User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 25
  1. #1
    Oli
    Oli è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    24 Mar 2002
    Località
    Leno BS
    Messaggi
    32,487
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Il mio rapporto con Dio e quello ke la Chiesa mi offre

    Ora vi propongo una questione un po' lunga ke da sempre mi mette nettamente contro certi atteggiamenti della gerarkia clericale, ke io assolutamente nn sopporto.

    Si tratta di una cosa fondamentale, del mio rapporto con Dio.

    Io mi kiedo: ki è Dio, perkè mi ha creato?

    La prima risposta ke mi viene è ke Dio è amore, mi ha messo qui perkè mi ama.

    Allora perkè i Cristiani si inginokkiano davanti a lui?

    Ke senso ha, se lui mi ha creato x amore certamente nn intendeva creare un esserino inferiore ke si inginokki di fronte a lui sminuendosi e dicendo in continuazione quanto è misero e inferiore.

    Io se fossi in Dio mi offenderei moltissimo, sarebbe come una bestemmia. Lui ci ha detto di averci creato a sua immagine e somiglianza, e ogni Padre quanto mette in cantiere un figlio, vuole ke egli sia eccellente, ottimo, migliore di sè stesso.

    Se noi diciamo continuaiamo a kiedere pietà (di kè? quando mai un figlio kiede pietà al suo Padre?)

    Il continuare a riconoscere la propria miseria, implicita il riconoscimento di essere inferiori, malriusciti, imperfetti, quindi incolpiamo ki c ha progettato di avere creato una creatura di scarsa qualità, quindi di avere fatto un cattivo lavoro. E' QUESTA LA BESTEMMIA.
    Qual'è il Padre ke vuole un figlio inferiore a sè stesso?

    E se noi, ke siamo cattivi, vogliamo ciò dai nostri figli a maggior ragione Dio, ke è amore vuole ke noi siamo eccellenti.
    X questo ritengo inutile inginokkiarmi davanti a Dio, io lo vedo come Padre e vedo Gesù come un amico, sono assolutamente certo ke è questo ke anke lui vuole da me, nn vuole certo vedere una massa di gente inginokkiata a pregare e a ripetere in continuazione "quanto 6 grande" "quanto 6 bello" "quanto 6 misericordioso" "quanto 6 superiore", no, io se fossi in un Padre ke vede il figlio comportarsi così sarei molto turbato, penserei di avere sbagliato qualcosa nella progettazione.

    Nn sopporto quando si dice "Signore pietà, Cristo pietà", lo trovo disgustoso. Un figlio ke parla così ad un padre ke lo ama è ingiurioso, mi pare una bestemmia. Io nn lo dico mai.

    Stamattina a Messa alla fine, prima della benedizione il prete (uno ke nn ho mai visto) ha detto testualmente "kiniamo il capo x la benedizione solenne". COME, KINIAMO IL CAPO??? MA 6 PAZZO, IO NN KINO PROPRIO UN CAZZO!!!!

    CI MANKEREBBE ALTRO, qual'è quell'amico, ke da la vita x un altro amico, ke vorrebbe vedere lo stesso amico prostrarsi davanti a sè?!?!?

    E se noi, ke siamo cattivi, la pensiamo così, a maggior ragione Gesù, ke è immensamente + buono di noi, nn può ke pensarla così anke lui.

    Cavolo, abbiamo una religione ke predica il perdono, l'amore, la fratellanza, e noi rivolgiamo a Dio un trattamento del tutto diverso, a mio giudizio molto pagano, inutile, addirittura anticristiamo.

    Mettiamoci + semplicità, insomma, amiamo e basta. In fondo questo è il succo del cristianesimo, l'amore x il prossimo e x Dio (amore reciproco ovviamente), senza segni esteriori quali la commiserazione e lo sminuirsi, secondo me nettamente anticristiani.

    P.S. Secondo me la Madonna sghignazza quando sente le litanie ke insistono a dire "ma quanto 6 buona" " ma quento 6 bella" "ma quanto 6 brava" "ma quanto 6 misericordiosa" " ma quanto 6 pura" " ma quanto 6 magnanima" "ma quanto 6 benedetta".

    Insomma, se una persona mi dicesse così penserei seriamente ke mi sta prendendo x il c..o

    Ora sapete conoscete uno dei cardini del mio dissenso verso la gerarkia (in particolare i Vescovi, ke trovo odiosi in media), ecco perkè mi piace frequentare i gruppi di preghiera, gli unici dove si riesce a pregare, a discutere, con preti semplici, alla mano, a diretto contatto con il Signore.

    Lì si riesco a sentire la sua presenza, la sua forza, il suo amore. E' bellissimo e semplice, puro, ecco tutto. In fondo la mia religione è questo, amore e basta......
    There are only 10 types of people in the world: those who understand binary and those who don't

    http://openflights.org/banner/f.pier.png

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Oli
    Oli è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    24 Mar 2002
    Località
    Leno BS
    Messaggi
    32,487
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sono molto deluso del fatto ke questo thread nn abbia avuto nessuna risposta, davvero molto deluso.
    There are only 10 types of people in the world: those who understand binary and those who don't

    http://openflights.org/banner/f.pier.png

  3. #3
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    24 Aug 2009
    Messaggi
    5,382
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Chi impara a credere impara a inginocchiarsi

    Allora perkè i Cristiani si inginokkiano davanti a lui?
    In tanti al giorno d'oggi provano a convincerci che non bisogna più inginocchiarsi, e a supporto di questa loro convinzione portano delle stravagnati teorie che servono spesso solamente a nascondere l'indomabile superbia dell'uomo.
    L'atto di inginocchiarsi è un atto propriamente cristiano e non è, come molti vorrebbero far credere, una eredità di religioni e culture precedenti. Se proviamo a dare uno sguardo al passato ci accorgeremo che la civiltà greco-romana rifiutava il gesto di inginocchiarsi, si diceva infatti che questo atto era indegno dell'uomo libero della cultura greca. A testimonianza di ciò potremmo citare Plutarco e Teofrasto che qualificano l'inginocchiarsi come una sorta di superstizione, ma potremmo anche citare la "Retorica" di Aristotele dove l'atto di inginocchiarsi viene definito come un atteggiamento barbarico.
    Dunque se l'inginocchiarsi non è una eredità di religioni e culture precedenti dobbiamo affermare che l'inginocchiarsi è un atteggiamento proprio della religione e della cultura cristiana.
    A sostenere questa affermazione c'è la Bibbia, dove troviamo ben 59 riferimenti a questo atto solamente nel nuovo testamento. 24 di questi 59 riferimenti si trovano nel libreo dell'Apocalisse il libro che è modello e criterio per la liturgia della Chiesa.
    Per gli ebrei le ginocchia erano simbolo di forza; dunque il piegare le ginocchia significava piegare la propria forza a colui da cui si è ricevuta.
    L'antico testamento è disseminato di riferimenti a questo gesto: ricordiamo Salomone che "si inginocchiò davanti a tutta l'assemblea di Israele" (2Cr 6,3), Esdra che fece questo gesto per la preghiera della sera (Esdra 9,5) e ancora il salmo 22, il grande salmo della Passione, che si conclude con la promessa: "davanti a lui si piegheranno tutti i potenti della terra, davanti a lui si prostreranno quanti dormono sotto terra".
    Nel nuovo testamento gli Atti degli apostoli ci raccontano la preghiera in ginocchio di san Pietro (9,40) di san Paolo (20,36) di tutta la comunità cristiana (21,5), e in particolare di Santo Stefano il protomartire che in ginocchio fece sua la preghiera di Gesù sulla croce: "Signore non imputare loro questo peccato" (At 7,60).
    Ma non c'è dubbio che il nostro riferimento principale resta Gesù che pregò in ginocchio sul monte degli Ulivi in quella che è la preghiera introduttiva della Passione.
    A proposito il card. Ratzinger osservò giustamente che " l'inginocchiarsi no è solo un gesto cristiano, è un gesto cristologico. Troviamo conferma di ciò nel grande inno cristologico di Fil 2,6-11 , dove tutti vengono invitati a piegare le loro ginocchia davanti a colui che pur essendo di natura divina non esitò a immolarsi per noi, e a immolarsi nel modo più vergognoso, sulla croce.
    Inginocchiarsi ai piedi del Signore crocifisso è un atto di profonda umiltà verso colui che è simbolo di umiltà e mansuetudine.
    L'espressione greca con cui l'evangelista Luca indicava l'inginocchiarsi dei cristiani (theis ta gonata) è sconosciuta al greco classico proprio come al giorno d'oggi l'inginocchiarsi è estraneo alla cultura moderna. Forse è un sintomo di una cultura che si allontana dalla Fede. Forse è anche per questo che il card. Ratzinger ci dice che "chi impara a credere impara a inginocchiarsi".
    E forse la via giusta è proprio in questo gesto caratteristico della fede dei semplici, anziani e bambini in primis, che si contrappone ai cuori pieni di orgoglio che forse hanno dimenticato le parole di Gesù: "chiunque diventerà piccolo come questo bambino, sarà il più grande nel regno dei cieli" (Mt 18,4).

  4. #4
    Oli
    Oli è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    24 Mar 2002
    Località
    Leno BS
    Messaggi
    32,487
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Inginocchiarsi ai piedi del Signore crocifisso è un atto di profonda umiltà verso colui che è simbolo di umiltà e mansuetudine.
    Vero, proprio x questo n lo faccio, nessun padre vuole l'umiltò da aprte dei propri figli, figuriamoci Dio, ke è al d sopra di queste cose, d questi simboli umani d sottomissione.
    There are only 10 types of people in the world: those who understand binary and those who don't

    http://openflights.org/banner/f.pier.png

  5. #5
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    24 Aug 2009
    Messaggi
    5,382
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Il desiderio di essere alla pari con Dio forse è il più grande peccato dell'uomo. Il libro della Genesi ci ricorda che "la caduta" avvenne proprio per questo desiderio dell'uomo di essere "come Dio". Un desiderio irresistibile di "glorificare" il proprio io sta nel cuore degli uomini, infatti il peccato non è altro che un atto di egoismo. Nostro Signore Gesù Cristo conoscendo il cuore degli uomini non esitò a dire: imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per le vostre anime (Mt 11,29).
    Per amare bisogna avere il cuore pieno di umiltà. Il buon Dio ci ha amati per primo, e si è umiliato per primo lasciando che suo Figlio, pur essendo di natura divina, si lasciasse uccidere per amore nel modo più infamante, attraverso il servile supplicium della croce.
    E noi cosa facciamo davanti a tutto questo? Chiediamo di essere alla pari. Che stoltezza! Il nostro orgoglio ci fa anche dimenticare le parole di Nostro Signore riportate da San Giovanni nel capitolo 14: Se mi amate, osserverete i miei comandamenti. (...) Chi accoglie i miei comandamenti e li osserva, questi mi ama. Chi mi ama sarà amato dal Padre mio e anch'io lo amerò e mi manifesterò a lui.

  6. #6
    Oli
    Oli è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    24 Mar 2002
    Località
    Leno BS
    Messaggi
    32,487
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Lepanto
    Il desiderio di essere alla pari con Dio forse è il più grande peccato dell'uomo. Il libro della Genesi ci ricorda che "la caduta" avvenne proprio per questo desiderio dell'uomo di essere "come Dio". Un desiderio irresistibile di "glorificare" il proprio io sta nel cuore degli uomini, infatti il peccato non è altro che un atto di egoismo. Nostro Signore Gesù Cristo conoscendo il cuore degli uomini non esitò a dire: imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per le vostre anime (Mt 11,29).
    Per amare bisogna avere il cuore pieno di umiltà. Il buon Dio ci ha amati per primo, e si è umiliato per primo lasciando che suo Figlio, pur essendo di natura divina, si lasciasse uccidere per amore nel modo più infamante, attraverso il servile supplicium della croce.
    E noi cosa facciamo davanti a tutto questo? Chiediamo di essere alla pari. Che stoltezza! Il nostro orgoglio ci fa anche dimenticare le parole di Nostro Signore riportate da San Giovanni nel capitolo 14: Se mi amate, osserverete i miei comandamenti. (...) Chi accoglie i miei comandamenti e li osserva, questi mi ama. Chi mi ama sarà amato dal Padre mio e anch'io lo amerò e mi manifesterò a lui.
    Io nn kiedo di essere pari a Dio, sto solo facendo una considerazione:

    Un uomo qualunque, con tutte le sue debolezze e cattiverie vuole ke il proprio figlio sia giusto, sia migliore di sè stesso, questo è certo, e questo lo vuole un uomo, debole essere.

    Dio, ke è immensamente + giusto e buono di noi, suoi figli, cosa vuole da noi?

    Una marea di gente inginokkiata a umiliarsi???

    Oppure persone con un po' di dignità?
    There are only 10 types of people in the world: those who understand binary and those who don't

    http://openflights.org/banner/f.pier.png

  7. #7
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    24 Aug 2009
    Messaggi
    5,382
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Una marea di gente inginokkiata a umiliarsi???
    Perchè dovrebbe essere una cosa cattiva umiliarsi, quando si è davanti a colui che pur essendo di natura divina morì nudo e insultato sulla croce?

  8. #8
    Oli
    Oli è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    24 Mar 2002
    Località
    Leno BS
    Messaggi
    32,487
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Lepanto


    Perchè dovrebbe essere una cosa cattiva umiliarsi, quando si è davanti a colui che pur essendo di natura divina morì nudo e insultato sulla croce?
    Tu nn credi ke sia mai successo ke un padre abbia sacrificato la propria vita x un figlio?

    Ke sia stato insultato, fino alla morte x un figlio?

    Tu credi ke quel padre, umano, avrebbe piacere di vedereil figlio umiliarsi?

    Insomma, io vedo Dio come amore, Gesù come fratello, un sentimento puro, genuino.

    Perkè deve entrare in gioco la parola "umiliazione"?

    X quale motivo?

    Dio è al d sopra di qs cose, ke beneficio ottiene dalla nostra umiliazione?

    Se ciò servisse a qualcosa lo farei, ma a ke serve?

    In fondo ci ripetono sempre ke Dio è nostro Padre prima di tutto, io voglio bene a mio padre, ma mai mi umilierei di fronte a lui, n ne vedo il motivo.
    There are only 10 types of people in the world: those who understand binary and those who don't

    http://openflights.org/banner/f.pier.png

  9. #9
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    24 Aug 2009
    Messaggi
    5,382
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Quando penso all'atto di inginocchiarsi penso sempre alla liturgia del Venerdì santo quando ci inginocchiamo e baciamo il Crocifisso. Non l'ho mai sentita come un'umiliazione negativa ma come un'atto d'amore verso colui che ci ha redenti.

  10. #10
    Oli
    Oli è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    24 Mar 2002
    Località
    Leno BS
    Messaggi
    32,487
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Lepanto
    Quando penso all'atto di inginocchiarsi penso sempre alla liturgia del Venerdì santo quando ci inginocchiamo e baciamo il Crocifisso. Non l'ho mai sentita come un'umiliazione negativa ma come un'atto d'amore verso colui che ci ha redenti.
    Io finora c sono sempre andato a quella liturgia, ma sono anni ke nn bacio + il crocifisso, mi pare solo un atto esteriore ke nn mi piace affatto.

    Io una statua nn la bacio volentieri.

    Io nn bacio neppure mio padre, ciò nn significa ke nn gli voglia bene.
    There are only 10 types of people in the world: those who understand binary and those who don't

    http://openflights.org/banner/f.pier.png

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Rapporto tra Chiesa e potere
    Di Popolare nel forum Cattolici in Politica
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 13-04-10, 17:10
  2. BIOETICA: PAPA, CHIESA OFFRE UN'ETICA NON SOLO A CREDENTI
    Di E.Z.L.N. nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-01-10, 14:05
  3. Don Sciortino, la CEI e la Chiesa italiana nel rapporto col Governo
    Di UgoDePayens nel forum Cattolici in Politica
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 03-07-09, 19:11
  4. Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 03-05-09, 21:48
  5. Una Domanda Sul Rapporto Tra Chiesa Cattolica E Eventuale Rinato Stato Del Sud
    Di luigi maria op (POL) nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-07-08, 21:27

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226