User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Lega: Bossi, A Settembre Si Ritorna In Piazza

    (RadioRadicale.it) - A settembre la Lega ritorna ad essere non solo partito di governo ma anche partito di lotta. E' il programma lanciato ieri sera a Ponte di Legno alla festa del Carroccio da Umberto Bossi. "Quello che viene - ha annunciato il ministro delle riforme - sarà l'anno dei grandi cambiamenti. Ma io vedo che ci sono molte resistenze a cambiare e allora la Lega torna in piazza per sostenere le riforme e il cambiamento".

    Il primo appuntamento sarà a Venezia il 15 settembre: "Sette anni fa andammo lungo il Po fino a Venezia per dire che o si cambiava o noi ce ne andavamo. Da lì è partito il cambiamento perché poi c'è stata la Bicamerale che è vero che è fallita ma alcune idee, come la modifica del titolo quinto della Costituzione, sono andate avanti".

    "La Lega - ha aggiunto il suo leader - torna in piazza per cambiare ma, sia chiaro, senza violenza. Perché la piazza è un luogo importante per la democrazia". E a questo proposito, conversando con i giornalisti, ha riconosciuto anche a Sergio Cofferati e alla sinistra la legittimità di "conquistarsi" la piazza: "Noi ritorneremo in piazza per sostenere le riforme, loro avevano altri problemi da risolvere al loro interno e hanno utilizzato questa storia dell'articolo 18".

    Nella Casa delle Libertà non c'è alcuna crisi "la legislatura - ha assicurato - va avanti fino al termine".

    "Vedrete - ha anticipato Bossi - quante novità per le famiglie. Per esempio stiamo pensando di aumentare l'assegno di accompagnamento a tutte le famiglie che hanno in casa handicappati gravi. Non abbiamo bisogno neppure di Tremonti, sappiamo dove trovare i fondi".

    Modifica dei codici, legge sulla prostituzione, la devoluzione e il federalismo con il Senato delle Regioni e la nomina dei membri delle Regioni alla Corte Costituzionale: "Poi - ha detto Bossi elencando tutto ciò che è in programma - bisognerà discutere anche del presidenzialismo e della legge elettorale".

    Per l'aiuto ai paesi del terzo mondo ha proposto: "Dobbiamo seguire la strada Christus fiscus che ha sempre seguito la Chiesa, molto brava a raccogliere l'obolo e a ridistribuirlo". La proposta consiste nel consentire ai commercianti di vendere nei loro negozi prodotti che finanzino progetti a favore dei paesi poveri.

    "La Tobin tax - ha spiegato - è un progetto giacobino e irrealizzabile. Noi invece dobbiamo puntare sulla libertà di scelta dei cittadini di acquistare prodotti con uno sconto pari all'1% destinato ai paesi poveri. Poi Tremonti dovrà defiscalizzare questo 1%. Con la strada delle libertà credo che riusciremo".
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Bossi: a settembre ancora in piazza dice a Ponte di Legno; Il minist
    (ANSA) - PONTE DI LEGNO (BRESCIA), 16 AGO - Il ministro Bossi spiega che a settembre la Lega torna anche partito di lotta e che quello che viene sara' l'anno dei grandi cambiamenti Parlando alla Festa del Carroccio, sottolinea che 'ci sono molte resistenze a cambiare e allora la Lega torna in piazza per sostenere le riforme e il cambiamento'. Il primo appuntamento sara' a Venezia il 15 settembre. E sulla maggioranza spiega che nella Casa delle Liberta' non c'e' alcuna crisi: 'la legislatura va avanti fino al termine'. /RED
    16/08/2002 09:20
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Perplessità del ministro per le Riforme sull'avviso di garanzia immediato
    "Non è un progetto del governo, ma solo di un parlamentare"
    Bossi torna in piazza
    Lega di lotta e di governo
    Vanno allentati i vincoli del patto di stabilità
    "Allunghiamo i tempi di quattro-cinque anni"


    PONTE DI LEGNO - Stop all'avviso di garanzia a inizio indagini. Prostitute via dalle strade. Più elasticità nel rispetto del patto di stabilità tra i paesi dell'Unione Europea. E a settembre, per le riforme, tutti in piazza. Umberto Bossi è in vacanza, ma come è abituato a fare in agosto non è avaro di dichiarazioni.

    "Il prossimo anno - dice il leader leghista - sarà quello dei grandi cambiamenti, anche se vedo molte resistenze sulla strada delle riforme". E' per questo, per superare quelle che il ministro delle Riforme chiama le "resistenze al cambiamento", che la Lega tornerà ad essere un partito 'di lotta e di governo'.

    Bossi dà appuntamento al popolo leghista per il prossimo 15 settembre, a Venezia, dove "sette anni fa andammo seguendo il corso del Po, dicendo che o si cambiava o noi ce ne andavamo". Per il ministro delle Riforme la piazza "è un luogo importante per la democrazia", anche se le manifestazioni del Carroccio - secondo Bossi - sono assai diverse da quelle della Cgil e dell'Ulivo.

    - Pubblicità -

    "Noi ritorneremo in piazza per sostenere le riforme - spiega il leader leghista - loro lo hanno fatto perché dovevano risolvere problemi al loro interno e hanno utilizzato questa storia dell'articolo 18". La sfida dunque è lanciata, anche perchè non può essere casuale la scelta di convocare i militanti leghisti proprio il giorno successivo alla manifestazione indetta per il 14 settembre dal centrosinistra sui temi della giustizia e della libertà di informazione.

    A proposito di giustizia. Il leader della Lega frena sull'idea di modificare l'avviso di garanzia contenuta nel disegno di legge del deputato di Forza Italia Giancarlo Pittelli: "Il governo non c'entra - dice Bossi - è una cosa che ha presentato un parlamentare, sulla quale ho forti dubbi". Esitazioni che invece non ci sono per quanto riguarda la prostituzione, antico cavallo di battaglia del senatur. "Bisogna scegliere il male minore - spiega - e cioè far esercitare la prostituzione in privato e non sulle strade". Anche se, Bossi lo ammette, la sua proposta per creare veri e propri eros center nelle città incontra ancora l'opposizione di molti.

    Infine, l'economia, che dopo i dati su fisco e crescita ha turbato il sonno di ferragosto di molti ministri. Anche in questo caso, sembra dire Bossi, va scelto il male minore. E cioè "ottenere una maggiore flessibilità temporale nel rispetto del patto di stabilità". In altre parole il ministro delle Riforme sposa l'idea di allungare il ciclo di riferimento di 4 o 5 anni, "in modo da consentire una vera ripresa dell'economia". Se così non fosse - attacca Bossi - "sarebbe come se l'Europa ci legasse le mani dietro la schiena e ci mandasse a combattere contro i mercati internazionali".

    Il Bossi pensiero sui vincoli imposti dall'euro è dunque opposto a quello del presidente della Commissione europea Romano Prodi, secondo il quale proprio un allentamento di quei vincoli provocherebbe reazioni negative da parte dei mercati. "Il patto di stabilità non si tocca - ha ribadito ancora una volta ieri Prodi - perché abbiamo bisogno di regole".

    (16 agosto 2002)
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Bossi: "Niente crisi, arriviamo a fine legislatura"


    Da Ponte di Legno, il ministro per le Riforme rassicura il governo: "Si arriva fino alla fine della legislatura perché noi dobbiamo fare le riforme".


    BRESCIA - “Non c’è nessuna crisi nella maggioranza”. Da Ponte di Legno, tradizionale ritiro estivo del ministro per le riforme Umberto Bossi, arrivano parole distensive e rassicuranti per l’esecutivo, scosso negli ultimi giorni dalle polemiche sul decentramento della produzione Rai e sui conti pubblici, tanto preoccupanti da costringere ad aprire un serrato dibattito su una riforma del Patto di stabilità europeo.

    Il Senatùr, che giovedì sera interverrà alla festa della Lega, non solo nega che ci sia aria di crisi nel governo, ma si dice convinto che l’esecutivo arriverà senza scossoni al termine naturale della legislatura. “Nella coalizione - ha spiegato Bossi - c'è un rapporto forte perché c'è un progetto forte. Si arriva fino alla fine della legislatura perché noi dobbiamo fare le riforme''.

    Le riforme, quindi, come collante del patto stretto dalla Lega con Alleanza Nazionale e Forza Italia. ''Siamo impegnati – ha aggiunto Bossi - a fare tutto ciò che non è stato fatto dal dopoguerra ad oggi perché i furbacchioni non volevano cambiare nulla''. Bossi ha ricordato anche i principi ispiratori su cui è nata la Casa delle Liberta': ''Questa coalizione nasce per difendere il potere che viene dal basso contro i comunisti che, invece, difendono il potere che viene dall'alto. Loro volevano l'Europa dei tecnocrati”. Il che, nel Bossi-pensiero applicato all’economia, significa: “No all'uso strumentale della Borsa. No alla new economy di Clinton, che più che l'arte di moltiplicare la ricchezza appare l'arte di portare via i soldi ai risparmiatori''.

    Sfiorato anche l'argomento del Patto di stabilità, un vero tormentone estivo motivato dalla scarsa solidità dei conti di Italia, Francia e Germania rispetto ai vincoli imposti dai trattati istitutivi dell'Unione europea politica e monetaria. Proprio mentre Romano Prodi, presidente della Commissione Ue, rialnciava il suo "no" a qualsiasi progetto di modifica, Bossi era impegnato a gettare acqua sul fuoco: "Non lo so se è il caso di cambiare il Patto di stabilità - ha detto - sono certo però che bisogna avere molta saggezza, per capire che il problema è quello di ottenere la flessibilità politica per temporizzare in maniera differente, spostare in là di quei 4-5 anni i vincoli perchè le cose possano avvenire quando l'economia va bene".

    (15 AGOSTO 2002, ORE 18:20
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Il ministro per le Riforme da Ponte di Legno per la Festa del Carroccio
    Bossi: ''Sul ddl Pittelli mi sorgono dei dubbi''
    ''Non c'entrano ne' governo ne' partiti, e' la proposta di un parlamentare. Il 15 settembre la Lega in piazza per le riforme''

    Il ministro per le riforme istituzionali
    Umberto Bossi
    (foto Infophoto)








    Milano, 16 ago. (Adnkronos)- ''Ho letto qualcosa sui giornali e sinceramente non capisco come si possano inviare le informazioni di garanzia cosi'. Secondo me, in questa cosa il governo non c'entra e non c'entrano neppure i partiti. E' una cosa che ha presentato un parlamentare''. Lo ha detto il ministro per le riforme istituzionali, Umberto Bossi, alla festa del Carroccio a Ponte di Legno riferendosi alla proposta Pittelli di riforma del codice di procedura penale e, tra l'altro, anche della disciplina dell'avviso di garanzia. Per il leader della Lega, ''questa proposta fa venire onestamente dei dubbi. Si avverte uno che lo stai indagando? A naso mi sorgono dei dubbi''.
    Bossi e' tornato sulla polemica sui conti pubblici: ''Non so se il patto vada rivisto. Il problema e' ottenere la flessibilita', temporizzare in maniera differente, spostare piu' in la', di quattro o cinque anni, perche' le cose possono avvenire quando l'economia va meglio. Insomma serve saggezza''.
    Il leader della Lega, ricordando che ''gia' a Madrid, un mese e mezzo fa, il patto s'era allentato'', ha aggiunto che ''anche oggi serve maggior flessibilita', almeno finche' non c'e' un rilancio dell'economia. L'Italia si e' gia comportata meglio di altri paesi -ha proseguito il ministro- ad esempio il Portogallo e' andato oltre il rapporto previsto tra deficit e pil''.
    Bossi ha mandato poi un messaggio di pace alla coalizione di Governo dopo le polemiche dei giorni scorsi sul tema del decentramento della produzione Rai e sul patto di stabilita'. ''Non c'e' nessuna crisi. Nella coalizione c'e' un rapporto forte perche' c'e' un progetto forte -ha detto il leader della Lega- Si arriva fino alla fine della legislatura perche' noi dobbiamo fare le riforme''.
    ''Siamo impegnati a fare tutto cio' che non e' stato fatto dal dopoguerra ad oggi perche' i furbacchioni di prima non volevano cambiare nulla. Il Governo -insiste il leader leghista- sta andando verso un programma di grande cambiamento che sicuramente lascera' dei segni importanti perche' cambiera' il Paese. Quindi nessuna crisi''.
    Il ministro per la devolution ha sottolineato anche che l'accordo tra Lega, An e Forza Italia si basa anche sulla difesa di una certa economia: ''Se il potere viene dal basso anche l'economia deve venire dal basso. Quindi, no all'uso strumentale della Borsa, no alla new economy di Clinton che piu' che l'arte di moltiplicare la ricchezza -conclude- appare l'arte di portare via soldi ai risparmiatori''.
    Bossi ha lanciato un messagio al popolo leghista: ''La Lega e' pronta a tornare in piazza per sollecitare il cambiamento e sostenere le riforme. E' pronta a tornare ad essere partito di lotta oltre che di governo''.
    Il primo appuntamento sara' ''il 15 settembre a Venezia. E' da li' che parti' il cambiamento -ha spiegato il ministro- quando ci presentammo a dire che eravamo pronti ad andarcene; poi c'e stata la Bicamerale che, pur fallendo, qualcosa ha prodotto come per esempio la modifica del titolo quinto della Costituzione''.
    ''La piazza e' un luogo importante per la democrazia -ha aggiunto Bossi- e noi siamo pronti a tornare in piazza per il cambiamento''. E tra le riforme in cantiere Bossi ha citato ''il libro bianco del welfare, allo studio del ministro Maroni, la legge sulla prostituzione, ma soprattutto la devolution ed il federalsimo con il senato delle Regioni. Ma bisognera' anche discutere -ha detto- del presidenzialismo e della legge elettorale'.
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  6. #6
    Il Patriota
    Ospite

    Predefinito

    recuperare le ns tematiche storiche:
    -le tasse dei Popoli padano-alpini restino per il 70% nelle nazioni etniche di provenienza
    -confederazione sul "Modello Miglio" (con diritto di secessione)
    -tutela delle lingue autoctone
    -difesa delle ns tradizioni millenarie
    -lotta all'immigrazione extraeuropea
    -no all'Europa superstato
    -no al mondialismo
    -no all'islam
    -tutela della famiglia
    ...mese per mese alternare queste battaglie con gazebo, incontri, manifestazioni..ecc...

 

 

Discussioni Simili

  1. FN Palermo: Il CUIB CODREANU RITORNA A PRESIDIARE LA PIAZZA!
    Di Forzanovista nel forum Destra Radicale
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 19-09-06, 00:42
  2. Bossi ritorna in Veneto
    Di pensiero nel forum Padania!
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 12-09-05, 22:13
  3. Lega: Bossi, il federalismo lo conquistiamo in piazza
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 05-12-03, 19:12
  4. Treviso, la storia veneta ora ritorna “in piazza”
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 30-09-02, 18:26
  5. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 01-05-02, 00:34

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226