User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Interessante articolo

  1. #1
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Interessante articolo

    Diese Germanen...

    Un invito alla rilettura dei classici, per scoprire che...

    di Matteo Neri

    Poche settimane fa è riapparso in libreria un saggio sulla Germania dal titolo: Germania (a cura di Arno Mauersberger, Insel Verlag). Si tratta della traduzione di un libretto (appena 50 paginette in 46 capitoletti) che in Italia è stato per mesi un vero e proprio best-seller. Il titolo originale è De origine et situ Germanorum; la prima edizione è del 98. L’autore, Tacito, è noto ai più soprattutto per i suoi volumi di storia del principato romano e per una vita del suocero, Agricola, esemplare figura di console.
    Chi sono dunque codesti Germani di cui a Roma tutti parlano?

    Truces et caerulei oculi, rutilae comae, magna corpora... “Hanno, scrive Tacito, occhi azzurri e fieri, i capelli fulvi e grandi corporature”. La robustezza dei guerrieri germanici, la loro statura imponente, lo sguardo truce, avevano già colpito i centurioni di Cesare. In un’epoca in cui si combatteva ancora corpo a corpo, gli occhi svolgono un ruolo spesso decisivo: “In tutte le battaglie, conclude Tacito, gli occhi sono i primi ad essere vinti”. La forza e la resistenza dei Germani incutevano ai Romani un profondo timore. La robustezza delle loro membra si trasformerà, in epoca moderna, nella robustezza dei prodotti tedeschi (dai panni del Cinquecento alle auto attuali). E forse non è esagerato far risalire alle pagine di Cesare e di Tacito il mito del made in Germany.

    La cucina dei Germani è semplice e genuina: frutta selvatica, cacciagione fresca e latte rappreso (il nostro yogurt). Si mettono a tavola appena svegli, dopo essersi lavati con acqua calda. A differenza dei Romani, che preferiscono il vino, i Germani bevono un liquido ricavato dall’orzo o dal frumento fermentato: la birra. Mentre da noi chi si ubriaca non è ben visto, nella Germania è vero il contrario: “Consumare il giorno e la notte bevendo non è considerato da nessuno un’azione della quale vergognarsi”. Non meraviglia se spesso ci può scappare una rissa: “Come accade tra ubriachi, le risse sono frequenti”. I Germani non abitano in città come le nostre; non addossano un edificio all’altro come facciamo noi: vivono invece isolati e in modo sparso (colunt discreti ac diversi), lasciando tra una casa e l’altra uno spazio vuoto. E chiunque avrà guardato Amburgo dall’alto, avrà notato che ancora oggi è così.

    Tacito non nasconde la propria ammirazione per questo popolo sano, non ancora corrotto dalla civiltà. “Le donne vivono in una gelosa pudicitia, non lasciandosi corrompere dalle attrazioni degli spettacoli né dalle lusinghe dei banchetti”. I Germani non sono gente astuta né furba (gens non astuta nec callida), perciò hanno un animo schietto e genuino (ergo detecta et nuda omnium mens). Ma, soprattutto, i Germani non sanno mentire, non sanno, come noi latini, fingere (fingere nesciunt). La loro economia ha la fortuna di ignorare l’usuras e il fenus (il tasso d’interesse); lo stesso denaro, fonte di ogni vizio e di ogni male, pare lo abbiano conosciuto dai Romani: “Siamo stati noi ad insegnargli ad accettare il denaro”. Il corrompere come l’essere corrotti non è considerato un inevitabile tributo al proprio tempo, al saeculum. Perché nella Germania nessuno si ride dei vizi. Nemo illic vitia ridet.I Germani di Tacito sono tutto quello che gli stessi Romani erano una volta. Sono un exemplum, un modello, che lo storico dei fasti e nefasti dei vari Tiberio, Claudio e Nerone addita ai suoi contemporanei.

    Rileggendo Germania a duemila anni dalla sua apparizione, non ci si stupisce di quante cose siano cambiate, ma si rimane invece stupiti di quante cose sono rimaste immutate. I Germani, pardon, i Tedeschi, continuano a trincare birra e a consumare yogurt, a fare Frühstück, a costruire le loro casette con giardino e a passeggiare nelle selve, un altro modo di mostrare riverenza al bosco sacro in cui celebravano i loro culti; nel frattempo, l’Impero Romano, al cui tramonto essi non furono estranei, non c’è più; i Germani hanno imparato a bere vino, a prestare denaro e a far di conto con i tassi di interesse; hanno, ahimé, imparato anche a mentire e a fingere, si sono fatti furbi, e sulla pudicitia delle loro donne non c’è molto da scommettere. I Germani sono diventati come noi; non sono più quel popolo schietto, simile soltanto a se stesso (sinceram et tantum sui similem gentem), non contaminato da unioni con altri popoli, che Tacito conobbe ed esaltò. L’indomabile spirito di indipendenza, la famosa Germanorum libertas, che fino a ieri tanto filo da torcere ha dato ai nostri padri (tam diu Germania vincitur), è stato, anch’esso, piegato da questa impetuosa massificazione planetaria.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    lsu
    lsu è offline
    ora ltd poi lti
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    Siamo vivi. Siamo il popolo, la gente, che sopravvive a tutto. Nessuno può distruggerci. Nessuno può fermarci. Noi andiamo sempre avanti.
    Messaggi
    4,222
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Interessante articolo

    Originally posted by Dragonball
    Diese Germanen...

    Un invito alla rilettura dei classici, per scoprire che...

    ... I Germani sono diventati come noi; non sono più quel popolo schietto, simile soltanto a se stesso (sinceram et tantum sui similem gentem), non contaminato da unioni con altri popoli, che Tacito conobbe ed esaltò. ...
    Nei sei proprio sicuro?
    Questa è molto germanica e non mi pare imitata o imitabile
    http://www.motorrad.bmw.it/AziendaEv...ide_rossa1.jpg

    Non dirmi che hai una "mangiariso"...


 

 

Discussioni Simili

  1. Un articolo interessante...
    Di Hynkel nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 16-12-13, 15:23
  2. Un articolo interessante
    Di Paul Atreides nel forum Destra Radicale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 27-07-05, 23:34
  3. Un articolo interessante...
    Di Totila nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-11-04, 01:32
  4. Articolo interessante
    Di Lorenzo nel forum Politica Estera
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 23-04-04, 14:02
  5. Articolo interessante
    Di DD nel forum Destra Radicale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 28-05-02, 06:27

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226