hanno trovato ampia risonanza le opinioni del generale Lord Bramall, ex capo di stato maggiore della Difesa, e del generale Michael Rose, ex comandante delle forze speciali SAS e delle forze Onu in Bosnia.
    I loro recenti richiami a evitare di lasciarsi intrappolare in una guerra totale, senza prima aver risolto il conflitto tra Israele e i palestinesi, sono stati ampiamente condivisi.
    Così come ha colpito che un ex ministro conservatore degli Esteri, Lord Hunt of Westwell, richiamasse Blair, ricordandogli la crisi di Suez del 1956, e sostenendo inoltre che in ogni caso qualsiasi intervento militare deve essere prima autorizzato dalle Nazioni Unite.
    Lo stesso suggerimento era arrivato al premier anche dal Foreign Office, secondo cui passare per l'Onu sarebbe l'unico modo per coinvolgere la Russia e i Paesi arabi moderati, in modo che allentino la loro opposizione ai progetti americani.

    R.E.
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Mosca, 16:21
    Ministro esteri russo: inaccettabile azione Usa contro Iraq

    Il ministro degli Esteri russo, Igor Ivanov, ha definito oggi "inaccettabile" un'azione militare statunitense contro l'Iraq. Secondo il capo della diplomazia russa, l'uso della forza contro Baghdad andrebbe "contro le norme del diritto internazionale". E, ha detto Ivanov in una dichiarazione all'agenzia Interfax, aggraverebbe la situazione nel Golfo Persico e in Medio Oriente.
    L'Iraq, intanto, ha chiesto a Londra di non appoggiare i piani statunitensi per un attacco militare. E l'ha fatto attraverso il rappresentante iracheno in Gran Bretagna, Mudhafar Amin.

    "Non c'è nessuno oltre la Gran Bretagna che intenda appoggiare gli Usa. Se la Gran Bretagna si rifiuterà di schierarsi a favore della guerra di Washington contro l'Iraq - ha aggiunto Amin - allora penso che l'amministrazione americana troverà molto difficile portare avanti i suoi piani". (red)
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sulla guerra è già polemica politica in Europa
    Soltanto Londra è con gli Usa, in Italia e Germania opposizione contro governo




    corrispondente da PARIGI

    In Italia l'opposizione chiede al governo di non partecipare a una nuova guerra contro l'Iraq. In Germania l'opposizione accusa il governo di non voler fare la guerra all'Iraq. In Francia il governo è in vacanza, ma la posizione è nota: dialogare con Baghdad. A Londra, dove tutti sono d'accordo per la guerra, scendono in campo 2500 religiosi (in testa l'arcivescovo di Canterbury) a chiedere la pace. A Bruxelles, invece, non si dice niente. L'Europa abborda in ordine sparso la nuova campagna contro l'Iraq di Saddam Hussein, il quale certamente sa di poter giocare su un avversario non monolitico, e da Londra arrivano notizie di continue divisioni anche nel fronte dell'opposizione irachena in esilio tra sciiti, sunniti e curdi. Tuttavia tutti riconoscono che «mai come questa volta inglesi e americani ci hanno dimostrato tanto impegno nel rovesciare Saddam», ha detto Hamid al-Bayati, rappresentante del Consiglio supremo della rivoluzione islamica. E sarà per questo che mai come questa volta tanti religiosi britannici (anglicani e cattolici) hanno aderito all'iniziativa di Pax Christi indirizzata a Downing Street. Nel documento inviato a Tony Blair l'ipotesi di un attacco all'Iraq viene definita «immorale e illegale». La questione Baghdad è invece diventata argomento di campagna elettorale in Germania. Ne ha parlato alla sua prima uscita, ad Hannover, il cancelliere Schroeder: «Chi pensa a un intervento dovrebbe riflettere sulle conseguenze politiche ed economiche. L'economia mondiale è in grado di sopportare questo carico?». E poi c'è la questione palestinese: «Parlare di intervento senza un concerto con quel che accada a Gerusalemme, sarebbe un errore». Per queste dichiarazioni Wolfgang Schaeuble, ex presidente della Cdu e responsabile di Esteri e Sicurezza per l'équipe di Edmund Stoiber, lo sfidante di Schroeder, ha accusato l´ Spd: «E' una posizione irresponsabile che rischia di isolare la Germania. Per interessi elettorali, il Cancelliere prende persino le distanze dall'Onu». Ma anche l'ex ministro degli Esteri Genscher, liberale, ha invitato Schroeder a fare una dichiarazione in Parlamento prima delle elezioni del 22 settembre. La Francia è contraria all'intervento in Iraq («Non posso nemmeno immaginarlo», ha detto qualche giorno fa Chirac), manovra i suoi diplomatici all'Onu e, per esempio, con Russia e Cina ha respinto la risoluzione 1284 che fissa le condizioni del ritorno degli ispettori a Baghdad. «Comprendiamo l'inquietudine degli americani - ha detto il ministro degli Esteri de Villepin - ma bisogna tener conto delle esigenze umanitarie nei confronti della popolazione irachena, delle ragioni di sicurezza della regione e della necessità di conservare l'unità dell'Iraq che è un elemento importante per tutto il Medio Oriente". Dunque: dialogo. In Italia ha parlato il direttore della Radio Vaticana, padre Borgomeo, per dire che non ci può essere lotta al terrorismo dimenticando "giustizia e dignità dei popoli». E l'opposizione ha attaccato il governo: «Il silenzio del governo italiano è colpevole e preoccupante - ha detto Rosy Bindi - e rivela l'incapacità di Berlusconi di impostare una strategia di pace credibile sul Medio Oriente. Il centro sinistra deve opporsi con fermezza a ogni ipotesi di nuova offensiva militare».
    Cesare Martinetti
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Dunque:
    Russia contraria
    Cina contraria
    Francia non si sà ma sembra contraria
    Germania contraria
    Inglesi contrari
    Vaticano contrario
    ...come ha detto Ivanov:" l'amministrazione americana troverà molto difficile portare avanti i suoi piani".


    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ...almeno che non dichiari guerra unilateralmente ed in qst. caso si tratterebbe di una guerra senza il consenso dell'ONU ,infatti i membri permanenti con possibilità di veto sono:
    Russia contraria
    Cina contraria
    GB governo favorevole ma popolo contrario
    Francia idem
    Usa favorevole
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Washington, 17:12
    Arabia Saudita non concederà basi a Usa per attacco Iraq

    L'Arabia Saudita non concederà le sue basi e il suo territorio per un eventuale azione militare degli Stati Uniti contro l'Iraq. La decisione è stata ribadita dal ministro degli Esteri, principe Said, nel corso di un'intervista alla Associated Press.
    Riad si oppone ad operazioni militari Usa contro Baghdad "perché riteniamo - ha detto il ministro - che non siano necessarie, specie adesso che l'Iraq si sta muovendo nella direzione della attuazione delle risoluzioni dell'Onu". Per questo, ha aggiunto, "abbiamo detto all'America che non desideriano che il nostro territorio sia usato" per qualsiasi tipo di attacco contro l'Iraq.

    I sauditi ritengono che un mutamento di regime a Baghdad "debba venire dal popolo iarcheno" e non dall'esterno. Durante la guerra del 1991 contro l'Iraq, che aveva invaso il Kuwait, il suolo saudita era diventato il centro delle operazioni militari della coalizione occidentale. (red)
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Arabia Saudita conferma: non dara' suolo per attacco contro Iraq

    ROMA - L'Arabia Saudita ha fatto giungere piu' volte agli Stati Uniti il messaggio che una eventuale invasione dell'Iraq non potra' utilizzare il suolo saudita, ha ribadito in una intervista alla Associated Press il ministro degli esteri Principe Said. L'Arabia Saudita si oppone ad operazioni militari Usa contro l'Iraq ''perche' riteniamo che non siano necessarie, specie adesso che l'Iraq si sta muovendo nella direzione della attuazione delle risoluzioni dell'Onu'', ha detto il ministro.
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  10. #10
    Totila
    Ospite

    Predefinito

    Scusami, Wehr, ma è stato più forte di me...C'è una comunità che appoggerà l'intervento USA.
    Si tratta di....(omissis). Dicono che sono pronti a partire e a sacrificarsi in massa per gli USA. Speriamo

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 59
    Ultimo Messaggio: 19-10-07, 21:29
  2. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 13-09-07, 12:51
  3. Iraq: Russia, guerra Usa potra' essere sanzionata da Onu
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 08-03-03, 13:22
  4. Germania: 86% contro la guerra
    Di brunik nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 07-03-03, 12:30
  5. Russia e Cina: no ad azione militare contro l'Iraq
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 15-09-02, 04:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226